• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 31
  1. #1
    Partecipante L'avatar di andreapsico
    Data registrazione
    10-03-2007
    Messaggi
    46

    I vescovi contro Zapatero

    I vescovi spagnoli sono scesi in campo di nuovo contro il governo socialista di José Luis Zapatero, che in questi quattro anni ha dato non pochi dispiaceri alla Chiesa cattolica. La Conferenza episcopale spagnola (Cee) ha lanciato ieri un messaggio «ai cattolici e a coloro che desiderano ascoltarli» in vista delle elezioni politiche del prossimo 9 marzo per ribadire che «non tutti i programmi sono ugualmente compatibili con la fede». La Cee ha ricordato che un cattolico non dovrebbe votare per quei partiti che dialogano con i terroristi dell’Eta e che sostengono i matrimoni che non siano quelli tra due persone di sesso opposto. Dall’episcopato parole di condanna per chi «non rispetta la vita umana in tutte le sue tappe», per chi rende più difficile l'insegnamento della religione a scuola, per chi ricorre alla «manipolazione storica».

    Senza citare una sola volta il Partito socialista (Psoe) o quello popolare (Pp) all’opposizione, i vescovi hanno indicato chiaramente di preferire il Pp, comunque non esente da critiche velate non essendosi opposto alla legge sull'aborto e perché Valencia, governata dai popolari, ha dato il via alla clonazione terapeutica. Al Psoe si imputano i contatti con il terrorismo, «una pratica intrinsecamente perversa, del tutto incompatibile con una visione morale di vita giusta e ragionevole» e che «nessuno può avere come interlocutore politico». L’indice è puntato su Zapatero, che ha fatto del dialogo con l’Eta - teso a raggiungere una fine pacifica del conflitto - la chiave di volta della sua legislatura. A un negoziato con i terroristi baschi si è sempre opposto il Pp, che più volte ha ricordato come alla mano testa del governo l’Eta abbia risposto un anno fa con l'attentato dell’aeroporto di Barajas.

    La Conferencia ha poi ricordato che bisogna promuovere il matrimonio evitando di introdurre «altre forme di unione che lo destabilizzerebbero». Un chiaro riferimento ai matrimoni gay favoriti da Zapatero. I vescovi citano anche una delle leggi socialiste a loro più indigeste, quella della «Educación para la Ciudadanía», una sorta di educazione civica, perché, dicono, «lede il diritto dei genitori a formare i propri figli seguendo le proprie convinzioni religiose».





    Che ve ne pare? E' consolante sapere che non succede solo in Italia, vero??
    Notizie di questo tipo mi allontanano sempre più dalle gerarchie cattoliche......sono disgustosi............
    Andrea

  2. #2
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281
    I vescovi spagnoli sono scesi in campo

    abbiamo una possibile soluzione al problema:

    Futbol Club Barcelona - Wikipedia

    Risultato previsto: Barcellona F.C. batte Vaticano 5-0

    Buona vita

    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  3. #3
    Ghiotto patato ಠ_ಠ L'avatar di Biz
    Data registrazione
    16-10-2004
    Residenza
    Topadilegnopoli
    Messaggi
    23,702
    Io credo che abbiano fatto bene a dire la loro
    Un argomento come il matrimonio tra persone dello stesso sesso per le gerarchie ecclesiastiche non è contemplato, e i Vescovi spagnoli perseguono il loro credo, tentando di influenzare l'opinione pubblica

    Quello che è leggermente diverso tra Spagna e Italia è la reazione ed il peso che si dà alle parole della CEI/CEE, e le risposte formali che vengono date, dove in Spagna si richiama il popolo al concetto di diritti umani sopra ogni cosa, mentre in Italia ci si costerna, si indigna, si impegna e si getta la spugna con gran dignità (cit.)
    "Guardatemi, signori...sono un uomo di sessant'anni e ho il corpo di un ragazzino.Ce l'ho in frigo."
    This is a blog
    This is not a link.

  4. #4
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281
    Vedi Biz, a me è indifferente che i vescovi dicano una cosa o l'altra...
    Semmai mi dispiace che poi ci sia un sacco di gente che non capisce il principio primo della pubblicità: "Parlatene male, ma parlatene".
    Per questo vedrei bene i vescovi "in campo".

    Buona vita

    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  5. #5
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di semplificatore
    Data registrazione
    29-08-2007
    Residenza
    Altrove
    Messaggi
    1,076
    Blog Entries
    1
    Citazione Originalmente inviato da willy61 Visualizza messaggio
    Per questo vedrei bene i vescovi "in campo".
    .... meglio se minato....
    ....
    "......c'è chi un giorno invece ha sofferto / e allora ha detto: io parto
    / ma dove vado se parto? / sempre ammesso che parto: ciao! ....
    "
    (da "E la vita e la vita" di Cochi e Renato, 1974)


    Clicca qui e godi con le foto di Semplificatore su Flickr

    http://it.youtube.com/user/accrocchio70

  6. #6
    Postatore Compulsivo L'avatar di LuisaMiao
    Data registrazione
    07-02-2005
    Residenza
    Monza
    Messaggi
    3,204
    Citazione Originalmente inviato da Biz Visualizza messaggio
    Quello che è leggermente diverso tra Spagna e Italia è la reazione ed il peso che si dà alle parole della CEI/CEE, e le risposte formali che vengono date, dove in Spagna si richiama il popolo al concetto di diritti umani sopra ogni cosa, mentre in Italia ci si costerna, si indigna, si impegna e si getta la spugna con gran dignità (cit.)
    Che dire... concordo del tutto.

    Che la Chiesi parli ed esprima il suo punto di vista è il minimo della libertà di parola.
    Ma ci sono altri aspetti da considerare: in che modo lo fa, quanto spazio viene lasciato anche agli altri, e come dice Biz il tipo di risposte che vengono prodotte a queste affermazioni.
    Não sei o motivo pra ir
    só sei que não posso ficar
    não sei o que vem a seguir
    mas quero procurar.
    (Mafalda Veiga)

    Il mio blog

  7. #7
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Giuppy83
    Data registrazione
    24-04-2007
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    1,431
    La differenza con l'Italia è che mentre in Spagna se ne fregano (o, più diplomaticamente, non si lasciano influenzare) di ciò che la chiesa vorrebbe imporre, in Italia i politici si genuflettono. Altro che "Libera chiesa in libero stato"!

  8. #8
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    22-02-2008
    Messaggi
    62
    quello ke io penso è questo:

    allora,nel 45 quel bastardo di mussolini vi ha dato uno stato giusto?uno stato ke è diverso dll'italia,è uno stato straniero giusto???allora fate na cosa tutte le legi ke volete fare fatele nel vostro stato....ke diritto avete di imporre a un altro statole vostre leggi?
    è come se sarkozy venisse da noi e ci impone di fare una legge k vuole lui...non vi semberebbe strano??
    è la stessa cosa

  9. #9

  10. #10
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    22-02-2008
    Messaggi
    62
    ok chiedo umilmente perdono per le k,di solito non le scrivo mai

  11. #11
    Partecipante Leggendario L'avatar di sydney69
    Data registrazione
    08-07-2006
    Residenza
    toscana
    Messaggi
    2,095
    Citazione Originalmente inviato da Giuppy83 Visualizza messaggio
    La differenza con l'Italia è che mentre in Spagna se ne fregano (o, più diplomaticamente, non si lasciano influenzare) di ciò che la chiesa vorrebbe imporre, in Italia i politici si genuflettono. Altro che "Libera chiesa in libero stato"!
    In Italia purtroppo gira che ti rigira chi ha molto potere politico-decisionale è proprio la chiesa, non riesco a capire il perchè debba essere sempre mescolata politica ideologia e religione, ma è così. Speriamo di non tornare ai tempi in cui il papa faceva e disfaceva tutto!!!!
    I Cani amano gli amici e mordono i nemici, a differenza degli esseri umani, incapaci di amore puro.Sigmund Freud








    Coloro che sognano di giorno sanno molte cose che sfuggono a coloro che sognano di notte soltanto.....

  12. #12
    Partecipante Figo L'avatar di thetruthofkayle
    Data registrazione
    27-03-2006
    Residenza
    Agrigento
    Messaggi
    947
    Citazione Originalmente inviato da andreapsico Visualizza messaggio
    I vescovi spagnoli sono scesi in campo di nuovo contro il governo socialista di José Luis Zapatero, che in questi quattro anni ha dato non pochi dispiaceri alla Chiesa cattolica. La Conferenza episcopale spagnola (Cee) ha lanciato ieri un messaggio «ai cattolici e a coloro che desiderano ascoltarli» in vista delle elezioni politiche del prossimo 9 marzo per ribadire che «non tutti i programmi sono ugualmente compatibili con la fede». La Cee ha ricordato che un cattolico non dovrebbe votare per quei partiti che dialogano con i terroristi dell’Eta e che sostengono i matrimoni che non siano quelli tra due persone di sesso opposto. Dall’episcopato parole di condanna per chi «non rispetta la vita umana in tutte le sue tappe», per chi rende più difficile l'insegnamento della religione a scuola, per chi ricorre alla «manipolazione storica».

    Senza citare una sola volta il Partito socialista (Psoe) o quello popolare (Pp) all’opposizione, i vescovi hanno indicato chiaramente di preferire il Pp, comunque non esente da critiche velate non essendosi opposto alla legge sull'aborto e perché Valencia, governata dai popolari, ha dato il via alla clonazione terapeutica. Al Psoe si imputano i contatti con il terrorismo, «una pratica intrinsecamente perversa, del tutto incompatibile con una visione morale di vita giusta e ragionevole» e che «nessuno può avere come interlocutore politico». L’indice è puntato su Zapatero, che ha fatto del dialogo con l’Eta - teso a raggiungere una fine pacifica del conflitto - la chiave di volta della sua legislatura. A un negoziato con i terroristi baschi si è sempre opposto il Pp, che più volte ha ricordato come alla mano testa del governo l’Eta abbia risposto un anno fa con l'attentato dell’aeroporto di Barajas.

    La Conferencia ha poi ricordato che bisogna promuovere il matrimonio evitando di introdurre «altre forme di unione che lo destabilizzerebbero». Un chiaro riferimento ai matrimoni gay favoriti da Zapatero. I vescovi citano anche una delle leggi socialiste a loro più indigeste, quella della «Educación para la Ciudadanía», una sorta di educazione civica, perché, dicono, «lede il diritto dei genitori a formare i propri figli seguendo le proprie convinzioni religiose».





    Che ve ne pare? E' consolante sapere che non succede solo in Italia, vero??
    Notizie di questo tipo mi allontanano sempre più dalle gerarchie cattoliche......sono disgustosi............
    ma disgustosi de che???!?!?!? io capisco che per la politica avere un potere contro (chiesa) sia un bel problemuccio ....ma non c'e' niente di disgustoso .........le varie associazioni omosessuali ...club...blablabla non esprimono vicinanza politica a qualcuno? mi pare che lo facciano......e perche la chiesa...che vede tutto il suo "popolo" governato poi da leggi che gli stessi politici (magari con posizioni contro la parola della chiesa...vedi zapatero) fanno non deve dire la propria?????????
    capisco che tu non creda (dal tuo disgusto salta fuori questo) ma per un vero credente....la vita di tutti i giorni e' molto vicina alla religione per farti 1 esempio vedi...i vari terroristi che si fanno esplodere..........commettono un reato dal nostro punto di vista (poi secodno me e' anche una cattiva interpretazione delle loro scritture) ma secondo loro non commettono niente ANZI seguono la loro religione.
    Detto questo se un governo domani dicesse ...il natale non esiste piu ...come la pasqua.....abortite quanto vi pare.....la famiglia non conta niente......(sto sparando a caso) e la chiesa non potrebbe dire niente pubblicamente......ci ritroveremmo in 1 mondo dove....coem ai tempi dei romani......i credenti si riuniscono ....tra di loro ...per condannare (secondo loro) tutto questo.
    Comincerei ad essere disgustato se la chiesa venisse censurata..come purtroppo e' successo in una delle nostre universita (che umiliazione)

    Ps. non credo nella chiesa..e non sono un praticante

  13. #13
    Partecipante Super Esperto L'avatar di fufi1986
    Data registrazione
    25-01-2006
    Messaggi
    605
    Citazione Originalmente inviato da thetruthofkayle Visualizza messaggio
    le varie associazioni omosessuali ...club...blablabla non esprimono vicinanza politica a qualcuno? mi pare che lo facciano......e perche la chiesa...che vede tutto il suo "popolo" governato poi da leggi che gli stessi politici (magari con posizioni contro la parola della chiesa...vedi zapatero) fanno non deve dire la propria?????????

    quelle associazioni sono fatte da persone che fanno parte dello stato italiano...e operano secondo le leggi dello stato..
    poi, se al "popolo" del papa non vanno bene le leggi dello stato questo non significa che tutto il popolo di uno stato debba trovarsi a seguire le leggi del papa...il papa non è nè un politico italiano nè un'associazione italiana, è un capo di stato straniero e deve rispettare la sovranità dell'italia della spagna ecc.. è come se l'italia e i suoi ambasciatori cercassero di andare a dire agli abitanti del madagascar come devono vivere la loro vita e chi è meglio votare... quelli che simpatizzano per l'italia potrebbero pure seguirne i consigli..ma gli altri, che vengano lasciati in pace..
    è che alla chiesa gli rode essere uno stato così piccolo...io preferirei che avesse spazio sufficiente per accogliere tutti quelli che dall'alto della loro superiorità morale mi vogliono dire come devo vivere la mia vita..

    poi è il popolo che in spagna ha scelto una classe politica contraria alle posizioni della chiesa..cosa che peraltro non mi sembra reato... o non si può dare contro al santissimo padre?
    Ultima modifica di fufi1986 : 16-03-2008 alle ore 04.35.15
    There █████ █ ████ is ███ █ no █████ █ ████ conspiracy █ ████ █████
    █ ████ everything ███ █████ is█████ ████ ████ fine ████ ███ ██████
    trust ███ ██████ ███ your █████ ████ government.

  14. #14
    Angelus_Laguna
    Ospite non registrato
    Credo che si faccia un pò di confusione tra diritto di esprimersi, da parte del Vaticano, e essere daccordo.
    Non conosco la situazione dell'Eta e dei terroristi: dico che non concordo con la linea politica, che li trovo bigotti, insensati in diverse occasioni, ma sostanzialmente hanno diritto di dire la loro e di essere acclamati o ignorati.
    Ma come tutti.

  15. #15
    Partecipante Figo L'avatar di thetruthofkayle
    Data registrazione
    27-03-2006
    Residenza
    Agrigento
    Messaggi
    947
    Citazione Originalmente inviato da fufi1986 Visualizza messaggio
    quelle associazioni sono fatte da persone che fanno parte dello stato italiano...e operano secondo le leggi dello stato..
    poi, se al "popolo" del papa non vanno bene le leggi dello stato questo non significa che tutto il popolo di uno stato debba trovarsi a seguire le leggi del papa...il papa non è nè un politico italiano nè un'associazione italiana, è un capo di stato straniero e deve rispettare la sovranità dell'italia della spagna ecc.. è come se l'italia e i suoi ambasciatori cercassero di andare a dire agli abitanti del madagascar come devono vivere la loro vita e chi è meglio votare... quelli che simpatizzano per l'italia potrebbero pure seguirne i consigli..ma gli altri, che vengano lasciati in pace..
    è che alla chiesa gli rode essere uno stato così piccolo...io preferirei che avesse spazio sufficiente per accogliere tutti quelli che dall'alto della loro superiorità morale mi vogliono dire come devo vivere la mia vita..

    poi è il popolo che in spagna ha scelto una classe politica contraria alle posizioni della chiesa..cosa che peraltro non mi sembra reato... o non si può dare contro al santissimo padre?
    "che vengano lasciati in pace"?!?!?!?!? ma da chi ahahah...scusa eh ...ti faccio n'altro esempio io sono di destra e devo sorbirmi rai 3 un canale partitico dove fanno un pressing ideologico assurdo ...ma mica vengo qui a dirti..che devono lasciarmi in pace.....cambio canale non lo guardo e bona li'.
    Il papa puo permettersi di dire quello che vuole come ci permettiamo noi di parlare della politica spagnola...italiana ...dei modelli di welfare.....ecc.ecc...lo fa anche lui ....solo che ....il papa e' il capo della chiesa...ed ha potere...noi no. Capisco che a molte persone non di centro ..sicuramente non di destra.....e sicuramente non di centro sinistra ( chissa di chi sto parlando) sta molto molto molto sui "maroni" (concedetemelo) ma....ti assicuro che se cifosse un referendum su quello che puo ..e non puo dire...dire il papa...le % sarebbero un po come quelle delle varie coalizioni politiche di oggi. Quindi escludendo il fatto che non c'e' tra di noi uno che ha la verita in tasca......diciamo che credo e sostengo che il papa si puo permettere di dire quasi quello che vuole.

    Forse ti dimentichi che il Papa none' solo il "capo di uno stato straniero" lol...e' qualsina un pochettino eh un pochettino piu
    importante

    in spagna possono fare quello che vojono ..e come ogni governo si devono prendere le critiche o elogi che siano.
    Dopo aver concesso il matrimonio per gli omosessuali non sto piu neanche a leggere cosa fa o non fa zapatero
    Ultima modifica di thetruthofkayle : 16-03-2008 alle ore 13.57.53

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy