• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 8 di 8
  1. #1
    Partecipante
    Data registrazione
    28-09-2005
    Messaggi
    36

    A ognuno il proprio orientamento...

    Secondo voi è proprio necessario affermare la superiorità del proprio orientamento psicoterapeutico, vedendo gli altri come una immensa cagata?

    Sono all’inizio della specialità ma ne ho già sentite abbastanza da terapeuti della mia scuola e terapeuti di altre scuole: nella migliore delle situazioni, ognuno parla con pungente sarcasmo dell’efficacia, degli strumenti, delle tecniche altrui.

    Io spero di non diventare così…so che il rischio, una volta che ti senti sempre più parte di un gruppo, è quello di sopravvalutare il proprio e sminuire gli altri ma il codice deontologico ci ricorda che dobbiamo avere rispetto dei nostri colleghi. E’ davvero così difficile??!

    Scusate lo sfogo ma avevo bisogno di esprimere questo mio dispiacere e di cercare pareri solidali e rassicuranti o contrari ma illuminanti …

  2. #2
    A mio parere è normale che tra colleghi di orientamento diverso ci possano essere anche accese discussioni.... come credo sia abbastanza normale che tra colleghi dello stesso orientamento si facciano battute su altri orientamenti di cui non si condivide l'impronta...
    Detto questo credo sia assolutamente scorretto denigrare davanti a un paziente un collega di orientamento diverso...

  3. #3
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960
    Purtroppo, questo comportamento scorretto, a meno che non si tratti di qualche battuta scherzosa tra colleghi della propria cerchia, che non offende e non infanga nessuno, è molto piu' diffuso di quanto si pensi, spesso anche da parte di terapeuti senz'altro molto poco seri, con i loro pazienti, oltre che con battute sarcastiche e pungenti, ad es., con i propri allievi pronunciate davanti a loro, come fosse una necessita' di affermazione della propria superiorita' teorica ed epistemica, su cui si fonda la propria migliore metodologia; il che la dice lunga sulla sicurezza e soprattutto, correttezza, di queste persone, spesso docenti in questa o quella scuola. E' un comportamento che certamente non puo' essere approvato, secondo me.
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  4. #4
    Partecipante Assiduo L'avatar di dolcevita73
    Data registrazione
    13-02-2005
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    139
    per quanto mi riguarda diffido molto di chi per cercare di sottolineare la propria superiorità denigra gli altri, non lo trovo giusto, è irrispettoso per chi ha speso tempo, energie e soldi in un approccio diverso...
    io credo che ogni approccio ha i suoi punti forti e i suoi punti deboli, è utilizzabile con alcuni pazienti e meno con altri...
    e sopratutto credo in un approccio integrato!

  5. #5
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    05-11-2007
    Residenza
    COMO
    Messaggi
    503
    Credo che avere la presunzione di aver scelto l'approccio migliore e perdere lo spirito autocritico che ogni psicologo dovrebbe avere sia sintomo di scarsa serietà ed efficienza!!!

  6. #6
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960
    Sono pienamente d'accordo sia con te dolcevita, che con te GIOVANEPSY, quello di denigrare gli altri per far prevalere la superiorita' del proprio approccio, è un comportamento che non si puo' approvare ed è anche un segnale secondo me, che nonostante una magari lunga preparazione a vari livelli, non si è ancori giunti ad una necessaria e funzionale maturita' personale e professionale. Lo stesso si potrebbe dire suppongo, per chi pur sz apparentemente denigrare altri, non fa che mettere l'accento sulla propria preparazione e professionalita', anche con i propri pazienti. Almeno qs è il mio punto di vista, su certi comportamenti attuati da alcuni ma fortunatamente non da tutti, tienamo presente anche questo: la serieta' esiste e bisognerebbe essere i primi a praticarla. Cio' chiaramente non è una critica ma una conferma a quanto detto sopra.
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  7. #7
    Credo che avere la presunzione di aver scelto l'approccio migliore e perdere lo spirito autocritico che ogni psicologo dovrebbe avere sia sintomo di scarsa serietà ed efficienza!!!
    Beh io ritengo di avere scelto l'approccio migliore... sarebbe strano se avessi scelto di fare una scuola di specializzazione e ritenessi un altro approccio migliore di quello che ho scelto... è ovvio che altri colleghi riterranno il loro approccio più efficace del mio... credo che sia del tutto fisiologico!
    Mi sembra che questa discussione abbia preso la piega dell'uccello dodo...
    è giusto che ci sia rispetto ma è anche normale discutere e non accettare tutto incondizionatamente...

  8. #8
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    05-11-2007
    Residenza
    COMO
    Messaggi
    503
    Purtroppo il rispetto non è così scontato come si potrebbe credere... per questo è sempre bene precisarne l'importanza...

Privacy Policy