• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 23
  1. #1
    Partecipante
    Data registrazione
    07-03-2008
    Messaggi
    49

    psicoterapie: foresta orticello o altro?

    nell'immensità delle proposte formative post universitarie, a volte si ha l'impressione di trovarsi imbrigliati in una accozzaglia di iniziative che quasi in maniera centrifuga disloca lo studioso dai suoi stessi interessi; altre volte in vece in maniera stavolta centripeta si rimane stregati dall'unica direzione che magari incidentalmente ci è capitata davanti lungo il nostro tragitto, impedendoci di prendere in considerazione altre prospettive sostitutive o integrative delle precedenti! speriamo che a questo punto non si arrivi alla costituzione di scuole di specializzazione che ti specializzino nello scegliere la scuola di specializzazione!!ad maiora.

  2. #2
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    17-10-2007
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    79
    Citazione Originalmente inviato da lorenzomedici Visualizza messaggio
    nell'immensità delle proposte formative post universitarie, a volte si ha l'impressione di trovarsi imbrigliati in una accozzaglia di iniziative che quasi in maniera centrifuga disloca lo studioso dai suoi stessi interessi; altre volte in vece in maniera stavolta centripeta si rimane stregati dall'unica direzione che magari incidentalmente ci è capitata davanti lungo il nostro tragitto, impedendoci di prendere in considerazione altre prospettive sostitutive o integrative delle precedenti! speriamo che a questo punto non si arrivi alla costituzione di scuole di specializzazione che ti specializzino nello scegliere la scuola di specializzazione!!ad maiora.
    Caro LorenzoMedici (spero mi passarai la futile curiosità di sapere se è il tuo nome reale o piuttosto un tributo al 'de Medici, mecenate dell'omonima corte fiorentina),
    ti sono grato per questo interessante e importante quesito (posto tra l'altro in maniera pertinente e colta) che, a mio modo di vedere, apre ampi, quanto importanti, spunti di riflessione.
    Condivido la necessità di sviluppare una visione "critica" della straripante offerta formativa delle scuole di specializzazione post-universitarie, e mi preme in particolar modo con te sottolineare la gravità del rischio, che ormai si incontra con una frequenza impressionante tra i colleghi specializzandi e non, di quella "forza centripeta" cui facevi riferimento, che troppo spesso "scotomizza" prospettive sostitutive e integrative in favore di quella (spiace dirlo ma, come fai notare tu, troppo spesso incidentalmente) adottata, rendendola in maniera pericolosamente fuorviante l'unico "dogma" di riferimento nel confronto dialettico nella riflessione teorica e sulla pratica clinica .
    Nella speranza che la discussione abbia quanti più adepti possibili e questo 3d si imponga quasi quale snodo cruciale della riflessione di un forum sulle Psicoterapie, attendo i contributi di quanti sentono la stessa necessità "chiarificatrice".

    Un saluto e un grazie.
    Sergio

  3. #3
    Partecipante
    Data registrazione
    07-03-2008
    Messaggi
    49
    ma sono io a ringraziare te ! sono napoletano anch'io ma vivo a roma. e da buon napoletano mi chiamo ciro eheh. stammi bene.e continuiamo così...

  4. #4
    Partecipante
    Data registrazione
    07-03-2008
    Messaggi
    49

    Riferimento: psicoterapie: foresta orticello o altro?

    dall'interesse per questo thred sembra proprio che la psicoterapia sia un orticello dove la maggior parte dei professionisti della salute mentale coltivi le proprie ed esclusive verdure! Bisognerebbe guardare un pò di più oltre il proprio naso.....e , per quanto riguarda gli studenti, non pensare solo all'esamuccio o al concorsino o all'effimero annuncio pseudolavorativo! Amici cari, qui è proprio lo spessore che manca. mha....

  5. #5
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    17-10-2007
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    79

    Riferimento: psicoterapie: foresta orticello o altro?

    Che dire?
    Se da un lato è azzardato trarre conclusioni sullo "spessore" dei colleghi psicologi (e futuri tali) dall'interesse rivolto a questa discussione, dall'altro non è certo questo un segnale incoraggiante.
    Io mantengo le mie perplessità circa la proliferazione e la "frammentazione" dell'offerta formativa in atto in Italia, e soprattutto circa la "cecità" (o quantomeno la mancanza di un ampio sguardo) che ne deriva presso molti professionisti dela salute mentale. Detto ciò sono convinto che un folto numero di colleghi sappiano esprimere uno spessore, una larghezza di vedute e una più che discreta capacità di andare oltre la punta del proprio naso.. anche perchè in caso contrario saremmo veramente messi male!!
    Del resto noi - arbitrariamente - ci siamo già dichiarati su quest'altra sponda del fiume (ammesso che il fiume esista, e che sia una linea di demarcazione poi così definita).. siamo di sicuro in ottima compagnia e abbiamo senz'altro autorevoli punti di riferimento (reali ed ideali) a guidarci verso quest'orizzonte a noi più congeniale, ma non è detto poi l'unico giusto.
    Del resto la nostra inconscia volontà di omogeneizzazione dell'universo "psicologi/psicoterapeuti" al nostro campione di riferimento è probabilmente illecito e comunque destinato a fallire già in partenza.
    In fin dei conti cosa auspichiamo noi, invocando lo "spessore" intellettuale dei colleghi, se non una sana espressione di intelligenza (intesa in senso etimologico, come capacità di "legare le cose tra loro")? E la storia non insegna forse che l'intelligenza non è necessariamente equidistribuita?
    Di paraocchi (e di punte del naso che occludono la visuale!) è certamente già geneticamente ben dotata la popolazione - di psicologi e non - compreso, sicuramente per tanti aspetti, anche noi che discutiamo qui.

    Un saluto, Sergio.

  6. #6
    Partecipante
    Data registrazione
    07-03-2008
    Messaggi
    49

    Riferimento: psicoterapie: foresta orticello o altro?

    mi fa piacere notare un tuo colto ammiccamento a Wittgenstein e al suo Tractatus (di cui premetto essere uno scarso conoscitore). comq. si...le linee di demarcazione, bhe anche quelle sono indefinibili.

  7. #7
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    17-10-2007
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    79

    Riferimento: psicoterapie: foresta orticello o altro?

    Citazione Originalmente inviato da lorenzomedici Visualizza messaggio
    mi fa piacere notare un tuo colto ammiccamento a Wittgenstein e al suo Tractatus (di cui premetto essere uno scarso conoscitore). comq. si...le linee di demarcazione, bhe anche quelle sono indefinibili.
    ehm.. sì certo.. il caro Wittgenstein..
    Mi fa piacere che hai colto il mio ammiccamento al Tractatus, di cui sono un profondo conoscitore..

  8. #8
    Partecipante
    Data registrazione
    07-03-2008
    Messaggi
    49

    Riferimento: psicoterapie: foresta orticello o altro?

    e tu sergio cosa studi attualmente?

  9. #9
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    17-10-2007
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    79

    Riferimento: psicoterapie: foresta orticello o altro?

    Citazione Originalmente inviato da lorenzomedici Visualizza messaggio
    e tu sergio cosa studi attualmente?
    Se ti riferisci alla scuola di specializzazione, diciamo che sono ancora in fase decisionale.. al momento seguo un corso preparatorio ad una specializzazione in psicoterapia ad orientamento psicoanalitico-fenomenologico (derivazione psichiatria fenomenologica e antropologia trasforazionale di Sergio Piro, non so se hai presente) promosso dall'Asl Napoli 1. Nel contempo però vaglio ancora dei percorsi di training di stampo più prevalentemente psicodinamico (per lo più in quel di Roma).
    Per il resto seguo un master biennale in psicodiagnostica clinica (Rorschach et al. per intenderci).
    Mentre ho visto da altri tuoi interventi che tu segui una specializzazione in Psicodramma, o sbaglio?

    P.S. Se la discussione rischia di essere troppo di carattere "personale" e magari può interessare poco gli altri utenti, puoi rispondermi in pvt.. vedi tu.

  10. #10
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    17-10-2007
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    79

    Riferimento: psicoterapie: foresta orticello o altro?

    Per provare a ritornare, invece, alla nostra (finora purtroppo solo nostra!) discussione..
    mi viene in mente, specialmente a riguardo di quella famosa forza centripeta di cui sopra, una metafora - a mio modo di vedere calzante - propostami qualche tempo fa. Ossia di immaginare l'orientamento teorico-clinico adottato come un paio di lenti, attaverso cui si osserva e si interpreta la prassi terapeutica e quanto in essa accade.
    Il punto credo, rimanendo nella metafora, non sia calzare quante più paia di lenti è possibile (cosa tra l'altro confusiva e in un'ultima istanza probabilmente dannosa), ma essere consapevoli di avere indosso delle lenti, che esse, in quanto tali, non sono nè le uniche nè necessariamente le migliori, e - per quanto possibile - non "confondere gli occhiali con gli occhi"!!
    E' probabilmente necessaria pertanto una maggiore metacognizione, che, facendoci fare un passo "fuori" da noi stessi, aumenti la nostra consapevolezza che quanto pensato e fatto non sia necessariamente il "migliore dei mondi possibili" (dato che ti sono care le parafrasi filosofiche!).
    Credo che nessuno di noi intenda con ciò esprimere giudizi di merito (che sicuramente e inevitabilmente abbiamo, e possiamo tutt'al più rimandare ad altra sede), ma semplicemente allarmare rispetto alla pratica, purtroppo comune, di accettare come Realtà (= gli occhi) un paradigma teorico e interpretativo (= gli occhiali).

  11. #11
    Partecipante
    Data registrazione
    07-03-2008
    Messaggi
    49

    Riferimento: psicoterapie: foresta orticello o altro?

    quello che tu dici è molto saggio.Bhe ...a dire il vero il concetto lo hanno ben esplicitato prima di noi i teorici della complessità! Ma insegnamenti epistemologici al riguardo ci sono venuti anche dalle scienze naturali più critiche; non è forse tutto ciò stato compreso da Heisenberg con il suo principio di indeterminazione?!Ad maiora/ Ciro

  12. #12
    Partecipante
    Data registrazione
    07-03-2008
    Messaggi
    49

    Riferimento: psicoterapie: foresta orticello o altro?

    ehi voi ! un pò di vivacità...forza!! c'è nessuno in questo foruuuuum? avanti!

  13. #13
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di LaRoby
    Data registrazione
    29-12-2002
    Residenza
    vagabondando alla ricerca di me stessa...
    Messaggi
    1,348

    Riferimento: psicoterapie: foresta orticello o altro?

    Citazione Originalmente inviato da lorenzomedici Visualizza messaggio
    nell'immensità delle proposte formative post universitarie, a volte si ha l'impressione di trovarsi imbrigliati in una accozzaglia di iniziative che quasi in maniera centrifuga disloca lo studioso dai suoi stessi interessi; altre volte in vece in maniera stavolta centripeta si rimane stregati dall'unica direzione che magari incidentalmente ci è capitata davanti lungo il nostro tragitto, impedendoci di prendere in considerazione altre prospettive sostitutive o integrative delle precedenti!
    Condivido. Non è facile non finire travolti da "forze centrifughe e centripete", ma possibile. Ho fiducia nell'uomo, nella sua capacità di trovare una propria identità di base stabile, ma mai rigidamente chiusa al cambiamento evolutivo. Dunque, ho fiducia nella capacità di trovare il "proprio" percorso, consapevoli dell'esistenza di altri percorsi degni di rispetto e considerazione.
    "Anche a me piacerebbe condividere il resto della vita con una persona, ma non riesco a farlo con uno che non amo, solo perchè non c'è di meglio. La medaglia d'argento. Conosco un sacco di persone che stanno con la medaglia d'argento, la seconda classificata, piuttosto che star sole." (Il giorno in più - F. Volo)

  14. #14
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: psicoterapie: foresta orticello o altro?

    Citazione Originalmente inviato da sergio.def Visualizza messaggio
    Se ti riferisci alla scuola di specializzazione, diciamo che sono ancora in fase decisionale.. al momento seguo un corso preparatorio ad una specializzazione in psicoterapia ad orientamento psicoanalitico-fenomenologico (derivazione psichiatria fenomenologica e antropologia trasforazionale di Sergio Piro, non so se hai presente) promosso dall'Asl Napoli 1. Nel contempo però vaglio ancora dei percorsi di training di stampo più prevalentemente psicodinamico (per lo più in quel di Roma).
    Per il resto seguo un master biennale in psicodiagnostica clinica (Rorschach et al. per intenderci).
    Mentre ho visto da altri tuoi interventi che tu segui una specializzazione in Psicodramma, o sbaglio?

    P.S. Se la discussione rischia di essere troppo di carattere "personale" e magari può interessare poco gli altri utenti, puoi rispondermi in pvt.. vedi tu.
    Ciao, chiedo scusa, avendo diff a scrivere, mi permetto per ora dire solo che la vs discussione è estremamente interessante e da sviluppabile, in piu' vorrei chiederti se il tuo riferimento anal-fenom. è collegabile ad autori come heiddegger, husserl, bion, psicoantropologia, e psichiatria psicoan di origine brasiliana ed argentina.
    grazie mille per la risposta.
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  15. #15
    Partecipante
    Data registrazione
    07-03-2008
    Messaggi
    49

    Riferimento: psicoterapie: foresta orticello o altro?

    laroby e rosadimaggio...voi freq. qualche scuola di spec. o altri percorsi foermat? ciao

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy