• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 17
  1. #1

    Psicologia dell'emergenza

    Ciao a tutti/e!
    A luglio finiro la laurea triennale a Pavia e non so dove continuare. Il campo che mi interessa Ŕ la psicologia dell'emergenza e so che l'UniversitÓ di Bologna ha un gruppo di ricerca di questo settore e c'Ŕ la possibilitÓ di sceglierlo come esame a scelta. Vorrei sapere se qualcuno ne fa parte o ha sostenuto l'esame e qualche commento riguardo la facoltÓ di cesena.
    Grazie ciao!

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di Naracauli
    Data registrazione
    13-01-2005
    Messaggi
    3,012
    Blog Entries
    2
    ciao. io ho frequentato l'opzionale di cui parli e ci sto facendo anche la tesi.

    che dire!!?? il corso Ŕ molto interessante (inizierÓ domani a cesena per quanto riguarda questo anno), l'insegnante Ŕ molto professionale e rende la lezione molto piacevole, interessante e ti assicuro che 3 ore passano in un attimo.... comunque c'Ŕ un thread specifico della psicologia dell'emergenza in questo forum.
    Ŕ nell'area di psicologia clinica....

    per quanto riguarda il gruppo di ricerca c'Ŕ il sito che Ŕ il sito di psicologia dell'emergenza della facoltÓdi psicologia - universitÓ di bologna ... trovi altre informazioni! credo che per poter entrare devi fare il dottorato....per˛ su questo non sono sicura.

    spero di averti convinto un p˛ di pi¨. in bocca al lupo...
    Pericolosa Ŕ la donna che ti seduce con il corpo ... ma letale Ŕ colei che riesce a farlo con la mente ...

  3. #3
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    28-05-2004
    Messaggi
    329
    E' sicuramente buona la FacoltÓ di Cesena, e Luca Pietrantoni Ŕ molto bravo.

    Mi permetto di suggerirti comunque di prenderti un attimo di tempo prima di scegliere di indirizzarsi nel percorso dell'emergenza, perchŔ prima di poter accedere a quest'ambito Ŕ necessario ed opportuno costruirsi una competenza di "base" pi¨ ampia. Una specialistica in Clinica, anche senza un focus specifico sull'emergenza, Ŕ utile e necessaria proprio per poter acquisire modelli teorici e contenuti tecnici pi¨ articolati, all'interno dei quali poi situare un eventuale sviluppo del percorso formativo in psicologia dell'emergenza.

    Altamente consigliabile anche la frequenza, come volontaria (e fin da subito !), di attivitÓ quali Protezione Civile e/o Volontari del Soccorso (Croce Rossa, ANPAS, etc.), che - permettendo un contatto diretto con la realtÓ di questa attivitÓ - permettono anche di capire meglio se e come siamo portati a questo tipo di lavoro.

    Ciao,
    Lpd

  4. #4
    superfrida
    Ospite non registrato

    Riferimento: Psicologia dell'emergenza

    Anche a me interessa molto la psicologia dell'emergenza.L'ho scoperta in questo ultimo periodo, l'unico problema Ŕ che mi sto per laureare nella magistrale di lavoro, ambito poco attinente allal psicologia dell'emergenza. Ora mi chiedo ci saranno possibilitÓ di lavoro in questo campo che tanto mi affascina?
    La mia paura Ŕ di abbandonare il ramo ps.lavoro, che sicuramente offre pi¨ opportunutÓ di impiego, ma che mi piace meno (poca relazione umana) per inseguire un sogno che poi non mi darÓ opportunitÓ di lavoro....
    Voi che mi suggerite?

  5. #5
    Postatore Compulsivo L'avatar di Naracauli
    Data registrazione
    13-01-2005
    Messaggi
    3,012
    Blog Entries
    2

    Riferimento: Psicologia dell'emergenza

    ciao!!

    per me Ŕ stato amore a prima vista con psicologia del'emergenza, ma facendo la tesi in questo ambito mi sono resa conto che Ŕ molta psicologia sociale e poca clinica. poicŔ adoro psicologia clinica, ho pensato in un lavoro futuro di applicare l'emergenza alla clinica (es. lavorando in reparti quali pronto soccorso o oncologia, il rapporto con la persona, la comunicazione di una morte o di una dura diagnosi fanno parte sia dela capacitÓ del clinco di saper comunicare, ma qui s fa anche psicologia dell'emergenza).

    le mie scelte le ho fatte sempre in base a cosa mi piacerebbe fare dopo la laurea. inizialmente ero propensa anche io a fare psicologia del lavoro per l'interesse verso alcuni argomenti, ma pensando al futuro lavoro non mi sentivo soddisfatta e cosý ho deciso per clinca, la miglior scelta.

    a volte le scelte fatte servono anche a capire cosa ti piace e cosa no: innamoratissima di psicologia del'emergenza, ora che ci sto lavorando capisco che la psicologia sociale non Ŕ il massimo per me, ma cerco di combinare due cose che amo (emergenza e clinica).

    ....in bocca al lupo....
    Pericolosa Ŕ la donna che ti seduce con il corpo ... ma letale Ŕ colei che riesce a farlo con la mente ...

  6. #6

    Ireland Addicted
    L'avatar di arpista
    Data registrazione
    12-08-2002
    Residenza
    toscana in perenne trasferta!
    Messaggi
    5,068

    Riferimento: Psicologia dell'emergenza

    ciao gemma, stai facendo la tesi con il pietrantoni per caso? Anche io sono affascinata da questa materia e per vari casi sto vagliando l'ipotesi di chiedere la tesi a lui... hai qualche consiglio da darmi?

  7. #7
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    28-05-2004
    Messaggi
    329

    Riferimento: Psicologia dell'emergenza

    Per SuperFrida:

    il settore Ŕ sicuramente in via di sviluppo, e negli ultimi anni se ne parla sempre di pi¨. C'e' per˛ da dire che, a livello, economico, le possibilitÓ di posizionamento strutturato al suo interno sono al momento attuale abbastanza scarse. E' probabile che in futuro si amplierÓ ancora di pi¨, con un maggiore coinvolgimento dei Enti che si occupano di soccorso, e la conseguente creazione di un piccolo indotto economico (sia formativo che operativo); al momento per˛ conviene interessarsi di psicologia dell'emergenza ma non in maniera esclusiva, costruendosi una competenza lavorativamente spendibile anche in un altro settore. Per l'approfondimento della psicologia dell'emergenza, conviene svolgere la tesi di laurea in questo settore, svolgere l'attivitÓ di tirocinio in un'area affine (PS, 118, istituzioni di soccorso, etc.), e poi formarsi con un master universitario in quest'ambito (ma occhio sempre alle fregature, siccome Ŕ diventata di moda ci sono molti corsi e corsetti privati a pagamento che non sempre "forniscono quello che dicono" in termini di competenza).
    Ciao,
    Lpd

  8. #8
    superfrida
    Ospite non registrato

    Riferimento: Psicologia dell'emergenza

    grazie mille Lpd!
    Io pensavo di frequentare il prossimo anno un master di due anni a Padova in psicolgia del'emergenza, ti sembra un corso valido? con professori competenti? qualcuno sa mica se nel corso sono previsti degli stage?
    grazie mille

  9. #9
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    28-05-2004
    Messaggi
    329

    Riferimento: Psicologia dell'emergenza

    Per SuperFrida: il Master di Padova Ŕ buono, e con docenti validi, ma dall'anno prossimo avrÓ alcune importanti modifiche organizzative, che devi tenere in considerazione se pensi di iscriverti.
    TornerÓ ad essere di un solo anno, con una didattica molto concentrata, e soprattutto sarÓ orientato - in maniera molto netta - sulla psicotraumatologia ad orientamento cognitivo-comportamentale (con una netta riduzione della parte di psicologia dell'emergenza: quindi si fa "trauma" - ad orientamento cognitivo-comportamentale - e poca emergenza).

    P.S.: sono previste 200 ore di stage pratico, in enti di settore.

    Ciao,
    Lpd
    Ultima modifica di Lpd : 17-05-2008 alle ore 16.31.02 Motivo: fix sintassi

  10. #10
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    22-04-2008
    Messaggi
    88

    Riferimento: Psicologia dell'emergenza

    Ciao
    frequento un'altra universitÓ e mi sto laurenando nel ramo clinico ma la mia tesi verterÓ in un ambito specifico della psicologia dell'emergenza. Purtroppo qui da me non ci sono prof o persone che abbiano un'ampia conoscenza della materia, hai qualche dritta da darmi?
    ad esempio su psycinfo sto cercando delle ricerche avvenute nell'ultimo anno ma Ŕ possibile che non trovi un granchŔ?
    se puoi ci sentiamo in privato
    e grazie per qualsiasi info vorrai darmi
    ;-)

  11. #11
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    22-04-2008
    Messaggi
    88

    Riferimento: Psicologia dell'emergenza

    Citazione Originalmente inviato da Naracauli Visualizza messaggio
    ciao!!

    per me Ŕ stato amore a prima vista con psicologia del'emergenza, ma facendo la tesi in questo ambito mi sono resa conto che Ŕ molta psicologia sociale e poca clinica. poicŔ adoro psicologia clinica, ho pensato in un lavoro futuro di applicare l'emergenza alla clinica (es. lavorando in reparti quali pronto soccorso o oncologia, il rapporto con la persona, la comunicazione di una morte o di una dura diagnosi fanno parte sia dela capacitÓ del clinco di saper comunicare, ma qui s fa anche psicologia dell'emergenza).

    le mie scelte le ho fatte sempre in base a cosa mi piacerebbe fare dopo la laurea. inizialmente ero propensa anche io a fare psicologia del lavoro per l'interesse verso alcuni argomenti, ma pensando al futuro lavoro non mi sentivo soddisfatta e cosý ho deciso per clinca, la miglior scelta.

    a volte le scelte fatte servono anche a capire cosa ti piace e cosa no: innamoratissima di psicologia del'emergenza, ora che ci sto lavorando capisco che la psicologia sociale non Ŕ il massimo per me, ma cerco di combinare due cose che amo (emergenza e clinica).

    ....in bocca al lupo....
    --------------------------------------------------------------------------------

    Ciao
    frequento un'altra universitÓ e mi sto laurenando nel ramo clinico ma la mia tesi verterÓ in un ambito specifico della psicologia dell'emergenza. Purtroppo qui da me non ci sono prof o persone che abbiano un'ampia conoscenza della materia, hai qualche dritta da darmi?
    ad esempio su psycinfo sto cercando delle ricerche avvenute nell'ultimo anno ma Ŕ possibile che non trovi un granchŔ?
    se puoi ci sentiamo in privato
    e grazie per qualsiasi info vorrai darmi
    ;-)

  12. #12

    Riferimento: Psicologia dell'emergenza

    Ciao, il primo consiglio che posso darti Ŕ di continuare a cercare nei motori di ricerca per capire quali sono gli ultimi studi che riguardano questo campo. Il secondo invece Ŕ quello di leggere,leggere,leggere tutti i libri e manuali riguardanti l'argomento e i vari orientamenti. Pi¨ ti documenti pi¨ riesci a capire quale specifico ambito ti interessa, per esempio vittime primarie, secondarie o terziare. Poi cerca di capire se la tesi che vuoi fare Ŕ sperimentale o bibliografica. Se per esempio ti occupi di soccorritori Ŕ molto pi¨ semplice trovare dei soggetti (sperimentale), piuttosto che per es. persone vittime di terremoti (conviene bibliografica). Poi dipende sempre dai contatti che tu hai. Non saprei cosa dirti se ti servono altre info contattami non ci sono problemi.
    CIAO e in bocca al lupo!
    Fede

  13. #13

    Riferimento: Psicologia dell'emergenza

    ciao a tutti sono daniela !!! anche a me interessa psico dell'emergenza ma ora sto sempre frequentando una triennale in psicologia della salute x accedere ai corsi di psicologia dell'emergenza Ŕ necessaria la magistrale o basta la triennale?

  14. #14

    Riferimento: Psicologia dell'emergenza

    ciao! anch'io sono interessato alla psicologia dell'emergenza..ho sentito dire che il master a padova quest'anno non si Ŕ attivato..se qualcuno sa di corsi o specializzazioni simili che si attivano in questo periodo pu˛ indicarmeli? grazie!

  15. #15
    Postatore Epico L'avatar di Andalucia
    Data registrazione
    31-05-2005
    Residenza
    Dove mi mandano
    Messaggi
    7,678

    Riferimento: Psicologia dell'emergenza

    Ciao! Che ne dite della Scuola di Psicologia dell'ermergenza attivata dall'UniversitÓ Lumsa a Roma (Policlinico Gemelli)?

    Vorrei iscrivermi...ho tempo un mese per decidere...
    Lucia


Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy