• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 5 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 64

Discussione: Le relazioni morbose

  1. #1
    Postatore Epico L'avatar di Alesxandra
    Data registrazione
    07-02-2005
    Messaggi
    10,618
    Blog Entries
    4

    Le relazioni morbose

    Le definisco così, non mi è venuto altro termine.... Premettendo che nessuno di noi avrà mai la fortuna (e l'illusione) di raggiungere la perfetta normalità, sia individuale che di relazione, voglio condividere con voi la mia perplessità riguardo le dinamiche di molte relazioni sentimentali di cui sono testimone o confidente: continui litigi, incomprensioni, sofferenze, tira e molla, tradimenti, insoddisfazione...rapporti che si trascinano così, provocando dolore e molti danni... Perchè è così difficile dare un taglio netto ad una storia che non va? perchè è così difficile ammettere a se stessi che il rapporto non funziona e che si sta sbagliando tutto?

  2. #2
    psycologa81
    Ospite non registrato
    Citazione Originalmente inviato da Alesxandra Visualizza messaggio
    Le definisco così, non mi è venuto altro termine.... Premettendo che nessuno di noi avrà mai la fortuna (e l'illusione) di raggiungere la perfetta normalità, sia individuale che di relazione, voglio condividere con voi la mia perplessità riguardo le dinamiche di molte relazioni sentimentali di cui sono testimone o confidente: continui litigi, incomprensioni, sofferenze, tira e molla, tradimenti, insoddisfazione...rapporti che si trascinano così, provocando dolore e molti danni... Perchè è così difficile dare un taglio netto ad una storia che non va? perchè è così difficile ammettere a se stessi che il rapporto non funziona e che si sta sbagliando tutto?
    ...ciao Alesxandra!é la stessa domanda che mi perseguita ultimamente...ma non so dare una risposta certa,so solo che nella relazione ci sono alti e bassi e questo fa sorgere l'incertezza sul fatto se sia veramente il caso di chiudere o no...io sto cercando di fare chiarezza dopo 4 anni di fidanzamento,e ho molta paura...ci tengo molto a lui e a volte ci sto proprio bene,altre meno...
    Scusa se ho invaso questo spazio...ciaooooooo

  3. #3
    Postatore Epico L'avatar di Alesxandra
    Data registrazione
    07-02-2005
    Messaggi
    10,618
    Blog Entries
    4
    Perchè chiedi scusa? Ho aperto il topic appunto per parlare insieme...!
    Sicuramente in ogni rapporto ci sono alti e bassi, e ogni tanto capitano piccole discussioni....è fisiologico, credo. Il problema nasce quando i litigi sono all'ordine del giorno, le sofferenze anche...e a quel punto la relazione sentimentale non è più qualcosa che ci fa star bene, ma diventa fonte di tormento e sofferenza, umiliazione e autolesionismo...

  4. #4
    psycologa81
    Ospite non registrato
    Citazione Originalmente inviato da Alesxandra Visualizza messaggio
    Perchè chiedi scusa? Ho aperto il topic appunto per parlare insieme...!
    Sicuramente in ogni rapporto ci sono alti e bassi, e ogni tanto capitano piccole discussioni....è fisiologico, credo. Il problema nasce quando i litigi sono all'ordine del giorno, le sofferenze anche...e a quel punto la relazione sentimentale non è più qualcosa che ci fa star bene, ma diventa fonte di tormento e sofferenza, umiliazione e autolesionismo...
    si,hai perfettamente ragione,però penso:come mai dopo tutto questo tempo non lo sposerei anche subito?i soldi non sono il vero problema...di questo ho preso chiara consapevolezza...allora dico,ma allora cosa sto facendo?dopo 4 anni ci conosciamo abbastanza bene...uffi,sono confusa e poi mi spiazza vedere che lui mi ama più di quanto lo amo io...

  5. #5
    asile 1987
    Ospite non registrato
    ciao!!!sono nuova di questo forum...ma l'argomento mi ha attirata subito...cerco di dire il mio punto di vista...penso che nell'amore non sia possibile raggiungere la perfezione...dopo 4 anni di fidanzamento ci sarebbero le basi per un matrimonio se, come dici, vi conoscete bene...la tua paura è normale...è la conseguenza del "per sempre" che fa tanta paura, perchè si sa incosapevolmente ma anche consciamente, che è qualcosa di definitivo...per cui bene quanto possa andare una relazione, un passo così importante è sempre spiazzante...bisogna lasciarsi trasportare dal sentimento, pensare a come potrebbe essere la propria vita senza la dolce metà...sarebbe uguale??nessuna differenza??ti farebbe sentire meglio???o la sola idea ti fa stare male??rispondi a questa domanda e penso che capirai il valore della tua relazione...e a quel punto bando a cattivi pensieri inutili...

  6. #6
    Postatore OGM L'avatar di Tesmaaah
    Data registrazione
    25-03-2007
    Residenza
    Prov. (Na)
    Messaggi
    4,343
    Ciao Ale
    bel topic e bella domanda!
    Bhè io credo che la parola chiave, sia paura...paura e solo paura nella maggior parte dei casi..paura di restare soli, di ricominciare tutto daccapo, fidarsi di nuovo..paura paradossalmente di perdere certezze che nonostante tutto ci fanno stare male..paura di perdere il controllo della realtà e farsi un esame di coscienza sono cose difficili da guardare con occhi lucidi e sereni...allora cosa si fa? Ci si rifugia in una relazione che magari dura da molto tempo, una relazione che magari va avanti solo per abitudine, reprimendo ciò che il nostro io più profondo in realtà cerca di dirci, ci urla..anzi, lo respingiamo, non lo affrontiamo apertamente, restando in attesa che qualcosa cambi...e che il più delle volte non arriva...

  7. #7
    psycologa81
    Ospite non registrato
    grazie a tutti!

  8. #8
    Postatore Epico L'avatar di SfumatureBlu
    Data registrazione
    25-10-2006
    Residenza
    Sicilia
    Messaggi
    6,007
    Ciao Ale!
    Credo che di relazioni così ce ne siano parecchie in giro.
    E' vero, spesso molti di noi preferiscono trascinare anche per anni delle situazioni difficili e senza un futuro, che fanno solo male.
    Io stavo per commettere l'errore, poi ho aperto gli occhi e ho capito.
    Sai cos'è?Molto spesso ci si illude che con il tempo le cose possano migliorare, o tornare com'erano all'inizio. Si pensa (sbagliando!!!) di poter cambiare l'altro..o semplicemente, ci si rende conto che stare insieme provoca solo sofferenza, ma non si ha il coraggio di dare un taglio a tutto..per paura di rimanere da soli, o per la convinzione di non essere abbastanza forti per andare avanti senza l'altro.
    Una vera e propria "dipendenza affettiva" che ci da una visione del rapporto completamente distorta, che ci impedisce di essere sinceri con noi stessi e con "l'altra metà della coppia". Tiene in trappola.
    In realtà, solo dopo il taglio netto che comunque non è mai facile, ci si rende conto che l'altro non era esattamente la nostra principale fonte di serenità. E si ricomincia a vivere.




    "In un incerto compromesso...tra la mia anima e il suo riflesso."


    ...esserino psicotico

  9. #9
    Partecipante Esperto L'avatar di fiore1969
    Data registrazione
    21-06-2006
    Residenza
    genova
    Messaggi
    327
    Ciao a tutti, in effetti questa E' la mia situazione....però come si fa a dare un taglio neto quando di mezzo ci sono 1o anni di matrimonio e 2 bambini??? Come fare a capire se quello che ti sta succedendo è solo un momento di basso (in riferimento agli alti e bassi) oppure se si è spento tutto??? L'amore può finire così da un momento all'altro?
    Io ho conosciuto un'altra persona, un ragazzo particolare con una esperienza di vita molto dura che sta cercando di ricostruirsi un futuro. Questa persona mi ha fatto provare emozioni che non ricordo di aver mai provato (magari anni fa). Vorrebbe che io mollassi tutto e mi mettessi con lui.....e la cosa che più mi spaventa è che ogni tanto penso "lo faccio?????"
    Ho provato a chiedere aiuto a mio marito raccontandogli qualcosa...ovviamente non tutto e lui mi ha detto che sono solo una immatura e che sono ragionamenti da 15 enni.
    Ho paura.......
    fiore1969

  10. #10
    Partecipante Leggendario L'avatar di lunalamù
    Data registrazione
    04-12-2007
    Residenza
    In Trinacria
    Messaggi
    2,029
    Citazione Originalmente inviato da Tesmaaah Visualizza messaggio
    Ciao Ale
    bel topic e bella domanda!
    Bhè io credo che la parola chiave, sia paura...paura e solo paura nella maggior parte dei casi..paura di restare soli, di ricominciare tutto daccapo, fidarsi di nuovo..paura paradossalmente di perdere certezze che nonostante tutto ci fanno stare male..paura di perdere il controllo della realtà e farsi un esame di coscienza sono cose difficili da guardare con occhi lucidi e sereni...allora cosa si fa? Ci si rifugia in una relazione che magari dura da molto tempo, una relazione che magari va avanti solo per abitudine, reprimendo ciò che il nostro io più profondo in realtà cerca di dirci, ci urla..anzi, lo respingiamo, non lo affrontiamo apertamente, restando in attesa che qualcosa cambi...e che il più delle volte non arriva...
    volevo scrivere esattamente quello che hai scritto tu... la paura..e la speranza che le cose cambino...

    perchè è tutto sempre così complicato?... io credo che in ogni coppia con il tempo l'amore cambi, cresca e si modifichi..non può essere sempre tutto come i primi mesi..ma mi chiedo, qual è il limite oltre al quale questo cambiamento ci fa capire che in realtà l'amore non è cambiato..ma è finito?
    che tristezza tutto ciò...

    fiore...spero tu possa prendere la decisione più giusta per te...
    ..Non rimane nulla di niente..solo dolore..
    ...Eppur...in un sol soffio...


  11. #11
    Postatore Epico L'avatar di Alesxandra
    Data registrazione
    07-02-2005
    Messaggi
    10,618
    Blog Entries
    4
    Non so....so solo che si deve soffrire tanto, quando ci si trova in queste situazioni... Io sto col mio ragazzo da un anno e mezzo....e sinceramente il nostro rapporto con il passare del tempo è migliorato a dismisura, invece che appiattirsi! I primi mesi c'era un certo tipo di emozione, dovuta al fatto che ci stavamo ancora conoscendo meglio e c'era tutto da scoprire....ora invece lo sento totalmente parte di me, e l'intesa è aumentata al massimo.....mi basta vederlo per stare bene....

    Il pensiero che un giorno tutto questo possa finire mi fa star male.....

  12. #12
    IOTIAMO.
    Ospite non registrato
    Citazione Originalmente inviato da Alesxandra Visualizza messaggio
    Il pensiero che un giorno tutto questo possa finire mi fa star male.....
    e molte volte è questo l'errore vivere una relazione pensando a quando tutto potrà finire, ma facendo così non fai altro che precluderti molti aspetti...goditela a pieno goditi il fatto che lo senti parte di te, non pensare al resto, assapora momento per momento, se pensi a quando accadrà rischi di portarti inconsciamente a quel destino..ama e non ci pensare, il problema è proprio il pensiero il peggior nemico dell'amore. ora scappo

  13. #13
    Postatore Epico L'avatar di SfumatureBlu
    Data registrazione
    25-10-2006
    Residenza
    Sicilia
    Messaggi
    6,007
    Citazione Originalmente inviato da Alesxandra Visualizza messaggio
    Non so....so solo che si deve soffrire tanto, quando ci si trova in queste situazioni... Io sto col mio ragazzo da un anno e mezzo....e sinceramente il nostro rapporto con il passare del tempo è migliorato a dismisura, invece che appiattirsi! I primi mesi c'era un certo tipo di emozione, dovuta al fatto che ci stavamo ancora conoscendo meglio e c'era tutto da scoprire....ora invece lo sento totalmente parte di me, e l'intesa è aumentata al massimo.....mi basta vederlo per stare bene....

    Il pensiero che un giorno tutto questo possa finire mi fa star male.....
    Ale, sono sicura che questa è una paura che tutti noi, quando amiamo, sentiamo di avere..però credo anche che sia importante vivere la relazione nel presente. E' un pò come un viaggio..non è importante solo "arrivare" a destinazione..anche la strada che percorriamo può darci emozioni. Perchè non godersela passo dopo passo?




    "In un incerto compromesso...tra la mia anima e il suo riflesso."


    ...esserino psicotico

  14. #14
    asile 1987
    Ospite non registrato
    se
    Citazione Originalmente inviato da fiore1969 Visualizza messaggio
    Ciao a tutti, in effetti questa E' la mia situazione....però come si fa a dare un taglio neto quando di mezzo ci sono 1o anni di matrimonio e 2 bambini??? Come fare a capire se quello che ti sta succedendo è solo un momento di basso (in riferimento agli alti e bassi) oppure se si è spento tutto??? L'amore può finire così da un momento all'altro?
    Io ho conosciuto un'altra persona, un ragazzo particolare con una esperienza di vita molto dura che sta cercando di ricostruirsi un futuro. Questa persona mi ha fatto provare emozioni che non ricordo di aver mai provato (magari anni fa). Vorrebbe che io mollassi tutto e mi mettessi con lui.....e la cosa che più mi spaventa è che ogni tanto penso "lo faccio?????"
    Ho provato a chiedere aiuto a mio marito raccontandogli qualcosa...ovviamente non tutto e lui mi ha detto che sono solo una immatura e che sono ragionamenti da 15 enni.
    Ho paura.......
    secondo me questo ragazzo ti ha fatto riscoprire qualcosa che magari con il matrimonio è andata affievolendosi...sai dopo tanti anni è normale...probabilmente (è solo una mia opinione) ti attrae il fatto di sentirti importante per qualcuno...ti fa sentire viva come magari non ti sentivi da qualche anno...con un marito e due figli spesso si finisce col mettersi in secondo piano, forse è naturale...però è anche vero che riscoprirsi importanti con qualcuno che ce lo fa sentire realmente è davvero appagante...potrebbe trattarsi solo di una sbandata temporanea...magari le responsabilità, la routine diventano insopportabili...però se davvero fosse come io penso, credo che tu abbia tanti motivi per sentirti utile e importante...hai due figli per i quali sei ancora di salvezza, punto di riferimento e forza...loro sono parte di te e tu di loro...essere mogli e madri è una missione, difficile ma soddisfacente...fossi in te cercherei di riscoprire i motivi che ti hanno tenuta legata tanti anni a tuo marito...ripensa ai primi tempi insieme, alla passione, all'ardore...e poi rifletti...quei due ragazzi hanno realizzato la cosa più bella:coronare il proprio amore con due creature che non possono far altro che ricordarvi quanto vi siete amati...e quanto vi amate ancora...periodi del genere capitano a tutti...fossi in te proverei a racimolare i pezzi di qualcosa bellissima come è appunto un matrimonio, una famiglia...e cercherei di prendere un pò le distanze dall'altro ragazzo...vedi come va...e fammi sapere!!!baci

  15. #15
    asile 1987
    Ospite non registrato
    se
    Citazione Originalmente inviato da fiore1969 Visualizza messaggio
    Ciao a tutti, in effetti questa E' la mia situazione....però come si fa a dare un taglio neto quando di mezzo ci sono 1o anni di matrimonio e 2 bambini??? Come fare a capire se quello che ti sta succedendo è solo un momento di basso (in riferimento agli alti e bassi) oppure se si è spento tutto??? L'amore può finire così da un momento all'altro?
    Io ho conosciuto un'altra persona, un ragazzo particolare con una esperienza di vita molto dura che sta cercando di ricostruirsi un futuro. Questa persona mi ha fatto provare emozioni che non ricordo di aver mai provato (magari anni fa). Vorrebbe che io mollassi tutto e mi mettessi con lui.....e la cosa che più mi spaventa è che ogni tanto penso "lo faccio?????"
    Ho provato a chiedere aiuto a mio marito raccontandogli qualcosa...ovviamente non tutto e lui mi ha detto che sono solo una immatura e che sono ragionamenti da 15 enni.
    Ho paura.......
    secondo me questo ragazzo ti ha fatto riscoprire qualcosa che magari con il matrimonio è andata affievolendosi...sai dopo tanti anni è normale...probabilmente (è solo una mia opinione) ti attrae il fatto di sentirti importante per qualcuno...ti fa sentire viva come magari non ti sentivi da qualche anno...con un marito e due figli spesso si finisce col mettersi in secondo piano, forse è naturale...però è anche vero che riscoprirsi importanti con qualcuno che ce lo fa sentire realmente è davvero appagante...potrebbe trattarsi solo di una sbandata temporanea...magari le responsabilità, la routine diventano insopportabili...però se davvero fosse come io penso, credo che tu abbia tanti motivi per sentirti utile e importante...hai due figli per i quali sei ancora di salvezza, punto di riferimento e forza...loro sono parte di te e tu di loro...essere mogli e madri è una missione, difficile ma soddisfacente...fossi in te cercherei di riscoprire i motivi che ti hanno tenuta legata tanti anni a tuo marito...ripensa ai primi tempi insieme, alla passione, all'ardore...e poi rifletti...quei due ragazzi hanno realizzato la cosa più bella:coronare il proprio amore con due creature che non possono far altro che ricordarvi quanto vi siete amati...e quanto vi amate ancora...periodi del genere capitano a tutti...fossi in te proverei a racimolare i pezzi di qualcosa bellissima come è appunto un matrimonio, una famiglia...e cercherei di prendere un pò le distanze dall'altro ragazzo...vedi come va...e fammi sapere!!!baci

Pagina 1 di 5 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy