• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 10
  1. #1
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di lovingpsico
    Data registrazione
    16-12-2005
    Residenza
    lombardia
    Messaggi
    1,094

    distanza emotiva...capirla e gestirla

    Distanza emotiva...ho bisogno consigli al riguardo.
    Vivo un rapporto di coppia che sta attraversando un momento difficile e spesso viene messo in discussione a causa di una forte sensazione di distanza emotiva, come se le cose belle e i momenti felici, i sentimenti, l'amore, non bastassero ad unire ed avvicinarci.
    La chiamo distanza emotiva, perchè mi sembra il termine piu azzeccato che racchiude una sensazione di poca unione..
    ognuno sta vivendo dei problemi personali in qs periodo, lui in particoalre si sta chiudendo e vive piuttosto distaccato anche dagli amici..io per motivi miei sono piuttosto nervosa ed ansiosa.
    questa cosa ci allontanta, nonstante ne parliamo, dei nostri problemi, e noon stante i momenti positivi ci siano..

    avete dei consigli?
    come riavvicinarsi?

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di Alesxandra
    Data registrazione
    07-02-2005
    Messaggi
    10,618
    Blog Entries
    4
    Ciao Lovingpsico,
    sinceramente vorrei che tu spiegassi un po' meglio in cosa consiste questo allontanamento tra voi e questa distanza emotiva....perchè non ho capito fino in fondo. Poi vorrei sapere da quanto tempo state insieme e se avete già affrontato momenti difficili o questo è il primo

  3. #3
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di lovingpsico
    Data registrazione
    16-12-2005
    Residenza
    lombardia
    Messaggi
    1,094
    Citazione Originalmente inviato da Alesxandra Visualizza messaggio
    Ciao Lovingpsico,
    sinceramente vorrei che tu spiegassi un po' meglio in cosa consiste questo allontanamento tra voi e questa distanza emotiva....perchè non ho capito fino in fondo. Poi vorrei sapere da quanto tempo state insieme e se avete già affrontato momenti difficili o questo è il primo

    beh..spiego subito.
    Insieme da 5 mesi, primi 3 mesi molto uniti, vicini, manifestazioni libere dei sentimenti e poche discussioni. IO molto sicura di me, date le certezze su cui stava inziando a poggiare il legame.
    da due mesi a qs parte, lui si chiude a riccio, con tutti. Evita di uscire con gli amici ( peraltro in comune ) e diventa scostante con me. UN giorno mi cerca, un giorno si allontana. I sentimenti non sono mai stati in discussione, nel senso che ci sono, forti.
    Cerco di aiutarlo a trovare l'origine del problema, ma c'è una forte tendenza ad evitare lo scambio, io direi una paura o non voglia di eventuale conflitto.
    dice che non sa, che non ha voglia di uscire e confrontarsi. " non lo so perchè , non lo so "..questo è il trend del momento

    Inevutabilmente, divento meno serena e meno sicura di lui..mi traballa un po il pavimento sotto i piedi, lui lo percepisce e si sente schiacciato da qs cosa, in termini di responsabilità della mia serenità, al punto da mettere in discussione il nostro rapporto, perchè nn si sente in grado di portarlo avanti cosi, ha paura di farmi solo male.

    Rimaniamo insieme, ma capisco che è indispensabile avvicinarci, emotivamente. Ri-creare intimità e unirci come coppia.

    Chiedo consiglio su questo, avete avuto momenti simili? quali strategie utilizzare? so che non esiste una ricetta universale, ma credo che si possa superare questo momento..

  4. #4
    Postatore Epico L'avatar di Alesxandra
    Data registrazione
    07-02-2005
    Messaggi
    10,618
    Blog Entries
    4
    Mi sembra di capire che questa è la vostra "prima crisi", visto che state insieme da poco. Secondo me non siete ancora entrati nell'ottica di pensare "in coppia" e pensarvi come coppia.... Vi amate, ma evidentemente vi percepite ancora solo come singoli....o perlomeno è il tuo lui a pensarla così. Ti esclude dai suoi problemi, dalle sue angosce....si chiude in se stesso. Probabilmente è il suo carattere, ma in una coppia così non funziona. L'unione di una coppia si vede anche nel modo di affrontare i problemi del singolo...

    Ti dico, io sto col mio ragazzo da un anno...... Sin da subito, nonostante la paura normalissima di mettersi completamente a nudo con un'altra persona, abbiamo capito l'importanza di condividere tutto di noi con l'altro....gioie e dolori. Io non potrei evitare di sfogarmi, piangere, parlare con lui quando sto male, perchè solo lui sa come starmi vicino....e lo sa perchè lo ha imparato pian piano, perchè io gli ho permesso di starmi vicino.

    All'inizio può imbarazzare mostrarsi deboli con il partner....parlare dei propri problemi....aprirsi così tanto. Ma è fondamentale sbloccarsi.... Non ho capito se lui in questo momento ha un problema preciso o è semplicemente in una fase no. Comunque fuggire e mettere in discussione il rapporto non è la soluzione. Il mio consiglio? parlarne.... Lui erge un muro? Tu distruggilo. Non dargliela vinta, non fare marcia indietro. Fagli capire che tu ci sei, pure senza assillarlo

  5. #5
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di lovingpsico
    Data registrazione
    16-12-2005
    Residenza
    lombardia
    Messaggi
    1,094
    grazie alexandra.


    secondo voi c'è qualcosa, oltre alla comunicazione intima, che può aiutare a creare un senso del Noi, forte e che non vacilli spesso?
    Fare certe cose insieme? Dovrei proporgli qualcosa di nuovo?
    "Costringere" ( uso qs termine perchè quando si è distanti non è immediato dimostrare l'amore ) a palesare quello che si prova per l'altra persona..in modo da rendere evidente e tangibile che sotto ai problemi c'è qualcosa per cui andare avanti?
    COndividere più tempo? Sentirsi più spesso?

  6. #6
    Partecipante Super Esperto L'avatar di dyafne83
    Data registrazione
    02-09-2006
    Messaggi
    625
    Blog Entries
    17
    sarò forse una voce fuori dal coro...ma penso che a volte non sempre l'amore basta...per una buona relazione c'è bisogno do amore...ma anche di momenti giusti...così come non credo che "costringere" l'altro possa servire. Ma ovviamente ci sono casi e casi...questo non significa che voi dobbiate lasciarvi...se lui si chiude a riccio, non insistere..fagli capire che se vuole ci sei...ma lascia che lui faccia il suo percorso e senta di aver bisogno di te. In bocca al lupo
    sto faticosamente scalando una montagna,facendomi spazio tra la fitta boscaglia, aprendomi varchi fino a ieri impensabili,coprendomi il volto cn le braccia x evitare di ferirmi e a volte ferirsi è necessario,accellerando il passo e rallentandolo a seconda delle necessità con fatica e sudore,a volte di notte nel bosco quando tutto è buio ho paura,ma è tutto necessario per raggiungere il sole, ha tanta voglia di sole, di ritrovare quella parte di me. Ne ho maledettissimamente bisogno!
    .

  7. #7
    Angelus_Laguna
    Ospite non registrato
    Citazione Originalmente inviato da dyafne83 Visualizza messaggio
    sarò forse una voce fuori dal coro...ma penso che a volte non sempre l'amore basta...per una buona relazione c'è bisogno do amore...ma anche di momenti giusti...così come non credo che "costringere" l'altro possa servire. Ma ovviamente ci sono casi e casi...questo non significa che voi dobbiate lasciarvi...se lui si chiude a riccio, non insistere..fagli capire che se vuole ci sei...ma lascia che lui faccia il suo percorso e senta di aver bisogno di te. In bocca al lupo
    Mi accodo, può essere FORSE che sta proprio passando lui alla fase " da me a noi" e questo lo spiazza, e che lasciato un pò tranquillo le cose si aggiustano.
    D'altra parte, non è certo una situazione che può durare a lungo.
    Anche io ti facico tanti auguri!

  8. #8
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di lovingpsico
    Data registrazione
    16-12-2005
    Residenza
    lombardia
    Messaggi
    1,094
    Citazione Originalmente inviato da Angelus_Laguna Visualizza messaggio
    Mi accodo, può essere FORSE che sta proprio passando lui alla fase " da me a noi" e questo lo spiazza, e che lasciato un pò tranquillo le cose si aggiustano.
    D'altra parte, non è certo una situazione che può durare a lungo.
    Anche io ti facico tanti auguri!
    Grazie! davvero!

    Astraendomi dalla mia situazione, riflettevo in qs giorni sulla vicinanza in una coppia, sul sentirsi coppia, sull'avere una Nostra identità, oltre alle singole.

    Conta il riconoscimento sociale? non parlo di matrimonio, ma secondo voi è importante lo specchio degli altri per riconoscersi come coppia, nei momenti difficili può essere un aiuto?
    Lo notavo l'altra sera, e qui ritorno alla mia situazione, quando usciti in compagnia l'ho sentito piu vicino.

    Non so se mi sono spiegata..è piu difficile da dirlo che pensarlo
    Essere consapevoli che gli altri ci vedono come coppia, si approcciano a noi anche in quanto coppia, può aiutare a trovare un'identità di coppia piu compatta?
    In fondo , parlando mooolto piu in grande, nel matrimonio è anche questo che avviene..

  9. #9
    Angelus_Laguna
    Ospite non registrato
    la coppia è tale perchè basata da due persone, non su altri, imho.

  10. #10
    Postatore Epico L'avatar di Alesxandra
    Data registrazione
    07-02-2005
    Messaggi
    10,618
    Blog Entries
    4
    Concordo con Angelus...... Il riconoscimento sociale della coppia comincia quando la coppia esiste già da un po'........e allora per abitudine si comincia ad approcciarsi ad una coppia in quanto tale

    Il problema che hai posto tu inizialmente era diverso....parlavi di distanza emotiva tra voi due...... Gli altri e il loro riconoscimento non serve a nulla, credimi....anzi, è la coppia a dover far percepire agli altri quanto è unita e forte......!

Privacy Policy