• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 37
  1. #1
    Partecipante L'avatar di simonella81
    Data registrazione
    18-01-2005
    Residenza
    Rho (MI)
    Messaggi
    43

    lavorare da psicologa del lavoro è un'utopia??

    Ciao a tutti carissimi colleghi, io ho un dubbio enorme... ma fare la psicologa del lavoro è così un obiettivo professionale poco definito e poco concreto???
    No perchè dopo aver studiato tanti anni, fatto tirocini, preso pure l'abilitazione ora mi ritrovo a sentirmi dire che il voler lavorare come psicologa del lavoro è un obiettivo poco definito....
    evidentemente sono io che non ho ben capito cosa fa lo psicologo del lavoro allora, o più semplicemente l'attività di psicologa del lavoro come la penso io è impossibile da fare nella realtà lavorativa odierna e italiana.. se fai solo selezione ok, se fai solo formazione ok, ma se vuoi occuparti delle RU di un'azienda a 360 gradi allora non si può! Peccato che poi in azienda ti ritrovi che si occupano delle risorse umane gente laureata in economia o giurisprudenza.... ma allora una povera psicologa del lavoro che ha esperienza nella formazione, nella selezione, nell'orientamento (perchè non dimentichiamoci che il mercato voleva gente neolaureata, giovane e con esperienza..... ma evidentemente anche questo non basta...), abilitata, con 2 master cosa cavolo deve fare??? sono un po' disperata perchè vorrei fare il lavoro per cui ho studiato ma niente... e non voglio continuare a scendere a compromessi facendo lavori dove il valore aggiunto dell'essere psicologo non c'è (vedi fare formazione..)
    che ne dite?? qualche consiglio da chi come me sta cercando? qualche consiglio da chi ha già trovato?

  2. #2
    Partecipante Assiduo L'avatar di veronica1234
    Data registrazione
    15-02-2008
    Residenza
    milano..per studio!!!
    Messaggi
    123
    non dire così dai...io credo che nelle risorse umane sia necerria la figura dello psicologo, così come altri laureati...è il campo su cui qualsiasi azienda deve puntare!!! E investono molto, e anche lo psicologo deve avere il suo posto!!!!

  3. #3
    Partecipante L'avatar di simonella81
    Data registrazione
    18-01-2005
    Residenza
    Rho (MI)
    Messaggi
    43
    Citazione Originalmente inviato da veronica1234 Visualizza messaggio
    non dire così dai...io credo che nelle risorse umane sia necerria la figura dello psicologo, così come altri laureati...è il campo su cui qualsiasi azienda deve puntare!!! E investono molto, e anche lo psicologo deve avere il suo posto!!!!
    ciao veronica, anche io lo credo, ma poi bisogna scontrarsi con la realtà..
    e purtroppo sono alla ricerca di quelle aziende che considerano lo psicologo una figura sulla quale puntare, ma credimi che è una ricerca ardua....

  4. #4
    Partecipante Assiduo L'avatar di veronica1234
    Data registrazione
    15-02-2008
    Residenza
    milano..per studio!!!
    Messaggi
    123
    hai un curriculum da rispettare, assolutamente!! Ma sei laureata in lavoro?? hai fatto il tirocinio in qualche azienda?? ma lavori e non sei soddisafatta oppure non trovi proprio nulla?? nemmeno stage?? Dicono di iniziare a fare quelli per farti notare e poi assumere!!!

    Io sono picccola, ho venti anni e sono solo al secondo anno, ma credo in quello che faccio e voglio accumulare esperienza, anche se ora non saprei proprio come e non so nemmeno come muovermi; abito a milano per studio ,ma non sono di milano. E' necessario l'ottimismo, la forza, la grinta ed essere sempre PROPOSITIVI!!!

    immagino che tu abbia anche avuto esperienze concrete oltre alla laurea ed ai master, o no?? Sfrutta quelli!!!

  5. #5
    Partecipante L'avatar di simonella81
    Data registrazione
    18-01-2005
    Residenza
    Rho (MI)
    Messaggi
    43
    Citazione Originalmente inviato da veronica1234 Visualizza messaggio
    hai un curriculum da rispettare, assolutamente!! Ma sei laureata in lavoro?? hai fatto il tirocinio in qualche azienda?? ma lavori e non sei soddisafatta oppure non trovi proprio nulla?? nemmeno stage?? Dicono di iniziare a fare quelli per farti notare e poi assumere!!!

    Io sono picccola, ho venti anni e sono solo al secondo anno, ma credo in quello che faccio e voglio accumulare esperienza, anche se ora non saprei proprio come e non so nemmeno come muovermi; abito a milano per studio ,ma non sono di milano. E' necessario l'ottimismo, la forza, la grinta ed essere sempre PROPOSITIVI!!!

    immagino che tu abbia anche avuto esperienze concrete oltre alla laurea ed ai master, o no?? Sfrutta quelli!!!
    io ne ho 27 anni e ho 5 anni di esperienza lavorativa.. la grinta purtroppo ad un certo punto viene meno ma tu fai bene ad averne! col tirocinio della triennale vedrai che inizierai a farti l'esperienza.. io è da allora che lavoro.
    dopo anni di lavoro in cui ho imparato tanto e mi sono innamorata della formazione, vorrei solo poter fare un lavoro in cui essere psicologi conti qcosa, tutto qui. ma ce la farò prima o poi

  6. #6
    Partecipante Assiduo L'avatar di veronica1234
    Data registrazione
    15-02-2008
    Residenza
    milano..per studio!!!
    Messaggi
    123
    beh ma ora che fai???

    anche io dopo il tirocinio della triennale vorrei lavorare, mentre farò la specilistica!! Dove ti sei laureata??io sono in bicocca, ma per la specialistica penso andrò in cattolica perchè mi piace molto l'indirizzo in marketing!!!

    Conto molto sul tirocinio...e mi sento un po' spaesata per quello...vedremo!!!

  7. #7
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    30-03-2005
    Messaggi
    66
    Ciao Ragazzi per tirarvi su posso solo dirvi che siete in una zona fiorente d'Italia,la Lombardia...pensate a chi come me si trova in una regione piccola in cui lo Psicologo del Lavoro esiste nelle uniche 5 aziende di grandi dimensioni.(.le Marche..)a me piace ciò che ho studiato ma se avessi saputo la realtà del mercato in cui vivo non so se rifareri questo indirizzo, anche io ho fatto tirocinio e esame di stato,però ho il ragazzo qui e non è facile spostarsi ora...a 27 anni...

  8. #8
    Partecipante Esperto L'avatar di larapull
    Data registrazione
    24-01-2005
    Messaggi
    439
    Purtroppo e lo dico x esperienza fare lo psicologo del lavoro è un utopia poichè a "farlo" ci si mettono anche altre figure professionali che in realtà nn hanno nessuna competenza...

  9. #9
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    30-03-2005
    Messaggi
    66
    perfettamente d'accordo con te perchè mi sono ritrovata a fare colloqui nelle hr ed essere selezioanta con laureati in economia e altri tipi di lauree ceh avessero fatto un semplice corso o master e accedevano come me con la laurea in psicologia del lavoro e esame di abilitazione!
    nelle agenzie di lavoro mi hanno anche detto di preferire dei tecnici o dei geometri per fare selezione perchè gli psicologi spesso non scelgono ciò che vuole l'azienda..mah..ero incerta se fare un master nelle RU ma poi non sono certa di voler spostarmi da casa mia,poi la mia tutor me l'ha sconsigliato proprio perchè ci accedono tutte le lauree e quindi diventa poco qualificante..sarà vero? il mio dubbio è questo..ma se mi sposto un anno o due da casa e riesco a fare la psicologa del lavoro poi se voglio tornare e non trovo niente in quel settore perchè sono troppo qualificata chi mi si prende??? scusate lo sfogo...a presto

  10. #10
    Partecipante Esperto L'avatar di larapull
    Data registrazione
    24-01-2005
    Messaggi
    439
    ciao, sinceramente lo sconsiglio pure io!

  11. #11
    Partecipante
    Data registrazione
    01-10-2005
    Residenza
    roma
    Messaggi
    36
    ...concordo in pieno.
    Lo psicologo del lavoro è 1 utopia...
    A 27 anni non so che darei x poter tornare indietro e poter ricominciare con qualcos'altro...
    La grinta, la motivazione purtroppo non servono a niente...
    Scusate lo sfogo...

  12. #12
    Partecipante Esperto L'avatar di larapull
    Data registrazione
    24-01-2005
    Messaggi
    439
    ciao a tutti, ad oggi penso la maggior parte vorrebbero tornare indietro ma la trada fatta è stata tanta, perchè invece di buttare tutto non rimboccarsi le maniche ed andare avanti? ingegnamoci,, facciamo lavorare il cervello e forse con un po di tenacia e tanta fortuna prima o poi qualcosa arriverà!!!

  13. #13
    Partecipante Esperto L'avatar di myssa
    Data registrazione
    10-05-2003
    Residenza
    Rozzano MI
    Messaggi
    339

    Psicologi del lavoro si può!!

    Ciao a tutti,

    rispondo per togliere qualche dubbio: io mi sono laureata in psicologia ad indirizzo clinico nel 2006, ma avevo il sentore che ormai quel settore era saturo e ho deciso di approfondire l'ambito del lavoro. Ho fatto un Master in Risorse Umane e ho trovato subito un impiego presso una grande azienda.
    Secondo me mi ha avvantaggiato il fatto che fossi Psicologa (ho superato l'esame di stato), perchè, rispetto ai laureati in economia, giurisprudenza, ecc., che possono fare cmq questo lavoro, ho dalla mia parte anche la possibilità di somministrare test clinici, utilissimi per la valutazione del potenziale e/o competenze.

    Quindi, ragazzi, cerchiamo di vendere BENE il ns punto di forza: abbiamo già imparato nel corso di laurea alcune "chicche" che x le altre facoltà si imparano solo con l'esperienza.

    Sicuramente un neolaureato in psicologia, o meglio uno psicologo, proveniente da QUALSIASI INDIRIZZO, può avere un plus ulteriore rispetto a tutti gli altri.

    Questo è quello che penso e che deriva anche dalla mia esperienza.
    La puntualità è la virtù di chi si annoia

    "Non fa scienza sanza lo ritener l'avere inteso" , Dante

    Se i soldi crescessero sugli alberi, a me capiterebbe un bonsai...

  14. #14
    Partecipante Esperto L'avatar di larapull
    Data registrazione
    24-01-2005
    Messaggi
    439
    ciao myssa quello che dici è verissimo ma dipende molto dall' area geografica di residenza....

  15. #15
    Partecipante Figo L'avatar di marchitiello
    Data registrazione
    05-05-2006
    Residenza
    Milano (ma sono fuggito da Foggia)
    Messaggi
    986
    Purtroppo ha perfettamente ragione Larapull!!!!!
    Al sud fare lo psicologo del lavoro (dove il tasso di disoccupazione sfiora, a volte, il 25%) come capirete suona come una beffa. Al centro (io abito ormai da anni in Toscana) non vi sono molte industrie, e nella maggior parte dei casi si tratta di imprese a conduzione familiare, che di certo non hanno bisogno dello psicologo del lavoro. Il nord è la zona più promettente, ma alla fine capisco anche i responsabili della selezione che non apprezzano gli psicologi. Obiettivamente, abbiamo un ruolo secondario per l'azienda, per la quale è molto più importante la parte amministrativa e legale (da cui la presenza immane di laureati in giurisprudenza ed economia). Senza considerare che nei suddetti rami il tirocinio dura rispettivamente due e tre anni, immagino abbiano più esperienza sul campo di noi psicologi quando si immettono nel mondo del lavoro.
    Purtroppo, un colloquio di selezione lo può fare chiunque, come anche un corso di formazione ed altro ancora; e con quello che si sente in giro (progetti a dir poco campati per aria che all'azienda costano molto e non portano spesso a nulla), riesco a capire chi diffida dello psicologo del lavoro. Io, se potessi tornare indietro, farei tutt'altro, avrei sicuramente più possibilità di lavoro e maggior prestigio agli occhi delle aziende....scusate lo sfogo.....

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy