• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 11 di 11
  1. #1
    Ghiotto patato ಠ_ಠ L'avatar di Biz
    Data registrazione
    16-10-2004
    Residenza
    Topadilegnopoli
    Messaggi
    23,702

    Il Tirocinio in Italia: ricerca

    Click

    Tanti non ricevono alcun rimborso per lavorare anche più di 48 ore a settimana. La gran parte non è inserita in alcun progetto formativo e il 53 per cento è costretto a farne almeno due. Soprattutto nelle piccole imprese.

    Quali sono state le vostre esperienze? Come si vive il tirocinio in Italia?
    "Guardatemi, signori...sono un uomo di sessant'anni e ho il corpo di un ragazzino.Ce l'ho in frigo."
    This is a blog
    This is not a link.

  2. #2
    Partecipante Leggendario L'avatar di pinga
    Data registrazione
    09-02-2002
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    2,111
    io lavoravo 8, 10, anche 12 ore al giorno (sai bene come e quanto si lavora per quella persona e i livelli di stress ai quali si è sottoposti ), quindi fuori da quello che stabilisce il regolamento tirocini. mai pagata. solo un progetto per un totale di 500 euro. ehbeh
    stessa cosa per lo stage in ASL. zero lire, solo cazziatoni senza motivo.

  3. #3
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di PsykoSamu
    Data registrazione
    30-11-2005
    Residenza
    Piemonte
    Messaggi
    1,011
    Blog Entries
    3
    Non so se ricordo bene il regolamento, però mi sembra che ci sia il divieto di retribuzione per il tirocinio post laurea. Per lo stage invece valgono altre regole.
    Anche il mio tirocinio ha superato bellamente il numero di ore predefinito, ma ritengo sia stata un'esperienza importante e formativa: se l'università mi ha dato le basi, il tirocinio mi ha permesso di imparare un lavoro.
    "Voi non avrete mai altri diritti, all'infuori di quelli che avrete saputo conquistarvi"
    Anna Maria Mozzoni, 1892

  4. #4
    Postatore Compulsivo L'avatar di francy1981
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    nel mondo...
    Messaggi
    3,814
    Blog Entries
    1
    anche io ho superato le ore consentite nel mio tirocinio e non avevo rimborsi....pasti nulla...alla fine però nonostante penso che dovrebbero comunque dare almeno un qualcosina di rimborso visto che per un anno dobbiamo comunque vivere...io mi sono trovata benissimo, l'ho fatto in un'ASL, ho lavorato a stretto contatto con una tutor fantastica che mi ha dato tantissimo...alcuni periodi ero davvero distrutta ma ho imparato più che in 5 anni di università...


    Se sapessi che questi sono gli ultimi attimi che ti vedo, direi "ti amo" e non darei scioccamente per scontato che già lo sai.

    Nessuno può mostrare troppo a lungo una faccia a sé stesso e un'altra alla gente senza finire col non sapere più
    quale sia quella vera.
    (Nathaniel Hawthorne)

    visita questo sito...per dire ANCHE IO SONO DALLA PARTE DI BAMBINI

    My Blog....venite a trovarmi...

  5. #5
    Partecipante Assiduo L'avatar di Andrea1975
    Data registrazione
    05-07-2007
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    174
    Cari tutti e caro Biz,

    il tema dei tirocini formativi e di orentamento è uno di quelli che mi sta più a cuore, perchè riguarda da vicino la mia professione ma soprattutto perchè riguarda l'ingresso al mondo lavorativo che è una delle tematiche secondo me più calde e fondamentali per il nostro Paese (una nazione dove lavorano in pochi o molti non guadagnano e non si sentono utili è una nazione destinata a morire economicamente e moralmente).

    Lo stage è stato pensato come una modalità per avvicinare la fase lavorativa con qulla formativa (che tende sempre più ad allungarsi ma a rendere sempre più lontano l'ingresso nel mondo del lavoro). Se questa funzione viene rispettata credo che sia uno strumento utile. Spesso invece accade che venga utilizzato come una forma di contratto alternativa ovvero una modalità per avere mano d'opera a basso costo (alle volte costo zero). Ancora più grave è il fatto che ad essere inseriti con questa formula siano sempre più spesso giovani provenienti dalle cosiddette lauree deboli (difficilmente troverete ingegneri che fanno uno stage e quasi mai che ne fanno due, mentre per i laureati in lettere o psicologia è prassi svolgere diversi tirocini formativi e di orientamento).
    Dr. Frankenstein: Werewolf?
    Igor: There.
    Dr. Frankenstein: What?
    Igor: There wolf. There castle

  6. #6
    alina_78
    Ospite non registrato
    ma scusate chi ve lo fa fare a fare piu' ore rispetto a quelle da fare,si sa che i tirocinanti vengono sfruttati siete voi che dovete essere furbi,io faccio quattro ore al giorno dal lunedi' al venerdi' e ne segno 5,la tutor mi ha dato libertà di fare ciò che voglio...non fate gli zerbini!

  7. #7
    Partecipante Figo L'avatar di simona.c
    Data registrazione
    02-05-2007
    Residenza
    scandicci (FI)
    Messaggi
    852
    Al tirocinio che ho fatto io invece ho fatto le ore giuste, ma per mia volontà perchè avrei potuto farne anche meno o di più.. e nonostante ciò è stato per me molto formativo.. certo rimane la "pecca" del non pagamento, però è stata un'esperienza fondamentale..

  8. #8
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di PsykoSamu
    Data registrazione
    30-11-2005
    Residenza
    Piemonte
    Messaggi
    1,011
    Blog Entries
    3
    Citazione Originalmente inviato da alina_78 Visualizza messaggio
    ma scusate chi ve lo fa fare a fare piu' ore rispetto a quelle da fare,si sa che i tirocinanti vengono sfruttati siete voi che dovete essere furbi,io faccio quattro ore al giorno dal lunedi' al venerdi' e ne segno 5,la tutor mi ha dato libertà di fare ciò che voglio...non fate gli zerbini!
    Non ho assolutamente fatto lo zerbino come tu asserisci: da una parte c'era bisogno da parte della struttura, dall'altra c'era il mio desiderio di imparare e sperimentarmi. Nessuno ha niente da dire se tu "timbri" il cartellino, ma magari astieniti da insultare chi si è dato da fare per un anno.
    "Voi non avrete mai altri diritti, all'infuori di quelli che avrete saputo conquistarvi"
    Anna Maria Mozzoni, 1892

  9. #9
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Giuppy83
    Data registrazione
    24-04-2007
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    1,431
    Citazione Originalmente inviato da alina_78 Visualizza messaggio
    ma scusate chi ve lo fa fare a fare piu' ore rispetto a quelle da fare,si sa che i tirocinanti vengono sfruttati siete voi che dovete essere furbi,io faccio quattro ore al giorno dal lunedi' al venerdi' e ne segno 5,la tutor mi ha dato libertà di fare ciò che voglio...non fate gli zerbini!
    Ma tu il tirocinio come lo consideri, come una perdita di tempo a cui ti devi sottoporre se vuoi fare l'esame di stato, un sacrificio da fare sull'altare della psicologia? Perchè in questo caso il tuo post è comprensibile.
    Io il tirocinio l'ho vissuto come un'importante esperienza formativa, che mi ha insegnato moltissimo e mi ha fatta appassionare ad un mondo che prima non mi aveva mai interessata: quello della riabilitazione psichiatrica (tant'è che ora lavoro in quest'ambito). Il mio tirocinio è durato 6 mesi (tanti ne prevede il nuovo ordinamento), in teoria avrei dovuto fare 500 ore, ma ne ho sicuramente fatte almeno il doppio, e ancora oggi, nonostante abbia terminato da 8 mesi, continuo a frequentare quel centro diurno per portare avanti un progetto da me ideato durante il tirocinio e mi piace un sacco anche se ci vado gratis (ma forse ci scapperà qualcosina-ina-ina...).

  10. #10
    Postatore Epico L'avatar di darcylia
    Data registrazione
    22-01-2005
    Residenza
    passo dopo passo....su un cavo teso sopra Bologna
    Messaggi
    6,662
    Blog Entries
    202
    Il mio tirocinio post-laurea (vecchio ordinamento) mi è stato utile.
    Non tanto per l'apporto datomi dalla tutor (quale tutor? l'ho vista solo all'inizio, alla fine dei primi 6 mesi, e alla fine dell'anno....e solo per firmare i fogli e chiedermi com'era andata ), quanto per l'esperienza in se e per se: mi ha dato l'occasione di "farmi le ossa", di entrare all'interno delle dinamiche del lavoro, cosa che più mi interessava.
    Certo l'anno da pendolare Bologna-Forlì (in treno) non me l'ha rimborsato nessuno ma considerata l'esperienza positiva (e realmente formativa) l'ho considerato un "investimento".

    Mi lasciano molto più perplessa (e un poco incazzata) certi stage proposti, come quello per cui ho fatto un colloquio questa settimana.
    Posso capire che per entrare all'interno di una nuova struttura ci sia bisogno di formazione (io per prima credo che sia importante)....ma dare 250 euro al mese per i primi 3 mesi.....se questi vanno bene, si passa a 500 euro per altri 3 mesi....e poi forse si è assunti....beh, sinceramente mi sembra una presa in giro



    (fra 2-3 settimane mi faranno sapere....ma se non mi prendono non me ne frega niente)
    DARCYLIA

    Ex-Referente Supremo per il F.E.R.U. nel Libero Comune di Bologna

    "Despite all my rage, I am still just a rat in a cage"
    Smashing Pumpkins, "Bullet with butterfly wings"


    E nonostante tutto....
    Enjoy life, there's plenty of time to be dead
    (la mia inguaribile vena di ottimismo...)

  11. #11
    Partecipante Esperto L'avatar di nuryel78
    Data registrazione
    31-10-2007
    Residenza
    firenze
    Messaggi
    271
    io sono stata in un poliambulatorio dove ho lavorato dome un mulo dalle 8 alle 18-19 tutti i giorni, con una misera pausa pranzo. ma devo dire che è stato unperiodo altamente formativo, che mi ha insegnato quello che nessun corso in facoltà mi ha mai insegnato. di rimborsi manco a parlarne. da un punto di vista economico è stata una bella perdita, che ora non mi potrei permettere, ma da un punto di vista formativo ne è valsa la pena.

Privacy Policy