• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4

Discussione: La grammatica di Dio

  1. #1
    Partecipante Esperto L'avatar di tatee
    Data registrazione
    21-10-2004
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    497

    La grammatica di Dio

    Sto leggendo l'ultimo libro di Stefano Benni, sono racconti che ruotano intorno al tema della solitudine nel suo modo fantastico e rocambolesco di tracciare una storia.
    Fans di Benni, vi va di parlarne?
    Datemi libri, frutta, vino francese, un buon clima e un po' di musica fuori dalla porta, suonata da qualcuno che non conosco.
    Keats

  2. #2
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Elo.nora
    Data registrazione
    31-01-2006
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    1,200
    Lo devo comprare al più presto!!
    Adoro Benni!

  3. #3
    Partecipante Esperto L'avatar di tatee
    Data registrazione
    21-10-2004
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    497

    pag.93

    (.....)
    - Vede signorina hostess con venticinque anni di volo, forse lei si è abituata alla paura. Io no. Per anni l'ho ingoiata, giorno per giorno. Ho visto immagini alla tv, letto giornali, ascoltato discorsi e ognuno mi infilava nella carne il coltello di una nuova angoscia. E io non potevo reagire, solo gli esperti comprendono, solo i potenti sanno i particolari, tutto è segreto, nella scatola nera o in qualche stanza dove si trama, e per noi c'è solo paura. La paura di quelli che ci indicate voi: ogni giorno ce ne indicate di nuovi, in paesi lontani, tutti contro noi, tutti contro di me, ogni giorno un nemico in più. E la mia vita si riempe di paura, trabocca, e io non ho più voglia di godermela.... ecco la verità signorina...
    (.....)
    - Voi ci avete elencato con precisione e sadismo i nemici di cui aver paura: gli arabi, i talebani, i ceceni, i no global, i terroristi con barba e baffi. Tutto secondo le vostre direttive. Ma pensi se improvvisamente una persona che non è nella vostra lista nera, una persona normale, la più normale del mondo, diventasse un nemico da temere.
    Datemi libri, frutta, vino francese, un buon clima e un po' di musica fuori dalla porta, suonata da qualcuno che non conosco.
    Keats

  4. #4
    pseudointhesky
    Ospite non registrato
    un gran libro!
    soprattutto per la capacità di benni di passare da romanzi come saltatempo a racconti così strani e (non ho un aggettivo ma ci siamo capiti )..
    bellobellobello

Privacy Policy