• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7

Discussione: help me

  1. #1

    help me

    c'è qualcuno che sa dirmi il termine in francese che viene utilizzato per indicare "supplire alla madre"? ed in psicologia a cosa ci si riferisce con questo termine? help

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di Calethiel
    Data registrazione
    19-04-2005
    Residenza
    Roma provincia
    Messaggi
    3,590
    intendi l'equivalente in francese di caregiver?

    Mentre il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito

    Non ti curar di loro, ma guarda oltre e passa

  3. #3
    grazie per il suggerimento,ma non penso sia quello.il termine di caregiver lo conosco,e quello che cerco io è un termine entrato di recente in uso.ne ho sentito parlare tempo fa,ma purtroppo non lo ricordo affatto.speravo che qualcuno di voi ne fosse a conoscenza....cmq,spero di trovarlo al più presto!!!!!

  4. #4
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281
    Ci puoi dare almeno qualche indicazione circa dove hai trovato quel termine, che autori lo utilizzano, in che ambito della psicologia viene utilizzato... Insomma, è un po' difficile recuperare termini specifici se non si hanno indicazioni di sorta.

    Buona vita

    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  5. #5
    Postatore Epico L'avatar di Morgana-z
    Data registrazione
    27-01-2008
    Residenza
    nella terra in cui lo scirocco scompiglia i capelli e arruffa i pensieri
    Messaggi
    7,777
    Blog Entries
    128
    il termine che cerchi è sicuramente MATERNAGE, e anche se non ricordo adesso chi lo usa in modo specifico (Winnicott, Bion, Mahler...) ti posso dire con relativa sicurezza che viene utilizzato a proposito di una figura che svolge funzioni di accudimento e cura nei confronti di un bambino, e con ciò non si limita solo ai cosiddetti "momenti normativi", ossia quelli strettamente legati alla sopravvivenza (nutrirlo, tenerlo pulito, dargli un luogo in cui dormire), ma anche tutti gli altri momenti che comportano il far sentire il bambino sereno, amato, al sicuro.
    Purtroppo in questo momento non so dirti di più, ma spero di esserti stata almeno un pochino utile.
    Mi sono occupata del maternage a proposito dello sviluppo dell'autostima e della creatività dei bambini....
    felice di esserti stata d'aiuto
    Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c'è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi era entrato.
    (Haruki Murakami)

  6. #6
    Johnny
    Ospite non registrato
    per l'esattezza il termine "maternage" è stato coniato da Racamier

  7. #7
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960
    Forse quello che cerchi tu, non è l'equivalente di caregiver ma di Holding, in inglese, che è molto piu' vicino a quello di maternage in francese, che significa prendersi cura, non solo fisicamente o con le parole, ma anche, ad es., accarezzando con lo sguardo, far sentire al bambino che è percepito nel suo essere, accettato ed amato, riconosciuto nei suoi messaggi e corrisposto nelle sue richieste di base; anche gli occhi di chi supplisce alla figura materna, devono rimandargli uno sguardo che gli dica che lui è visto e che suscita gioia ed amore in chi lo vede o anche altro, purchè non l'indifferenza o peggio. Sono funzioni di fondo.
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

Privacy Policy