• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4
  1. #1

    Rogo acciaieria, l'ultimo addio: "Mai più morti così''

    Oggi si sono tenuti i funerali dei quattro operai morti nel rogo della Thyssenkrupp. Intanto sull'incidente la magistratura indaga, per comprendere se ci sono state violazioni della normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.
    Come cittadini e come psicologi legali ci interessa capire e riflettere, utilizzando le nostre conoscenze e i nostri strumenti professionali, non solo sulle conseguenze drammatiche degli incidenti sul lavoro, ma anche sulle cause e sulle possibilità di prevenire.
    Vorrei condividere con voi queste riflessioni...
    Io penso che non si tratti di migliorare le leggi che già ci sono e sono articolate e adeguate, ma di farle rispettare. E penso, che, per quel che riguarda le conoscenze psicologiche, potrebbe essere utile riflettere, non solo sulla malafede dei datori di lavoro e sul desiderio di anteporre il proprio profitto alla vita umana di qualche operaio, ma sulla sottovalutazione del rischio, che in Italia ha creato enormi tragedie.
    Che ne pensate? Quali sono le vostre opinioni? Possiamo dare come psicologi il nostro contributo alla discussione e all'analisi del problema?
    Carmen
    Ultima modifica di karmen : 13-12-2007 alle ore 21.04.37

  2. #2
    Partecipante Super Esperto L'avatar di gengyfer
    Data registrazione
    30-01-2007
    Residenza
    padova
    Messaggi
    582
    Citazione Originalmente inviato da karmen Visualizza messaggio
    Oggi si sono tenuti i funerali dei quattro operai morti nel rogo della Thyssenkrupp. Intanto sull'incidente la magistratura indaga, per comprendere se ci sono state violazioni della normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.
    Come cittadini e come psicologi legali ci interessa capire e riflettere, utilizzando le nostre conoscenze e i nostri strumenti professionali, non solo sulle conseguenze drammatiche degli incidenti sul lavoro, ma anche sulle cause e sulle possibilità di prevenire.
    Vorrei condividere con voi queste riflessioni...
    Io penso che non si tratti di migliorare le leggi che già ci sono e sono articolate e adeguate, ma di farle rispettare. E penso, che, per quel che riguarda le conoscenze psicologiche, potrebbe essere utile riflettere, non solo sulla malafede dei datori di lavoro e sul desiderio di anteporre il proprio profitto alla vita umana di qualche operaio, ma sulla sottovalutazione del rischio, che in Italia ha creato enormi tragedie.
    Che ne pensate? Quali sono le vostre opinioni? Possiamo dare come psicologi il nostro contributo alla discussione e all'analisi del problema?
    Carmen
    quando vedo e sento di queste storie, ormai quotidiane e onnipresenti, cio che piu mi fa pensare è la capacità dell'uomo di far male al suo simile...il come si impegni con tutte le sue forze per distruggere l'altro ma anche se stesso...nel caso della thyssenkrupp si distrugge l'altro tenedo conto solo del proprio profitto...non so voi, ma per quanto tali episodi siano frequenti, io rimango ogni volta stranita a chiedermi il perchè......
    cosa scatena quella potenza distruttrice presente nell' "anima" dell'uomo.....èstato questo a spingermi verso il suo studio.....
    ènecessario aver il sole nella propria anima...per donarlo a chi non ce l'ha


    jenny

  3. #3
    Moderatore OPS L'avatar di Dasavivi
    Data registrazione
    13-10-2005
    Residenza
    Genova
    Messaggi
    3,717
    Blog Entries
    10
    Citazione Originalmente inviato da gengyfer Visualizza messaggio
    ......cosa scatena quella potenza distruttrice presente nell' "anima" dell'uomo......
    più che altro presente nel portafoglio dell'uomo.....

  4. #4
    laura ops
    Ospite non registrato
    Purtroppo è molto difficile "sensibilizzare"alla sicurezza gli imprenditori, perchè sensibilizzarli significa, aloro parere, bloccare il lavoro e diminuire il profitto.
    Tuttavia ci si può provare; in Emilia Romagna, in particolare a Mo e Re, questi temi sono molto "sentiti" e talvolta lo psicologo lavora in gruppi di lavori finalizzati alla sicurezza.
    Ciao

Privacy Policy