• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 8 di 8
  1. #1
    Partecipante Affezionato L'avatar di cpz
    Data registrazione
    10-07-2004
    Residenza
    milano
    Messaggi
    112

    scuole dell'infanzia private e ..permessi studio

    Carissimi colleghi,
    come molti di voi lavoro come educatrice di sostegno(al mattino) in una scuola dell'infanzia..tutto questo attraverso una cooperativa che gestisce il servizio sostegno nelle scuole comunali..
    Poichè ho grossi problemi con questa coop che si rifiuta di pagarmi permessi studio per frequentare la mia scuola di specializzazione in psicoterapia (l'avvocato m ha detto che ne ho diritto) vorrei cambiare e lavorare nelle scuole private..(sempre scuole materne) (vorrei cambiare dato che intraprenderò una via legale contro la coop. ..e questo renderebbe difficile mantenere il rapporto di lavoro)
    Ora chiedo a voi: c'è qualcuno che lavora in scuole materne private a milano e si trova bene?
    grazie a tutti quelli che vorranno rispondermi

  2. #2
    Partecipante Esperto L'avatar di LePleiadi
    Data registrazione
    21-11-2006
    Messaggi
    324
    Una mia amica lavora in una materna privata e ha il tuo stesso problema.
    Io lavoro in una coop e a noi studentesse universitarie pagano ugualmente la giornata in cui diamo gli esami, per quanto riguarda i permessi studio non lo so.
    A dire la verità non sapevo nemmeno di averne diritto...ma a noi fanno storie anche quando chiediamo un giorno fi ferie...

  3. #3
    Postatore Epico L'avatar di claudiapitt
    Data registrazione
    13-09-2004
    Residenza
    provincia varese
    Messaggi
    18,837
    Blog Entries
    62
    dipende dal CCNL che usa la scuola...
    la maggior parte delle private segue il CCNL FISM che per garantire il dirittto allo studio, concede permessi straordinari retribuiti, nella misura massima di 150 ore annue.
    attenzione però:
    - le persone che usufruiscono di tali permessi non devono superare 1/5 del personale della struttura scolastica.
    - il dipendente deve dimostrare l'effettiva frequenza al corso per cui chiede i permessi (anche in ore non coincidenti con l'orario di lavoro) pari a un numero di ore doppie di quelle richieste con permesso retribuito.
    - il dipendente non è tenuto a svolgere lavoro straordinario o nei giorni festivi o nei giorni di riposo settimanale
    - il lavoratore ha diritto a tutto ciò che stabilisce l'articolo 10 della legge 300/70.
    - c'è anche la possibilità di avere permessi brevi retribuiti per un massimo di 15 ore per anno scolastico, da recuperare entro il mese successivo (anche in attività di supplenza)




    Credi nell'amore a prima vista o devo ritornare?

    "here I am: Mary Fuckin' Poppins" (S.Jones- S&TC)

    La setta dei gufatori
    Dea della vendetta
    Ex-Inquisitore boia del fu-F.E.R.U.

  4. #4
    *laura**
    Ospite non registrato

    educatrice supplente

    Ciao!
    io lavoro come supplente educatrice per il comune di Torino ed ogni volta che ho chiesto mi han detto che il permesso non era previsto per le supplenti ma solo per quelle assunte regolarmente...volete dire che mi han "fregato" fino ad ora, e le ore mi spettavano...? Poi io, a maggior ragione, faccio una scuola di psicoterapia Universitaria....!!!! i professori mi farebbero tutti i fogli di certificazione di frequenza a me necessari...

    Laura

  5. #5
    Partecipante Affezionato L'avatar di cpz
    Data registrazione
    10-07-2004
    Residenza
    milano
    Messaggi
    112
    i permessi studio sono previsti solo per chi ha un contratto a tempo determinato o indeterminato

  6. #6
    *laura**
    Ospite non registrato

    lavoro a tempo determinato

    Ciao!
    io ho un contratto a tempo determinato per il comune...scusate se insisto, ma non me lo danno il permesso... Mi han detto che per la supplente (quindi il tempo determinato) non sono previste le 150 ore...avete forse un'idea del perchè? omettono la verità? dovrei parlare con un sindacalista?

    Grazie.

    Laura

  7. #7
    violagio
    Ospite non registrato

    Riferimento: scuole dell'infanzia private e ..permessi studio

    questo è l'articolo 68 del contratto nazionale per i dipendenti delle cooperative; io sto facendo richiesta per la scuola di specializzazione in psicoterapia e lavoro come educatrice, il mio datore di lavoro naturalmente mi ha detto che non ne ho diritto ma la sindacalista invece ha detto di sì.

    Titolo X - DIRITTO ALLO STUDIO E FORMAZIONE PROFESSIONALE
    Art. 68 - Diritto allo studio
    1) Le lavoratrici e i lavoratori studenti, iscritti e frequentanti corsi regolari di studio in scuole di
    istruzione primaria, secondaria e di qualificazione professionale, statali, pareggiate o legalmente
    riconosciute o comunque abilitate al rilascio di titoli di studio legali, hanno diritto, su loro richiesta,
    ad essere immessi in turni di lavoro che agevolino la frequenza ai corsi o la preparazione degli
    esami. Sempre su loro richiesta saranno esonerati dal prestare lavoro straordinario e durante i
    riposi settimanali.
    Le lavoratrici e i lavoratori, compresi quelli universitari, che devono sostenere prove di esame
    possono usufruire, su richiesta, di permessi retribuiti per sostenere le prove d'esame.
    Per usufruire dei permessi di cui al comma precedente la lavoratrice e il lavoratore dovrà esibire la
    documentazione ufficiale degli esami sostenuti (certificato, dichiarazione o altro idoneo mezzo di
    prova).
    I permessi non saranno retribuiti per gli stessi esami universitari che siano stati sostenuti per più di
    2 volte nello stesso anno accademico.
    2) Il limite massimo di tempo per il diritto allo studio è di 150 ore annue individuali retribuite.
    Tali ore, fermo restando il limite individuale di cui sopra, sono utilizzate annualmente in ragione di
    un massimo del 2% del personale in servizio e, comunque, di almeno una unità, per la frequenza
    necessaria al conseguimento di titoli di studio o di abilitazione in corsi universitari, in scuole statali
    o istituti legalmente riconosciuti.
    Art. 69 - Qualificazione, riqualificazione e aggiornamento professionali
    Le parti convengono sulla necessità di predisporre condizioni tali da favorire la partecipazione delle
    lavoratrici e dei lavoratori operanti nell'area socio-sanitario-assistenziale-educativa cooperativa ai
    corsi di qualificazione, riqualificazione o aggiornamento necessari a una sempre migliore
    qualificazione delle prestazioni.
    A tale scopo le lavoratrici e i lavoratori nella misura massima annua dell'8% del totale dell'organico
    della cooperativa facente capo al presente CCNL potranno usufruire di permessi retribuiti
    individuali fino a un massimo di 100 ore annue.
    In sede di confronto aziendale verranno individuate le priorità in base alle quali programmare la
    qualificazione, riqualificazione e aggiornamento del personale, tenuto conto delle esigenze di
    servizio.
    Verranno, inoltre, individuati i criteri obiettivi per l'identificazione delle priorità per l'accesso ai corsi
    indicando i criteri di riparto all'interno delle singole qualifiche.
    Nell'adozione dei criteri si dovrà tenere conto dell'anzianità anagrafica e successivamente quella di
    servizio.
    Le lavoratrici e i lavoratori che usufruiscono dei suddetti permessi retribuiti dovranno fornire alla
    direzione aziendale il certificato di iscrizione al corso, il calendario delle lezioni e,
    successivamente, i certificati di regolare frequenza.
    I suddetti permessi non sono cumulabili con i permessi di cui al punto 2 dell'art. 68.
    Le parti firmatarie si faranno carico ai diversi livelli di sollecitare agli organismi istituzionali
    competenti la predisposizione di adeguati processi formativi.

  8. #8
    Partecipante L'avatar di giulia.meri
    Data registrazione
    09-01-2007
    Residenza
    ferrara
    Messaggi
    33

    Riferimento: scuole dell'infanzia private e ..permessi studio

    io lavoro in una scuola materna di impostazione cattolica che segue il ccnl FISM e anche se il mio contratto è a tempo determinato ho diritto alle 150 ore e per fortuna la gestione è molto disponibile. fate valere i vostri diritti!!!

Privacy Policy