• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 14 di 14
  1. #1
    ginsuin1981
    Ospite non registrato

    30 Gennaio: Compleanno Da Ricordare!!!

    Oggi è il mio compleanno.
    Compio 27 anni ... mamma un giorno da non dimenticare!
    Dopo 12 anni di fidanzamento, questo è il primo compleanno che festegggerò da single. Lui mi ha chiamato, anzi l'ho chiamato io prima della mezzanotte.
    Dio che confusione! Lo amo ma mi ha fatto troppo male e non si rende conto che continua a farmene. Forse o anzi sicuramente perchè glielo permetto ancora!
    E si ... dopo 12 anni, ho scoperto che mi ha tradita con un'altra. Mmm...che dolore, che rabbia, che delusione, che disgusto!
    Il solo pensiero di immaginarlo a letto con un'altra mi fa stare male. Il solo pensiero di vederlo accoccolato con un'altra mi manda in estasi.
    E la cosa che mi fa più rabbia è che dice ancora di amarmi. Questo mi provoca una crisi ancora più profonda, perchè una parte di me lo ama ancora, ma l'altra parte è confusa e non lo vorrebbe nè sentire nè vedere mai più.
    Mi e gli chiedo, nonostante i problemi e le incomprensioni che c'erano tra di noi, come hai fatto a tradire la donna che dici di amare e di voler sposare? Come fai ancora a colpevolizzarmi per il fatto che le attuali telefonate non sono rilassanti ma cariche di stress? Come fai ad avere una visione così narcisisticamente insana delle cose? Come fai a guardare solo a te e a quelle che sono le tue esigenze? Ma soprattutto, come faccio ad essere così masochista da permetterti di manipolarmi e di farmi soffrire ancora?
    L'amore è una malattia! Purtroppo questa malattia non è stata inserita nel DSM IV; oppure sono io che ho un basso livello di autostima e di amor proprio.

    Il regalo che mi farò quest'anno è iniziare una bella psicoterapia... Spero che mi aiuti a riappropriarmi di me stessa e soprattutto a conoscere parti ancora sconosciute di me. Ho voglia di mettermi in gioco, di essere felice e di non permettere a me e a nessun altra persona di farmi ancora del male.
    Impresa ardua e dolorosa, ma necessaria!
    Si dice che le belle cose arrivano e le apprezzi solo dopo un periodo di travaglio. Mi auguro che i momenti positivi arrivino per spazzare via tutte le incertezze, le paure, il dolore e per lasciare spazio alla serenità e ... perchè no... alla felicità. Solo ora mi rendo conto di meritarla.

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di Alesxandra
    Data registrazione
    07-02-2005
    Messaggi
    10,618
    Blog Entries
    4
    Prima di tutto...tanti auguri di buon compleanno!!

    Mi ha molto toccata il tuo post....la tua storia e soprattutto il coraggio che hai preso a piene mani per iniziare un percorso di rinascita personale, di arricchimento....questo prenderti cura di te per ricominciare a vivere.

    Te lo auguro di cuore, davvero!! E facci sapere come va!

    Baci

  3. #3
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Elo.nora
    Data registrazione
    31-01-2006
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    1,200
    Sembri una persona molto decisa che ha le idee piuttosto chiare su quello che è giusto o sbagliato per sè e non è da poco... Ti auguro di avere in futuro la serenità che cerchi e di riuscire a superare quelle brutte sensazioni che lui ti ha lasciato dentro...
    Auguri di buon compleanno con tutto il cuore!

  4. #4
    !Faralas!
    Ospite non registrato
    darti consigli su questo campo non è il mio forte .. posso solo augurarti boncompleanno e tanta felicita x il futuro

  5. #5
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di julia1976
    Data registrazione
    09-01-2008
    Residenza
    Al centro dei miei sogni
    Messaggi
    1,044
    ti faccio i miei più grandi auguri di buon compleanno ed un forte in bocca al lupo!!!
    coraggio!!!
    I sogni vanno sempre perseguiti... senza sogni cos'è l'uomo?

    www.geentle.it


  6. #6
    ginsuin1981
    Ospite non registrato
    Grazie ragazzi, per gli auguri e per le belle parole.
    Ne avevo davvero bisogno!
    Purtroppo o per fortuna, ho imparato che nella vita le situazioni e le decisioni più difficili vanno prese, sia con "coraggio", e sia con tanta "sofferenza".
    Cambiare i propri modelli operativi interni (che parolone!) è difficile, ma non impossibile.
    Mi auguro che iniziando un percorso personale possa riacquistare quella serenità che purtroppo, ad oggi, vedo ancora lontana.
    Accettare di stare sotto la spada di Damocle è durissima... credetemi, ma questo mi può aiutare a crescere e a diventare una persona migliore.
    A parole sono brava, mi auguro che nei fatti lo sia lo stesso !!!
    Comunque, vi terrò aggiornata.
    Un abbraccio a voi tutti

  7. #7
    Partecipante L'avatar di xander1978
    Data registrazione
    27-01-2008
    Messaggi
    32
    Citazione Originalmente inviato da ginsuin1981 Visualizza messaggio
    Oggi è il mio compleanno.
    Compio 27 anni ... mamma un giorno da non dimenticare!
    Dopo 12 anni di fidanzamento, questo è il primo compleanno che festegggerò da single. Lui mi ha chiamato, anzi l'ho chiamato io prima della mezzanotte.
    Dio che confusione! Lo amo ma mi ha fatto troppo male e non si rende conto che continua a farmene. Forse o anzi sicuramente perchè glielo permetto ancora!
    E si ... dopo 12 anni, ho scoperto che mi ha tradita con un'altra. Mmm...che dolore, che rabbia, che delusione, che disgusto!
    Il solo pensiero di immaginarlo a letto con un'altra mi fa stare male. Il solo pensiero di vederlo accoccolato con un'altra mi manda in estasi.
    E la cosa che mi fa più rabbia è che dice ancora di amarmi. Questo mi provoca una crisi ancora più profonda, perchè una parte di me lo ama ancora, ma l'altra parte è confusa e non lo vorrebbe nè sentire nè vedere mai più.
    Mi e gli chiedo, nonostante i problemi e le incomprensioni che c'erano tra di noi, come hai fatto a tradire la donna che dici di amare e di voler sposare? Come fai ancora a colpevolizzarmi per il fatto che le attuali telefonate non sono rilassanti ma cariche di stress? Come fai ad avere una visione così narcisisticamente insana delle cose? Come fai a guardare solo a te e a quelle che sono le tue esigenze? Ma soprattutto, come faccio ad essere così masochista da permetterti di manipolarmi e di farmi soffrire ancora?
    L'amore è una malattia! Purtroppo questa malattia non è stata inserita nel DSM IV; oppure sono io che ho un basso livello di autostima e di amor proprio.

    Il regalo che mi farò quest'anno è iniziare una bella psicoterapia... Spero che mi aiuti a riappropriarmi di me stessa e soprattutto a conoscere parti ancora sconosciute di me. Ho voglia di mettermi in gioco, di essere felice e di non permettere a me e a nessun altra persona di farmi ancora del male.
    Impresa ardua e dolorosa, ma necessaria!
    Si dice che le belle cose arrivano e le apprezzi solo dopo un periodo di travaglio. Mi auguro che i momenti positivi arrivino per spazzare via tutte le incertezze, le paure, il dolore e per lasciare spazio alla serenità e ... perchè no... alla felicità. Solo ora mi rendo conto di meritarla.

    Buona sera.
    Sono nuovo ed approfitto di questo spazio per salutare tutti.
    Cara Gin suin, io mi trovo in una situazione opposta alla tua, anche se alcuni dati cronologici delle reciproche vicende, sono incredibilmente concordanti.
    Ieri era anche il compleanno della mia ragazza, ma sono stato io a tradire lei. A dire il vero, il termine "tradire" non mi sembra appropriato al caso. Sarebbe meglio dire che ho fatto una stronzata, inutile ed insignificante, ma pur sempre grave e generatrice di enorme sofferenza per lei.
    Ho cercato di rimediare, di farle capire che l'amo e di mostrarmi seriamente pentito, ma lei nei miei confronti, prova una sfiducia cronica, che va al di là dello specifico episodio.
    Adesso, riusciamo a comunicare, ma effettivamente diventa ogni giorno più difficile, anche perchè viviamo lontani e siamo entrambi molto impegnati!!!
    A differenza degli altri interventori, io un consiglio vorrei dartelo, visto che è lo stesso che darei alla mia ragazza, se riuscisse ad ascoltarmi, invece di lasciar scorrere le mie parole come l'acqua scorre inesorabilmente lungo il letto del fiume:se non intravedi più alcuna speranza di ricominciare, fai un ultimo sforzo ed allontanati per sempre da lui. Entrambi starete malissimo per tanto tempo, ma forse, non getterete via la vostra vita e non vi condannerete all'infelicità perpetua; se, invece, lo ami ancora tanto e hai deciso, nonostante tutto, di perdonarlo, allora inizia a dargli anche un pò di fiducia; inizia a credere in lui e a lui; non interpretare sempre nel modo sbagliato le sue parole; ma soprattutto, non dar retta alle cazzate che potranno dirti i "colleghi"... Solo tu puoi decidere del tuo futuro. La psicoterapia dovrebbe avere la funzione di preparare meglio il paziente al momento del "giudizio", ma non certo quella di surrogarlo nel momento della "scelta".
    Un abbraccio e tanti auguri.

  8. #8
    ginsuin1981
    Ospite non registrato
    Citazione Originalmente inviato da xander1978 Visualizza messaggio
    Buona sera.
    Sono nuovo ed approfitto di questo spazio per salutare tutti.
    Cara Gin suin, io mi trovo in una situazione opposta alla tua, anche se alcuni dati cronologici delle reciproche vicende, sono incredibilmente concordanti.
    Ieri era anche il compleanno della mia ragazza, ma sono stato io a tradire lei. A dire il vero, il termine "tradire" non mi sembra appropriato al caso. Sarebbe meglio dire che ho fatto una stronzata, inutile ed insignificante, ma pur sempre grave e generatrice di enorme sofferenza per lei.
    Ho cercato di rimediare, di farle capire che l'amo e di mostrarmi seriamente pentito, ma lei nei miei confronti, prova una sfiducia cronica, che va al di là dello specifico episodio.
    Adesso, riusciamo a comunicare, ma effettivamente diventa ogni giorno più difficile, anche perchè viviamo lontani e siamo entrambi molto impegnati!!!
    A differenza degli altri interventori, io un consiglio vorrei dartelo, visto che è lo stesso che darei alla mia ragazza, se riuscisse ad ascoltarmi, invece di lasciar scorrere le mie parole come l'acqua scorre inesorabilmente lungo il letto del fiume:se non intravedi più alcuna speranza di ricominciare, fai un ultimo sforzo ed allontanati per sempre da lui. Entrambi starete malissimo per tanto tempo, ma forse, non getterete via la vostra vita e non vi condannerete all'infelicità perpetua; se, invece, lo ami ancora tanto e hai deciso, nonostante tutto, di perdonarlo, allora inizia a dargli anche un pò di fiducia; inizia a credere in lui e a lui; non interpretare sempre nel modo sbagliato le sue parole; ma soprattutto, non dar retta alle cazzate che potranno dirti i "colleghi"... Solo tu puoi decidere del tuo futuro. La psicoterapia dovrebbe avere la funzione di preparare meglio il paziente al momento del "giudizio", ma non certo quella di surrogarlo nel momento della "scelta".
    Un abbraccio e tanti auguri.
    Ciao xander, grazie del consiglio, ma io sono in uno stato totale di confusione (non so la tua ragazza in che stato sia...); poichè il mio cuore è ancora legato a lui, ma la mia mente mi dice che non è l'uomo della mia vita.
    Sono stata con lui per 12 anni ... anni in cui sono cresciuta e maturata. Ora mi ritrovo ad essere una donna, a volere un amore appagante e non altalenante; a volere un uomo che non si dimostri insicuro a tal punto da dirmi un attimo prima che mi ama alla follia e che al primo posto ci sono solo io e ... l'attimo dopo a denigrarmi, a rivangare le cose del passato e a dirmi che avrebbe desiderato (se non ci fossi stata io) altre relazioni extra ( nonostante l’ultimo tradimento, perché lui ha ancora delle insicurezze da risolvere!). E che ancora adesso, dice e fa cose ambigue, mai lineari, mai certe, nel bene o nel male.
    Io ho deciso di lasciarlo libero, libero di vivere la sua vita, e libera di pensare alla mia, senza pressioni e costrizioni (sia tacite che dichiarate ... non è da me tenere stretto un uomo che non sa cosa vuole … ma che , come una bomba ad orologeria, può all’improvviso scoppiare e cambiare idea a causa delle sue insicurezze!). Sto male, ma sono disposta a rischiare. Cavolo è la mia vita. Mi sono già da sola fatta troppo male (in passato), ora non posso rinascere se non inizio io stessa ad amarmi. Ora voglio di più dalla vita. Ho 27 anni, so cosa vuol dire l'amore, la passione, i valori che sono alla base per la costruzione di una famiglia; e soprattutto, so come vorrei che fosse il mio uomo/compagno.

    Vorrei un compagno che mi amasse sopra ogni cosa, e che me lo dimostrasse costantemente (come io farei con lui); che si impegnasse seriamente nelle cose che fa; che fosse un uomo che si sentisse forte e soddisfatto di quello che ha e di quello che è; un uomo che sappia quanto la vita può essere piena di cose effimere, ma anche ricca di cose importanti e belle che ti accompagneranno sempre; un uomo che mi coccoli e che possa io coccolare; un uomo che mi desideri e che possa io desiderare; un uomo che si rinnovi e a cui possa io mostrarmi rinnovata. Un uomo/compagno di viaggio che non dovrebbe lasciarmi mai …

    come dice De Gregori nella canzone “compagni di viaggio” : due buoni compagni di viaggio non dovrebbero lasciarsi mai, potranno scendere in parti diverse, saranno sempre due marinai…

    L’uomo/la donna ideale non esiste, ma esiste l’amore, il rispetto, la passione, la consapevolezza di chi si ha al proprio fianco e di chi si è … guai a dimenticare tutto ciò.

    Ti auguro di poter aver ciò che vuoi. Tu hai detto di aver tradito la tua ragazza e che lei ora deve decidere... Non voglio fare l’avvocato del diavolo, ma tu ti sei veramente chiesto cosa vuoi? Mi spiego, vuoi davvero lei…? Parli della tua ex, come di una donna che deve prendere giustamente delle decisioni, e sono sicura che le prenderà sicuramente. Ma tu, ti sei chiesto cosa vuoi, visto che ( se ho capito bene) deve essere lei a decidere se accettare il tradimento o meno. Bhè, penso che qualsiasi donna con un po’ di dignità, ti lascerebbe andare, a meno che tu non faccia qualcosa per dimostrarle che la ami veramente.
    Scusa, ma a volte sembri il mio ex … troppo narcisisticamente centrato su di sè …
    Consiglio: Chiarisciti anche tu le idee, serve anche a te (per il tuo futuro, con o senza di lei)!
    Comunque, grazie dei consigli. Scusa se sono stata troppo “schietta” e a tratti dura.

    PS non penso che la "psicoterapia" o lo "psicoterapeuta" debba dare consigli al paziente. Non è questo il compito della psicoterapia e dello psicoterapeuta, ma dovrebbe invece aiutare una persona a prendere consapevolezza di quello che è, e di quello che veramente desidera.

    Ti farò sapere come procederà ...

    Un abbraccio
    Ginsuin

  9. #9
    Partecipante L'avatar di xander1978
    Data registrazione
    27-01-2008
    Messaggi
    32
    Citazione Originalmente inviato da ginsuin1981 Visualizza messaggio
    Ciao xander, grazie del consiglio, ma io sono in uno stato totale di confusione (non so la tua ragazza in che stato sia...); poichè il mio cuore è ancora legato a lui, ma la mia mente mi dice che non è l'uomo della mia vita.
    Sono stata con lui per 12 anni ... anni in cui sono cresciuta e maturata. Ora mi ritrovo ad essere una donna, a volere un amore appagante e non altalenante; a volere un uomo che non si dimostri insicuro a tal punto da dirmi un attimo prima che mi ama alla follia e che al primo posto ci sono solo io e ... l'attimo dopo a denigrarmi, a rivangare le cose del passato e a dirmi che avrebbe desiderato (se non ci fossi stata io) altre relazioni extra ( nonostante l’ultimo tradimento, perché lui ha ancora delle insicurezze da risolvere!). E che ancora adesso, dice e fa cose ambigue, mai lineari, mai certe, nel bene o nel male.
    Io ho deciso di lasciarlo libero, libero di vivere la sua vita, e libera di pensare alla mia, senza pressioni e costrizioni (sia tacite che dichiarate ... non è da me tenere stretto un uomo che non sa cosa vuole … ma che , come una bomba ad orologeria, può all’improvviso scoppiare e cambiare idea a causa delle sue insicurezze!). Sto male, ma sono disposta a rischiare. Cavolo è la mia vita. Mi sono già da sola fatta troppo male (in passato), ora non posso rinascere se non inizio io stessa ad amarmi. Ora voglio di più dalla vita. Ho 27 anni, so cosa vuol dire l'amore, la passione, i valori che sono alla base per la costruzione di una famiglia; e soprattutto, so come vorrei che fosse il mio uomo/compagno.

    Vorrei un compagno che mi amasse sopra ogni cosa, e che me lo dimostrasse costantemente (come io farei con lui); che si impegnasse seriamente nelle cose che fa; che fosse un uomo che si sentisse forte e soddisfatto di quello che ha e di quello che è; un uomo che sappia quanto la vita può essere piena di cose effimere, ma anche ricca di cose importanti e belle che ti accompagneranno sempre; un uomo che mi coccoli e che possa io coccolare; un uomo che mi desideri e che possa io desiderare; un uomo che si rinnovi e a cui possa io mostrarmi rinnovata. Un uomo/compagno di viaggio che non dovrebbe lasciarmi mai …

    come dice De Gregori nella canzone “compagni di viaggio” : due buoni compagni di viaggio non dovrebbero lasciarsi mai, potranno scendere in parti diverse, saranno sempre due marinai…

    L’uomo/la donna ideale non esiste, ma esiste l’amore, il rispetto, la passione, la consapevolezza di chi si ha al proprio fianco e di chi si è … guai a dimenticare tutto ciò.

    Ti auguro di poter aver ciò che vuoi. Tu hai detto di aver tradito la tua ragazza e che lei ora deve decidere... Non voglio fare l’avvocato del diavolo, ma tu ti sei veramente chiesto cosa vuoi? Mi spiego, vuoi davvero lei…? Parli della tua ex, come di una donna che deve prendere giustamente delle decisioni, e sono sicura che le prenderà sicuramente. Ma tu, ti sei chiesto cosa vuoi, visto che ( se ho capito bene) deve essere lei a decidere se accettare il tradimento o meno. Bhè, penso che qualsiasi donna con un po’ di dignità, ti lascerebbe andare, a meno che tu non faccia qualcosa per dimostrarle che la ami veramente.
    Scusa, ma a volte sembri il mio ex … troppo narcisisticamente centrato su di sè …
    Consiglio: Chiarisciti anche tu le idee, serve anche a te (per il tuo futuro, con o senza di lei)!
    Comunque, grazie dei consigli. Scusa se sono stata troppo “schietta” e a tratti dura.

    PS non penso che la "psicoterapia" o lo "psicoterapeuta" debba dare consigli al paziente. Non è questo il compito della psicoterapia e dello psicoterapeuta, ma dovrebbe invece aiutare una persona a prendere consapevolezza di quello che è, e di quello che veramente desidera.

    Ti farò sapere come procederà ...

    Un abbraccio
    Ginsuin

    Da quello che dici, presumo che una decisione tu l'abbia già presa: quella di gettare la spugna.
    E' chiaro, è chiarissimo.
    Scrivi ciò che desideri, ciò che speri di avere dalla vita e dall'amore e dici che niente di tutto questo riesci ad intravedere nel tuo ex ragazzo. Descrivi te stessa come una donna sicura e pronta per una relazione matura; mentre descrivi lui come un bambino insicuro e, a tratti, malato!!!
    Quando hai parlato dell'uomo che vorresti, hai parlato di un uomo che non è il tuo ex e che forse non lo è mai stato....
    Da questo deduco che tu sia pronta per una nuova vita e per un nuovo amore. Non ti conviene proprio accontentarti della persona che hai descritto.
    Buona fortuna.

    P.S.
    Grazie per gli apprezzatissimi consigli, che cercherò di seguire alla lettera.
    Certo, il paragone col tuo ex, visto come ne parli, potevi pure risparmiartelo.

  10. #10
    Postatore Epico L'avatar di AshersNei
    Data registrazione
    15-03-2004
    Residenza
    Cagliari
    Messaggi
    10,723
    io non penso che sia un gettare la spugna quello di ginsuin...
    sinceramente io non capisco cosa vuoi te xander dalla tua ragazza!
    voi uomini vi accorgete delle cose troppo tardi ormai, l'hai tradita e mi sembra di capire che tu pretendi che lei ti perdoni...ma dove vivi???
    io penso che se una persona tradisce il/la proprio/a compagno/a non la ama. punto. finito!
    tu invece dici di amarla e allora perchè hai fatto quello che hai fatto? non venirmi a dire che la carne è debole e altre cavolate del genere, perchè sinceramente io non ci credo più a queste cose... TUTTI abbiamo un CERVELLO che controlla i nostri comportamenti e non siamo guidati solo dagli istinti!!
    e ginsuin secondo me fa benissimo a comportarsi così!! sei una grande vedrai che piano piano riuscirai a trovare un nuovo equilibrio per riuscire ad andare avanti, sei un grande esempio!!
    brava
    IL MIO FORUM SUI LIBRI ---> QUI!





  11. #11
    Partecipante L'avatar di xander1978
    Data registrazione
    27-01-2008
    Messaggi
    32
    Citazione Originalmente inviato da AshersNei Visualizza messaggio
    io non penso che sia un gettare la spugna quello di ginsuin...
    sinceramente io non capisco cosa vuoi te xander dalla tua ragazza!
    voi uomini vi accorgete delle cose troppo tardi ormai, l'hai tradita e mi sembra di capire che tu pretendi che lei ti perdoni...ma dove vivi???
    io penso che se una persona tradisce il/la proprio/a compagno/a non la ama. punto. finito!
    tu invece dici di amarla e allora perchè hai fatto quello che hai fatto? non venirmi a dire che la carne è debole e altre cavolate del genere, perchè sinceramente io non ci credo più a queste cose... TUTTI abbiamo un CERVELLO che controlla i nostri comportamenti e non siamo guidati solo dagli istinti!!
    e ginsuin secondo me fa benissimo a comportarsi così!! sei una grande vedrai che piano piano riuscirai a trovare un nuovo equilibrio per riuscire ad andare avanti, sei un grande esempio!!
    brava
    Cara AshersNei, è un piacere interloquire con te, anche se mostri nei miei confornti una certa ostilità. Mi rendo conto che non ci sono motivazioni "ad personam" che ti inducono a criticare così veementemente il mio comportamento, ma tali critiche sono determinate dalla tua tendenza a generalizzare, che si evince palesemente da ciò che scrivi... Secondo me, commetti un errore ad asserire in termini irrefutabilmente certi, che non possa esservi compatibilità tra l'amore verso una persona ed una stupidaggine che, per i motivi più vari, può essere commessa da uno dei partners. Con questo non voglio assolutamente assumere un atteggiamento indulgenzialista nei miei confronti e non voglio in alcun modo giustificare il mio gesto, di per sè solo, deprecabile e sbagliato. Tuttavia, converrai con me(spero) che ogni relazione tra un uomo ed una donna, rappresenta un unicum, un universo assolutamente autonomo e che vive di vita propria. Le complicazioni che possono attenere a quest'universo sono tante e tali, da impedire un'analisi ad ampia gittata e di carattere generale: per comprendere a pieno le dinamiche di un amore, bisognerebbe viverlo o, quanto meno, conoscerne i tratti caratterizzanti. Visto che tu non conosci la mia storia, credo che le tue opinioni, per quanto autorevolmente esposte, non possano considerarsi pertinenti.
    Quanto a ginsuin, siamo d'accordo: anche secondo me è un mito
    Tanti saluti e a presto.
    A.

  12. #12
    Postatore Epico L'avatar di AshersNei
    Data registrazione
    15-03-2004
    Residenza
    Cagliari
    Messaggi
    10,723
    per me resta solo il fatto che hai tradito e mi basta!
    ma questo lo penserei anche se fosse stato il mio ipotetico ragazzo a farlo!
    se ci sono dei problemi se ne parla nella coppia...
    non conosco la tua storia, allora raccontacela...ma finchè non ho altri elementi non posso cambiare la mia idea!
    si generalizzo perchè alla fine anche se scavi molto a fondo sia noi donne che voi uomini siamo tutti molto uguali...cambiano solo alcune sottigliezze!
    e poi non ce l'ho con te, tranquillo...solo che mi danno fastidio certi comportamenti, niente di personale
    IL MIO FORUM SUI LIBRI ---> QUI!





  13. #13
    ginsuin1981
    Ospite non registrato
    Citazione Originalmente inviato da xander1978 Visualizza messaggio
    Da quello che dici, presumo che una decisione tu l'abbia già presa: quella di gettare la spugna.
    E' chiaro, è chiarissimo.
    Scrivi ciò che desideri, ciò che speri di avere dalla vita e dall'amore e dici che niente di tutto questo riesci ad intravedere nel tuo ex ragazzo. Descrivi te stessa come una donna sicura e pronta per una relazione matura; mentre descrivi lui come un bambino insicuro e, a tratti, malato!!!
    Quando hai parlato dell'uomo che vorresti, hai parlato di un uomo che non è il tuo ex e che forse non lo è mai stato....
    Da questo deduco che tu sia pronta per una nuova vita e per un nuovo amore. Non ti conviene proprio accontentarti della persona che hai descritto.
    Buona fortuna.

    P.S.
    Grazie per gli apprezzatissimi consigli, che cercherò di seguire alla lettera.
    Certo, il paragone col tuo ex, visto come ne parli, potevi pure risparmiartelo.
    Ciao xander, purtroppo o per fortuna, non sono d'accordo con quello che dici!
    Non sono affatto sicura di nulla! Vivo una fase di enorme confusione; tuttavia accetto la mia confusione e me la vivo a pieno.
    Quanto al mio ex ... non l'ho mai definito un malato o bambino insicuro. Ci sono stata per 12 anni e per me, nonostante i vari litigi ed incomprensioni, non era un "mostro". Era una persona normale con le sue insicurezzema anche con i suoi lati belli. ATTENZIONE: Non rinnego nulla di ciò che ho fatto con lui o di ciò che era ed è lui; tuttavia mi ha deluso profondamente e non lo meritavo.
    Poteva essere sincero e dimostrarmi di voler mettersi ancora in gioco con me (nonostante le sue cazzate). Ma ha deciso di non farlo perché … non lo so; o meglio lo potrò capire …
    Non posso dirti che non lo amo, ma neanche che tornerei ora con lui per sposarlo.
    Ora, mi vivo ed accetto la mia confusione, in attesa di momenti di maggiore lucidità.
    Il tempo ... aiuta a lenire tutte le ferite e a prendere le decisioni più giuste!
    PS. Scusa se ti ho paragonato al mio ex . Non me ne volere

    PS. In bocca al lupo !

  14. #14
    ginsuin1981
    Ospite non registrato
    Citazione Originalmente inviato da AshersNei Visualizza messaggio
    per me resta solo il fatto che hai tradito e mi basta!
    ma questo lo penserei anche se fosse stato il mio ipotetico ragazzo a farlo!
    se ci sono dei problemi se ne parla nella coppia...
    non conosco la tua storia, allora raccontacela...ma finchè non ho altri elementi non posso cambiare la mia idea!
    si generalizzo perchè alla fine anche se scavi molto a fondo sia noi donne che voi uomini siamo tutti molto uguali...cambiano solo alcune sottigliezze!
    e poi non ce l'ho con te, tranquillo...solo che mi danno fastidio certi comportamenti, niente di personale

    Cara AshersNei,
    sono perfettamente d'accodo con te !
    Baci

Privacy Policy