• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 5 di 5
  1. #1
    Partecipante Esperto L'avatar di lucciolina
    Data registrazione
    17-01-2005
    Residenza
    Provincia di Como
    Messaggi
    327

    Fare formazione nei Nidi

    Ciao a tutti,
    volevo condividere con voi un'esperienza molto bella e formativa che mi è capitato di svolgere quest'anno, la formazione alle educatrici di un nido.
    Qualcuno di voi ha fatto questa esperienza?
    Dopo un anno intenso di preparazione personale e di pratica mi sono detta che potrei riadattare gli stessi corsi e proporli ad altri nidi, secondo voi ne vale la pena? è sempre difficile muoversi da soli...
    Qualcuno sa dove posso reperire l'elenco dei nidi comunali e privati? c'è un sito?
    A chi posso indirizzare il programma del corso? direttamente al nido/al referente educativo oppure al comune (se è comunale)? nel programma devo essere molto precisa ed indicare anche i costi oppure rimandare al loro contatto, se ci sarà?
    Qualsiasi informazione che potrete darmi sarà sicuramente utile.
    Se qualcuno vuole raccontarmi la propria esperienza, ben venga, sono tuttìocchi.
    ciao

  2. #2
    Moderatore OPS L'avatar di Dasavivi
    Data registrazione
    13-10-2005
    Residenza
    Genova
    Messaggi
    3,717
    Blog Entries
    10

    Riferimento: Fare formazione nei Nidi

    E' molto interessante la tua esperienza lucciolina!
    Beh, secondo me dovresti provare a reperire tutti i nominativi degli asili o degli spazi famiglia della tua citta e cominciare a proporre il corso...Penso che basti una semplice ricerca sul sito del tuo comune oppure sul sito delle pagine gialle (cercando "nidi privati").

    Vuoi raccontarci brevemente cosa hai proposto alle educatrici e come ti sei preparata a questo intervento, perche anche a me interesserebbe imparare!! grazie mille

  3. #3
    Partecipante Esperto L'avatar di lucciolina
    Data registrazione
    17-01-2005
    Residenza
    Provincia di Como
    Messaggi
    327

    Riferimento: Fare formazione nei Nidi

    Ciao, grazie per l'interessamento!
    Mi è stato proposto di preparare un corso sulla comunicazione tra educatrici e genitori di circa 30 ore; la prima parte riguardava gli elementi della comunicazione (linguaggi, disturbi alla comunicazione, stili comunicativi...), nella seconda mi sono soffermata sui diversi ruoli educatori e genitori e sulle loro emozioni nell'incontro con l'altro; infine hoaffrontato alcune situaizoni problematiche, come l'incontro con il genitore straniero ed il genitore di un bamibio disabile.
    Ho proposto sia parti teoriche che pratiche (soprattutto simulazioni e lavori di gruppo); il gruppo delle partecipanti era abbastanza ristretto (meno di 20) quindi era possibile instaurare una buona relaizone formativa e svolgere delle esercitazioni poco caotiche.
    è stato un bell'impegno (preparrare le lezioni e tarare le esercitazioni di volta in volta), ma ce l'ho fatta...e mi sono anche divertita.
    Mi sono documentata da una parte sella comunicazione e dall'altra sul nido; ho inoltre preso spunto da manuali sulla formazione.
    tu ti sei mai occupata di formazione?

  4. #4
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: Fare formazione nei Nidi

    Citazione Originalmente inviato da lucciolina Visualizza messaggio
    A chi posso indirizzare il programma del corso? direttamente al nido/al referente educativo oppure al comune (se è comunale)? nel programma devo essere molto precisa ed indicare anche i costi oppure rimandare al loro contatto, se ci sarà?
    Non ho esperienza dei servizi educativi della Lombardia, ma penso che la situazione (e le procedure) non debbano essere molto diverse da quelle (che conosco bene) della Regione Emilia Romagna.

    Io, personalmente, non mi riferirei direttamente ai servizi, a meno che non avessi degli agganci personali con qualcuno che lavora dentro gli stessi e fossi sicuro di non urtare, in questo modo, la suscettibilità di chi coordina il servizio.
    Non mi riferirei, neppure, genericamente al Comune (agli Uffici), in quanto, di solito, gli uffici non gestiscono la parte educativo-didattica.
    ll rischio, in entrambi i casi, sarebbe quello di suscitare, preventivamente, una "levata di scudi" da parte di chi coordina pedagogicamente il servizio (che potrebbe sentirsi scavalcato).
    Immagino che ciascun nido (sicuramente i pubblici, in una regione con una lunga tradizione di servizi educativi come la Lombardia) abbia dei referenti pedagogici (coordinatori pedagogici o figure simili).
    Mi informerei e chiederei un colloquio, per presentare la mia proposta, evidenziando gli elementi che la rendono utile ed appetibile nel contesto locale.
    Al massimo, possono dirti che hanno già programmato l'impianto formativo per l'anno successivo (di solito, un impianto formativo serio si progetta entro la fine dell'anno scolastico precedente). In questo caso, lascerei, comunque, uno schema del progetto, rinviando il tutto all'anno successivo (ricordandomi, ovviamente, poi, di muovermi per tempo).

    Nel progetto, espliciterei: finalità e obiettivi (con attenzione ad evidenziare i motivi che rendono il corso interessante nella situazione specifica), modalità di realizzazione, possibilità o meno di trovare degli adattamenti, in relazione alle esigenze dello specifico contesto, modalità di riscontro deigli effetti 8risultati), etc.
    Sulla parte economica direi l'essenziale, dando tutti gli elementi necessari per la valutazione dei costi, ma evitando (anche graficamente) che questo aspetto balzi in primo piano. Il rischio è che assorba l'attenzione di chi legge distogliendola dalla proposta contenutistica.
    Starei, invece, molto attento a proporre non solo contenuti, ma ad esplicitare e a motivare (sinteticamente) le scelte metodologiche che intendo percorrere.

    In sintesi, in questi casi, ritengo che la bontà contenutistica del progetto non sia l'unica cosa che conta: serve molto la capacità di muoversi istituzionalmente, individuando in maniera pertinente gli interlocutori, di saper esplicitare le proprie metodologie di lavoro e di saper motivare, in maniera convincente, l'importanza della proposta (ciò è facilitato se si è in grado, attraverso contatti preliminari, di presentare la proposta formativa come possibile risposta ai bisogni formativi del contesto).

    Spero che queste riflessioni possano esserti utili.
    In bocca al lupo per il tuo progetto.


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

  5. #5
    Partecipante Esperto L'avatar di lucciolina
    Data registrazione
    17-01-2005
    Residenza
    Provincia di Como
    Messaggi
    327

    Riferimento: Fare formazione nei Nidi

    Grazie mille Hermes,
    sei stato molto gentile ed esauriente con i tuoi consigli.
    Li terrò ben presenti.
    grazie ancora

Privacy Policy