Una volta raccolte le firme, entro il 14 gennaio, la petizione sarà inviata all' On.Canrini & co.

Fate girare! Fate girare il più possibile sulla rete! E' aperta a tutto il mondo della psicologia, studenti compresi.

No alla medicalizzazione della Legge per la Psicoterapia Convenzionata Petition

Il testo della petizione:

To: Onorevole Luigi Cancrini
[I]Nella riunione del 19 Dicembre la XII Commissione Affari Sociali della Camera nella discussione agli emendamenti della proposta di legge sulla Psicoterapia convenzionata, votava all'unanimità l'emendamento 2.31, proposto dal relatore On. Cancrini che recita a proposito della diagnosi finalizzta al persorso psicoterapeutico: "previa conferma diagnostica effettuata da un medico specialista in psichiatria o in neuropsichiatria infantile", eliminando le parole "o da uno psicologo specializzato in psicoterapia o in psicologia clinica".

Questo significa l'annullamento della possibilità per gli psicologi di effettuare una diagnosi specialistica finalizzata al trattamento psicoterapeutico, ed un salto all'indietro di 20 anni a prima della nostra Legge istitutiva della professione di Psicologo, la Legge 56/89, che invece consente esplicitamente questa possibilità alla nostra categoria.

A giustificazione di un simile comportamento l'on. Cancrini ha affermato poco fa in una lettera pervenuta agli psicologi il 4/1/07 "l'unica alternativa era, in quel momento, quella di votare contro: rinunciando al mandato di relatore ed accettando l'idea di bloccare, in modo probabilmente definitivo, l'iter della legge"

Diversamente dal relatore Cancrini, noi psicologi pensiamo che l'iter di questa legge non valga il sacrificio di un'intera categoria professionale e delle sue prerogative.

Chiediamo pertanto a tutti i colleghi psicologi, laureati in psicologia, studenti delle facoltà di psicologia di sottoscrivere la richiesta di voto contrario del relatore Cancrini al suddetto emendamento 2.31, votato nell'ultima riunione del 19/12/07 della XII Commissione Affari Sociali della Camera.