• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 5 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 67
  1. #1
    Partecipante Figo L'avatar di uao838383
    Data registrazione
    02-06-2007
    Residenza
    caserta
    Messaggi
    765
    Blog Entries
    1

    Fobie o fissazioni:come uscirne?

    Ho delle fobie o fissazioni non so bene come definirle,ma che condizionano pesantemente la mia vita in certi momenti,fino ad'ora non le ho mai davvero affrontate,perchè in qualche modo mi sono abituata a convivere con loro,ma ora sono davvero stanca e credo seriamente che qualcosa in me non vadi.In primis quando debbo farmi doccia o bagno,deve essere rigorosamente al mattino al digiuno,anche quando sto al mare,se ho mangiato pure solo una merendina,io per l'intera giornata non mi faccio il bagno,deve esser rigorosamente a digiuno,ho il terrore della congestione.C'è da premettere che io soffro di problemi digestivi e questo non fa altro che incrementare questo mio atteggiamento.Anche la mattina prima di farmi la doccia,tavolta ci metto anche mezz'ora per buttarmi sotto l'acqua,quando sento che mi sono svegliata non proprio leggera di stomaco,devo sentir che è completamente libero,questo mi accade a volte ma non sempre credo che sìa associato ai periodi in cui sto più nervosa,come quello che sto attraversando ora.Ovviamente durante la giornata anche se sono passate cinque-sei ore dai pasti,non se ne parla proprio di buttarmi nell'acqua.Eppure ci soffro tantissimo,perchè io adoro l'acqua,sembra che più adori qualcosa e più ne sìa terrorizzata e si assommano migliaia di fissazioni su quell'elemento.Così mi accade anche per il cibo,soprattutto quando devo prender gelati o roba fredda,una volta mangiati,mi sento proprio un blocco allo stomaco,palpitazioni,mi sembra di morir,non so fino a che punto queste sensazioni somatiche dipendino realmente dallo stomaco o sono ampliate da me!Sono stata dal gastroenterologo e lui dice che il problema un pò c'è,ma io credo che i livelli ora raggiunti sìano legati a fissazioni mentali.Quindi ho abolito totalmente gelati,bibite ghiacciate e gassate,quando esco fuori bevo esclusivamente a temperatura ambiente,altrimenti sono capace di non bere proprio,una vera tortura!!!Non so se una terapìa mi aiuterebbe e di che tipo,non so fino a che punto c'entri la mente o il corpo,probabilmente riuscirei anche a conviverci tutta la vita,ma mi sento fortemente limitata:un'ultima fissazione riguarda gli sforzi fisici tipo salire le scale o fare sport,anche in questi casi mi è capitato di far questi sforzi e di essermi sentita male dopo,io l'ho sempre associato al cibo,al fatto che non si fanno sforzi dopo mangiato,solo che ora ho il terrore di farmi quattro piani a piedi e ho abolito anche lo sport per non sentirmi più così male,almeno che anche in questi casi non stìa totalmente a digiuno,altrimenti niente!!!Eppure lo sport era un'altra cosa che adoravo,sembra quasi che mi autopunisca,tutto quello che amo fare,non posso farlo,perchè mi sento male!!!Premetto anche di avere già di mio sottostima zero e così non faccio altro che confermare la mia sottostima.Non riesco proprio a uscire da queste fobie,quando provo ad affrontarle,sono capace di star per ore a pensarci su:farlo o non farlo..........un vero logorìo mentale!!!Non so che fare.........conviverci o abbatterle?Si può abbatterle?E come?
    "Ho trovato il vero amore sulle rive del Kama."
    "Io l'ho trovato in via Saltjkova-Scedrina,mentre mangiavo il
    gelato seduta su una panchina."
    "Non mi hai trovato Tatia.Non mi stavi neanche cercando.Sono io che ti ho trovata."
    Lunga pausa."Tu mi ....stavi cercando?"
    "Da una vita"
    (Frasi tratte dalla trilogia di Tatiana e Alexander scritta da Paullina Simons)

  2. #2
    Partecipante Leggendario L'avatar di gieko
    Data registrazione
    28-03-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    2,312
    Credo che la cosa migliore che tu possa fare è intraprendere un percorso psicoterapeutico.

    Un saluto
    gieko

  3. #3
    Partecipante Super Figo L'avatar di estela84
    Data registrazione
    22-05-2007
    Residenza
    toscana!
    Messaggi
    1,718
    ciao! sai, in realtà nn importa come le definisci, fobie o fissazioni, l'importante è come te ti senti di fronte ad esse, ma soprattutto cosa ti vogliono comunicare della tua persona. Io credo che proprio ora che stai iniziando ad esserne stanca perchè ti limitano, sia proprio il momento in cui possiedi le risorse per trasformarle. Inoltre, queste "fissazioni" nn sono così anomale o rare come pensi te! anzi: al giorno d'oggi molte persone hanno tic, fissazioni, azioni che ripetono o sono "costretti" a fare, per tenere sotto controllo qualcosa che sfugge loro, ad esempio un sentimento di disagio, una situazione dalla quale nn riescono a uscire.....nn potendo controllare qualcosa di te, allora ne scandisci il tempo con questi rituali. Mi vieni una "fantasia" a leggere le tue parole: te dici che ti capita di avere queste "fissazioni" specialmente quando ti devi avvicinare all'acqua, o fare la doccia o una bella nuotata al mare..da come ne parli x te è importante l'acqua, quindi è come se te ogni volta che si tratta di prenderti cura di te (fare una doccia) o fare una cosa che adori (un bel bagno in mare) tu nn riesca a controllarlo, forse x poca fiducia in te stessa, nn so. Cmq ti direi innanzitutto di nn fissarti su queste "fobie", ma di partire a chiederti cosa puoi fare per aumentare un po'di fiducia in te stessa, e per prenderti cura di te. Le fissazioni spariranno da sole mentre lavorerai per la tua "fioritura" di donna! ti sei già informata dal dottore riguardo a questi problemi, quindi, magari lo stomaco è il punto del tuo corpo + sensibile, anche alle emozioni, è il punto che parla quando te stai male....per questo a volte magari i sintomi li senti un po'di più..ma ricordti che entra la componente ansia, che è una "falsificatrice" x eccellenza! a volte un po'd'ansia in più ti fa sentire sintomi corporei che sembrano chissà cosa, ma è solo ansia. Nn smettere di fare sport, magari fallo con calma, nel senso che se a volte ti capita di sentire questo blocco allo stomaco, fermati, rifletti che è una tua forma di insicurezza, e piano piano riparti. Nessuno ti rincorre, ma te nn lasciare lo sport, che anzi, favorisce la digestione!!!!!!....infine ti consiglierei di vedere i tuoi sintomi in modo anche metaforico: perchè senti proprio la sensazione di ghiaccio lì dove ti passano i sentimenti, allo stomaco? chi o cosa ghiaccia la libera espressione di te?..cmq puoi anche tranquillamente fare qualche seduta da uno psicologo o counsellor, solo per poter avere una riflessione più oggettiva e per fissare piccoli obiettivi da raggiungere insieme! un abbraccio, e se qualcosa che ho detto nn ti torna, chiedi pure!

  4. #4
    Partecipante Figo L'avatar di uao838383
    Data registrazione
    02-06-2007
    Residenza
    caserta
    Messaggi
    765
    Blog Entries
    1
    hai centrato in pieno i miei problemi,io credo che tutto si concentri intorno a una sola parola:sottostima!Io ho una tale sottostima che raggiunge livelli catastrofici e più qualcosa mi piace,più le mie fissazioni mi autopuniscono,è come se dicessero"tu non te lo meriti!!!"ora anche col mio ragazzo è una vera tragedia,questa sottostima mi sta rovinando la vita........!!!
    "Ho trovato il vero amore sulle rive del Kama."
    "Io l'ho trovato in via Saltjkova-Scedrina,mentre mangiavo il
    gelato seduta su una panchina."
    "Non mi hai trovato Tatia.Non mi stavi neanche cercando.Sono io che ti ho trovata."
    Lunga pausa."Tu mi ....stavi cercando?"
    "Da una vita"
    (Frasi tratte dalla trilogia di Tatiana e Alexander scritta da Paullina Simons)

  5. #5
    Partecipante Super Esperto L'avatar di rosamund
    Data registrazione
    02-12-2007
    Residenza
    high wycombe, bucks
    Messaggi
    718
    ciao.. sai cosa mi è venuto in mente leggendo di te? com'è difficile lasciarsi andare al piacere dell'immergersi e del contenere... quando l'immagine di sè ideale è così irragiungibile, autoritaria, esigente...
    tutto diventa complicato... necessita riflessioni, decisioni, valutazioni dell'esattezza e correttezza del fare una qualsiasi cosa... soprattutto se gratificante...
    mi viene da rassicurarti.. e dirti di non combattere contro le paure, come ti hanno già suggerito coglile come l'espressione dei tuoi desideri di cura di attenzione verso te stessa, come una richiesta di delicatezza verso il tuo essere anche corpo, come il richiamo al tutt'uno, e al fluire, che esiste tra i tuoi pensieri e le tue sensazioni...
    abbi cura di te..
    Rosamund

  6. #6
    Partecipante Figo L'avatar di uao838383
    Data registrazione
    02-06-2007
    Residenza
    caserta
    Messaggi
    765
    Blog Entries
    1
    è che proprio non riesco ad accettarmi.......a volermi bene,perciò penso che forse un sostegno professionale può impararmi ad accettar di più.......!!!
    "Ho trovato il vero amore sulle rive del Kama."
    "Io l'ho trovato in via Saltjkova-Scedrina,mentre mangiavo il
    gelato seduta su una panchina."
    "Non mi hai trovato Tatia.Non mi stavi neanche cercando.Sono io che ti ho trovata."
    Lunga pausa."Tu mi ....stavi cercando?"
    "Da una vita"
    (Frasi tratte dalla trilogia di Tatiana e Alexander scritta da Paullina Simons)

  7. #7
    Partecipante Super Esperto L'avatar di rosamund
    Data registrazione
    02-12-2007
    Residenza
    high wycombe, bucks
    Messaggi
    718
    certo... perchè no? mi sembra un'ottima idea... il mio principio è che comunque è un'esigenza che deve nascere da te...
    Rosamund

  8. #8
    Partecipante Figo L'avatar di uao838383
    Data registrazione
    02-06-2007
    Residenza
    caserta
    Messaggi
    765
    Blog Entries
    1
    si infatti ora sento l'esigenza di cambiare,di volermi più bene,anche se la tentazione di continuar con i miei atteggiamenti negativi,cercando situazioni che già in partenza so che mi fanno star male è ancora forte..........sono talmente abituata a viver con quelle tensioni.Poi almeno per ora non me la sento di chieder soldi ai miei per andar da un professionista,voglio anche veder se posso farcela da sola ed eventualmente andarci o altrimenti finir al più presto di laurearmi e di andarci pagandomi da me,però spero di farcela,vedremo..........!!!
    "Ho trovato il vero amore sulle rive del Kama."
    "Io l'ho trovato in via Saltjkova-Scedrina,mentre mangiavo il
    gelato seduta su una panchina."
    "Non mi hai trovato Tatia.Non mi stavi neanche cercando.Sono io che ti ho trovata."
    Lunga pausa."Tu mi ....stavi cercando?"
    "Da una vita"
    (Frasi tratte dalla trilogia di Tatiana e Alexander scritta da Paullina Simons)

  9. #9
    Partecipante Super Figo L'avatar di estela84
    Data registrazione
    22-05-2007
    Residenza
    toscana!
    Messaggi
    1,718
    ciao! volevo sapere come stai in questi giorni! senti già qualcosa di diverso nell'aria? vedi le cose in maniera differente rispetto a prima?............ho letto che per ora vuoi cercare di farcela da sola perchè nn puoi permetterti una psicologa. Ti volevo incoraggiare rispetto a questo, e cioè, che nn devi pensare che senza aiuto esterno nn ce la farai sicuramente! anzi, un'eventuale terapia deve portarti ad essere indipendente e quindi a saper riconoscere ed affrontare i disagi che hai da sola, nn chiedendo sempre l'aiuto del terapeuta. Questa forza ce l'hai in te, il terapeuta nn te la fornisce, ma è come se te la facesse notare....quindi forza e coraggio che sicuramente tutto migliorerà! già quando uno prende consapevolezza che queste fissazioni nn vengono dal nulla, ma hanno un significato personale, e che servono a mantenere un controllo, esse perdono potere, nn sono + loro a controllare te, ma te che adesso le capisci e puoi scegliere di limitarle!
    poi ho notato un po'una piccola contraddizione: te dici che proprio nn ti accetti, però che sei stufa di continuare così, che speri di farcela a trasformare la situazione: stai dicendo che hai voglia di volerti bene! il motore è già acceso, quindi ora devi fare delle azioni concrete che vadano contro tendenza, ossia quando faresti una certa azione negativa x te, contrastala sforzandoti con un'altra positiva!è un allenamento. Ma anche volersi bene è un allenamento costante! e nn credere che esistano persone che si vogliono bene per tutta la vita e sono a posto senza problemi! volersi bene è una sfida giornaliera! te però puoi creare la tendenza ad amarti piuttosto che la tendenza a punirti!
    capisco quando dici che a volte senti l'irresistibile voglia di ripetere lo stesso schema abitudinario....come se questo impulso fosse quasi un capriccio che vuole essere ascoltato e nn represso. In questo caso fallo, e poi subito dopo rifletti che nn è cambiato niente intorno a te grazie a quel gesto, e soffermati a riflettere cosa vuole dirti quella parte di te così sofferente così bisognosa di venire fuori ed esprimersi, che nn riesce a controllarsi, e rassicurala!........aspetto notizie! un abbraccio

  10. #10
    Partecipante Figo L'avatar di uao838383
    Data registrazione
    02-06-2007
    Residenza
    caserta
    Messaggi
    765
    Blog Entries
    1
    allora io in questo periodo sto cercando di agir così:quando ho la tentazione di ripeter i soliti schemi,cerco di pensar che dopo starei solo peggio,non farei altro che confermar la mai disistima,ma io voglio farcela,voglio sentirmi forte e volermi bene,questo deve esserpiù forte,perchè voglio uscir da questo tunnel di disistima ed è anche una sorta di sfida con me stessa!!!Poi sono curiosa di cambiar strada,voglio veder se con una nuova strada va meglio,mi affaccio timida in questo nuovo percorso,con la voglia di fuggir e ritornar alla vecchia strada,ma si sa la vecchia strada è quella che si conosce e fa meno paura,ma proprio perchè io la conosco,mi spaventa continuar a star in questo tunnel,perciò voglio reagir,ci sto provando!!!A volte è dura,ma le cose belle sono sempre le più dure daraggiunger e poi che sfizio c'è,se fosse facile...........mi piacciono le cose difficili,mi stimolano!Ok ora sto ironizzando un pò,ma se prendo tutto pesantemente non ne esco più,cerco di viver più i momenti come vengono,non posso star all'improvviso bene,anzi tavolta mi sembra di star peggio,ma mi dico che è necessario,solo che a volte ho paura che tutti i miei sforzi sìano vani,solo questa paura mi demotiva un pò...........e se stessi sbagliando tutto?
    "Ho trovato il vero amore sulle rive del Kama."
    "Io l'ho trovato in via Saltjkova-Scedrina,mentre mangiavo il
    gelato seduta su una panchina."
    "Non mi hai trovato Tatia.Non mi stavi neanche cercando.Sono io che ti ho trovata."
    Lunga pausa."Tu mi ....stavi cercando?"
    "Da una vita"
    (Frasi tratte dalla trilogia di Tatiana e Alexander scritta da Paullina Simons)

  11. #11
    Partecipante Leggendario L'avatar di kaory_78
    Data registrazione
    05-01-2008
    Messaggi
    2,324
    CITAZIONI UOA838383

    " ma le cose belle sono le più dure da raggiungere, e poi che sfizio c'è se fosse facile"
    "mi piacciono le cose difficili, mi stimolano"
    "mi sembra di stare peggio, ma mi dico che è necessario"
    -----------------------------------------------------------------------------------------------

    A sentire queste frasi (sopra riportate), sembra che parli un guerriero in perenne sfida e combattimento.... eppure: CAN CHE ABBAIA NON MORDE!!! tu infatti le sfide non le affronti proprio, mi spiego meglio:

    "le cose belle sono le più difficili da raggiungere, e poi che sfizio c'è se fosse facile?"
    si traduce in:
    fare un bagno o una doccia e una cosa bella (quindi in quanto tale difficile da raggiungere)...poi però non c'è gusto se provo ad entrare direttamente nella doccia o nel bellissimo mare tropicale se prima non affronto qualcosa di difficile (che mi dia atto che questa cosa bella io me la sia effettivamente guadagnata in maniera tale da potermi sentire libera di essere felice e senza sensi di colpa).

    Ma un vero guerriero deve anche saper riconoscere quale sfida e battaglia debba effettivamente affrontare...L'esempio della doccia è x me un guerriero che spara sulla croce rossa (ha fatto un casino x niente);

    Il guerriero che affronta la giusta battaglia, direbbe:

    Fare un bagno o una doccia e una cosa bella (ma x me in questo momento difficile da fare in maniera naturale)..."ma visto che le cose difficili mi stimolano"(citazione sopra) e visto che l'armatura del guerriero x il momento non me la toglie nessuno, sai che ti dico affronto la mia sfida (che mi sta togliendo anche l'anima) ed io in quella *azzo di doccia ci entro subito....e mi metto pure a cantare!!!alla faccia di chi pensa che me la devo sudare.....ma perché? è vero che chi suda si fa una doccia, ma questa è un'altra storia...

    Chissà quante volte questo guerriero quand'era piccolo si è messo a sguazzare e a correre (con o senza lo stomaco pieno)...mentre metteva le mani sul fuoco o cadeva da una "biciletta" (così la chiama mio nipote)...senza indugio e con furore.... eppure quel guerriero è cresciuto ed è ancora tra noi, ma questa volta arrugginito nella sua armatura a domandarsi perché sta sparando sulla croce rossa...

    "mi sembra di stare peggio, ma dico che è necessario"
    NECESSARIO?

    "ho paura che i miei sforzi siano vani e questa paura mi demotiva un po"
    Questa frase la conosco molto bene...sto provando ha smettere di fumare e più ci penso e più credo che non ce la farò (sono passata da 10/15 a 1/3 sigarette da venti giorni) e proprio perché mi rendo conto di essere fragile sto ricorrendo ad un aiuto esterno, ed è bene che anche tu incominci a riflettere su questa possibilità, non è necessario che tu vada da uno psicoterapeuta privato e quindi a pagamento;

    PUOI FARE RICHIESTA DAL MEDICO CURANTE X UN CONSULTO PSICOLOGICO PRESSO AUSL DELLA TUA CITTA' (SI PAGA SOLO IL TICKET)

    In bocca al lupo!!!!
    ps: sappi che mi sono lasciata andare con la fantasia...

  12. #12
    Partecipante Figo L'avatar di uao838383
    Data registrazione
    02-06-2007
    Residenza
    caserta
    Messaggi
    765
    Blog Entries
    1
    In questi giorni con i bagordi vari,la paura della doccia si è fatta sentire pesantemente e mi sono lavata a pezzi,non riesco proprio a buttarmi interamente sotto la doccia!!!anche le fobie inerenti gli sforzi fisici sono sempre lì,ieri dopo aver bevuto due sorsi di acqua più fredda,mi sono sentita malissimo,ho creduto di morir!!!Non riesco a capir se entra in gioco l'ansia che mi incrementa tutte le mie sensazioni fisiche o se ho davvero qualche problema fisico!Le paure rimangono e se ci penso,mi demoralizzano,certo manco mi posso aspettar che scompaiono tutto d'un tratto,però questi progressi non sento di farli........ora però devo concentrarmi sullo studio,perchè è ciò che mi fa star peggio,non mi sento a posto e fino a quando non mi sistemo con gli esami,non riesco a pensar ad altro!!!
    "Ho trovato il vero amore sulle rive del Kama."
    "Io l'ho trovato in via Saltjkova-Scedrina,mentre mangiavo il
    gelato seduta su una panchina."
    "Non mi hai trovato Tatia.Non mi stavi neanche cercando.Sono io che ti ho trovata."
    Lunga pausa."Tu mi ....stavi cercando?"
    "Da una vita"
    (Frasi tratte dalla trilogia di Tatiana e Alexander scritta da Paullina Simons)

  13. #13
    Partecipante Leggendario L'avatar di kaory_78
    Data registrazione
    05-01-2008
    Messaggi
    2,324
    Può essere pure che un problema allo stomaco tu ce l'abbia veramente (es gastrite.. ecc), ma questo non vuol dire che se ti fai una doccia rischi di morire di congestione!!!
    Io addirittura non ho mai seguito gli orari della digestione,però questo non è un invito a seguire il mio esempio. Molte gente infatti aspetta 3/4 ore prima di farsi un BAGNO dopo che ha mangiato! è tutto il contorno che sta diventando troppo complicato... .lo sport, bere l'acqua fredda, mangiare un gelato..
    Hai bisogno che qualcuno che ti aiuti ad uscire da questo incubo, PRIMA PARLAVI DI NON AVERE I SOLDI ORA PARLI DI ESAMI DA FARE, insomma OGNI SCUSA E' BUONA per rimandare la questione, e sentirti solo in colpa x tutto!

    "ma si sa la vecchia strada è quella che si conosce e fa meno paura,ma proprio perché io la conosco,mi spaventa continuar a star in questo tunnel" citazione uao838383

    Sorpresa, sorpresa...forse non ricordi che hai conosciuto un tempo anche quell'altra strada...quella della salute e della libertà di scelta, quando tutto era facile e semplice...

    Conosci entrambe le strade, a te la scelta!!

    In questo forum non possiamo aiutarti ma solo invitarti alla riflessione...

    ciao e a presto!

  14. #14
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Io sono solo studentessa, ma per esperienza personale (ho una fobia... beh anche due o tre!) posso dirti che si, è vero che ci si può convivere ma certo non si sta bene! A noi sembra di non stare male, ci sforziamo di crederlo ma non è così... perchè accontentarsi di evitare certe cose se si può affrontare il problema?

    Nel mio caso, per paura e anche un pò per pigrizia. Ma sarebbe bello riuscirci, molto.

    D'altra parte però, pare che le fobie tornino facilmente a galla...
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  15. #15
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di el loco
    Data registrazione
    24-08-2004
    Residenza
    Lecce - Milano - Parma- Figline
    Messaggi
    1,032
    Blog Entries
    8
    Quoto un casino Gieko.
    "... per favore Dio, per favore Knut Hamsun, non abbandonatemi adesso." (J. Fante)



    http://youtube.com/watch?v=jjXyqcx-mYY

Pagina 1 di 5 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy