• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7

Discussione: consiglio

  1. #1
    littlestar85
    Ospite non registrato

    consiglio

    Ciao a tutti,
    vi espongo il mio problema.. Il mio ragazzo qualche mese fa mi chiese se avessi fatto determinate esperienze sessuali con il mio ex. Avendo frainteso la domanda, io ho detto di no.Ho poi capito l'errore e stavo per corregermi,quando lui mi dice che è contento perchè così finalmente avevamo una cosa "nostra". Alla fine non gli ho detto più niente e quando altre volte mi ha fatto la stessa domanda, ho sempre negato perchè non volevo deluderlo. Ora però mi sento terribilmente in colpa... Vorrei essere sincera con lui, ma ho paura che ora ci resti male e oltretutto non ne vale la pena, visto che con lui è tutta un'altra storia e il passato non conta! Cosa devo fare secondo voi?

  2. #2
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di ziogargamella
    Data registrazione
    07-11-2007
    Residenza
    milano
    Messaggi
    1,390
    il mio messaggio è fuoriluogo e non è contro di te, ma sbaglio o in sessuologia in modo particolare ultimamente c'è affluenza di persone che si iscrivono ad hoc per esporre dei loro problemi di natura personale? Se non sbaglio questo è contrario al regolamento.
    Oddio, non che ho problemi a risponderti, tanto più che esponi un "non-problema", però se il trand andasse avanti diventa uno sportello sessuologico

    Ad ogni modo parlaci se vuoi farglielo sapere e se non riesci a convivere coi tuoi sensi di colpa, magari trasformando la conversazione in un teatrino in cui tu prendi un argomento alla lontana e tiri poi in ballo la questione cosi che puoi cascare dalle nuvole e legittimi la bugia come se fosse stata una mancanza di comprensione della domanda originale....altrimenti se credi che non ne valga la pensa che continui a gonfiarsi il petto pensando di essere stata la prima visita
    Ultima modifica di ziogargamella : 04-01-2008 alle ore 14.57.04

  3. #3
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    In effetti questi thread vanno più in Sentimentalmente che in sessuologia

    Credo comunque che comunque vada sarà difficile spiegarglielo, se era così felice della tua risposta originaria... quindi forza e coraggio!
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  4. #4
    Partecipante Assiduo L'avatar di Popino79
    Data registrazione
    08-02-2005
    Residenza
    Cagliari
    Messaggi
    174
    Citazione Originalmente inviato da Ember Visualizza messaggio
    In effetti questi thread vanno più in Sentimentalmente che in sessuologia
    che vuol dire più sentimentalmente che sessuologia?
    La sessuologia non è lo studio delle trombate.... scusa il termine.


    Amatevi, ma non tramutate l'amore in un legame. Lasciate piuttosto che sia un mare in movimento tra le sponde opposte delle vostre anime. Colmate a vicenda le vostre coppe, ma non bevete da una sola coppa, scambiatevi il pane, ma non mangiate da un solo pane. Cantate e danzate insieme e insieme siate felici, ma permettete a ciascuno di voi d'essere solo
    Kahlil Gibran

  5. #5
    Postatore Epico L'avatar di kyoko226
    Data registrazione
    05-10-2006
    Residenza
    cagliari
    Messaggi
    17,569
    non c'è dubbio che la sessuologia non a che vedere solo con le tr.....e..ma credo che ember con la frase -va piu in sentimentalmente-, non intendesse affermare certo questo..ma il problema di littlestar anche se si riferisce alla sfera sessuale non è di natura sessuale ma era un problema di sentirsi in colpa, di non essere riusciti ad essere sinceri ecc...un problema un po piu "sentimentale" che forse andrebbe discusso in quella sezione...
    Ultima modifica di kyoko226 : 07-01-2008 alle ore 00.12.45

  6. #6
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Citazione Originalmente inviato da Popino79 Visualizza messaggio
    che vuol dire più sentimentalmente che sessuologia?
    La sessuologia non è lo studio delle trombate.... scusa il termine.
    Ma che dici Popino? Mi sembra chiaro che questo è un thread di qualcuno che 1) ha chiesto un consiglio che 2) esula dalla sfera sessual-relazionale... non ha sensi di colpa legati alla sua vita e storia sessuale in generale ma a una cavolata che ha detto al moroso! Solo perchè c'è il termine "esperienze sessuali" deve stare in sessuologia?! Allora se volessi scrivere un thread "quanto mi piace fare l'amore!" lo dovrei forse mettere qui?
    Questa è una stanza tematica seria come le altre e che tratta argomenti ampi ma specifici, non è un "Sentimentalmente" del sesso. Io la vedo così.

    A me poi non sembra che per risponderle a questo thread servano competenze in campo sessuologico, possiamo *tutti* dire quello che pensiamo, quello che faremmo nel suo caso.
    Ultima modifica di Ember : 07-01-2008 alle ore 00.31.30
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  7. #7
    Super Postatore Spaziale L'avatar di Accadueo
    Data registrazione
    31-03-2003
    Messaggi
    2,536
    Ciao a tutti i lettori e scrittori,
    lo staff di OPS sta decidendo sulle linee guida di moderazione della stanza di "Sessuologia".
    Ultimamente, spesso capita di utenti che raccontano storie personali per ricevere consigli connessi alla sessualità e tempo zero, si ritrovano "diagnosticati", "inviati" o addirittura "sotto trattamento".
    Personalmente (in veste di moderatore di questa stanza) ho sempre sperato che l'avvio di tali discussioni fungessero da spunto per conversazioni
    -meta- del tema trattato pur sapendo che, il confine fra il contenuto e la relazione (storia e persona che racconta la storia) è molto spesso sottile.
    Noi psicologi siamo immersi in un paradosso professionale.
    Mentre il codice deontologico recita: "Articolo 25
    Lo psicologo non usa impropriamente gli strumenti di diagnosi e di valutazione di cui dispone. (...)", allo stesso tempo, per abilitarci dobbiamo sapere usare impropriamente gli strumenti di diagnosi e valutazione per passare gli esami di stato.
    Lucchetto(chiudo) questa conversazione, momentaneamente o a tempo indeterminato, con la consapevolezza che questo tipo di intervento non scioglie automaticamente il paradosso costruito con tanto amore dai grandi professoroni, docenti e legiferanti.
    ciaociao

Privacy Policy