• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 51
  1. #1
    Johnny
    Ospite non registrato

    giustizia per Gabriele. E per Raciti?

    non mi interesso di calcio, non tifo per nessuna squadra...ma sentivo al tg questo slogan urlato dagli ultrà dirante il derby di qualche giorno fa: "giustizia per Gabriele". Il derby stesso, mi pare, è stato "dedicato" a questo Gabriele...che fra l'altro viene sempre chiamato per nome, come fosse un'amico, un parente, un familiare.

    Partendo dalla premessa che sono d'accordo su queste iniziative, che servono come memoria, per non dimenticare ecc...e proprio perchè le vite umane valgono tutte allo stesso modo, mi chiedo: perchè Gabriele si e Raciti no? Perchè non ci sono cori e indignazione per Raciti? Sento spesso parlare di questo ultrà che viene dipinto come vbittima innocente di un pazzo che ha sparato, non si sa se involontariamente o meno. Ma non sento MAI parlare di Raciti, nè cori che chiedano "giustizia per Raciti", che invece è stato ucciso di sicuro volontariamente mentre svolgeva il suo lavoro. Perché?

  2. #2
    Partecipante Esperto L'avatar di nuryel78
    Data registrazione
    31-10-2007
    Residenza
    firenze
    Messaggi
    271
    perchè ai club non fa comodo. i club sono pozzi di soldi. per me, che son cattiva e penso male.
    "...l'effetto farfalla: l'idea cioè che una farfalla, sbattendo le ali oggi a Pechino, possa incidere sulle perturbazioni atmosferiche del mese prossimo a New York." Gleik- teoria del caos

    " To see a world in a grain of sand and a heaven in wild flower - hold infinity in the palm of your hand, and eternity in an hour." William Blake

  3. #3
    Postatore OGM L'avatar di marygrace83
    Data registrazione
    15-11-2005
    Residenza
    ...
    Messaggi
    4,166
    ottimo spunto Ras
    mi verrebbe da risponderti che l'ispettore ucciso a Catania faceva parte della Polizia, cioè il "nemico". mi viene da pensare che una parte dei tifosi, di qualsiasi squadra d'Italia, o perlomeno le frange + estreme, si sia rallegrata alla notizia dell'uccisione di Raciti.
    lo testimoniano le scritte sui muri di tutta Italia, dove campeggiano le parole, terribili, 10,100, 1000 Raciti, o Nassirya, fa lo stesso, purchè gli "sbirri" ricevano una lezione.
    Non riesco però a capire dA dove tragga origine tutto questo odio, questo astio, nei confronti di persone che, in fondo, sono giovani, magari amanti del calcio, insomma, gente normale che però indossa una divisa x lavoro.
    ti parla una Tifosa di calcio, laziale per di più, che non si riconosce affatto nel tifo violento, ma vorrebbe tornare a vedere una partita in pace senza il terrore di farsi male.

  4. #4
    Postatore Epico L'avatar di psychodany
    Data registrazione
    19-03-2006
    Messaggi
    11,484
    Io son convinta che se quel povero ragazzo non si fosse trovato sull'autogrill per andare ad una partita di calcio, ma per una semplice gita di piacere, tempo un mese, e oggi non se ne sarebbe parlato più.

    Forse sbaglierò, ma fin dal principio, nel sentire notizie su quella vicenda, ho sempre separato la morte di Sandri dal suo essere tifoso.
    E che sia stato o no un poliziotto e che Gabriele Sandri sia stato o no tifoso di qualsivoglia squadra, io chiederei giustizia per una morte che non doveva avvenire, che non aveva alcun motivo di avvenire, a prescindere da questi particolari del "contorno" (lo status di poliziotto di chi la ucciso, e quello di tifoso della vittima).

    Ma da noi, ormai, sembra si debba tenere per forza conto di questi "particolari" per ircordare e per chiedere giustizia.

    Riguardo Raciti, mi trovo d'accordo con quanto detto da mary
    Ultima modifica di psychodany : 20-03-2008 alle ore 21.51.10


    VIRTUTE SIDERUM TENUS

  5. #5
    Postatore OGM L'avatar di marygrace83
    Data registrazione
    15-11-2005
    Residenza
    ...
    Messaggi
    4,166
    Citazione Originalmente inviato da psychodany Visualizza messaggio
    Io son convinta che se quel povero ragazzo non si fosse trovato sull'autogrill per andare ad una partita di calcio, ma per una semplice gita di piacere, tempo un mese, e oggi non se ne sarebbe parlato più.
    ti quoto e aggiungo: il fatto che lui stesse andando allo stadio, unito al fatto che a sparare sia stato un poliziotto ha favorito una grande strumentalizzazione della vicenda da parte dei "tifosi", che hanno trovato un altro pretesto x continuare le violenze.
    se a sparare fosse stato un tizio X, non un poliziotto, la vicenda sarebbe stata archiviata come tutte le altre.

  6. #6
    Postatore Epico L'avatar di psychodany
    Data registrazione
    19-03-2006
    Messaggi
    11,484
    Citazione Originalmente inviato da marygrace83 Visualizza messaggio
    ti quoto e aggiungo: il fatto che lui stesse andando allo stadio, unito al fatto che a sparare sia stato un poliziotto ha favorito una grande strumentalizzazione della vicenda da parte dei "tifosi", che hanno trovato un altro pretesto x continuare le violenze.
    se a sparare fosse stato un tizio X, non un poliziotto, la vicenda sarebbe stata archiviata come tutte le altre.
    Proprio quello che ho tentato di dire


    VIRTUTE SIDERUM TENUS

  7. #7
    Johnny
    Ospite non registrato
    posso capire le azioni degli ultrà...si possono capire anche in base alle dinamiche di gruppo che abbiamo trattato in psicologia sociale, tipo la teoria del conflitto inter-gruppo, l'assimilazione intra-gruppo e la differenziazione inter-gruppo (mi pare si scrivano così, non le ho qui sottomano) ma quello che mi stupisce è l'attenzione dei MEDIA su queste iniziative. Anche i commentatori, i presentatori, sembra che questo "gabriele" sia un eroe nazionale. Invece era uno che aveva appena finito di fare una rissa e gli hanno sparato perchè stava fuggendo in macchina. poi CASUALMENTE era un ultrà e stava andando a "vedere" una partita

  8. #8
    piccirilla
    Ospite non registrato
    raga' penso che gabriele sia stato un po' monopolizzato dai mass media,dai giornalisti e dai tifosi.
    secondo me la sua è davvero una morte assurda,e spiego il perchè.
    il poliziotto che ha sparato, dall'altra parte della strada,non sapeva il motivo della lite,non sapeva che quello era un gruppo di tifosi,ha preso e ha sparato.
    la cosa gravissima è questa,che ha sparato senza sapere perchè e senza che ci fosse un reale pericolo.
    il calcio qui non c'entra nulla,questa morte è stata strumentalizzata contro le forze dell'ordine dalla tifoseria,o meglio da tutte le tifoserie.

    gabriele rappresenta un po' tutti noi,noi che andiamo all'autogrill e seduti in macchina rischiamo che un poliziotto per sedare una lite ,si prende la briga di estrarre la pistola e mirare,sparare e uccidere,pur essendo dall'altra parte della strada.

  9. #9
    Johnny
    Ospite non registrato
    il punto è che in genere, quando si va in un autogrill, non ci si va per fare le risse. Gabriele non è stata una vittima totalmente innocente. Non ricordo bene il nome, mi pare Mendelson, o qualcosa del genere...comunque, è un criminologo che ha fatto una classifica dei vari gradi di colpevolezza della vittima (perchè nel rapporto tra vittima e carnefice vi è sempre una relazione): si va dalla vittima totalmente innocente (tipo i bambini) a vittime come uniche colpevoli della violenza subìta (tipo unoi che spara verso un poliziotto, sei sicuro che il poliziotto poi risponde). Ecco, tra questi due estremi vi sono 5 gradi di colepvoleza, e a me, ma è un parere, non sembra che questo Gabriele possa essere considerato all'estremo "totalmente innocente". Quindi non può rappresentare ognuno di noi che rschia di essere ucciso all'autogrill. Non dimentichiamo che avevano appena finito di fare una rissa, e probabilente non era la prima volta. Anzi, a quanto pare era l'abitudine, stando alle prime dichiarazioni che avevo sentito ai tg.
    Ultima modifica di Johnny : 21-03-2008 alle ore 19.30.15

  10. #10
    L'avatar di Duccio
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    8,925
    Va beh ma non e' che si puo' giustificare un colpo di pistola a dei ragazzi che si prendevano a spintoni... Insomma credo che un conto sia sparare ad una persona che ti minaccia con una pistola o che minaccia qualcun altro... un altro conto e' sparare contro dei ragazzi che stavano facendo a cazzotti....
    Credo che un poliziotto o comunque una persona delle forze dell'ordine dovrebbe essere freddo e cosciente da non sbagliare mai....
    Sinceramente dobrebbero difenderci..... fermando e non eliminando fisicamente coloro che potrebbero danneggiarci....

  11. #11
    piccirilla
    Ospite non registrato
    Citazione Originalmente inviato da *-ras-* Visualizza messaggio
    Mendelson, o qualcosa del genere...comunque, è un criminologo che ha fatto una classifica dei vari gradi di colpevolezza della vittima (perchè nel rapporto tra vittima e carnefice vi è sempre una relazione): si va dalla vittima totalmente innocente (tipo i bambini) a vittime come uniche colpevoli della violenza subìta (tipo unoi che spara verso un poliziotto, sei sicuro che il poliziotto poi risponde). Ecco, tra questi due estremi vi sono 5 gradi di colepvoleza, e a me, ma è un parere, non sembra che questo Gabriele possa essere considerato all'estremo "totalmente innocente". Quindi non può rappresentare ognuno di noi che rschia di essere ucciso all'autogrill. Non dimentichiamo che avevano appena finito di fare una rissa, e probabilente non era la prima volta. Anzi, a quanto pare era l'abitudine, stando alle prime dichiarazioni che avevo sentito ai tg.

    ammesso che gabriele non sia uno stinco di santo,ma scusa,questo giustifica il fatto che un poliziotto,non sapendo niente del motivo della rissa,visto che stava dall'altra parte della strada,spari ad altezza uomo e lo uccide?

    a me dei vari livelli di colpevolezza stipulati da un criminologo ,non me ne puo'

    fregare di meno,perchè quel poliziotto non si è difeso da un'aggressione,ma ha sparato deliberatemente,ripeto,senza sapere il motivo della lite,

    senza pensare che avrebbe potuto uccidere per sbaglio.e infatti ha ucciso.
    un buon poliziotto di un paese civile,sai cosa avrebbe dovuto fare?recarsi sul posto , fermare ,portare in caserma chi stava creando disordine pubblico,non sparare.

    tu scrivi:
    "il punto è che in genere, quando si va in un autogrill, non ci si va per fare le risse. Gabriele non è stata una vittima totalmente innocente. "

    gabriele E' una vittima innocente,perchè le risse possono capitare ovunque e per futili motivi.ti ripeto ,quel poliziotto non sapeva il motivo della lite,ma non ha esitato a sparare.non si spara per una rissa,perchè si puo' uccidere.
    si spara solo per motivi di legittima difesa,ma difesa di chi,visto che gia' tutto si era risolto e stavano andando via?e visto che gabriele era seduto in macchina?
    gabriele non puntava nessuna arma contro nessuno,non minacciava nessuno,ha avuto la sfiga di incontrare un pirla di poliziotto che si crede john wayne.
    una scazzottata ,tra l'altro gia' finita,non giustifica l'estrazione di una pistola a distanza.

  12. #12
    Giurato di Miss & Mister OPs L'avatar di Parsifal
    Data registrazione
    04-03-2002
    Residenza
    Nel buio vicino alle porte di Tannoiser
    Messaggi
    2,719
    Sento spesso questo ragionamento: ok è stato ucciso ma non era una persona del tutto pacifica.Mi sembra che sia un tentativo di dare una spiegazione e un minimo di giustificazione ad eventi assurdi e orribili.Una persona è morta perchè qualcuno gli ha sparato in testa mentre non poteva fare del male a nessuno.
    Il resto sono chiacchiere
    Ultima modifica di Parsifal : 21-03-2008 alle ore 22.03.47

  13. #13
    Moderatore OPS L'avatar di Dasavivi
    Data registrazione
    13-10-2005
    Residenza
    Genova
    Messaggi
    3,717
    Blog Entries
    10
    Citazione Originalmente inviato da marygrace83 Visualizza messaggio
    Non riesco però a capire dA dove tragga origine tutto questo odio, questo astio, nei confronti di persone che, in fondo, sono giovani, magari amanti del calcio, insomma, gente normale che però indossa una divisa x lavoro.

    Anche io non so dove tragga origine, e sono anche molto giovane (abbastanza, almeno) e quindi non so andare molto indietro con la "cronaca". Per quel poco di storia che ho vissuto, devo dire che le forze dell'ordine (dico in generale) non godono di buona reputazione anche perchè c'è "poca pulizia" lasciatemi passare questo termine, nel senso che quando ci sono state, e ci sono purtroppo, episodi di abuso (e mi tengo sempre in generale, anche se poi ci sono episodi specifici noti e meno noti) tendono a nascondere, a mascherare, a infangare. Purtroppo non è che sono un corpo lindo e senza peccato. Ci sono sicuramente i professionisti, ma ci sono mooolti che in vario modo e a vario titolo approfittano (e pesantemente) della divisa che indossano...
    Ogni occasione è buona per "rinfacciarglielo" e diciamo che allo stadio questo viene amplificato....lo stadio d'altronde è il non-luogo dove tutto è permesso, tutto ingigantito,..... tutto cio' che non si puo' fare fuori allo stadio si puo' fare.

  14. #14
    Giurato di Miss & Mister OPs L'avatar di Parsifal
    Data registrazione
    04-03-2002
    Residenza
    Nel buio vicino alle porte di Tannoiser
    Messaggi
    2,719
    Inoltre capita spesso di vedere,allo stadio come al G8 di Genova, le forze dell'ordine che non intervengono contro i violenti per poi rifarsi su chi non è in grado di difendersi




    Citazione Originalmente inviato da Dasavivi Visualizza messaggio
    Anche io non so dove tragga origine, e sono anche molto giovane (abbastanza, almeno) e quindi non so andare molto indietro con la "cronaca". Per quel poco di storia che ho vissuto, devo dire che le forze dell'ordine (dico in generale) non godono di buona reputazione anche perchè c'è "poca pulizia" lasciatemi passare questo termine, nel senso che quando ci sono state, e ci sono purtroppo, episodi di abuso (e mi tengo sempre in generale, anche se poi ci sono episodi specifici noti e meno noti) tendono a nascondere, a mascherare, a infangare. Purtroppo non è che sono un corpo lindo e senza peccato. Ci sono sicuramente i professionisti, ma ci sono mooolti che in vario modo e a vario titolo approfittano (e pesantemente) della divisa che indossano...
    Ogni occasione è buona per "rinfacciarglielo" e diciamo che allo stadio questo viene amplificato....lo stadio d'altronde è il non-luogo dove tutto è permesso, tutto ingigantito,..... tutto cio' che non si puo' fare fuori allo stadio si puo' fare.

  15. #15
    Partecipante Esperto L'avatar di Jiaqueline
    Data registrazione
    12-04-2007
    Messaggi
    424
    per pochi polizziotti che sbagliano generalizzate su un 'intera categoria di uomini e donne che escono al mattino e non sanno se torneranno a casa, per uno stipendio da fame e per avere addosso anche il peso delle vostre ingiuste critiche i morti sono morti non hanno colore politico, fede calcistica, nè tantomeno appartengono ad alcune categorie professionali sono solo persone che non ci sono più......il resto sono solo chiacchere di chi non sa.
    Jiaq

Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy