• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 6 di 6

Discussione: HR in Veneto

  1. #1
    PearlyBay
    Ospite non registrato

    HR in Veneto

    Premetto che leggo assiduamente i forum di questa categoria da molto tempo e ringrazio tutti gli opsiani doc per i loro spunti e consigli anche se è la prima volta che posto un messaggio..

    Guardando le statistiche nel sito Jobtel.it mi è parso di capire che la selezione del personale ha più opportunità nel Nord-ovest mentre in Veneto ci sarebbe più bisogno di formatori...vorrei sapere qualche parere da chi lavora in Veneto...credo Biz possa aiutarmi, o chiunque altro che mi sta leggendo o ha avuto esperienze in merito o per sentito dire

    Volevo poi sapere nella vostra esperienza quante difficoltà avete avuto nel trovare lavoro in Veneto..

    Ringrazio in anticipo coloro che avranno voglia di spendere due minuti per togliermi questo dubbio..

  2. #2
    Ghiotto patato ಠ_ಠ L'avatar di Biz
    Data registrazione
    16-10-2004
    Residenza
    Topadilegnopoli
    Messaggi
    23,702
    Sul corriere del Veneto del 3 Aprile c'è una buona analisi della situazione...non so se l'articolo ci sia online, te ne riporto due brani che individuano la situazione:

    Mentre nel resto d'Italia il 61% della formazione viene richiesta dal lavoratore al vertice, in Veneto avviene il contrario: solo il 39% dei lavoratori richiede formazione ai livelli manageriali, è cioè parte attiva nel processo formativo. L'86% si dice più dedito alla famiglia che al lavoro"
    e
    Il 63% dei Veneti soggetti a Formazione si dice soddisfatto per l'alta utilità dei corsi, nel resto d'Italia la percentuale è la metà
    L'interpretazione che dò io è questa: la potenzialità di lavoro c'è, ed è anche alta. Questo perchè il disinteresse da parte dei lavoratori è un disinteresse che chiamerei "di facciata" ed è sopratutto culturale, ma una volta passato questo "muro" di preconcetti sulle risorse umane (ovvero il fatto che i corsi di formazione siano ridotti alla 626 o alla tecnica) le probabilità di entrata nel mercato sono molto alte.

    Questo è un periodo nel quale, almeno per come la vedo io, si sta passando dall'attenzione ai contenuti all'attenzione sui processi, ed è un vantaggio per le aziende Venete rendersene conto (più benessere per i lavoratori, più soldi per le aziende-questa equazione che per me è molto semplice per alcuni manager non lo è proprio)...molte lo stanno facendo (sopratutto quelle di medie dimensioni), per quelle piccole e grandi (per motivi diversi, nel primo caso direi l'imprenditorialità di tipo familiare, nel secondo caso il fatturato già alto da non motivare altre spinte motivazionali nei lavoratori) c'è ancora da lavorare, ma per come la vedo io le possibilità sono molte.

    Queste comunque sono le mie conclusioni, potrebbe benissimo essere che i Veneti siano un popolo casa chiesa famiglia e che questa richiesta di formazione non arriverà mai
    "Guardatemi, signori...sono un uomo di sessant'anni e ho il corpo di un ragazzino.Ce l'ho in frigo."
    This is a blog
    This is not a link.

  3. #3
    PearlyBay
    Ospite non registrato
    Hai detto bene sulle aziende piccole e grandi, parole sante.
    Grazie per la tua immediata disponibilità e per la tua cultura giornalistica

    Il brutto è che si parla di uno scenario ipotetico e non di una prassi consolidata nella nostra bella regione...deciderò un pò alla volta se buttarmi sulla formazione, anche perchè la selezione del personale non è molto nei miei interessi.

    Chiunque altro abbia delle riflessioni in merito o esperienza personale è ben accetto

    Grazie ancora Biz,
    baci,
    Pearly

  4. #4
    Ghiotto patato ಠ_ಠ L'avatar di Biz
    Data registrazione
    16-10-2004
    Residenza
    Topadilegnopoli
    Messaggi
    23,702
    Probabilmente la prossima generazione (10 anni) di psicologi del lavoro troverà una realtà ancora migliore
    Io dico che è con il lavoro che le possibilità si concretizzano...perchè se aspettiamo che si concretizzino per cortesia altrui...xè tachèmo al tràn
    "Guardatemi, signori...sono un uomo di sessant'anni e ho il corpo di un ragazzino.Ce l'ho in frigo."
    This is a blog
    This is not a link.

  5. #5
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    30-03-2005
    Messaggi
    66
    Ciao ragazzi sono marchigiana,ma io pensavo che almeno in Veneto ci fossero molte molte più possibilitaà nelle risorse umane,anche li avete difficoltà a trovare lavoro nel settore? io penso sempre che la nord sia più facile,mi sbaglio?? stavo pensando di emigrare ma non sono convinta,sto anche pensando che se non trovo nulla nel settore mi aprirò un bas sulla spiaggia prima o poi....sto fuori di testa per la ricerca lavorativa,scusate lo sfogo,ma l'idea del bar non mi dispiacerebbe anche se ho scelto una professione intellettuale!!!!!!

  6. #6
    PearlyBay
    Ospite non registrato
    Ma sai...alla fine è nel Nord-ovest che la cultura imprenditoriale è diversa a mio avviso, mentre dalle mie parti si tratta di un tessuto di piccole aziende..

    Strano, anche io dico sempre che mi piacerebbe prendere in gestione un bar sulla spiaggia o aprire un catering, che fame...
    Più che altro non intendo inseguire sogni impossibili, mi darò un limite di tempo.

Privacy Policy