• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 15

Discussione: dilemma

  1. #1
    Ospite non registrato

    dilemma

    Se vi trovaste all'esame di stato con un titolo così, cosa fareste?

    "La psicologia e le sue applicazioni, nell'opinione pubblica, sono oggetto di pregiudizi ed eccessivi entusiasmi. Commentare criticamente sulla base della esperienza svolta in un settore specifico teorico e/o applicativo. "

  2. #2
    Francy
    Ospite non registrato
    per fortuna ancora non devo pensarci! cmq benvenuta!

    p.s. forse avresti dovuto postare nella stanza "Esame di stato"!!

  3. #3
    Ospite non registrato
    La risposta te la sei data da sola alla fine... bevici sopra



    Benvenuta cmq

  4. #4
    L'avatar di laura81
    Data registrazione
    11-10-2002
    Residenza
    Pavia
    Messaggi
    2,594
    Benvenuta!
    Per me l'esame di stato è ancora lontano ...
    "Non è bello ciò che è bellico ma è bello ciò che è pace!" *aniki docet*

    There are 10 kinds of people in the world; those that understand binary and those that don't.

    ... dai diamanti non nasce niente
    dal letame nascono i fior... (F. De Andrè)



  5. #5
    girasole.net
    Ospite non registrato
    be....io penso che.... insomma che.....

    si già.....penso che avrei fatto così!
    cmq ben venuta, vedrai qui troverai conforto

  6. #6
    Partecipante Esperto L'avatar di myssa
    Data registrazione
    10-05-2003
    Residenza
    Rozzano MI
    Messaggi
    339
    Semplicemente.... boh!
    La puntualità è la virtù di chi si annoia

    "Non fa scienza sanza lo ritener l'avere inteso" , Dante

    Se i soldi crescessero sugli alberi, a me capiterebbe un bonsai...

  7. #7
    Ospite non registrato
    mannaggia ........!!!! saluti

  8. #8
    Ospite non registrato
    Cara Giuliana,
    intanto benvenuta!!Anch'io sono una new entry!!
    Per quanto rigurda il titolo della prova, in effetti non è così semplice......
    L'unica cosa positiva, a mio avviso, è che l'argomento è decisamente molto generico e questo ti permette di "buttarci dentro" un pò quello che vuoi; a differenza di argomenti molto specifici e tecnici che o li conosci o non li conosci!!!

    Se mi viene in mente qualcosa di interessante.....te lo faccio sapere......

    In bocca al lupo!!

    Enrica

  9. #9
    Ospite non registrato
    Ti ringrazio davvero! Avevo pensato anch'io una cosa del genere, ma sai l'importante è anche raccogliere tutte le idee che ti vengono in mente in poco tempo. La prova stabilita dal Ministero è prevista in sette ore, ma a TS mettono solo due ore.... non ho capito perchè. Uno non fa in tempo nemmeno a pensare che sei già fuori tempo.

    Secondo te, l'attività psichica che rispecchia l'attività cerebrale è definibile come il "pensiero" no? La metodologia per indagare questa attività psichica è il colloquio a mio avviso (in clinica) secondo te?

    Grazie, a presto

  10. #10
    Ospite non registrato
    Ecco, queste si che sono domande tecniche!!!!
    Partiamo dalla seconda domanda:una delle metodologie per indagare l'attività psichica è sicuramente il colloquio clinico, ma non solo (vedi test psicodiagnostici, metodi di osservazione); a mio avviso il colloquio è senza dubbio la metodologia più efficace ma spesso è l'integrazione di varie metodologie a darti più informazioni.
    Per quanto riguarda la prima domanda, sono un pò indecisa....comunque credo che i pensieri siano dei processi mentali prodotti dalla nostra attività psichica che, non credo, si possa dire rispecchi l'attività cerebrale. L'attività psichica è qualcosa di più complesso. Per me i pensieri sono una parte della nostra attività psichica.
    Comunque siccome mi hai incuriosita, mi documento e poi ti faccio sapere.

    Ciao
    Enrica

  11. #11
    Ospite non registrato
    si, hai ragione, il pensiero è solo una delle attività psichiche. Non dimentichiamo che esistono però anche i bisogni psichici e non dimentichiamo nemmeno i processi cognitivi no??
    Grazie di cuore per il tuo interessamento. A presto

    Già che ci siamo: come definiresti una teoria e sue applicazioni in relazione con il tuo percorso formativo? Un'altra delle domande uffo che son state fatte

    Parte del mio percorso l'ho fatto in alcologia e, a mio avviso, l'intervento è stato quello cognitivo-comportamentale. Potrei partire specificando la teoria e poi andando in quella direzione. Tu cosa faresti?
    Un abbraccio

  12. #12
    Ospite non registrato
    Per quanto riguarda la mia esperienza in una comunità di recupero per tossicodipendenti, non ho molto da dirti: in queste comunità (e dico "queste" perchè credo siano realtà più o meno simili) non credo vengano utilizzate specifiche terapie, è una realtà molto poco strutturata a mio avviso. Infatti io, non in linea con questa filosofia (dove tutti fanno tutto, non c'è una distinzione di ruoli e figure professionali), me ne sono andata appena possibile.
    Per quanto riguarda la tua esperienza, direi che è una buona idea quella di partire dando alcune delucidazioni sulla teoria cognitivo-comportamentale e da qui collegarti alla tua esperienza personale.

    Buon lavoro!!!!!!

  13. #13
    Postatore Compulsivo
    Data registrazione
    08-12-2001
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    3,834
    ciao ragazze,

    scusate se vi interrompo, ma vorrei invitarvi a spostare la discussione nella stanza dedicata all'esame di stato: http://www.obiettivopsicologia.it/fo...?s=&forumid=20

    Lì, fra l'altro, potrete trovare molte più indicazioni ed avere molti più stimoli da altri colleghi

    un saluto,
    nicola

  14. #14
    Ospite non registrato
    OK,
    ci spoteremo nella stanza dell'esame di stato

  15. #15
    Prisca
    Ospite non registrato


    Tradotto per i comuni mortali cosa significa!!??

    CIAO!!

Privacy Policy