• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 6 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 79
  1. #1
    Moderatore OPS L'avatar di Dasavivi
    Data registrazione
    13-10-2005
    Residenza
    Genova
    Messaggi
    3,717
    Blog Entries
    10

    Un aiuto psicologico dopo l'incidente stradale[Ora Psi & Scienza]

    Un aiuto psicologico dopo l'incidente stradale

    Chi si trova coinvolto in un grave incidente stradale spesso, oltre ai danni fisici e materiali, riporta traumi psicologici difficili da superare senza il sostegno di un medico specializzato. Paure, sensi di colpa, angosce sono i sintomi che possono colpire chi ha avuto la sfortuna di imbattersi in un sinistro stradale e possono determinare disturbi psicologici e psicosomatici che coinvolgono sia le persone direttamente interessate che i loro familiari.

    Così per fornire un supporto concreto e adeguato a questo aspetto del sinistro stradale, come richiesto anche dalle varie associazioni europee di vittime della strada, la Unipol Assicurazioni è stata la prima compagnia in Europa ha offrire un servizio specifico per questi casi.

    "Ti vogliamo bene" è una garanzia che la società offre gratuitamente agli assicurati Rc Auto che hanno sottoscritto una polizza nel quadro delle convenzioni nazionali con le cooperative di Legacoop, con Cna, Confesercenti, Cia, Cgil, Cisl e Uil, per chi invece non rientra nelle convenzioni il costo è di 15 euro l’anno. Si tratta di un sostegno psicologico fornito da personale qualificato (psicoterapeuti specializzati in psicologia dell’emergenza e psicotraumatologia), esteso ai familiari dell’assicurato, per aiutare a elaborare e superare il trauma per chi si è trovato coinvolto in un incidente stradale. Il servizio è realizzato da UniSalute, la compagnia del gruppo specializzata in consulenza ed assistenza sanitaria, con la collaborazione del Movimento psicologi indipendenti e di Sicurstrada.

    Un esempio concreto sull’importanza e l’efficacia di questo nuovo tipo di servizio sono forniti con il seguente caso riportato recentemente su Simposio, rivista quadrimestrale di psicologia e psicoterapia, che illustra il processo di recupero di un assicurato coinvolto in uno scontro frontale in cui il conducente dell’altra autovettura era deceduto.

    L’assicurato, un agente di commercio, aveva cercato da solo, basandosi sulle proprie forze, di rimuovere il ricordo dell’evento traumatico. Soltanto sette mesi dopo si era deciso a ricorrere all’opportunità offerta dalla garanzia assicurativa, cominciando così un percorso terapeutico con un medico psicoterapeuta (Grazia Maria Villari, socia della Società Italiana di Psicoterapia Funzionale). Dopo ventiquattro sedute a cadenza settimanale il soggetto è riuscito a riacquistare progressivamente fiducia in se stesso e nel futuro.

    fonte: La Repubblica del 28/01/2008

    Credo che sia un'idea utile e intelligente e come esempio andrebbe sicuramente imitato!

  2. #2
    Partecipante Figo L'avatar di thetruthofkayle
    Data registrazione
    27-03-2006
    Residenza
    Agrigento
    Messaggi
    947
    Citazione Originalmente inviato da Dasavivi Visualizza messaggio
    Un aiuto psicologico dopo l'incidente stradale

    Chi si trova coinvolto in un grave incidente stradale spesso, oltre ai danni fisici e materiali, riporta traumi psicologici difficili da superare senza il sostegno di un medico specializzato. Paure, sensi di colpa, angosce sono i sintomi che possono colpire chi ha avuto la sfortuna di imbattersi in un sinistro stradale e possono determinare disturbi psicologici e psicosomatici che coinvolgono sia le persone direttamente interessate che i loro familiari.

    Così per fornire un supporto concreto e adeguato a questo aspetto del sinistro stradale, come richiesto anche dalle varie associazioni europee di vittime della strada, la Unipol Assicurazioni è stata la prima compagnia in Europa ha offrire un servizio specifico per questi casi.

    "Ti vogliamo bene" è una garanzia che la società offre gratuitamente agli assicurati Rc Auto che hanno sottoscritto una polizza nel quadro delle convenzioni nazionali con le cooperative di Legacoop, con Cna, Confesercenti, Cia, Cgil, Cisl e Uil, per chi invece non rientra nelle convenzioni il costo è di 15 euro l’anno. Si tratta di un sostegno psicologico fornito da personale qualificato (psicoterapeuti specializzati in psicologia dell’emergenza e psicotraumatologia), esteso ai familiari dell’assicurato, per aiutare a elaborare e superare il trauma per chi si è trovato coinvolto in un incidente stradale. Il servizio è realizzato da UniSalute, la compagnia del gruppo specializzata in consulenza ed assistenza sanitaria, con la collaborazione del Movimento psicologi indipendenti e di Sicurstrada.

    Un esempio concreto sull’importanza e l’efficacia di questo nuovo tipo di servizio sono forniti con il seguente caso riportato recentemente su Simposio, rivista quadrimestrale di psicologia e psicoterapia, che illustra il processo di recupero di un assicurato coinvolto in uno scontro frontale in cui il conducente dell’altra autovettura era deceduto.

    L’assicurato, un agente di commercio, aveva cercato da solo, basandosi sulle proprie forze, di rimuovere il ricordo dell’evento traumatico. Soltanto sette mesi dopo si era deciso a ricorrere all’opportunità offerta dalla garanzia assicurativa, cominciando così un percorso terapeutico con un medico psicoterapeuta (Grazia Maria Villari, socia della Società Italiana di Psicoterapia Funzionale). Dopo ventiquattro sedute a cadenza settimanale il soggetto è riuscito a riacquistare progressivamente fiducia in se stesso e nel futuro.

    fonte: La Repubblica del 28/01/2008

    Credo che sia un'idea utile e intelligente e come esempio andrebbe sicuramente imitato!
    bah credo che buttare la psicologia un po ovunque a caso non sia poi cosi intelligente...allora ci vorrebbe uno psicologo pure per chi perde soldoni in borsa......per chi viene rapinato......per chi si prende da ragazzino due pugni in faccia....ogni volta che viene a mancare una persona cara....
    E come ben sai ...e' piu la cultura/societa a far apparire avvenimenti del tutto casuali o ancora peggio "normali"
    dai su.....un po di sano vivere.....fa passare certi "traumi" e soprattutto rafforza........
    con quetsa mentalita ci credo che i casi di depressione aumentino in maniera esponenziale....la psicologia (che funzioni o no)....non deve essere una coperta di linus

  3. #3
    Moderatore OPS L'avatar di Dasavivi
    Data registrazione
    13-10-2005
    Residenza
    Genova
    Messaggi
    3,717
    Blog Entries
    10
    Citazione Originalmente inviato da thetruthofkayle Visualizza messaggio
    bah credo che buttare la psicologia un po ovunque a caso non sia poi cosi intelligente...allora ci vorrebbe uno psicologo pure per chi perde soldoni in borsa......per chi viene rapinato......per chi si prende da ragazzino due pugni in faccia....ogni volta che viene a mancare una persona cara....
    E come ben sai ...e' piu la cultura/societa a far apparire avvenimenti del tutto casuali o ancora peggio "normali"
    dai su.....un po di sano vivere.....fa passare certi "traumi" e soprattutto rafforza........
    con quetsa mentalita ci credo che i casi di depressione aumentino in maniera esponenziale....la psicologia (che funzioni o no)....non deve essere una coperta di linus

    non sono d'accordo.
    Non e' una filosofia qualunquista "mettere la psicologia" a caso, come dici, ne' ha tendenza ad aumentare casi di depressione.
    Ora, io non conosco nei dettagli il progetto su riportato, anche se ho trovato un altro articolo sul Sole&24Ore e stasera mi riprometto di approfondire.

    Secondo il tuo punto di vista lo psicologo di cosa si dovrebbe occupare, o meglio di quali traumi, visto che dici che per "certi" traumi basta dormirci sopra?

    EDIT: aggiungo, la psicologia non e' un apriscatole che puo' funzionare oppure no. Per favore almeno questo...

  4. #4
    Partecipante Figo L'avatar di thetruthofkayle
    Data registrazione
    27-03-2006
    Residenza
    Agrigento
    Messaggi
    947
    dico che sarebbe meglio se uno psicologo ..dicesse a chi va per questo tipo di traumi "dormici sopra"
    capisco la parcella...pero'...eh non esageriamo

  5. #5
    Moderatore OPS L'avatar di Dasavivi
    Data registrazione
    13-10-2005
    Residenza
    Genova
    Messaggi
    3,717
    Blog Entries
    10
    Ma io spero che tu stia scherzando. HAi presente l'entita' degli incidenti stradali? Hai presente cosa sia e di cosa di occupi (ANCHE) lo psicologo dell'emergenza, che e' la figura specifica che si occupa e interviene in questi contesti? Vai a farti un giretto nel web, e cerchiamo di non scrivere castronerie, anche semplicemente per rispetto a chi quella professione la esercita con passione fatica e sacrificio. Credimi. E al sabato sera (e non solo) potresti fare un giro nei pronto soccorso con un cartello "dormiteci sopra", e vediamo la reazione degli ospiti.
    Ritengo il tuo post abbastanza "incauto".
    A presto,
    D

  6. #6
    Partecipante Figo L'avatar di thetruthofkayle
    Data registrazione
    27-03-2006
    Residenza
    Agrigento
    Messaggi
    947
    Citazione Originalmente inviato da Dasavivi Visualizza messaggio
    Ma io spero che tu stia scherzando. HAi presente l'entita' degli incidenti stradali? Hai presente cosa sia e di cosa di occupi (ANCHE) lo psicologo dell'emergenza, che e' la figura specifica che si occupa e interviene in questi contesti? Vai a farti un giretto nel web, e cerchiamo di non scrivere castronerie, anche semplicemente per rispetto a chi quella professione la esercita con passione fatica e sacrificio. Credimi. E al sabato sera (e non solo) potresti fare un giro nei pronto soccorso con un cartello "dormiteci sopra", e vediamo la reazione degli ospiti.
    Ritengo il tuo post abbastanza "incauto".
    A presto,
    D
    io ritengo incauto ...sostenere che bisogna andare nei vari pronto soccorso italiani...a prendere la gente mezza ubriaca il sabato sera..che ha fatto "danno" e poi dirgli su tranquillo ci sono io a farti passare il trauma....
    userei decisamente altri metodi per farlo passare il "trauma"...
    Rispetto tantissimo che mette passione nel proprio lavoro (non solo in questo) ma dicendo la MIA....credo che certe volte si esageri nel voler infilare la propria passione/lavoro un po ovunque....


    la psicologia come scienza leggera che si basa sulla statistica......funziona a volte
    Ultima modifica di thetruthofkayle : 12-03-2008 alle ore 15.32.13

  7. #7
    Moderatore OPS L'avatar di Dasavivi
    Data registrazione
    13-10-2005
    Residenza
    Genova
    Messaggi
    3,717
    Blog Entries
    10
    Citazione Originalmente inviato da thetruthofkayle Visualizza messaggio
    io ritengo incauto ...sostenere che bisogna andare nei vari pronto soccorso italiani...a prendere la gente mezza ubriaca il sabato sera..che ha fatto "danno" e poi dirgli su tranquillo ci sono io a farti passare il trauma....
    userei decisamente altri metodi per farlo passare il "trauma"...
    Rispetto tantissimo che mette passione nel proprio lavoro (non solo in questo) ma dicendo la MIA....credo che certe volte si esageri nel voler infilare la propria passione/lavoro un po ovunque....
    Forse non mi spiego. GLi incidenti stradal non ci sono solo a causa alcol.
    Santo cielo. C'e' anche la nebbia. Cosi sfatiamo un mito.
    Non si muore x strada solo a causa di alcol e sostanze varie.
    Cosi sfatiamo un altro mito.
    L'invito era di andare, anche, in un pronto soccorso dove ci sono le vittime della strada, gente di tutti i tipi, famiglie di tutti i tipi che perdono i loro affetti per sempre oppure no. Gente che va in coma. Gente che e' sopravvissuta ma e' traumatizzata (ma sto parlando con una persona che conosce cio'che dico oppure no? cosi non perdo tempo).
    Si muore anche per svariati altri motivi in strada. E ricordo che si puo' anche non morire ma avere incidenti che portano menomazioni temporanee o permanenti al fisico. E qui come la mettiamo?
    Ci dormiamo sopra?

    Francamente, saro' sincera, spero che a parlar cosi non sia uno psicologo....

  8. #8
    Partecipante Figo L'avatar di thetruthofkayle
    Data registrazione
    27-03-2006
    Residenza
    Agrigento
    Messaggi
    947
    Citazione Originalmente inviato da Dasavivi Visualizza messaggio
    Forse non mi spiego. GLi incidenti stradal non ci sono solo a causa alcol.
    Santo cielo. C'e' anche la nebbia. Cosi sfatiamo un mito.
    Non si muore x strada solo a causa di alcol e sostanze varie.
    Cosi sfatiamo un altro mito.
    L'invito era di andare, anche, in un pronto soccorso dove ci sono le vittime della strada, gente di tutti i tipi, famiglie di tutti i tipi che perdono i loro affetti per sempre oppure no. Gente che va in coma. Gente che e' sopravvissuta ma e' traumatizzata (ma sto parlando con una persona che conosce cio'che dico oppure no? cosi non perdo tempo).
    Si muore anche per svariati altri motivi in strada. E ricordo che si puo' anche non morire ma avere incidenti che portano menomazioni temporanee o permanenti al fisico. E qui come la mettiamo?
    Ci dormiamo sopra?

    Francamente, saro' sincera, spero che a parlar cosi non sia uno psicologo....
    saro' sincero anch'io non sono uno psicologo :O e cmq beh continuo a pensare che certe metodologie non facciano altro che rafforzare l'idea del bisogno quando poi in realta il bisogno non c'e'.....non so se sia piu la domanda o l'offerta.....non so se mi spiego
    Tra tutta la gente che ho conosciuto in 30 anni tra i vari incidentati di traumatizzati ne ho visti ben pochi (saro io il caso estremo)
    cmq ovviamente se uno va da uno psicologo perche si sente traumatizzato bene cosi..mica posso dir nulla

  9. #9
    Moderatore OPS L'avatar di Dasavivi
    Data registrazione
    13-10-2005
    Residenza
    Genova
    Messaggi
    3,717
    Blog Entries
    10
    Citazione Originalmente inviato da thetruthofkayle Visualizza messaggio
    credo che certe volte si esageri nel voler infilare la propria passione/lavoro un po ovunque....
    questo mi prova che tu non conosca la psicologia dell'emergenza. Io non parlo di passione intesa come nei programmi della defilippi.
    io intendo parlare di quella moltitudine di professionisti che affrontano situazioni estreme, di emergenza appunto, con dedizione. Sai, sembra banale non tutti gli psicologi lo fanno e sono in grado di farlo adeguatamente.
    Quindi occorre una forte motivazione, ergo passione, per farlo bene, e ripeto, Bene.


    Citazione Originalmente inviato da thetruthofkayle Visualizza messaggio
    la psicologia come scienza leggera che si basa sulla statistica......funziona a volte

    scienza leggera che significa? che non da dipendenza fisica?
    se la metafora dell 'apriscatole non ti piace provo con un'altra. la psicologia, aridà, non è un caricabatterie

  10. #10
    Partecipante Figo L'avatar di thetruthofkayle
    Data registrazione
    27-03-2006
    Residenza
    Agrigento
    Messaggi
    947
    te la ridico in modo piu semplice

    molte volte parlando di psicologia con uno psicologo si finisce quasi quasi a pensare che ci vuole uno psicologo per ogni persona......


    per quanto riguarda la scienza leggera.....significa che la psicologia non e' una scienza esatta....diciamo che va un po a tentativi

  11. #11
    Moderatore OPS L'avatar di Dasavivi
    Data registrazione
    13-10-2005
    Residenza
    Genova
    Messaggi
    3,717
    Blog Entries
    10
    Citazione Originalmente inviato da thetruthofkayle Visualizza messaggio
    per quanto riguarda la scienza leggera.....significa che la psicologia non e' una scienza esatta....diciamo che va un po a tentativi
    nemmeno la medicina lo è!
    e il non essere scienze esatte non gli toglie proprio niente.

  12. #12
    Partecipante Figo L'avatar di thetruthofkayle
    Data registrazione
    27-03-2006
    Residenza
    Agrigento
    Messaggi
    947
    Citazione Originalmente inviato da Dasavivi Visualizza messaggio
    nemmeno la medicina lo è!
    e il non essere scienze esatte non gli toglie proprio niente.
    allora non so se riusciro a spiegarmi bene....ma ci provero....

    se ci fosse un elaboratore collegato a dei bracci robotici con una potenza di calcolo assurda...e soprattutto conoscitore del perfetto funzionamento del corpo umano (non siamo altro che macchine cellulari) e questo sarebbe in grado di operare....si la medicina sarebbe una scienza esatta....
    invece..la psicologia ha due grandi nei anche confrontandola con la medicina

    1 non studia il cervello o meglio studia i processi mentali ed il comportamento......capirai da solo/a quando questi possano essere differenti tra loro...per 1 infinita quantita di fattori...e' praticamente impossibile costruire dei modelli "ESATTI"....per qualsiasi tipo d'individuo...invece ci si puo buttare sull'approssimazione di 1 o 1 milione...modello/i che INCROCIAMOLEDITA funzioni/no...o si avvicini/no...

    2 il terapeuta e' un essere umano e seppur utopisticamente parlando ne esistesse uno col doppio delle capacita mentali della media degli uomini sul pianeta terra....capace di tenere a mente svariate centinaia di modelli non sarebbe minimamente vicino all'essere il terapeuta perfetto.
    Se la psicologia fosse una scienza esatta e' fuori ogni dubbio che lo psicologo perfetto sarebbe un megacomputer

    ma infatti (e per fortuna) non lo e' ...e la cura molte volte e' il solo parlare....o il solo saper ascoltare.....il che non ha nulla di scientifico..ma ha il suo valore......il calore umano

    insomma in due parole....il cuore..i polmini....sempre quelli sono.....e stanno sempre nello stesso posto.....ok ci sono miliardi di cose ancora da scoprire ma una volta scoperte non cambiano.....
    il comportamento.....e' dinamico...muta...col tempo e chi lo studia anche se scrive non ha risolto il problema perche tra 100 anni ..sara tutto da riscrivere
    Ultima modifica di thetruthofkayle : 13-03-2008 alle ore 01.30.37

  13. #13
    Moderatore OPS L'avatar di Dasavivi
    Data registrazione
    13-10-2005
    Residenza
    Genova
    Messaggi
    3,717
    Blog Entries
    10
    guarda ti lascio con le tue idee della psicologia tipo "donna moderna".
    mi dispiace deluderti ma la psicologia studia il cervello molto piu di quanto tu creda.
    vedo che non te ne intendi molto....
    Mai sentito parlare di neuropsicologia? Vabbe' guarda oggi e' una giornata difficile,
    nn ho voglia di cadere in sterili provocazioni.
    Ti lascio con un consiglio: se vuoi capire cosa sia la psicologia non andare a leggiucchiare i manuali scritti dai santoni.
    la psicologia per grazia del cielo e' una scienza serissima, e assai complicata.

  14. #14
    Partecipante Veramente Figo
    Data registrazione
    09-05-2007
    Residenza
    liguria
    Messaggi
    1,277
    Qualcuno penserà che ci sono sempre.... e va beh, pazienza ma come fare a resistere?

    Ciò che Dasavivi ci ha offerto è un tipo di intervento molto diffuso negli altri paesi europei e non, si chiama Psicologia Viaria.

    Carissimo anche se non mi ritrovo in neppure una virgola di ciò che scrivi rispetto il tuo punto di vista alimentato, evidentemente, dal NON essere uno psicologo e nemmeno uno studente di Psicologia, e dal non aver avuto amici, parenti, conoscenti morti, traumatizzati, disabili per incidente stradale (aggiungo che in qs sei fortunato).
    Tuttavia credo tu legga i giornali, veda la TV, insomma sia nella realtà che vivi... o no?
    Ti chiedi o ti sei mai chiesto cosa vive una madre quando le telefonano nel cuore della notte dicendole che il figliolo si è schiantato tornando a casa? Cosa hanno vissuto quei genitori mi sembra del centro Italia che hanno visto i corpi dei loro figli distesi per sempre accanto alle loro biciclette perchè un Sig. X li ha investiti tutti? o quella mamma con carrozzina che attraversava sulle strisce pedonali e un auto le ha agganciato la carrozzina uccidendo il bimbo.
    Orsù, io credo che tu abbia voglia di scrivere tanto per scrivere.
    Non voglio neanche per un attimo pensare che un uomo di 30 anni inserito nel mondo possa pensare le cose che tu dici. Sono sicura che tu possiedi quel cervello di cui parli e per qs sono assolutamente convinta che riesci se ti fermi un attimo a metterti nei panni di chi riceve una notizia del genere, di chi deve elaborare un lutto così improvvisamente senza aver potuto fare niente compreso salutare il proprio caro. Sono sicura che riesci se rifletti quanto sia drammaticamente devastante accudire in Centri specializzati (quando si è fortunati) il proprio congiunto per anni perchè in coma.
    Non credo ci voglia una Laurea in Psicologia ma la capacità di mettersi nei panni dell'altro e questa è una cosa che tutti abbiamo solo che molti di noi preferiscono per motivi x pensare che non sia utile fare qs fatica.

    A differenza di Dasavivi non ti consiglio di farti un giro nei pronto soccorso ma il mio invito è quello di osservare le persone tutte. C'è differenza tra osservare e vedere.
    Questo è un invito che vale chiunque tu sia, qualunque lavoro tu faccia, qualunque persona tu voglia diventare.

    In bocca al lupo!!!!
    il silenzio è pace, è serenità. A.G.

  15. #15
    Partecipante Veramente Figo
    Data registrazione
    09-05-2007
    Residenza
    liguria
    Messaggi
    1,277
    Per la cronaca aggiungo che esiste anche lo psicologo per i giocatori di Borsa. Questa è una realtà presente anche da noi.


    Spero di non "accenderti" ma di informarti

    Ciao
    il silenzio è pace, è serenità. A.G.

Pagina 1 di 6 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy