• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 12 di 12
  1. #1
    Partecipante Assiduo L'avatar di **myra**
    Data registrazione
    24-03-2006
    Residenza
    Wonderland
    Messaggi
    223

    Le cantautrici: la musica al femminile...

    La musica tutta al femminile... che cosa ne pensate del mondo incantato delle cantautrici?
    Tori Amos, Joni Mitchell, Bjork, Suzanne Vega, PJ Harvey, le vecchie canzoni di Alanis Morissette, Alison Goldfrapp.. Oppure la nostra Carmen Consoli...
    Non pensate che la musica viscerale e un po' fatata di queste Strange Little Girls rifletta una dimensione parallela, un mondo a parte, quello di una sensibilità ed un'emotività peculiari del mondo femminile?
    ...But what if I'm a mermaid,
    in these jeans of his with her name still on it,
    hey but I don't care..
    cause sometimes, I said, sometimes I hear my voice and it's been..
    Here.. silent all these years.. (Tori Amos)

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di lollypsico
    Data registrazione
    12-02-2008
    Residenza
    dentro un orologeria
    Messaggi
    2,878
    che bello questo thread..concordo tantissimo con quello che hai detto..anzi proprio a questo penso quando le ascolto...voci cosi diverse,alcune ti accerezzano altre ti vibrano addosso...ma pur sempre donne....sono una patita di voci femminili accompagnate ad una personalità particolare a dei buoni testi e alla loro musica rivelatrice..la prima di cui ho comprato il primo cd è stato quello di tori amos(il suo cornoflakes mi sconvolse) poi comprai quello di pj harvey attirata anche dal suo modo di fare in cui rivedo parte di me..poi si sa una donna col basso ha una fascino stra-sexy...xo dai pj ha pure certi tratti dolce alla laurie larson.Be nchè abbai ascoltato molti album,alcuni xo mi spiace dirlo non li ascolto volentieri!!
    io,in particolare io adoro ,amo,sento vicina janis joplin,è la mia dea...mi vibra...mi scivola dentro...aiuto meglio che mi fermi qui!!!la amo poi perchè riesce a sbloccarmi da tristi flagelli mentali!!mi emoziona più x la poesia dei testi invece patty smith(dal vivo dimostra di essere una con i contro-panzeroti),mi stupisce la forza e l'estensione vocale di karen o,io credo che sia una delle voci moderne più belle,può far di un dolce cinguettio improvvisamente un'urlo rock..a parte voce deliziosa mi piace x la sua polieditricità...poi c'e lanico dell1 album dei velvet reso famoso soprat grazie alla sua voce incisiva,cupa,intensa,underground,infine x stare in tema di atmosfere cupe cito siouxie...,la sua voce mi ha fatto tanto danzare a suon di alcool!!..tutte loro a secondo degli stati d'animo mi fanno compagnia ma una alla quale non rinuncerei mai e che vorrei udire anche nel regno di morfeo è grace slick dei jefferson airplane...non esiste voce più perfetta!!!queste sono in sostanza le mie icone che non mi deludono mai.le chiamo icone perchè loro più di altri sono riusciti a raggiungere la gente,a stravolgere la scena musicale come ben pochi!!! tra le new entry diciamo trovo molto interessante la voce di cat power e il mondo giocoso e colorato di feist xo trovo che ora siano diffuse troppe personalità femminili che cantano allo stesso modo,x intenderci alla kate bush alla nash o alla fiona apple...scusate il limite ma le trovo troppo simili e a volte nonstante mi inteneriscano scadono in una banalità oscena... mi spiace dire cosi ma tutta colpa di cio che ora va di moda:suonare in acustico(non più gli accompagnamenti orchestrali di una volta)e citare versi di un universo minimale e profondamente intimistico(anche se lo adoro sotto sotto)...un po di ripianto quindi per alcune blues e jazz vocalist di un passato..x citare l'esempio di:
    nina simone,billie holiday,ella fitzerald,sarah vaughan,dinah washington,edith piaf,bessie smith and more...pace anime mie!!
    che dire di cio che i media ci propinano;joss stone,amy winehouse e alicia keys!!nomino queste perchè secondo me sono dotate di un timbro di voce particolare che se sfruttato potrebbero fare anche dei bei lavoretti,il problema è che non posso giudicarle xke non le conosco benissimo ma in fondo penso che mi stancherebbere facilmente a aprtire già da un solo particolare:io ho le mie salde radici nel passato e da li non mi sposto,e mi spiace xke curiosando nel presente ho notato troppe cose che non mi garbano;il passato mi ha insegnato una certa coerenza nello stile e nella musicabilità,sempre più oggi basta salire in vetta alle classifiche x abbandonare la proprio sonorità.nonostante l'incoerenza di cui parlo,il mio ragazzo dice anche che amo tutto ciò che è virtuoso e i gruppi che sperimentano più stili....evvero dico io...i radiohead fanno pop,rock,elettronica,nelly furtado dal pop è passata all'hip pop.l'unica differenza è che certa musica,certi gruppi,certi voci,certi carismi li riconosci al volo...è questo vale ad esempio x i radiohead e non x nelly furtado...ecco quando la musica arriva....
    my personal opinion...ciaux

  3. #3
    Partecipante Assiduo L'avatar di **myra**
    Data registrazione
    24-03-2006
    Residenza
    Wonderland
    Messaggi
    223
    Ciao Lollypsico! Come tu hai scritto, anche io devo dire che "ho le mie salde radici nel passato e da lì non mi sposto".. La cantautrice che amo di più è senza dubbio Tori Amos, ho sentito la sua voce per la prima volta in "Spark" quando ero bambina ed è stato amore.. Di Tori preferisco di gran lunga i vecchi album, quelli dei primi anni '90 di cui raramente trovi qualche copia impolverata nei negozi di dischi, non sono un'amante dei suoi ultimissimi lavori anche se ammetto di ascoltare molto spesso le atmosfere "sad like a good book" di Scarlet's Walk.. Sono state Tori e le vecchie canzoni arrabbiate ed intime di Alanis Morissette ad aprirmi la strada a tutte le altre cantautrici che adesso adoro: Joni Mitchell credo sia una delle voci (e delle anime musicali) più emozionanti e nelle quali mi rispecchio di più, ma ascolto volentieri anche Kate Bush, pur non conoscendo abbastanza della sua discografia (ma la sua Wuthering Heights mi fa sempre tremare!). Recentemente ho scoperto Fiona Apple, considerata dalla critica musicale come la nuova Tori.. chissà.. ma la sua voce e la sua storia travagliata indubbiamente colpiscono. E come ho potuto dimenticare le splendide donne del jazz che hai nominato!!! Billie Holiday ed Ella Fitzgerald in primis! Le meravigliose atmosfere vellutate di "Dancing on the ceiling", "Over the Rainbow"... mi trasportano in un altro mondo...
    Ma al primo posto rimane sempre la rossa Tori.. Le sue canzoni sono la linea-guida sonora di tutti i miei ricordi più importanti.. Non sarei la stessa senza le sue storie, le sue parole e le immagini che la sua musica mi evoca..
    ...But what if I'm a mermaid,
    in these jeans of his with her name still on it,
    hey but I don't care..
    cause sometimes, I said, sometimes I hear my voice and it's been..
    Here.. silent all these years.. (Tori Amos)

  4. #4
    Postatore Compulsivo L'avatar di lollypsico
    Data registrazione
    12-02-2008
    Residenza
    dentro un orologeria
    Messaggi
    2,878
    sai che penso proprio che tori rimanga tori..non c'e nulla da fare..lei si che mi piace...è quel suo modo di stare al piano con le gambe aperte e schiena all'indietro come se stesse facendo l'amore con quello strumento lo trovo sexy...forse sarà anche un modo di esorcizzare l'abuso sessuale subito da un suo fan...proprio fiona apple(io la scopri ai tempi della cover dei beatles-across the universe),carol king e tante altre secondo me hanno molto in comune con il suo suo modo di cantare...(che bella che è "for free" a proposito)...putroppo qst modo delicato e lento non è proprio nelle mie corde ma mi piace ascoltare di tutto tutto...senti posso consigliarti una donna del passato,nonke fù la moglie di bob dylan,che secondo me potrebbe piacerti:joan baez e marianne faithfull di un tempo xo,xke ora è più eletronica (oltretutto ex di mick jagger..giusto x stare in tema di ex)...
    senti a tracy chapman è nelle tue corde???io l'ascoltavo da piccola,ora non più..

  5. #5
    Partecipante Assiduo L'avatar di **myra**
    Data registrazione
    24-03-2006
    Residenza
    Wonderland
    Messaggi
    223
    Sì, la musicalità delicata e lenta è quella che più si avvicina ai miei gusti, quella un po' malinconica, intima, a tratti dolorosa, ma sono molto aperta al mondo delle cantautrici.. Ascolterò senza dubbio Joan Baez (grazie per i tuoi consigli!) che mi è già stata segnalata, e Marianne Faithfull.. Della Chapman non posso dirti molto, conosco molto poco di lei.. Ma ci sono ancora tantissime voci femminili che mi ripropongo di scoprire, come Laurie Anderson, Siouxie e Karen O (l'ho apprezzata con gli Yeah yeah yeahs).. Per me scoprire una nuova cantautrice è un po' come tornare bambina e scartare un pacco regalo.. tutti questi pacchetti me li conservo per scartarli un po' alla volta.. che posso farci, mi cibo di pane e musica!!
    ...But what if I'm a mermaid,
    in these jeans of his with her name still on it,
    hey but I don't care..
    cause sometimes, I said, sometimes I hear my voice and it's been..
    Here.. silent all these years.. (Tori Amos)

  6. #6
    Partecipante Assiduo L'avatar di **myra**
    Data registrazione
    24-03-2006
    Residenza
    Wonderland
    Messaggi
    223
    Ascoltando queste donne cantare, pensavo che quasi tutte loro portano sulle spalle delle storie di vita travagliate, costellate da eventi a dir poco dolorosi.. Violenze subìte, perdite laceranti, bambine perdute tragicamente e bambine abbandonate per colpa di una vita poco generosa.. Tori Amos, Fiona Apple, Joni Mitchell.. Che cosa ne pensate di questa relazione tra dolore e (consentitemi il termine) ARTE ?
    ...But what if I'm a mermaid,
    in these jeans of his with her name still on it,
    hey but I don't care..
    cause sometimes, I said, sometimes I hear my voice and it's been..
    Here.. silent all these years.. (Tori Amos)

  7. #7
    Postatore Compulsivo L'avatar di lollypsico
    Data registrazione
    12-02-2008
    Residenza
    dentro un orologeria
    Messaggi
    2,878

    Riferimento: Le cantautrici: la musica al femminile...

    marianne faithfull e joan baez a confronto:la trasgressione e il pacifismo...
    (ascoltando marianne non ti vine in mente di certo il tormento,se uno conoscesse l'inglese tutta un altra storia.)...

  8. #8
    Partecipante Leggendario
    Data registrazione
    30-05-2003
    Messaggi
    2,051

    Riferimento: Le cantautrici: la musica al femminile...

    Tori Amos è il mio idolo! Il dolore, la sessualità, la religione delle sue canzoni, il pianoforte, il modo di suonare, la voce sussurrata e a volte esasperata, mi emozionano sempre come fosse la prima volta. Adoro i suoi primi lavori, Little Earthquakes e From the choirgirl hotel tra tutti. Degli ultimi preferisco Scarlet's walk, un disco autunnale, un vera perla...
    Alanis Morissette, le canzoni di Jagged Little Pill e Supposed, la voce unica dell'Unplugged, il modo di muoversi sul palco, una fuoriclasse...

    Poco conosciute ma che adoro particolarmente e vi consiglio....

    Regina Spektor... non ci sono parole... Vi rimando a:

    - Apres moi
    - Samson
    - Ode to divorce
    - Carbon Monoxide
    - Us
    - Somedays
    - Summer in the city
    - Fidelity
    - Better

    Terra Naomi... regina di Youtube e adesso promettente rocker americana... Vi rimando a:

    - Say it's possible
    - Close to your head
    - The vicodin song
    - Up here
    - Weight of air
    - Something good to show you
    - Waht about me
    - Not sorry

  9. #9
    Partecipante Assiduo L'avatar di **myra**
    Data registrazione
    24-03-2006
    Residenza
    Wonderland
    Messaggi
    223

    Riferimento: Le cantautrici: la musica al femminile...

    ..... grazie!
    Della rossa adoro anche io Little Earthquakes.. credo sia in assoluto il suo capolavoro.. il mio secondo in lista è Boys for Pele.. E tra gli ultimi devo dire che Scarlet's Walk, nonostante ci abbia messo un po' per farsi amare, è uno di quelli che ascolto più spesso.. "A Sorta Fairytale" su tutte.. rimedia ad una nota un po' stonata come The Beekeeper..
    ...But what if I'm a mermaid,
    in these jeans of his with her name still on it,
    hey but I don't care..
    cause sometimes, I said, sometimes I hear my voice and it's been..
    Here.. silent all these years.. (Tori Amos)

  10. #10
    Partecipante Leggendario L'avatar di jlaria80
    Data registrazione
    21-03-2005
    Residenza
    quell' "altro" ramo del lago..
    Messaggi
    2,324

    Riferimento: Le cantautrici: la musica al femminile...

    A me piacciono molto Cheryl Crow e Jewel...
    -Ila-


    Guarda la parte che hai nel disordine che lamenti!!!!

    PENSO LA' DOVE NON SONO; SONO LA' DOVE NON PENSO
    J. Lacan

  11. #11
    Postatore Epico L'avatar di darcylia
    Data registrazione
    22-01-2005
    Residenza
    passo dopo passo....su un cavo teso sopra Bologna
    Messaggi
    6,662
    Blog Entries
    202

    Riferimento: Le cantautrici: la musica al femminile...

    Ho iniziato ad ascoltare Tracy Chapman grazie a mio padre. E all'inizio pensavo fosse un'uomo, per la particolarità della sua voce
    Sono un'appassionata dei timbri "caldi", tra cui annovero anche Skye, la ex cantante dei Morcheeba.
    Ascolto anche volentieri Tori Amos, Janis Joplin, Alanis Morissette, Cheryl Crow, Regina Spektor....ma non riesco mai a soffermarmi solo su una cantautrice.
    Anche se di recente....ascolto molto spesso Emiliana Torrini ma soprattutto Ginevra Di Marco
    Adoro questa donna per il suo modo di usare la voce, di giocarci, e per i suoi testi
    E consiglio anche di ascoltare i Quintorigo (se vi capita di trovare l'album del 2006, Il Cannone): la nuova cantante Luisa Cottifogli è straordinaria!!!
    Ultima modifica di darcylia : 25-05-2008 alle ore 16.46.53
    DARCYLIA

    Ex-Referente Supremo per il F.E.R.U. nel Libero Comune di Bologna

    "Despite all my rage, I am still just a rat in a cage"
    Smashing Pumpkins, "Bullet with butterfly wings"


    E nonostante tutto....
    Enjoy life, there's plenty of time to be dead
    (la mia inguaribile vena di ottimismo...)

  12. #12
    tipete
    Ospite non registrato

    Riferimento: Le cantautrici: la musica al femminile...

    per citarne una italiana paola turci

Privacy Policy