• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 12 di 12

Discussione: Psicofarmacologia

  1. #1
    Partecipante Super Figo L'avatar di CaptiveSoul
    Data registrazione
    28-02-2006
    Residenza
    Siena - Padova
    Messaggi
    1,646

    Psicofarmacologia

    Ciao a tutti,
    in Italia esiste come amibito di ricerca per psicologi la Psicofarmacologia – effetti di sostanze chimiche somministrate a scopo di ricerca (nome ripreso dalle categorie di classificazione APA)? Se esiste mi sapete dare qualche nome importante in questo ambito? E invece in America o in qualunque altro stato mi sapete dare informazioni rispetto a quali sono i dipartimenti e i centri più rinomati?
    Spero che qualcuno mi possa aiutare, ma comunque grazie a tutti
    "Ogni volta che una cellula nervosa muore abbiamo un neurone in meno per pensare."
    (M. Bear, B. Connors, M. Paradiso, "Neuroscienze, Esplorando il cervello", trad. it. a cura di C. Casco e L. Petrosini)




  2. #2
    Super Postatore Spaziale L'avatar di simoncino
    Data registrazione
    07-09-2005
    Messaggi
    2,672
    Citazione Originalmente inviato da CaptiveSoul Visualizza messaggio
    Ciao a tutti,
    in Italia esiste come amibito di ricerca per psicologi la Psicofarmacologia – effetti di sostanze chimiche somministrate a scopo di ricerca (nome ripreso dalle categorie di classificazione APA)? Se esiste mi sapete dare qualche nome importante in questo ambito? E invece in America o in qualunque altro stato mi sapete dare informazioni rispetto a quali sono i dipartimenti e i centri più rinomati?
    Spero che qualcuno mi possa aiutare, ma comunque grazie a tutti
    il fatto è che da quello che so...dove ho visto corsi di psicofarmacologia..si parla o di corsi di laurea in biologia...

    oppure corsi specializzazioni di psicologia...vedi psicoterapia(ma non tutte lo propongono)....

    cmq io sarò uno dei pochi che la farà....alla triennale
    SE impedirò ad un cuore di spezzarsi....allora potrò dire di non essere vissuto invano

    Io sono solo un povero cadetto di Guascogna
    però non la sopporto la gente che non sogna

    la paura è il coraggio di dire io ho sempre tentato

    fare un altro round quando pensi di non farcela...è una cosa che può cambiarti al vita


    Cameron: Che ne pensi del sesso?
    House: Beh, potrebbe essere complicato, lavoriamo insieme, io sono più vecchio, però magari ti piace...
    Cameron: Dicevo che forse ha la neurosifilide!
    House: Eh! Bella copertura

  3. #3
    Partecipante Super Figo L'avatar di CaptiveSoul
    Data registrazione
    28-02-2006
    Residenza
    Siena - Padova
    Messaggi
    1,646
    Ma io non mi riferivo all'esame.. ma piuttosto a un futuro lavorativo in quell'ambito!
    "Ogni volta che una cellula nervosa muore abbiamo un neurone in meno per pensare."
    (M. Bear, B. Connors, M. Paradiso, "Neuroscienze, Esplorando il cervello", trad. it. a cura di C. Casco e L. Petrosini)




  4. #4
    Super Postatore Spaziale L'avatar di simoncino
    Data registrazione
    07-09-2005
    Messaggi
    2,672
    Citazione Originalmente inviato da CaptiveSoul Visualizza messaggio
    Ma io non mi riferivo all'esame.. ma piuttosto a un futuro lavorativo in quell'ambito!
    ahimè...da ciò che ho sentito chi si occupa di quest'ambito non sono gli psicologi...ma i biologi....

    ed è una cosa che sinceramente mi fa rabbia.....
    ma secondo me questo accade perchè c'è ancora poca conoscenza della psicologia....e sopratutto del suo lato scientifico-sperimentale...

    infatti tu stai facendo un percoso appunto sperimentale...
    SE impedirò ad un cuore di spezzarsi....allora potrò dire di non essere vissuto invano

    Io sono solo un povero cadetto di Guascogna
    però non la sopporto la gente che non sogna

    la paura è il coraggio di dire io ho sempre tentato

    fare un altro round quando pensi di non farcela...è una cosa che può cambiarti al vita


    Cameron: Che ne pensi del sesso?
    House: Beh, potrebbe essere complicato, lavoriamo insieme, io sono più vecchio, però magari ti piace...
    Cameron: Dicevo che forse ha la neurosifilide!
    House: Eh! Bella copertura

  5. #5
    Postatore Compulsivo L'avatar di lollypsico
    Data registrazione
    12-02-2008
    Residenza
    dentro un orologeria
    Messaggi
    2,878
    e ora mi viene da chiedervi differenze tra neuropsicologia,psicofarmacologia e pasicologia cognitiva..aiuto

  6. #6
    alerapper
    Ospite non registrato
    neuropsicologia= studia i rapporti tra neuroanatomia (e non neurofisiologia) e processi cognitivi in soggetti con lesioni cerebrali. per fare questo utilizza i soprattutto test.

    psicologia cognitiva=studia i processi cognitivi senza alcun riferimento nè all'anatomia nè alla neurofisiologia.

    psicofarmacologia= studia gli effetti di vari farmaci sul comportamento.

  7. #7
    Postatore Compulsivo L'avatar di lollypsico
    Data registrazione
    12-02-2008
    Residenza
    dentro un orologeria
    Messaggi
    2,878
    Citazione Originalmente inviato da alerapper Visualizza messaggio
    neuropsicologia= studia i rapporti tra neuroanatomia (e non neurofisiologia) e processi cognitivi in soggetti con lesioni cerebrali. per fare questo utilizza i soprattutto test.

    psicologia cognitiva=studia i processi cognitivi senza alcun riferimento nè all'anatomia nè alla neurofisiologia.

    psicofarmacologia= studia gli effetti di vari farmaci sul comportamento.
    sei stata superchiaria..pero due di questi ambiti mi fanno venire un dubbio...mi sembrano competenze da medici...poi mi sbaglio...ma ci sono psicologi che svolgono liberamente la proprio professione in ambito psicofarmacologico,ad esempio?con gli esami della mia triennale di certo non potrei fare granchè...in sardegna poi penso che manchino pure le strutture x svolgere certi lavori..il neuropsicologo si occupa quindi di parkinson,alzheimer etc?

  8. #8
    alerapper
    Ospite non registrato
    Citazione Originalmente inviato da lollypsico Visualizza messaggio
    sei stata superchiaria..pero due di questi ambiti mi fanno venire un dubbio...mi sembrano competenze da medici...poi mi sbaglio...

    di psicofarmacologia sono cpmpetenti varie professioni compreso anche il medico e lo psicologo

    di neuropsicologia è competente soprattutto lo psicologo. a volte ci sono anche neurologi che sanno di neuropsicologia ma cmq la neuropsicologia è una branca della psicologia.

    ma ci sono psicologi che svolgono liberamente la proprio professione in ambito psicofarmacologico,

    ci sono psicologi che svolgono la propria professione in ambito psicofarmacologico ma sono pochissimi e credo che di solito siano dipendenti di enti o industrie nel settore farmaceutico

    ad esempio?con gli esami della mia triennale di certo non potrei fare granchè...in sardegna poi penso che manchino pure le strutture x svolgere certi lavori..

    io so che in sardegna sono molto avanti proprio nell'ambito della psicofrmacologia. prova a visitare il sito del dipartimento di neuroscienze di cagliari e chiedi se puoi fare un tirocinio.


    il neuropsicologo si occupa quindi di parkinson,alzheimer etc?
    si il neuropsicologo si occupa fondamentalmente di malattie neurologiche che colpiscono il cervello ma non si sostituisce al neurologo in quanto somministra test ai pazienti per valutare i danni nei processi cognitivi e poi per impostare un trattamento riabilitativo. ciao.

  9. #9
    Die Sehnsucht
    Ospite non registrato
    Citazione Originalmente inviato da CaptiveSoul Visualizza messaggio
    Ciao a tutti,
    in Italia esiste come amibito di ricerca per psicologi la Psicofarmacologia – effetti di sostanze chimiche somministrate a scopo di ricerca (nome ripreso dalle categorie di classificazione APA)?
    Guarda per curiosità ho provato a dare un'occhiata, visto che ho seguito qualche lezione su questa materia e la trovo interessantissima...

    Non saprei darti indicazioni su quali siano i centri di ricerca più importanti, ma per esempio a Roma c'è un dottorato in Psicobiologia e Psicofarmacologia a cui sicuramente possono accedere psicologi, visto che è sotto il dipartimento di Psicologia.

    Se è possibile a Roma, ci saranno sicuramente altri dottorati in questo ambito sparsi per il mondo e magari anche altri in Italia.

    In ogni caso credo che la ricerca per uno psicologo non si concentrerebbe sulla psicofarmacologia, bensì sulla psicobiologia utilizzando come metodo di ricerca la psicofarmacologia.

  10. #10
    Partecipante Super Figo L'avatar di CaptiveSoul
    Data registrazione
    28-02-2006
    Residenza
    Siena - Padova
    Messaggi
    1,646
    Grazie Die Sehnsucht per la tua risposta! Il dottorato di Roma lo avevo visto ma non avevo capito se fosse del dipartimento di psicologia, di biologia o di medicina.. ma mi è sembrato davvero molto interessante.

    In ogni caso credo che la ricerca per uno psicologo non si concentrerebbe sulla psicofarmacologia, bensì sulla psicobiologia utilizzando come metodo di ricerca la psicofarmacologia.
    È proprio quello che mi piacerebbe fare infatti: vorrei studiare il funzionamento delle strutture cerebrali e le conseguenze comportamentali alla somministrazione di psicofarmaci negli animali.
    "Ogni volta che una cellula nervosa muore abbiamo un neurone in meno per pensare."
    (M. Bear, B. Connors, M. Paradiso, "Neuroscienze, Esplorando il cervello", trad. it. a cura di C. Casco e L. Petrosini)




  11. #11
    Die Sehnsucht
    Ospite non registrato
    Citazione Originalmente inviato da CaptiveSoul Visualizza messaggio
    Grazie Die Sehnsucht per la tua risposta! Il dottorato di Roma lo avevo visto ma non avevo capito se fosse del dipartimento di psicologia, di biologia o di medicina.. ma mi è sembrato davvero molto interessante.
    Sono contenta di esserti stata d'aiuto allora!

    Se ti capita di avere qualche informazione in più mi faresti sapere? Sarei interessata anch'io all'argomento anche se ho ancora 2 anni comodi per decidere il "dottorato della mia vita"...

    A presto!

  12. #12
    Partecipante Super Figo L'avatar di CaptiveSoul
    Data registrazione
    28-02-2006
    Residenza
    Siena - Padova
    Messaggi
    1,646
    A me mancano ancora più anni.. sono al secondo anno della triennale! Comunque se riesco a scoprire qualcosa ti faccio sapere tu faresti lo stesso per me?

    Grazie e a presto!
    "Ogni volta che una cellula nervosa muore abbiamo un neurone in meno per pensare."
    (M. Bear, B. Connors, M. Paradiso, "Neuroscienze, Esplorando il cervello", trad. it. a cura di C. Casco e L. Petrosini)




Privacy Policy