• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 10

Discussione: Working Memory

  1. #1
    maspel62
    Ospite non registrato

    Working Memory

    Ciao a tutti. Potete darmi una mano?
    Stò scrivendo un libro non di settore ma dove tuttavia i processi mnemonici vengono spesso menzionati.
    Attualmente stò studiando anche se non in maniera estremamente dettagliata la working memory, semantica, autobiografica etc.
    Vi sarei grato se mi deste una delucidazione riguardo alla wm.
    Non mi serve una spiegazione dettagliatissima ma una risposta su un quesito che mi porto appresso da un pò di tempo:

    mi è stato detto che è errato pensare che tutto il nostro sapere custodito nella memoria a lungo termine in tutti i suoi "magazzini" sia passato precedentemente dalla working memory. Da altre parti ho letto cose diverse. Mi fate un pò di chiarezza su questo punto per favore?

    E se diverse informazioni facenti parte della nostra memoria a lungo termine non sono passati dalla working memory come gli abbiamo acquisiti?

    Scusate la semplicità delle domande ma non sono del settore e sarei già soddisfatto di ricevere una risposta semplice e chiara per quanto possibile ...

    Grazie e un caro saluto

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di Calethiel
    Data registrazione
    19-04-2005
    Residenza
    Roma provincia
    Messaggi
    3,586
    La domanda sorge spontanea....scrivi un libro (anche) sulla memoria, e non sai le varie distinzioni, i meccanismi di funzionamento ecc??

    Mentre il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito

    Non ti curar di loro, ma guarda oltre e passa

  3. #3
    maspel62
    Ospite non registrato
    Citazione Originalmente inviato da Calethiel Visualizza messaggio
    La domanda sorge spontanea....scrivi un libro (anche) sulla memoria, e non sai le varie distinzioni, i meccanismi di funzionamento ecc??

    Ma, ho chiesto aiuto e mi rispondi in questo modo????
    Veramente sono a conoscenza anche se non in maniera estremamente particolareggiata di che cosa significa memoria autobiografica, episodica, semantica e via dicendo. Tuttavia non ritengo di aver posto un quesito tanto idiota. Mi sono letto alcuni libri e diversi articoli in proposito e per quanto riguarda specificatamente la working memory non c'è una uniformità di interpretazione su alcuni specifici risvolti.
    Comunque se non vuoi aiutarmi grazie lo stesso....

  4. #4
    Partecipante Esperto L'avatar di allialli
    Data registrazione
    05-07-2007
    Residenza
    Genova
    Messaggi
    323
    Dunque...quello sulla WM è un dibattito aperto...c'è chi sostiene che essa sia composta da magazzini a capacità limitata e chi sostiene che invece la WM sia un sottoinsieme attivato della memoria a lungo termine. Per fare chiarezza e trovare spunti ti consiglio di leggere l'articolo: Morra, S. Magazzini di memoria? Pronti per l’oblio! Giornale Italiano di Psicologia, 1998, 4, 695-721. Qui troverai sicuramente ciò di cui hai bisogno!

  5. #5
    maspel62
    Ospite non registrato
    Citazione Originalmente inviato da allialli Visualizza messaggio
    Dunque...quello sulla WM è un dibattito aperto...c'è chi sostiene che essa sia composta da magazzini a capacità limitata e chi sostiene che invece la WM sia un sottoinsieme attivato della memoria a lungo termine. Per fare chiarezza e trovare spunti ti consiglio di leggere l'articolo: Morra, S. Magazzini di memoria? Pronti per l’oblio! Giornale Italiano di Psicologia, 1998, 4, 695-721. Qui troverai sicuramente ciò di cui hai bisogno!
    Grazie.
    L'articolo l'ho scaricato la settimana scorsa. Alcuni passaggi non li ho compresi benissimo. Comunque mi hai dato lo spunto per riprenderlo e rileggermelo con ancora più attenzione.

  6. #6
    Partecipante Esperto L'avatar di allialli
    Data registrazione
    05-07-2007
    Residenza
    Genova
    Messaggi
    323
    Si, ti conviene poi approfondire gli autori che sono citati...Cowan è un esempio...Morra è stato il relatore della mia tesi triennale e l'argomento gli sta molto a cuore...Ti consiglio anche Morra, S. A New Model of Verbal Short-Term Memory. Journal of Experimental Child Psychology, 2000, 75, 191-227. Comunque avrai capito che non c'è al momento un'interpretazione univoca, anche se secondo me coloro che sostengono l'ipotesi della WM come sottoinsieme attivato della MLT sono molto convincenti...

  7. #7
    maspel62
    Ospite non registrato
    Grazie allialli. Ho riletto l'articolo di Morra con tutta l'attenzione possibile e ho trovato molto interessante l'interpretazione data della WM come un sottoinsieme della MLT.

    Mi rimane un dubbio ancora aperto il quale è lo stesso che mi ha spinto a porre la questione iniziale e cioè:
    tutto il nostro sapere, la coscienza di noi stessi, le capacità procedurali etc. racchiuso in MLT (semantico, autobiografico, episodico ed anche appunto procedurale) prima del mantenimento è stato traghettato attraverso la fase di acquisizione e/o codifica dalla WM in MLT? Si può affermare in definitiva che tutte le nostre conoscenze in MLT hanno avuto un passaggio obbligato in WM prima di essere diventate parte integrante del nostro sapere?

    Cordiali Saluti

  8. #8
    Dylan Dog
    Ospite non registrato
    Ciao Maspel,
    dunque la memoria...argomento davvero interessante...che amo da fare schifo!!
    Senti, ti do una bibliografia generale da cui credo tu possa tranquillamente attingere alcune importanti e fondamentali nozioni:
    -) Baddeley A Working memory Oxford University Press, Oxford 1986
    -) Baddeley A Working Memory: the interface between memory and cognition J. of Cognitive Neuroscience 1992, Vol.4.3,pp.281--288
    -) Baddeley A The fractionation of working memory Proc.Natl.Acad.Sci.USA 1996; Vol.93,pp.13468-13472
    -) Baddeley A, Logie RH Working memory: The multiple-component model In: Miyake A, Shah P Models of working memory: Mechanisms of active maintenance and executive control(pp. 28—61). Cambridge University Press, New York 1999
    -) Baddeley A The episodic buffer: a new component of working memory? Trends in Cognitive Sciences 2000 Nov; 4.11: 417-423

    Inoltre, interessante è il libro edito dal Mulino, scritto da Baddeley e tradotto da Anna Berti, dal titolo "La memoria Umana", copertina verde.

    Se poi ti va, guarda il mio sito, c'é una rubrica interamente dedicata alla memoria...vedi se ti può interessare! il sito è:

    Home

    oppure il blog

    Neuroscienze e dintorni

    Ciao e a presto

    Dylan

  9. #9
    maspel62
    Ospite non registrato
    Citazione Originalmente inviato da Dylan Dog Visualizza messaggio
    Ciao Maspel,
    dunque la memoria...argomento davvero interessante...che amo da fare schifo!!
    Senti, ti do una bibliografia generale da cui credo tu possa tranquillamente attingere alcune importanti e fondamentali nozioni:
    -) Baddeley A Working memory Oxford University Press, Oxford 1986
    -) Baddeley A Working Memory: the interface between memory and cognition J. of Cognitive Neuroscience 1992, Vol.4.3,pp.281--288
    -) Baddeley A The fractionation of working memory Proc.Natl.Acad.Sci.USA 1996; Vol.93,pp.13468-13472
    -) Baddeley A, Logie RH Working memory: The multiple-component model In: Miyake A, Shah P Models of working memory: Mechanisms of active maintenance and executive control(pp. 28—61). Cambridge University Press, New York 1999
    -) Baddeley A The episodic buffer: a new component of working memory? Trends in Cognitive Sciences 2000 Nov; 4.11: 417-423

    Inoltre, interessante è il libro edito dal Mulino, scritto da Baddeley e tradotto da Anna Berti, dal titolo "La memoria Umana", copertina verde.

    Se poi ti va, guarda il mio sito, c'é una rubrica interamente dedicata alla memoria...vedi se ti può interessare! il sito è:

    Home

    oppure il blog

    Neuroscienze e dintorni

    Ciao e a presto

    Dylan

    GRAZIE PER LE INFO ED I LINK DEI SITI, I QUALI SONO INTERESSANTI ANCHE PER LE SPIEGAZIONI ADATTE ANCHE A NEOFITI. OTTIMO!

  10. #10
    Matricola
    Data registrazione
    28-01-2007
    Messaggi
    20

    Riferimento: Working Memory

    Ragazzi scusate la mia ignoranza abissale ma sono alle prime armi..la working memory non è una specificazione del concetto di memoria a breve termine di Baddley?io nel libro di Neuropsicologia di Làdavas e Berti avevo capito così..però qui si associa la WM alla memoria a lungo termine..aiutatemi a capire meglio voi che ne sapete a pacchi!Grazie a tutti

Privacy Policy