• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 30
  1. #1
    Steventi2
    Ospite non registrato

    Aiuto! Mediazione familiare

    Ciao a tutti!!! volevo iscrivermi ad un corso di mediazione familiare... ma qualcuno può darmi qualche consiglio?
    Grazie mille

  2. #2
    Steventi2
    Ospite non registrato
    ma non c'è nessuno che mi possa dare qualche consiglio???

  3. #3
    atenanike
    Ospite non registrato
    ciao,c'è un altro post in Psicologia legale,comunque credo che più che un corso esistano solo master biennali,io ho trovato solo quelli,e per farli devi essere già laureato,quelli seri almeno.Perchè c'è ne sono alcuni aperti anche ai diplomati,visto che la materia non è regolamentata chiunque si sveglia e diventa mediatore familiare,non ci sono requisiti specifici e non c'è un Albo. Comunque se vai su google ne trovi diversi,non li tengono in tutte le città.Io mi stavo informando per Cagliari e non c'è ne sono....ho mandato una mai per sapere info e non mi hanno risposto.A Cagliari ho trovato una persona che tiene delle giornate di sensibilizzazione alla mediazione che fa pagare poco tipo 5 euro al giorno,comunque mi pare di aver capito che la tipa si occupa di mediazione da diversi anni e non è laureata,ma è competente perchè lavora da anni.Mi pare che un'associazione che tiene i master sia AIMF,controlla!Ciao!

  4. #4
    Partecipante Super Esperto L'avatar di quattrostracci
    Data registrazione
    06-07-2006
    Messaggi
    717
    Puoi dare un'occhiata nei siti delle due principali associazioni di categoria italiane di mediazione familiare.

    Una è l'AIMeF --> http://www.aimef.it e l'altra è l'AIMS --> AIMS - Associazione internazionale mediatori sistemici

    Generalmente i corsi sono rivolti a: laureati in psicologia, giurisprudenza, assistenza sociale, pedagogia. Alcuni corsi accettano qualsiasi tipologia di laurea.

    I corsi annuali sono generalmente rconosciuti dalla Regione (sono quindi titoli pubblici a tutti gli effetti in quanto rilasciano attestati di qualifica professionale).

    Gli altri, solitamente biennali, hanno un carattere privatistico e quindi ti devi basare sulla serietà dell'ente che li eroga.

    Il resto secondo me è robaccia e lo lascerei stare...

  5. #5
    Steventi2
    Ospite non registrato
    Grazie mille per i consigli,
    dò subito un'occhiata ai siti...

  6. #6
    Citazione Originalmente inviato da Steventi2 Visualizza messaggio
    Ciao a tutti!!! volevo iscrivermi ad un corso di mediazione familiare... ma qualcuno può darmi qualche consiglio?
    Grazie mille
    Ciao, POSSO CALDAMENTE CONSIGLIARTI L'ISTITUTO ISCRA DI MODENA (ISCRA - Istituto Modenese di Psicoterapia Sistemica e Relazionale)

  7. #7
    biancolone
    Ospite non registrato
    Citazione Originalmente inviato da quattrostracci Visualizza messaggio
    I corsi annuali sono generalmente rconosciuti dalla Regione (sono quindi titoli pubblici a tutti gli effetti in quanto rilasciano attestati di qualifica professionale).
    Anch'io sarei interessato ad un corso in mediazione.
    Che tu sappia, a parte questo Scuola di Psicoterapia Comparata s.r.l. - Formazione superiore in Psicologia riconosciuto dalla regione toscana, ce ne sono altri per lombardia, veneto od emilia, con uguale riconoscimento?

    Qualcuno sa qualcosa in merito?
    Grazie

  8. #8
    Partecipante Super Esperto L'avatar di quattrostracci
    Data registrazione
    06-07-2006
    Messaggi
    717
    Citazione Originalmente inviato da biancolone Visualizza messaggio
    Che tu sappia, a parte questo Scuola di Psicoterapia Comparata s.r.l. - Formazione superiore in Psicologia riconosciuto dalla regione toscana, ce ne sono altri per lombardia, veneto od emilia, con uguale riconoscimento?
    Che io sappia no. Comunque esisteranno senz'altro altri corsi riconosciuti dalla Regione. Dovresti provare a vedere sul sito della Regione: ci devono essere gli elenchi di tutte le agenzie formative accreditate dai quali evincere anche che corsi tengono.

    Sul corso della SPC so che i feedback sono molto positivi. La SPC è stata dagli anni '90 una delle prime strutture, insieme al GeA di Milano, ad interessarsi di Mediazione Familiare.

    Ciao

  9. #9
    atenanike
    Ospite non registrato
    Ciao,a me questa cosa di cercare per forza un ente riconosciuto mi pare limitativo.Sarebbe meglio cercare un enta serio che dia una professionalità.Se aspettate di essere assunti nel pubblico perchè avete frequentato un master regionale rimarrete disoccupati. L'unico è cercare di esercitare da liberi professionisti integrando con la vostra professione di psicologi perchè la mentalità per la mediazione ancora non c'è e i giudici mandano rarramente in mediazione le coppie.

  10. #10
    atenanike
    Ospite non registrato
    Il fattore positivo di iniziare la mediazione ora è che quando si diffonderà la mediazione in Italia,saremmo già preparati.Magari ci sarà la mediazione obbligatoria prima di una separazione giudiziale...chissà!

  11. #11
    Partecipante Super Esperto L'avatar di quattrostracci
    Data registrazione
    06-07-2006
    Messaggi
    717
    Citazione Originalmente inviato da atenanike Visualizza messaggio
    Ciao,a me questa cosa di cercare per forza un ente riconosciuto mi pare limitativo.Sarebbe meglio cercare un enta serio che dia una professionalità.
    Concordo. Infatti in un mio post precedente in questo 3d avevo detto la stessa cosa. Bisogna un po' capire come si intende orientarsi. I corsi riconosciuti dalla Regione sono titoli pubblici a tutti gli effetti (qualifiche professionali riconosciute) e quindi possono tornar utili anche in altre occasioni, anche le più disparate. Se uno è già Psicologo iscritto all'Ordine può rivolgersi anche altrove, stando a quel punto attento - come dicevo - a valutare l'ente erogatore, i programi, i docenti, etc.
    Citazione Originalmente inviato da atenanike Visualizza messaggio
    [...]perchè la mentalità per la mediazione ancora non c'è e i giudici mandano rarramente in mediazione le coppie.
    Questo invece non è del tutto vero, vanno fatti dei distinguo. Dipende molto dalle zone geografiche e, in particolare, dall'orientamento dei singoli giudici.

    Ho notizie di alcuni Tribunali che addirittura privilegiano - quale CTU - il Mediatore Familiare rispetto allo Psicologo non Mediatore Familiare.

    Da dire inoltre che le recenti modifiche all'art. 155 del codice civile stanno favorendo molto questo processo di modernizzazione.

    Va rilevato inoltre che sempre più Avvocati si stanno avvicinando alla MF (recentemente il Consiglio Nazionale Forense sta riconoscendo corsi di aggiornamento per Avvocati in MF) favorendo anche interessanti collaborazioni tra mediatori e legali.

    Certo, la strada è ancora lunga, ma credo che, rispetto ad alcuni anni fa, la strada sia più semplice.

    Ciao

  12. #12
    atenanike
    Ospite non registrato
    Concordo con te,la situazione si sta evolvendo...ma per esempio qui a Cagliari molti del settore mi hanno detto che se fai solo il mediatore non sbarchi il lunario....quindi sarebbe da integrare o con l'attività di psiclogo o di avvocato....a me piacerebbe non solo la mediazione familiare,ma alltri tipi di mediazione,come quella nell'ambito del diritto del lavoro o civilistico,è qui la mentalità proprio non esiste,le persone preferiscono iniziare cause lunghissime e dall'esito incerto piuttosto che mettersi intorno ad un tavolo e trovare un accordo che soddisfi tutti.Preciso inoltre che io,non essendo psicologa,mi occuperei della parte strettamente giuridico avvalendomi per altre eventuali problematiche della collaborazione di uno psicologo.Ci sono tanti corsi di mediazione che non prevedono neanche la laurea....visto che non c'è una regolamentazione in materia e alla fine nessuno impedisce ad un diplomato magistrale per esempio,di seguire un corso,di aprirsi uno studio e di preparare una targa con su scritto aolo Rossi Mediatore Familiare....

  13. #13
    Ciao ragazze,
    ho frequentato il corso di Mediazione Sistemica nell'Istituto che vi ho segnalato (Iscra-Modena) negli anni 2003-2004. Posso garantire la qualità della formazione.
    La legislazione italiana non prevede un riconoscimento formale della professione di mediatore però ci sono Associazioni tipo l'AIMS che stanno lavorando in tal senso.
    Penso valga la pena svolgere corsi di formazione nonostante manchi ancora un riconoscimento ministeriale per vari motivi:
    - spero che arrivi presto questo riconoscimento
    - c'è comunque bisogno e penso che in generale la domanda sia in crescita

    ciao.

  14. #14
    Partecipante Super Esperto L'avatar di quattrostracci
    Data registrazione
    06-07-2006
    Messaggi
    717
    Citazione Originalmente inviato da robertaampollin Visualizza messaggio
    Penso valga la pena svolgere corsi di formazione nonostante manchi ancora un riconoscimento ministeriale per vari motivi:
    - spero che arrivi presto questo riconoscimento
    - c'è comunque bisogno e penso che in generale la domanda sia in crescita
    ciao.
    Hai perfettamente ragione. Sono solo un po' perplesso sull'AIMS... non perché non sia un'associazione seria (anzi). Perché in realtà non è tanto un'associazione di categoria con finalità di riconoscimento e accreditamento. E' più un'associazione che raggruppa tutti i mediatori ad orientamento sistemico che si sono diplomati presso le scuole accreditate dall'AIMS stessa.

    Se qualcuno cerca un'associazione con finalità prettamente da "associazione di categoria" è meglio rivolgersi all'AIMeF. L'AIMeF accetta iscritti da qualunque orientamento ed ha finalità proprie legate al riconoscimento del titolo e al suo accreditamento.

    Ciao

  15. #15
    atenanike
    Ospite non registrato
    Ha ragione 4 stracci,l'AIMS iscrive nelle liste solo mediatori che hanno seguito i loro master....sono seri sicuramente ma questo metedo di selezione è discutibile.

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy