• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4

Discussione: 1984

  1. #1
    Partecipante Super Esperto L'avatar di urd
    Data registrazione
    13-12-2002
    Residenza
    Bari
    Messaggi
    670

    1984

    Il famoso libro di fantascienza di Gorge Orwell sul "Grande Fratello" l'ho finito di leggere poco prima delle feste natalizie... è stato agghiacciante.... bellissimo , ma mi ha inquietato così tanto.... e l'epilogo il cui si spiega il cambiamento della lingue e del vocabolario ....
    DE-PRESS (ora meno de-press)

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di ghiretto
    Data registrazione
    15-11-2004
    Residenza
    nell'orbita di Anarres
    Messaggi
    3,359
    Citazione Originalmente inviato da urd Visualizza messaggio
    Il famoso libro di fantascienza di Gorge Orwell sul "Grande Fratello" l'ho finito di leggere poco prima delle feste natalizie... è stato agghiacciante.... bellissimo , ma mi ha inquietato così tanto.... e l'epilogo il cui si spiega il cambiamento della lingue e del vocabolario ....

    Fantascienza?
    AH! Consiglio non richiesto :"Il mondo nuovo" Aldous Huxley
    " E se scruti a lungo un abisso, anche l’abisso scruterà dentro di te" Nietzsche


    dai un'occhiata a questo sito www.altrapsicologia.it

    per usufruire del servizio contattare la scrivente per pattuire il compenso

  3. #3
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di velina88
    Data registrazione
    03-10-2007
    Messaggi
    1,040
    si bello, l'ho letto pure io in italiano e in inglese!!!

  4. #4
    Partecipante Super Esperto L'avatar di LunaLibera
    Data registrazione
    20-07-2007
    Residenza
    in fondo al mare...con la testa tra le nuvole...
    Messaggi
    605
    grande..1984 è uno dei miei libri preferiti...
    L'essere che io aspetto, non è reale. Come il seno materno per il poppante, io lo creo e lo ricreo continuamente a cominciare dalla mia capacità di amare, a cominciare dal bisogno che ho di lui; l'altro viene la dove io sto aspettando, la dove io l'ho già creato. E se lui non viene, io lo allucino: l'attesa è un delirio. R.Barthes

    Siate capaci si sentire nel profondo qualunque ingiustiza commessa nei confronti di chiunque in qualunque parte del mondo. E.Montale


Privacy Policy