• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 12 di 12
  1. #1
    Partecipante Figo L'avatar di william76
    Data registrazione
    14-12-2005
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    802

    Per chi studia e lavora

    ciao ragazzi ho un dubbio...
    in questo stesso sito c'è un articolo pubblicato che indica quali sono i diritti di uno studente lavoratore. riporto una parte, quella che non mi è chiara:

    "Bisogna però fare qualche precisazione: anche i privatisti non iscritti a corsi regolari di studio hanno diritto a permessi retribuiti per sostenere gli esami; se l’esame è suddiviso in una prova scritta e una prova orale da sostenere in giorni distinti, i giorni di permesso retribuito spettano una sola volta e non per ciascuna prova."

    io, personalmente, sono iscritto ad un corso di laurea regolare. ho chiesto un permesso per uno scritto...e ora ne richiedo un altro per la sola verbalizzazione. l'esame non riporta l'orale. ecco, in questo caso, posso richiedere il permesso? altrimenti mi chiedo, come è possibile verbalizzare l'esame se lavoro?
    grazie mille

  2. #2
    Partecipante Esperto L'avatar di brozzese
    Data registrazione
    06-06-2007
    Residenza
    Brozzi
    Messaggi
    366
    Dipende molto dal contratto collettivo del tuo lavoro: di solito (ma prendilo come una generalizzazione) vengono retribuiti 2 giorni per ogni esame.

    Questo NON significa che li devi prendere solo nei giorni in cui si svolge effettivamente l'esame, ma quando ti fanno più comodo. Ad es. se un esame è solo orale (o scritto + verbalizzazione annessa) che quindi prende solo un giorno, tu puoi prendere quel giorno di permesso più un giorno a tua scelta precedente. Quello che ti fa più comodo, perchè l'utilità della norma è di permetterti di preparare al meglio l'esame. Ovviamente devi farti firmare il foglio dal prof. solo per il giorno d'esame. Se è scritto+orale te lo fai firmare all'orale (o allo scritto se ti serve solo quel giorno), non importa se non è riportato da altre parti (sul libretto, e ufficialmente, avrai comunque quella data).

    Altro esempio: io lavoro a turni quindi ho spesso giorni liberi a metà, mattine libere o interi giorni liberi (se di riposo) e mi giostro i permessi a piacimento, se faccio due esami ravvicinati cerco di prendere i giorni così da avere, tra permessi e riposo, almeno 4/5 giorni prima dell'esame per fare il rush finale, anche se effettivamente i giorni d'esame NON ricadono in questi permessi.

    Per venire alla tua domanda: il modulo te lo fai firmare una volta sola per esame, lo puoi fare all'atto dell'orale/verbalizzazione e i giorni di permesso li comunichi PRIMA alla tua ditta, non sei tenuto a dare spiegazioni di nessun genere, l'importante è che la firma del prof sia genuina

    Comunque controlla sul contratto del tuo lavoro, ci sono magari dettagli importanti.

  3. #3
    Partecipante Figo L'avatar di william76
    Data registrazione
    14-12-2005
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    802
    grazie brozzese, molto gentile.
    ho controllato il mio contratto, ma dice solamente che i dipendenti hanno diritto a permessi retribuiti...nulla di più.
    credo che non ci siano problemi; quando chiedo i permessi, mai nessuno mi ha detto se era per scritto, orale o solo verbalizzazione, quindi deduco che il problema non sussiste; il dilemma è che da lavoratore dovrei sapere se posso richiedere un permesso (diciamo) in più, ma è anche vero che l'azienda ha il dovere di sapere se può concedermelo oppure no...cioè mi dovrebbe mettere nella condizione casomai di dire "questo permesso mi serve solo per la verbalizzazione"; nella realtà è che il dipendente ha (quasi) sempre torto, e, avendo un contratto a tempo determinato, non vorrei creare una scusa all'azienda per essere più ricattabile la prossima volta...
    comunque non credo che debbano esserci problemi, inoltre oramai il permesso è già stato richiesto.
    grazie nuovamente

  4. #4
    Partecipante L'avatar di AndreaM
    Data registrazione
    08-07-2004
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    52
    Posso darti qualche indicazione:

    Estraggo da Lavoratori studenti
    "La legge (Art.10 L.300/70) prevede che i lavoratori dipendenti, sia privati che pubblici, possano usufruire di permessi o di particolari agevolazioni per la realizzazione del diritto allo studio, allo scopo di elevare la propria cultura e di sviluppare le proprie capacità professionali. Questo riguarda tutti i lavoratori studenti iscritti e che frequentanti regolari corsi di studio in scuole di istruzione primaria, secondaria e di qualificazione professionale, statali, parificate, legalmente riconosciute o comunque abilitate al rilascio di titoli di studio legali. La disposizione si applica anche a coloro che frequentano corsi di formazione professionale.

    Permessi per lo svolgimento di esami: Tutti i lavoratori studenti, compresi quelli universitari (anche fuori corso), hanno diritto ad un giorno di permesso retribuito per lo svolgimento dell’esame. La concessione del permesso non è subordinata all’esito dell’esame, ma dipende solo dal fatto che lo stesso venga sostenuto. A tal fine, su richiesta del datore di lavoro, il lavoratore è obbligato a presentare la documentazione che comprova l’avvenuto esame. Il permesso giornaliero viene concesso indipendentemente dall’ora in cui viene effettuato l’esame e quindi anche se non coincide con l’orario di lavoro. "


    Io fino ad oggi ho richiesto (ed ottenuto) dalla mia azienda per ogni esame due giorni di permesso retribuito, uno per lo scritto ed uno per l'orale, con la semplice presentazione del modulo firmato dal docente.

    La mia ditta poi mi riconosce 8 giorni di permesso retribuito per studio in un anno, che posso prendere massimo 2 giorni prima del giorno dell'esame. Ma questi sono accordi che variano in base al contratto da ditta a ditta .... come il fatto che non posso chiedere permesso per un esame ripetetuto più di due volte ...

    Ciao,
    Andrea
    Ultima modifica di AndreaM : 27-02-2008 alle ore 17.08.33
    Scheggia di tempo, gemma preziosa
    "Tenacia nella fatica, umiltà nella conoscenza" - Jack Kerouac

  5. #5
    Partecipante Figo L'avatar di william76
    Data registrazione
    14-12-2005
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    802
    grazie andrea...mi convinco sempre di più che non dovrebbero esserci problemi.
    ciao

  6. #6
    Partecipante Affezionato L'avatar di scrokkia
    Data registrazione
    13-05-2006
    Messaggi
    73
    Citazione Originalmente inviato da AndreaM Visualizza messaggio
    Posso darti qualche indicazione:
    l
    La mia ditta poi mi riconosce 8 giorni di permesso retribuito per studio in un anno, che posso prendere massimo 2 giorni prima del giorno dell'esame. Ma questi sono accordi che variano in base al contratto da ditta a ditta .... come il fatto che non posso chiedere permesso per un esame ripetetuto più di due volte ...
    Beh io mi vergogno un po'. Lavorando in una Pubblica Amministrazione ho 25 giorni retribuiti per la frequenza delle lezioni e per i 4 giorni precedenti l'esame utili alla preparazione dello stesso. 8 gg di permesso in tutto l'arco dell'anno sono un po' pochini che ingiustizie! che discriminazioni!

  7. #7
    Partecipante Figo L'avatar di william76
    Data registrazione
    14-12-2005
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    802

    Riferimento: Per chi studia e lavora

    ..........
    Ultima modifica di william76 : 25-06-2008 alle ore 01.27.52

  8. #8
    Partecipante Figo L'avatar di william76
    Data registrazione
    14-12-2005
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    802

    Riferimento: Per chi studia e lavora

    domande: avete mai richiesto in azienda le ore che spettano al lavoratore per frequentare l'esame? casomai, nel vostro caso, come funziona: l'azienda vuole un riscontro (es. la segreteria rilascia un foglio con gli orari) oppure è uguale al permesso degli esami (il prof. firma il relativo foglio)? e quante ore si possono richiedere?
    grazie mille
    Ultima modifica di william76 : 26-06-2008 alle ore 09.01.42 Motivo: informazione aggiunta

  9. #9
    Partecipante Figo L'avatar di william76
    Data registrazione
    14-12-2005
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    802

    Riferimento: Per chi studia e lavora

    un ulteriore domanda:alla prova finale, avete presentato mai il permesse universitario?

  10. #10
    fabrighiglie
    Ospite non registrato

    Riferimento: Per chi studia e lavora

    Una domanda apparentemente retorica: siete proprio sicuri al 100 per cento che non c'è verso di avere l'esonero dalla frequenza obbligatoria della specialistica con la presentazione di un regolare contratto di lavoro?

  11. #11
    Partecipante Figo L'avatar di william76
    Data registrazione
    14-12-2005
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    802

    Riferimento: Per chi studia e lavora

    no, magari. se così fosse, dovrebbe essere specificato nella legge dei diritti dei lavoratori, invece non è così

  12. #12
    fabrighiglie
    Ospite non registrato

    Riferimento: Per chi studia e lavora

    Menomale si parla tanto di diritti dei lavoratori e degli studenti...

Privacy Policy