• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4

Discussione: gelosia...

  1. #1
    millamilla
    Ospite non registrato

    gelosia...

    svalutarsi e vedere sempre gli altri migliori di te, non riconoscere le proprie fortune ma vedere quelle degli altri e "soffrire" perche appunto sono degli altri, sentirsi meno intelligente perche la tua ex compagna di banco sta facendo un dottorato in medicina, sentirsi una fallita perche chi ti sta intorno( amiche, parenti ecc) ha raggiunto gradini piu alti, ha fatto facoltà piu impegnative, ha perso meno tempo ecc...ecco tutto questo è sintomo di una carenza di autostima?
    oppure perchè quando si è abituati a essere le prime della classe, quando non lo siamo piu soffriamo come cani???????

  2. #2
    Partecipante Super Figo L'avatar di estela84
    Data registrazione
    22-05-2007
    Residenza
    toscana!
    Messaggi
    1,718
    Citazione Originalmente inviato da millamilla Visualizza messaggio
    svalutarsi e vedere sempre gli altri migliori di te, non riconoscere le proprie fortune ma vedere quelle degli altri e "soffrire" perche appunto sono degli altri, sentirsi meno intelligente perche la tua ex compagna di banco sta facendo un dottorato in medicina, sentirsi una fallita perche chi ti sta intorno( amiche, parenti ecc) ha raggiunto gradini piu alti, ha fatto facoltà piu impegnative, ha perso meno tempo ecc...ecco tutto questo è sintomo di una carenza di autostima?
    oppure perchè quando si è abituati a essere le prime della classe, quando non lo siamo piu soffriamo come cani???????
    ciao millamilla!
    innanzitutto volevo dirti che hai colto un punto fondamentale, perchè hai dato una lettura più profonda della gelosia. Molte persone che non ne provano tanta, si limitano a dire "sei geloso!", senza pensare che dietro a quella parola non c'è un sentimento diretto verso altri, ma diretto all'interno di noi stessi; solo apparentemente, in superficie, è diretto ad un'altra persona, ma parla di noi.
    Te poni il quesito sul fatto se si tratta di persone con poca autostima, o persone eccessivamente viziate. Io intanto ti voglio far notare dei punti che le accomunano entrambe: il famoso locus of control ESTERNO, ossia il dare il potere agli altri e alle situazioni di decidere chi siamo e quanto valiamo. In effetti, sia che si tratti di una persona poco fiduciosa in se'stessa, sia una persona viziata, il problema stà nella ricerca di conferme della propria persona nell'ambiente, e ad alcuni tira fuori la gelosia, un sentirsi di fronte a certe situazioni. Sicuramente ci saranno anche delle dinamiche familiari, una componente individuale, che però di preciso non so, e quindi non ti stò a dire, ma credo che il punto stà nel rafforzare l'io, in modo che una persona aquisisca maggior consapevolezza di se'stessa indipendentemente da ciò che gli altri pensano.
    In alcuni casi, quando la gelosia è patologica e quindi molto disadattiva, le persone che ne sono "portatrici" tendono a creare legami simbiotici con le persone per loro significative (il partner, la madre, la migliore amica.....). Bowlby diceva che l'attaccamento verso una figura significativa era dovuta al fatto che quella figura era ritenuta più adatta rispetto a noi alla sopravvivenza, in pratica il comportamento di attaccamento si crea quando non riteniamo di avere le risorse necessarie per affrontare la vita, e cerchiamo qualcuno che funzioni per noi. In questo caso della gelosia, il tenersi stretto chi si ama, il manifestare crisi di gelosia, è anche un modo per assicurarsi quella stbilità dell'io che altrimenti non avremmo senza una person che funzioni per noi:
    Spero d esserti stata utile, se vuoi chiedi pure!
    Ultima modifica di estela84 : 08-02-2008 alle ore 09.38.05

  3. #3
    millamilla
    Ospite non registrato

    ciao estela

    e grazie delle preziose parole...
    in effetti io non ho mai avuto una grande autostima, sin da piccola di fronte agli ostacoli, anche oggettivamente non insormontabili, li ho vissuti come tali, ripetendo all infinito che io non ce la potevo fare, almeno da sola non potevo superarli...mi creavano e creano grande ansia che mi abbatte e spesso neanche provo a superarli, mi butto giu e basta.
    mi sento spesso una fallita per essermi preclusa certe cose solo perche ritenevo di non essere all'altezza...e allora mi scaturiva la gelosia per gli altri, c'è chi la chiama invidia, ma la mia non ha nulla di cattivo(ovvero desiderare il male per gli altri), gelosia perche gli altri ce l hanno fatta e io no, perche gli altri sono sempre piu intelligenti di me...
    questa cosa logora dentro anche èperche sono molto ambiziosa e punterei sempre in alto,...

  4. #4
    millamilla
    Ospite non registrato

    ragazze/i

    qualche consiglio pratico?

Privacy Policy