• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 21
  1. #1
    Partecipante Affezionato L'avatar di psicopulce
    Data registrazione
    31-01-2003
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    111

    pagamento sedute mancate?

    Ciao a tutti,
    vi pongo un problema di teoria della tecnica psicoanalitica...
    parlando di psicoterapia psicoanalitica secondo voi é giusto che un paziente che perde una seduta debba comunque pagarla?
    Per esempio, se un paziente avvisa all'ultimo momento di non poter andare alla seduta per un emergenza (motivo serio) e non si riesce a trovare un appuntamento per recuperare in cui possano sia paziente che terapeuta, vi sembra giusto che la debba pagare?
    La psicoanalisi é ferrea su questa cosa...
    inutile dire che a me non sembra giusta...


    cosa ne pensate?

  2. #2
    Ospite non registrato
    Cara Psicopulce,
    ciao e grazie per aver sollevato questo problema Mi auguro che i nostri amici opsiani rispondano numerosi:wink:
    In effetti, anche a me sembra una cosa sbagliata!
    Anche io, andando in analisi, pago le sedute a cui non vado, perfino a quelle in cui il mio preavviso è magari di un mese La cosa mi fa arrabbiare non poco perchè spesso mi trovo a pagare anche 70€ senza averne isofruito.
    Tuttavia il concetto che sta alla base di questa regola, è che quelle sedute rappresentano lo spazio ed il tempo che il terapeuta (analista) dedica in ogni caso all'analisi del paziente. Quello è il tuo spazio che tu vada, che tu te ne stia a casa o....che tu sia malata.
    Questa regola è stata introdotta per cercare il più possibile di evitare che il paziente eriga delle difese nei confronti dell'analisi e dei suoi costi.

    Il mio parere è tuttavia sfavorevole all'applicazione rigida ed indiscriminata di questa regola! Non tutti gli analisti applicano la stessa in modo così ferreo. Alcuni ad esempio danno la possibilità al pz.di "bigiare" ad esempio una seduta al mese; oppure danno la possibilità di non pagare la seduta se il preavviso è di tot tempo prima.
    Trovo che in questi casi (specie nell'ultimo) si tratti di una ragione di buon senso, in quanto un po' di elasticità, penso possa addirittura essere terapeutica per certi pazienti!
    A presto.
    Ciao

  3. #3
    Partecipante Affezionato L'avatar di psicopulce
    Data registrazione
    31-01-2003
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    111
    Caro Alborr,
    grazie per la risposta .
    Sinceramente mi rincuora il fatto che anche tu che segui l'approccio psicoanalitico condivida il mio parere! :wink:
    A volte mi sembra che si voglia a tutti i costi leggere una resistenza dietro a quella che é rabbia "fisiologica" per dover pagare una cifra elevata dopo aver avvisato di dover perdere la seduta per problemi seri...
    Anch'io penso che un po' di elasticità a volte possa risultare terapeutica!
    Sono curiosa di sapere cosa ne pensano gli altri opsiani...
    a presto

  4. #4
    Super Postatore Spaziale L'avatar di Accadueo
    Data registrazione
    31-03-2003
    Messaggi
    2,536
    ciao ragazzi.. beh io sono d'accordo con voi...posso capire se l'avviso arriva il giorno stesso o il giorno prima (e non sempre) e dunque lo psicoanalista come anche molti psicoterapeuti non hanno il tempo di impiegare quel tempo, ma addirittura una settimana prima o peggio un mese è esagerato!! Mi verrebbe da pensare che il loro interesse sono i miei soldi e non la mia salute.. Alborr una domanda... ad esempio salti una seduta, la paghi, con che stato d'animo sei quando l'incontri? e anche... finito l'incontro, vai a casa pensando a cosa è emerso durante la seduta o ai soldi che t'ha "spillato" per quella volta che non ci sei andato?

  5. #5
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Accadueo
    Alborr una domanda... ad esempio salti una seduta, la paghi, con che stato d'animo sei quando l'incontri? e anche... finito l'incontro, vai a casa pensando a cosa è emerso durante la seduta o ai soldi che t'ha "spillato" per quella volta che non ci sei andato? [/B]
    Ciao Accdueo,
    io quando ho iniziato l'analisi ero perfettamente consapevole del tipo di setting e delle regole che avrei affrontato. Questo in un certo senso fa sì che io abbia preso la cosa abbastanza in sintonia con la rigidità delle regole stesse
    Non posso negare che quando salto una seduta per IMPORTANTI motivi ed ho preavvisato un bel po' prima e la devo pagare ugualmente trovo la cosa................... semplicemente ingiusta Ti dirò, non mi arrabbio nemmeno molto: so che il setting è rigido in quel modo, però trovo che, l'applicazione ferrea e rigida di certe regole facciano dell'unilateralità del rapporto (che è normale che in analisi esista) sia ingiusta

  6. #6
    Ospite non registrato
    La prossima settimana comincerò, come persona e come studente del CSTG di Milano (Centro Studi Terapia Gestalt) la Piscoterapia individuale...

    Mi fido di quello che percepirà il mio terapeuta, di quello che intuirà... se dovesse accorgersi di una scusa non motivata alla mia assenza alla seduta e decidesse di farmi pagare... hehe... pagherò ed accetterò la cosa, perchè mi conosco bene.

    In linea di massima sono in accordo con voi, ma mi conosco e se dovessi trovarmi delle persone per le quali è giusto imporre il pagamento SEMPRE, allora lo farò con la coscienza pulita.

    Comunque ne parleremo ancora... ho 4 anni da fare.

    ciaooaoao

  7. #7
    Super Postatore Spaziale L'avatar di Accadueo
    Data registrazione
    31-03-2003
    Messaggi
    2,536
    ciaociao hiroaki... sei fortunato a fidarti di un terapeuta che ti percepirà che ti intuirà... scommetto che sei un tipo positivo
    una domanda:
    ma mi conosco e se dovessi trovarmi delle persone per le quali è giusto imporre il pagamento SEMPRE, allora lo farò con la coscienza pulita.
    che cosa... pagare o farti pagare(SEMPRE)?

  8. #8
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Accadueo
    ciaociao hiroaki... sei fortunato a fidarti di un terapeuta che ti percepirà che ti intuirà... scommetto che sei un tipo positivo
    una domanda:

    che cosa... pagare o farti pagare(SEMPRE)?

    Farmi pagare. E' una cosa che vorrei riuscire a fare con quelli che utilizzano la scusa per evitare l'atto terapeutico.

    ciaoaooa Accadueo


    cioaoaoaoao amici ed amiche matte

  9. #9
    Ospite non registrato
    [QUOTE]Originariamente postato da hiroaki
    [B]La prossima settimana comincerò, come persona e come studente del CSTG di Milano (Centro Studi Terapia Gestalt) la Piscoterapia individuale...

    se dovesse accorgersi di una scusa non motivata alla mia assenza alla seduta e decidesse di farmi pagare... hehe... pagherò ed accetterò la cosa, perchè mi conosco bene.


    Ciao ,
    in linea di massima non credo che i gestaltici (si dice così? ) siano eccessivamente rigidi.
    Potresti tenerci informati, sia sul setting sia su come viene impostata la terapia, sia su i costi?
    Isomma, io sono un ignorantone in materia , ma non credo di essere l'unico e penso che le tue informazioni ci sarebbero preziose:wink:
    Ci vuoi aiutare?
    Ciao

  10. #10
    Ospite non registrato
    [QUOTE]Originariamente postato da alborr


    Ciao ,
    in linea di massima non credo che i gestaltici (si dice così? ) siano eccessivamente rigidi.
    Potresti tenerci informati, sia sul setting sia su come viene impostata la terapia, sia su i costi?
    Isomma, io sono un ignorantone in materia , ma non credo di essere l'unico e penso che le tue informazioni ci sarebbero preziose:wink:
    Ci vuoi aiutare?
    Ciao

    Sicuramente... avevo anche già promesso che avrei messo il mio parere sulla Scuola nell'angolo di OPS dedicato alle Scuole di Psicoterapia. E' il mio primo anno e per tirare delle conclusioni è ancora presto, ma mi farò sentire, perchè voglio tanti compagni di Scuola nuovi. A Milano, questo è il secondo anno per la CSTG.

    Quello che sai sulla Gestalt è vero... la libertà è il tratto caratteristico di questa Scuola. Ci siamo confrontati, in questi primi mesi con quelli del Berne di Milano (A.T.) ed anche loro confermano quello che sto crivendo. La stessa cosa vale per la Scuola di Analisi Transazionale di Milano (l'altra)... loro sono ancora più "severi".

    La Gestalt presta molta attenzione a quello che accade in ogni istante... non fornisce molte "griglie" interpretative che possano aiutare il terapeuta e questo affina le capacità di giudizio e lo spirito di quest'ultimo.

    Per la fine del mese devo presentare la relazione sul libro-bibbia della Gestalt di Perls... se vorrete posto alcuni pezzi, ok?

    ciaooaoaoa alborr

    ciaooaoao gente

  11. #11
    Ospite non registrato
    [QUOTE]Originariamente postato da hiroaki
    Per la fine del mese devo presentare la relazione sul libro-bibbia della Gestalt di Perls... se vorrete posto alcuni pezzi, ok?

    Ciao hiroaki ,
    abbiamo bisogno di capire bene cosa sia la psicoterapia della Gestalt, io mi sento troppo ignorante!!!!:shy2: :shy2:
    ILLUMINACI TU!:sole: :sole: :sole:

  12. #12
    Ospite non registrato
    Fra quinci giorni leggerete la mia relazione sul libro "Teoria e pratica della Terapia della Gestalt".


    ciaooaoaoa amici ed amiche matte.

  13. #13
    Originariamente postato da hiroaki
    Fra quinci giorni leggerete la mia relazione sul libro "Teoria e pratica della Terapia della Gestalt".

    siiiiiii!!!!
    ...e che questo sia d'esempio per gli altri che frequentano scuole di specializzazione
    [“Tutte le lettere sono d'amore”]>>Yellow Letters

  14. #14
    SuperManu
    Ospite non registrato
    Questa me l'ero persa....
    Premetto sono ancora all'inizio ma non mi sembra giusto far pagare i pazienti: ok dipenderà dai casi ma a volte è anche giusto non andare a fare una seduta se uno non se la sente, semplicemente perchè magari si ha bisogno di recuperare le forze, di passare una fase introspettiva anche perchè per quello che mi riguarda con lo psicologo si parla sempre di "anima" e l'anima non è sempre aperta al dialogo soprattutto in orari e in giorni prestabiliti. Ovvio sto parlando da paziente e non da psicoterapeuta e mi riferisco sempre a casi lievi

  15. #15
    Partecipante Affezionato L'avatar di psicopulce
    Data registrazione
    31-01-2003
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    111
    Originariamente postato da hiroaki
    Farmi pagare. E' una cosa che vorrei riuscire a fare con quelli che utilizzano la scusa per evitare l'atto terapeutico.
    Non so, mi sembra che se una persona fosse veramente resistente nei confronti della psicoterapia, il fatto di farla pagare non solo non diminuirebbe la resistenza, ma anzi potrebbe accentuarla...in ogni caso, la resistenza alla terapia é analizzabile anche se non paga la seduta...

    il problema é che invece la psicoanalisi tende a vedere sempre la rabbia per dovere pagare le sedute mancate come una resistenza, ma io mi chiedo: come mai allora molti di noi non sono d'accordo con questa regola? O siamo tutti resistenti, o nella regola c'é qualcosa che non va!!!

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy