• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4

Discussione: Come comportarsi...

  1. #1
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724

    Come comportarsi...

    Ciao a tutti... non vi chiedo una diagnosi, ma solo un consiglio su come fare se una persona con la quale si è a stretto contatto per motivi di lavoro si comporta in modo preoccupante.

    Ad esempio... se una persona che dal vivo è si schietta, ma anche un pò timida e sulle sue, si rivela tramite la scrittura (email) aggressiva ed estremamente volgare con persone alle quali dovrebbe portare rispetto (ad esempio dei professori)...
    Una persona insomma, che si lega in modo totalizzante ai suoi superiori (ma che non lega coi pari), e che non appena vede un segno di distacco da parte di questi li insulta e fa scenate di gelosia (immotivata, esagerata, molesta) tramite le email e li trasforma da divinità in esseri diabolici creando loro non pochi problemi e imbarazzi.

    Immagino che un'idea l'abbiamo tutti su quale possa essere il suo problema ma non è questo il punto. Il punto è: come comportarsi?
    E'bene evitare di rimanere soli con questa persona ad esempio? Cosa dirle? Come fare a sapere se ha avuto problemi in precedenza? Come si fa si sbaglia... però se le si devono affidare incarichi di responsabilità bisogna avere un'idea e poi nessuno vuole mettersi nei guai
    Ultima modifica di Ember : 16-05-2008 alle ore 02.45.22
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  2. #2
    Partecipante Affezionato L'avatar di bluandblu
    Data registrazione
    28-11-2007
    Messaggi
    102

    Riferimento: Come comportarsi...

    Ciao Ember
    certo non è facile avere a che fare con una persona che manifesta questo tipo di comportamenti...
    secondo me, molto dipende da cosa si deve fare con questa persona e
    dall' obiettivo che ci si prefigge: se l'obiettivo è darle una mano e se le condizioni lo consentono, allora si potrebbe provare a parlarle tentando di farle comprendere che il suo modo di fare (email aggressive ecc.) è un modo ovviamente scorretto per avvicinare a sé le persone che secondo lei si stanno allontanando..aggredire per scoraggiare l'allontanamento...
    ma in genere questo tipo di tentativi è abbastanza inutile, almeno così ho riscontrato nella mia esperienza...intendo dire che le persone che si comportano come la persona di cui ci parli hanno problemi enormi che certo non si risolvono con una chiacchierata ma con un aiuto sistematico e professionale...
    io eviterei di rimanerci da sola: va bene aiutare l'altro ma non bisogna dimenticarsi di tutelarsi; neanche le affiderei incarichi di responsabilità perché implicano anche il sapersi relazionare e va da sé che il comportamento di questa persona creerà senz'altro problemi agli altri e all'attività in sé.
    Comunque mi sembra che al di là di eventuali azioni future, al momento questa persona debba essere contenuta invitandola in modo gentile, ma molto fermo, all'osservanza dei canoni minimi di civiltà e di rispetto per gli altri.

    Ciao
    B&B

  3. #3
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724

    Riferimento: Come comportarsi...

    Sono d'accordo... è un grande problema infatti il fatto che i suoi superiori siano preoccupati che abbia reazioni "strane" e imbarazzanti con personaggi ancora più importanti nel loro campo, coi quali viene a contatto grazie al proprio lavoro.

    Credo anche io le serva un aiuto professionale ma non penso che il consiglio debba venire dall'ambiente lavorativo (sarebbe molto doloroso no?)... magari dalla famiglia, non so.

    Come giustifichi la differenza tra vita reale e virtuale? Io sono certo meno timida per iscritto ma una cosa del genere è irreale, anche inquietante...
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  4. #4
    Partecipante Affezionato L'avatar di bluandblu
    Data registrazione
    28-11-2007
    Messaggi
    102

    Riferimento: Come comportarsi...

    sì, penso anch'io che il consiglio, proveniente dall'ambito lavorativo, di rivolgersi ad uno psicoterapeuta non sarebbe accettato ma molto probabilmente sarebbe vissuto come una sorta di ulteriore attacco e disconferma affettiva e anch'io penso che un consiglio di questo genere le debba arrivare da qualcuno che la persona in questione senta vicino e non ostile...

    non saprei come giustificare pienamente la discrepanza tra comportamento reale e virtuale, credo comunque che lo schermo del computer faccia sentire protetti contribuendo alla manifestazione di comportamenti a volte estremi rispetto a quelli che si hanno nella realtà e allora secondo me dipende dal livello da cui si parte, ad esempio, una persona con una carica aggressiva che normalmente riesce a controllare potrebbe lasciarsi andare ad un'aggressività molto più manifesta, ma la carica di aggressività espressa secondo me dipende dal livello di aggressività, frustrazione, risentimento ecc. che la persona ha a livello di base dentro di sé.

    Ciao
    B&B

Privacy Policy