• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 32
  1. #1
    Postatore Compulsivo L'avatar di Naracauli
    Data registrazione
    13-01-2005
    Messaggi
    3,012
    Blog Entries
    2

    Psicologo O Psicoterapeuta?

    ciao... nell'area della psicologia dell'emergenza è nata una discussione dovuta al fatto che una persona (insegnante) mi ha detto che le specializzazioni in psicoterapia non servono a nulla, come i master ecc. perchè tanto una volta aperto lo studio lo psicologo clinico e lo psicoterapeuta possono fare la stessa cosa....

    non sono daccordo, ma devo anche dire che ci sono una infinità di corsi biennali che servono solo a "fregarti" un sacco di soldi...

    ...voi che dite???

  2. #2
    Partecipante Esperto L'avatar di tatee
    Data registrazione
    21-10-2004
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    497
    Questa insegnante ti ha detto una cosa assolutamente grave!

    Lo psicologo e lo psicoterapeuta hanno certamente molto in comune, visto che sono entrambi psicologi, ma dire che fanno lo stesso lavoro è falso oltre che penalmente perseguibile!

    Poi se parli di master e/o corsi di perfezionamento vari.... beh, nella massa ce ne sono anche di inutili e frega-soldi, ma questo è un altro discorso.
    Datemi libri, frutta, vino francese, un buon clima e un po' di musica fuori dalla porta, suonata da qualcuno che non conosco.
    Keats

  3. #3
    Partecipante Assiduo L'avatar di dolcevita73
    Data registrazione
    13-02-2005
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    139
    forse alla persona in questione occorre spiegare la differenza tra lo psicolgo e lo psicoterapeuta, tra consulenza e psicoterapia!!!!

  4. #4
    Partecipante Super Esperto L'avatar di quattrostracci
    Data registrazione
    06-07-2006
    Messaggi
    717
    Citazione Originalmente inviato da tatee Visualizza messaggio
    Lo psicologo e lo psicoterapeuta hanno certamente molto in comune, visto che sono entrambi psicologi, ma dire che fanno lo stesso lavoro è falso oltre che penalmente perseguibile!
    Argomento interessante... moltoooo interessante.

    Mi spiace deluderti, ma in un caso come questo di penalmente perseguibile non vi è niente. E questo per i seguenti motivi:
    • E' oggettivamente indimostrabile cosa, nella privatezza di un setting, faccia il professionista.
    • Quand'anche venisse dimostrato, non esiste reato, ma semplicemente una questione di carattere deontologico.
    Il motivo è molto semplice: la psicoterapia non è una professione, ma una specializzazione. Ergo non esiste il reato di esercizio abusivo della professione di psicoterapeuta proprio perché, come già detto, la psicoterapia non è una professione.

    Lo stesso varrebbe per un Medico. Un medico generico non è perseguibile per esercizio abusivo della professione di oculista, semplicemente perché l'oculista è un medico specializzato.

    Il problema è dunque strettamente deontologico e bisognerebbe vedere come, in caso di denuncia, si comporterebbe l'Ordine professionale.

    In realtà la cosa è poi indimostrabile: come fai a dimostrare, con la sola eventuale testimonianza di un paziente, che il Dott. X nel suo studio fa lo psicoterapeuta invece che lo psicologo?

    A meno che non sia lo stesso psicologo che, un po' stupidamente, dichiari il contrario...

    Dicevo all'inizio che la discussione è molto interessante perché tale fenomeno è abbastanza tipico. Sono cioé molte le persone iscritte all'ordine degli psicologi, non abilitate alla psicoterapia, che però la praticano ugualmente.

    Le ragioni sono molteplici e ci vorrebbe un post di un chilometro per spiegarlo, ma tant'è.

    Basti pensare a tutti gli psicoanalisti che in maniera più o meno rocambolesca si sono iscritti all'albo degli psicologi, ma non all'elenco degli psicoterapeuti. Loro che fanno? Psicoanalisi o Psicoterapia psicoanalisitica? O consulenza psicologica?

    Comunque non fraintendete, sono daccordo con voi, la cosa è grave.

    Infatti (l'ho già detto molte altre volte in altri 3d) io sono uno dei pochi favorevoli a che la psicoterapia diventi una professione a se stante e che non dipenda più dall'avere, come base, la laurea in psicologia e medicina e l'iscrizione al relativo ordine.

    Come nella sostanza è negli altri paesi europei. Infatti questa è un'anomalia tutta italiana.

    Mentre infatti la psicologia scolastica, piuttosto che la psicologia forense, può essere considerata una sorta di specializzazione di "indirizzo" della psicologia, la psicoterapia va in tutt'altra direzione.

    Ma, come i frequentatori più assidui del forum ormai sanno, l'inciucio sulla psicoterapia fu il compromesso necessario per far sì che nel 1989 potesse nascere l'ordine degli psicologi.

  5. #5
    Partecipante Leggendario L'avatar di gieko
    Data registrazione
    28-03-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    2,312
    Citazione Originalmente inviato da quattrostracci Visualizza messaggio
    Basti pensare a tutti gli psicoanalisti che in maniera più o meno rocambolesca si sono iscritti all'albo degli psicologi, ma non all'elenco degli psicoterapeuti. Loro che fanno? Psicoanalisi o Psicoterapia psicoanalisitica? O consulenza psicologica?
    Vorrei precisare alcuni punti di questa affermazione per non generare confusione.
    1 Anzitutto non credo che la questione riguardi solo gli psicoanalisti, ma qualsiasi psicoterapeuta non laureato in medicina o psicologia che operasse prima dell'istituzione dell'albo, al quale successivamente si è potuto iscrivere grazie alla sanatoria.
    2 Gli psicoanalisti che si sono iscritti all'albo hanno potuto essere iscritti anche nell'elenco degli psicoterapeuti. Non mi riusulta che ci siano analisti che sono psicologi e non psicoterapeuti.
    3 La differenza tra psicoanalisi e psicoterapia psicoanalitica ha tutt'altra origine (la struttura del setting) e nulla a che vedere con l'appartenenza all'albo degli psicologi piuttosto che l'iscrizione all'elenco degli psicoterapeuti.

    Un saluto
    gieko

  6. #6
    Partecipante
    Data registrazione
    08-01-2006
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    55
    Citazione Originalmente inviato da gemma Visualizza messaggio
    ciao... nell'area della psicologia dell'emergenza è nata una discussione dovuta al fatto che una persona (insegnante) mi ha detto che le specializzazioni in psicoterapia non servono a nulla, come i master ecc. perchè tanto una volta aperto lo studio lo psicologo clinico e lo psicoterapeuta possono fare la stessa cosa....
    Si può essere in disaccordo con tale affermazione ma ben venga chi solleva questioni di questo tipo, uscendo fuori dal coro

    Citazione Originalmente inviato da tatee Visualizza messaggio
    Questa insegnante ti ha detto una cosa assolutamente grave!

    Lo psicologo e lo psicoterapeuta hanno certamente molto in comune, visto che sono entrambi psicologi, ma dire che fanno lo stesso lavoro è falso oltre che penalmente perseguibile!
    Addirittura penalmente. Non esageriamo al massimo è un illecito. Poi, al limite è scorretto mettere in atto tale condotta, non certo parlarne. Sollevare un dibattito, stimolare una riflessione nelle menti dei propri studenti già professionisti e si spera in grado di discernere il vero dal falso.

    Citazione Originalmente inviato da dolcevita73 Visualizza messaggio
    forse alla persona in questione occorre spiegare la differenza tra lo psicolgo e lo psicoterapeuta, tra consulenza e psicoterapia!!!!
    Il problema è che non esiste una definizione univocamente accettata circa le differenze tra intervento psicologico ed intervento psicoterapico. Al limite esistono più differenze tra i vari indirizzi di psicoterapia. Nascono da qui tutti i problemi legati all'approvazione di una legge sull'istituzione del professionista psicoterapeuta. Molte volte dietro le differenze c'è il vuoto e una legge non può e non deve accettare e tollerare una simile situazione.

    Occorre ripensare l'intero sistema della psicologia, troppe svolte svilito dall'idea che uno psicologo non psicoterapeuta sia un professionista a metà....
    Sempre me stesso: ovunque e comunque.

  7. #7
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    08-09-2007
    Messaggi
    114
    leggendo questa discussione ho notato menzionate diverse figure professionali,volevo avere una delucidazione riguardo alle differenze tra psicoterapia, psicanalisi e psicoterapia psicoanalitica...
    grazie a quanti risponderanno...

  8. #8
    Postatore Compulsivo L'avatar di Naracauli
    Data registrazione
    13-01-2005
    Messaggi
    3,012
    Blog Entries
    2
    Citazione Originalmente inviato da sognatrice12 Visualizza messaggio
    leggendo questa discussione ho notato menzionate diverse figure professionali,volevo avere una delucidazione riguardo alle differenze tra psicoterapia, psicanalisi e psicoterapia psicoanalitica...
    grazie a quanti risponderanno...

    trovi delucidazioni varie in psicoco.bloog.it ... ciao ciao

  9. #9
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    08-09-2007
    Messaggi
    114
    Citazione Originalmente inviato da gemma Visualizza messaggio
    trovi delucidazioni varie in psicoco.bloog.it ... ciao ciao
    grazie, gentilissima

  10. #10
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    08-09-2007
    Messaggi
    114
    Citazione Originalmente inviato da gemma Visualizza messaggio
    trovi delucidazioni varie in psicoco.bloog.it ... ciao ciao
    non riesco a trovare questo blog, l'hai digitato correttamente?

  11. #11
    Partecipante Super Esperto L'avatar di quattrostracci
    Data registrazione
    06-07-2006
    Messaggi
    717
    Citazione Originalmente inviato da gieko Visualizza messaggio
    Vorrei precisare alcuni punti di questa affermazione per non generare confusione.
    1 Anzitutto non credo che la questione riguardi solo gli psicoanalisti, ma qualsiasi psicoterapeuta non laureato in medicina o psicologia che operasse prima dell'istituzione dell'albo, al quale successivamente si è potuto iscrivere grazie alla sanatoria.
    2 Gli psicoanalisti che si sono iscritti all'albo hanno potuto essere iscritti anche nell'elenco degli psicoterapeuti. Non mi riusulta che ci siano analisti che sono psicologi e non psicoterapeuti.
    3 La differenza tra psicoanalisi e psicoterapia psicoanalitica ha tutt'altra origine (la struttura del setting) e nulla a che vedere con l'appartenenza all'albo degli psicologi piuttosto che l'iscrizione all'elenco degli psicoterapeuti.

    Un saluto
    Ciao gieko, hai ragione, il mio era solo un esempio. In merito ai punti da te trattati:
    • è così, attraverso le norme transitorie questo ha riguardato molti soggetti; ho utilizzato l'esempio degli psicoanalisti perché, percentualmente, erano il numero maggiore;
    • su questo punto invece non è così: gli psicoanalisti che si sono anche iscritti all'elenco degli psicoterapeuti sono tutti colore che hanno usufruito o dell'articolo 32 o dell'articolo 33; vi sono molti soggetti - di estrazione psicoanalitica - iscrittisi anche attraverso l'articolo 34. Questi sono psicologi, ma non psicoterapeuti e, a meno che non si siano nel frattempo laureati in psicologia, non possono neppure iscriversi ad una scuola di specializzazione in quanto privi del requisito della laurea specifica. Fanno eccezione colori i quali (ma sono non molti) a seguito dell'iscrizione all'albo degli psicologi ai sensi dell'articolo 34 si sono poi potuti anche iscrivere nell'elenco degli psicoterapeuti attraverso la sanatoria dell'articolo 35.
    • quello che dici è abbastanza vero (abbastanza perché il dibattito interno è aperto da... 100 anni quasi). Ma, anche in questo caso, il mio era solo un esempio. Uno psicoanalista ortodosso che si è iscritto all'albo e all'elenco degli psicoterapeuti attraverso le norme transitorie (non avendo dunque né la laurea in psicologia né una specializzazione in psicoterapia) cosa fa in quanto psicoterapeuta? Psicoanalisi? Oppure: uni psicoanalista iscrittosi all'albo con le norme transitorie, ma non all'elenco degli psicoterapeuti cosa fa? Psicoanalisi o consulenza psicologica? Ecco, l'esempio era solo per questo... per far notare come l'applicazione della legge ha portato non poche incongruenze...
    Naturalmente va sottolineato che tali incongruenze sono relative principalmente a tutti coloro che sono over 50... e che il problema andrà piano piano diminuendo (arrivo nell'albo dei neo-iscritti, uscita dei vecchi iscritti).

    Ciao

  12. #12
    Partecipante Leggendario L'avatar di gieko
    Data registrazione
    28-03-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    2,312
    Caro quattrostracci mi sembra che confondi le etichette con i contenuti. Secondo te chi si è formato ad esempio come psicoanalista, sia che provenisse da psicologia o medicina, sia che provenisse da matematica o filosofia, lavorerà in base all'etichetta che gli hanno affibiato? E' chiaro che farà psicoanalisi.
    Sul discorso della differenza tra terapia psicoanalitica e psicoanalisi poi il dibattito è sì aperto ma riguarda ben altri punti che non quello dell'etichetta professionale affibbiata ai singoli, quindi mi sembra un esempio fuorviante.

    Saluti
    gieko

  13. #13
    Partecipante Leggendario L'avatar di gieko
    Data registrazione
    28-03-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    2,312
    Citazione Originalmente inviato da sognatrice12 Visualizza messaggio
    leggendo questa discussione ho notato menzionate diverse figure professionali,volevo avere una delucidazione riguardo alle differenze tra psicoterapia, psicanalisi e psicoterapia psicoanalitica...
    grazie a quanti risponderanno...
    La psicoterapia è la categoria più vasta delle diverse teorie e delle metodologie di cura del disagio psichico.
    La psicoanalisi rappresenta una di queste teorie, radicata nel pensiero freudiano e da lì sviluppatasi fino agli sviluppi più recenti.
    La psicoterapia psicoanalitica ha rappresentato e per molti rappresenta tutt'ora una forma di terapia basata nella teoria e nella metodologia freudiana ma utilizzata con pazienti più gravi (non in grado di reggere l'elevata frequenza della psicoanalisi - 3/4 sedute alla settimana - e l'interpretazione del transfert) e pertanto modificata nel setting (frequenza di 1/2 sedute alla settimana, utilizzo del vis a vis, interpretazioni genetiche).

    Un saluto
    gieko

  14. #14
    Partecipante Super Esperto L'avatar di quattrostracci
    Data registrazione
    06-07-2006
    Messaggi
    717
    Citazione Originalmente inviato da gieko Visualizza messaggio
    Caro quattrostracci mi sembra che confondi le etichette con i contenuti. Secondo te chi si è formato ad esempio come psicoanalista, sia che provenisse da psicologia o medicina, sia che provenisse da matematica o filosofia, lavorerà in base all'etichetta che gli hanno affibiato? E' chiaro che farà psicoanalisi.
    Sul discorso della differenza tra terapia psicoanalitica e psicoanalisi poi il dibattito è sì aperto ma riguarda ben altri punti che non quello dell'etichetta professionale affibbiata ai singoli, quindi mi sembra un esempio fuorviante.

    Saluti
    Vedi gieko, è forse chiaro per te che farà psicoanalisi (e per tutti quelli che come me non sono di primo pelo, come si suol dire...) tuttavia:
    • non è affatto chiaro alla maggior parte dei neolaureati e neoabilitati che si domandano come una laureato in filosofia, iscritto all'ordine, ma non all'elenco psicoterapeuti, faccia stendere la gente sul lettino...
    • non è affatto chiaro alla popolazione media (ovvero ai potenziali clienti) che non conosce assolutamente la differenza tra i vari professionisti (basta vedere da questo forum che nemmeno i suoi neo-frequentatori la conoscono...)
    Quando parli di etichette hai ragione, concordo appieno con te.

    Tuttavia sottovaluti un punto importante: uno studente di psicologia, un neolaureato, un paziente in cerca di un professionista... ragiona solo per etichette. A meno che tu non voglia, a scopo preventivo, fargli un bel riepilogo degli ultimi 30 anni di storia della psicologia professionale in Italia, prima di dirgli chi sei e cosa fai.

    Basta volgere lo sguardo ai centinaia di post presenti in altrettanti 3d su questo forum...: decine e decine di studenti e di neolaureati che fanno sempre le stesse domande: chi è lo psicopedagogista, che differenza c'è tra un analista e uno psicoterapeuta. Recentemente qualcuno ha chiesto quale psicologo cura la depressione...

    Ora, se dobbiamo fare un dibattito colto sulla differenza tra psicoanalisi e psicoterapia psicoanalitica, ben venga: ma altrove.

    A tali domande, se vogliamo essere di una qualche utilità..., è bene rispondere per esempi e per etichette...

    Per gradi.

  15. #15
    Postatore Compulsivo
    Data registrazione
    08-12-2001
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    3,834
    scusate se quoto un post iniziale, caduto nel vuoto... ma a me pare costituisca il nocciolo della questione...

    Citazione Originalmente inviato da dolcevita73 Visualizza messaggio
    forse alla persona in questione occorre spiegare la differenza tra lo psicolgo e lo psicoterapeuta, tra consulenza e psicoterapia!!!!
    La mia domanda è la seguente: QUALE SAREBBE QUINDI LA DIFFERENZA TRA LO PSICOLOGO E LO PSICOTERAPEUTA?
    Ed il corollario: "e tra un counselor ed uno psicologo?!?"
    Ed ancora: "e tra un counselor ed uno psicoterapeuta?!?"

    Gentilmente, visto che pare così scontata la differenza, vogliamo provare ad esplicitarla in modo operativo, chiaro, comprensibile e condivisibile?

    Se ci riusciamo, abbiamo operato una potenziale svolta epocale in ambito di tutela e promozione della professione di Psicologo.
    Io ad oggi non ho ancora risposta

    buona giornata
    nicola

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy