• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 18 12311 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 264
  1. #1
    Partecipante Assiduo L'avatar di polpettella
    Data registrazione
    11-12-2006
    Residenza
    padova
    Messaggi
    201

    quando gli psicologi inizieranno ad unirsi?

    cari colleghi vi scrivo per aprime un dibattito sulla spaccatura all'interno della nostra professione già molto poco considerata e sempre più sciacallata da figure e figurine che tentano di fare psicologia senza un titolo di laurea specifico; formatore clinico, colloquio filososfico clinico.. counseling che possono farlo cani e porci.
    in più esistono altri punti da considerare:
    2) specializzazione in psicoterapia nn pagata: a differenza dei medici che vengono retribuiti 1900 euro! eppure c'è tanto bisogno nei servizi come neigli ospedali
    3) trovare tirocinio è diventato una pesca miracolosa; le asl nn accettano specializzandi per garantire i posti ai post lauream dellla triennale e della specialistica! l'ordine ha le mani legate, almeno così si difende
    4) troppa gente nn se ne và in pensione per cui i concorsi sn miraggi
    5) perchè le facoltà nn tornano ai numeri chiusi, troppo sovraffolamento in rapporto ad una richiesta sul mercato nulla
    6) quando gli psicologi scenderanno in piazza per ptrotestare, fare qualcosa per essere riconosciuti; eppure la società ne ha bisogno: quanti casi di omicidi in famiglia! iservizi sn tracolmi e il privato costa troppo troppo per le famiglie medie che nn arrivano a fine mese
    La psicologia nn è un bene di lusso per pochi

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di francesco27
    Data registrazione
    22-06-2006
    Residenza
    Long Island, N.Y.
    Messaggi
    3,732
    Citazione Originalmente inviato da polpettella Visualizza messaggio
    cari colleghi vi scrivo per aprime un dibattito sulla spaccatura all'interno della nostra professione già molto poco considerata e sempre più sciacallata da figure e figurine che tentano di fare psicologia senza un titolo di laurea specifico; formatore clinico, colloquio filososfico clinico.. counseling che possono farlo cani e porci.
    in più esistono altri punti da considerare:
    2) specializzazione in psicoterapia nn pagata: a differenza dei medici che vengono retribuiti 1900 euro! eppure c'è tanto bisogno nei servizi come neigli ospedali
    3) trovare tirocinio è diventato una pesca miracolosa; le asl nn accettano specializzandi per garantire i posti ai post lauream dellla triennale e della specialistica! l'ordine ha le mani legate, almeno così si difende
    4) troppa gente nn se ne và in pensione per cui i concorsi sn miraggi
    5) perchè le facoltà nn tornano ai numeri chiusi, troppo sovraffolamento in rapporto ad una richiesta sul mercato nulla
    6) quando gli psicologi scenderanno in piazza per ptrotestare, fare qualcosa per essere riconosciuti; eppure la società ne ha bisogno: quanti casi di omicidi in famiglia! iservizi sn tracolmi e il privato costa troppo troppo per le famiglie medie che nn arrivano a fine mese
    La psicologia nn è un bene di lusso per pochi




    花は桜木人は武士
    "tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero".
    Nessun Metodo Come Metodo Nessun Limite Come Limite. B.Lee

  3. #3
    Neofita L'avatar di irenelaura
    Data registrazione
    19-02-2008
    Residenza
    Ladispoli (Roma)
    Messaggi
    12
    Hai ragione, Polpettella,
    della psicoterapia non importa niente a nessuno fino a quando il nessuno in questione non si trova nella condizione di dovervi ricorrere, e allora comincia a lamentarsi perchè costa troppo (nel privato, ovviamente, nel pubblico è difficile pure farsi fare un colloquio di diagnostica...). Che fare? Lo sciopero non è un'arma ideale per chi non lavora nel pubblico, come noi psicoterapeuti professionisti, piuttosto, secondo me, dovremmo cercare di promuovere , insieme, una qualche forma di comunicazione forte rivolta al grande pubblico che sottolinei il totale disinteresse (tranne rare eccezioni) dello Stato sociale nei confronti della salute mentale e del benessere psicologico dei suoi cittadini. Stato sociale che convenziona anche la fisioterapia, ma non ci pensa nemmeno a convenzionare la psicoterapia, unico vero strumento di aiuto e cambiamento reale e durevole per la vita delle persone. Infatti in Italia il consumo di psicofarmaci è in continuo aumento...certo, la visita psichiatrica è convenzionata!

  4. #4
    Partecipante Assiduo L'avatar di polpettella
    Data registrazione
    11-12-2006
    Residenza
    padova
    Messaggi
    201
    io nn sò , mi piacerebbe che l'ordine nazionale che siamo noi tutti che paghiamo le tasse si muovesse! proponiamo le idee! eisiste un sindacato a cui rivolgersi? gli specializzandi di medicina hann fatto casino , nn sn andati in ospedale e da 900 euro sn passati a 1900 euro, per una specializzazione che è un tirocinio per noi, nn pagati e scacciati come la peste
    fatevi sentire, discutiamo, basta a fare i caproni

  5. #5
    Partecipante Assiduo L'avatar di dolcevita73
    Data registrazione
    13-02-2005
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    139
    Concordo pienamente su tutto!!!!!!!!!
    Recentemente un medico di base mi spiegava che spesso i suoi pazienti avrebbero bisogno di un intervento psicoterapeutico, che lo vorrebbero fare, ma che i costi sono troppo elevati!!
    Io credo che la vera svolta si avrebbe se lo stato si decidesse a convenzionare la psicoterapia!

  6. #6
    Partecipante Assiduo L'avatar di polpettella
    Data registrazione
    11-12-2006
    Residenza
    padova
    Messaggi
    201
    si continuate a visitare ma nessuno dice nulla, eppure il popolo mormora! allora qualche idea per rompere queto indifferenza verso la nostra professione! vi va bene tutta sta situazione, cente in gamba che lava le scale per mangaire quando potrebbe aiutare la gente e fare il suo mestiere! gente nn vi capisco

  7. #7
    Secondo me il problema per gli psicologi, e la psicologia, è che non c'è un ordine nazionale in grado di tutelare la professione!
    Troppe volte ormai vediamo in televisione i vari meluzzi e morelli che parlano di psicologia spicciola, distorcendo il significato della psicologia, mancando completamente di rispetto a coloro i quali in essa investono la propria vita professionale e che non si limitano a dare le pillole di saggezza alla "bisogna guardarsi dentro" come fanno loro!
    Questo problema penso che derivi dal fatto che la maggior parte di loro siano medici e non dottori in psicologia e, come tali, avranno sempre più "credito" e possibilità rispetto a noi. Questa forte medicalizzazione della professione, a mio parere, riguarda anche la realtà accademica (moltissimi docenti sono medici) sanitaria.
    Penso che sia giusto ridare la psicologia e la psicoterapia agli psicologi e basta! Nelle scuole di specializzazione ad esempio, perchè lasciare dei posti anche ai medici??? perchè allora noi non possiamo specializzarci in qualche ramo della medicina pur avendo la laurea in psicologia?
    Non penso sia azzardato come paragone perchè loro sanno di psicologia esattamente quanto noi sappiamo di medicina!!!
    Verranno tempi migliori ne sono certa...ma questo dipende solo da noi!!!
    besos

  8. #8
    Postatore Compulsivo L'avatar di francesco27
    Data registrazione
    22-06-2006
    Residenza
    Long Island, N.Y.
    Messaggi
    3,732
    segnamoci tutti a altra psicologia
    Altra Psicologia - il primo movimento di contrinformazione psicologica

    in modo tale che quest'associazione prenda peso e importanza


    花は桜木人は武士
    "tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero".
    Nessun Metodo Come Metodo Nessun Limite Come Limite. B.Lee

  9. #9
    manola
    Ospite non registrato
    secondo me il vero problema è quello cui accennava polpettella nel primo post: c'è una spaccatura (forse anche più di una ) all'interno della professione.

    qui qualcuno si pronuncia in favore della psicologia clinica e della psicoterapia, perchè venga promossa e tutelata diventando alla portata di tutti. posizione che io condivido pienamente dal momento che questo è il tipo di orientamento che io ho sempre prediletto.

    in altri post qualcuno (molti) si lamenta del fatto che il riconoscimento della psicologia come professione sanitaria minaccia l'esistenza della psicologia definita "non clinica e non psicoterapeutica" che, giustamente per carità, difende a spada tratta.

    alcuni invece credono che entrare nel sistema delle convenzioni sanitarie come qualunque altro operatore della salute significhi medicalizzare la psicologia e asservirsi ai medici. io invece personalmente non credo a nessuna di queste due cose e sono convinta che sia uno dei pochi modi per evitare l'estinzione.

    insomma ma se non lo sappiamo neppure noi (come categoria) quello che vogliamo dagli ordini, dalle istituzioni, dalla gente, per cosa dobbiamo lottare?

    è solo la mia opinione...

  10. #10
    Postatore Compulsivo L'avatar di francesco27
    Data registrazione
    22-06-2006
    Residenza
    Long Island, N.Y.
    Messaggi
    3,732
    Citazione Originalmente inviato da manola Visualizza messaggio
    secondo me il vero problema è quello cui accennava polpettella nel primo post: c'è una spaccatura (forse anche più di una ) all'interno della professione.
    :
    hai ragione, la spaccatura o esiste per interessi economici o perchè si ritiene la propria scuola pscicotarapeutica unareligione che deve confutare le altre..
    Rinnovo, qui ne possiamo parlare , ma se ci iscriviamo ad altra pscicologia in massa saremo più organizzati, coesi e preparati.
    ... per altro io mi ci devo ancora segnare...........


    花は桜木人は武士
    "tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero".
    Nessun Metodo Come Metodo Nessun Limite Come Limite. B.Lee

  11. #11
    Partecipante Assiduo L'avatar di polpettella
    Data registrazione
    11-12-2006
    Residenza
    padova
    Messaggi
    201
    vedrò di capire cosà è questo sito! cq la mia idea è che la nostra professione abbia gli stessi diritti , tutela delle altre professioni! nn siamo medici sicuramente, nè è giusto una sudditanza a questo ordine , quanto piuttosto una autonomia con rispetto per la nostra professione! mi dipiace , io credo molto nel servizio pubblico, nell'incentivare tale servizio per dare la possibilità a tutti di accedere perchè spesso nn si ha la possibilità di arrivare a fine mese e spendere soldi per il benessere personale è diventato un lusso!credo che una tutela generale giovi a tutti i campi della psicologia! finalemente persone diplomate potrebbero essere denunciate perchè fanno abusivamente cose che spetterebbero a chi ha la laurea in psicologia del lavoro! finalemte si frenerebbe la corsa a fare counseling, terra di tutti e d inessuno( filosofi, pedagogisti clinici, assistenti socilai, educatori, maestre.....)insomma bisognerebbe stabilire regole su quello che si può fare solo cn una laurea in psicologia! altrimenti anche un santone è uno psicologo!

  12. #12
    Partecipante Assiduo L'avatar di polpettella
    Data registrazione
    11-12-2006
    Residenza
    padova
    Messaggi
    201
    per nn parlare della mediazione familiare, che è diventato terreno fertile per avvocati civilisti che speculano , in quanto persone parziali xchè devono considerare il benessere del proprio assistito! ma seguire una coppia significa mantenere la giusta distanza ! ma questa è psicologa!!!!!!!!!!!!!!

  13. #13
    Postatore Compulsivo L'avatar di francesco27
    Data registrazione
    22-06-2006
    Residenza
    Long Island, N.Y.
    Messaggi
    3,732
    polpetella sono d'accordo con te, completamente d'accordo!!


    花は桜木人は武士
    "tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero".
    Nessun Metodo Come Metodo Nessun Limite Come Limite. B.Lee

  14. #14
    Partecipante Assiduo L'avatar di Dottoressina
    Data registrazione
    31-10-2006
    Residenza
    Caserta
    Messaggi
    218
    Anch'io sono completamente d'accordo. Dobbiamo fare qualcosa.

  15. #15
    Partecipante Assiduo L'avatar di dolcevita73
    Data registrazione
    13-02-2005
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    139
    il problema secondo me è che occorre dare digintà e spessore alla professione di psicologo! occorre separare gli ambiti di applicazione da quello medico, quello giuridico , ect.. specificando i compiti delle diverse figure. In tal modo è fattibile la collaborazione tra diverse figure professionali!

Pagina 1 di 18 12311 ... UltimoUltimo

Privacy Policy