• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 17

Discussione: Un meccano particolare

  1. #1

    Un meccano particolare

    Sono all'interno di un negozio di giocattoli e sto scegliendo il dono da fare per un compleanno.
    Vedo, quasi in disparte in mezzo ai giochi ipertecnologici una scatola di meccano, e decido di acquistarla.
    Pago la scatola al negoziante e tutto contento mi avvio verso l’uscita, sto per andare fuori del negozio quando sono colto da un dubbio improvviso.
    Strappo il cellophane dalla scatola e la apro.
    Dentro ci sono le assi metalliche del meccano, ma storte e inutilizzabili, così come i piccoli bulloni che sono arrugginiti e dunque pericolosi, mancano molti pezzi fondamentali e quello che c’è nella scatola è inutile.
    Cerco di fare a cambio con un’altra scatola ma il negoziante mi assicura che è l’ultima che gli è rimasta in negozio, ma che forse posso trovarne un'altra se ripasso il giorno dopo, sono quasi tentato di chiedere indietro i miei soldi, ma decido di accettare la proposta del negoziante.
    Un passaggio di tempo velocissimo mi riporta nello stesso posto il giorno dopo, ma c’è una grossa sorpresa che mi attende, nel luogo dove vado il giorno dopo non c’è nessun negozio di giocattoli come se non ci fosse mai stato.
    Penso d’aver sbagliato strada, cerco con gli occhi un passante per chiedergli informazioni ma non arriva nessuno quindi per ingannare l’attesa apro di nuovo la scatola del meccano.
    Al posto dei pezzi arrugginiti di ieri, ci sono adesso delle ossa, sagomate in modo da potersi incastrare tra loro, in una caricatura assurda e macabra del meccano.
    Per la paura mi cade dalle mani la scatola e tutte le ossa si sparpagliano sul selciato.
    Cerco di raccoglierle per farle sparire prima che mi veda qualcuno e inizi a farsi strane idee, ma non riesco a farlo mi sembra un compito al di là delle mie forze.
    Allora decido di allontanarmi sperando di non essere visto.
    Giro l’angolo della strada proprio mentre da un portone esce un tizio che porta a passeggio il cane.
    Rimango ansimante nell’angolo sbirciando i due che prima si avvicinano alle ossa ancora a terra e poi nella mia direzione, ad un tratto il cane fiuta qualcosa nella mia direzione e mi punta, anche il padrone adesso mi ha visto.
    Mi sveglio

  2. #2
    Amus
    Ospite non registrato
    Cosa ti spinge a scartare velocemente il meccano la prima volta? Parli di un dubbio che ti assale all'improvviso... ricordi qcs di più in merito alle sensazioni associate?
    Caro Seb, non immagini cosa immagino a leggere il tuo racconto? Proviamo a metacomunicare? :wink:

  3. #3
    Ok proviamoci.
    Dunque mi chiedevi cosa mi spinge a scartare il meccano la prima volta, la sensazione di essere stato imbrogliato, la sospettosità verso il negoziante verso la sua non perfetta buona fede.
    Infatti la scatola è difettosa avevo avuto ragione di dubitare.
    Quando chiedo spiegazioni al negoziante sono furente “che cavolo poteva pensarci lui a occuparsi della scatola e non sobbarcare l’incarico a me”
    Ma il negoziante mi assicura che è l’ultima rimasta non poteva farci nulla e che la prossima arriverà domani (più falso di Giuda chissà a quanti l’avrà recitata sta scena, vabbé facciamo finta di crederci ho bisogno di quella scatola di meccano).
    Riguardo al resto del sogno ne posso trarre che, nonostante uno sia preparato agli imprevisti arriva sempre quello che non ti aspetti lì la paura è reale, paura di essere scoperti, non di quello che succederà dopo essere stati scoperti ma dell’essere scoperti.
    Non sono molto bravo a metacomunicare credo nel mio piccolo di essermi fatto capire.
    Comunque credo che di persona sarà tutta un'altra cosa anche se non riesci ancora a convincermi di quello di cui parlavamo nelle mail, credo che il materiale onirico di questi giorni si muova lungo questa falsariga.
    E non sei a conoscenza di molte cose o mi daresti ragione.
    Mi fa inc****** solo a pensarci guarda

  4. #4
    Amus
    Ospite non registrato
    Avevi ragione a dubitare dici... perchè infatti nel sogno hai prova della malafede del negoziante
    Ma caro Ez, è il tuo inconscio che ha creato la situazione, mica era un fatto reale quello!!! Quindi è il tuo inconscio che crea la situazione di dubbio, così come è sempre lui che ti conferma che facevi bene a dubitare. Non so se sono stata chiara
    adesso mi viene in mente un'altra cosa che chiedo direttamente a te (potrei non scrivere, rileggere i tuoi sogni e... tentare di dedurre ) In merito ai personaggi che popolano i tuoi sogni chi prevale con maggior frequenza? I buoni o i cattivi?
    Effettivamente hai ragione in merito al tema delle nostre mail, io non sono affatto convinta ma sono cmq aperta al dialogo... parliamone pure quando vuoi
    Ah, lunedì in dipartimento concorderemo dei turni, potrei non essere più sempre presente...

  5. #5
    Diciamo un 90 % di cattivi un 5 % di indifferenti e un 5% di buoni

  6. #6
    Amus
    Ospite non registrato
    Sai che trovo burbera la faccia che ti sei scelta per avatar?

    TENTIAMO DI RACCONTARE UN FLUSSO DI PENSIERI:
    tu vuoi regalare un bel meccano supertecnologico e acquisti con questo nobile proposito... (a chi vorresti fare un bel regalo?)... il regalo si rivela un bluff e ti tocca regalare una schifezza (prima i pezzi arrugginiti poi addirittura le ossa ) (a chi regalerai una schifezza?)
    Sono le tue quelle ossa?
    Rappresentano qualcosa di cui vuoi disfarti?
    Che t'importa se il signore col cane capisce che è roba tua e si fa delle strane idee?
    Fatto sta che poi vieni colto in castagna!

    Ora tu Ez, per favore continua tu...

  7. #7
    Dunque il meccano non è affatto supertecnologico anzi stona in quell’ambiente, sembra abbandonato, senza che nessuno gli presti la giusta attenzione.
    In considerazione della nostra discussione precedente, direi che sono io il meccano.
    A chi vorrei regalare il meccano non lo so, veramente il sogno non mi identifica, la persona ma seguendo il discorso precedente direi alle persone che voglio bene, a quelli che amo, a quelli che ritengo abbiano qualcosa da potermi dare e alle quali come contropartita io sia in grado di dare qualcosa.
    Ma qualcuno (il negoziante) ha delle responsabilità della condizione del meccano che passa dalle sue mani e perde di valore (si svaluta) forse non l’ha saputo maneggiare nella giusta maniera, forse crede che valga poco rispetto agli altri giochi e che si possa distruggere senza pensarci troppo su (non ho bisogno che ti dica chi è il negoziante no?)
    A questo punto il meccano non interessa più veramente a nessuno, già era difficile prima chi vuole una scatola di meccano danneggiata, a chi interesserà?

    Le ossa non rappresentano forse un simbolo di morte???
    Spero di essere stato chiaro.



    Per l'avatar non posso fare nulla mi piace troppo

  8. #8
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di icemary
    Data registrazione
    17-05-2002
    Residenza
    Torino, Roma, Salerno e Caserta
    Messaggi
    1,277

    Re: Un meccano particolare

    Originariamente postato da ezechiele
    quasi in disparte in mezzo ai giochi ipertecnologici una scatola di meccano...
    Strappo il cellophane dalla scatola e la apro.
    quello che c’è nella scatola è inutile.
    decido di accettare la proposta del negoziante.
    non c’è nessun negozio di giocattoli come se non ci fosse mai stato.
    non arriva nessuno quindi per ingannare l’attesa apro di nuovo la scatola del meccano.
    Al posto dei pezzi arrugginiti di ieri, ci sono adesso delle ossa, sagomate in modo da potersi incastrare tra loro
    Per la paura mi cade dalle mani la scatola e tutte le ossa si sparpagliano sul selciato.
    non riesco a farlo mi sembra un compito al di là delle mie forze.
    Allora decido di allontanarmi sperando di non essere visto.
    Scusate se mi intrometto... ma mi ha attirato troppo questo vostro discorso...
    Quindi.. se non vi dispiace....
    le altre frasi mi sembra siano state spiegate...
    ma vorrei sapere
    se le ossa dovevano per caso ricostruire uno scheletro (o no)
    qualcosa in più sul senso di inadeguatezza....

    A quanto so (spero di nn sbagliare).. le ossa possono rappresentare la paura della morte....
    Scusate ancora!!!

  9. #9
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253

    Re: Re: Un meccano particolare

    Originariamente postato da icemary
    Scusate se mi intrometto...

    Quindi.. se non vi dispiace....

    se le ossa dovevano per caso ricostruire uno scheletro (o no)
    qualcosa in più sul senso di inadeguatezza....

    Scusate ancora!!!
    troppe scuse ciao Maria, apprezzo il tuo intervento perchè va ad inserirsi giustamente come aria fresca in un discorso che altrimenti rischia di "girarsi intorno"

    mi piace l'idea di un meccano fatto di ossa e che bisogna ricostruire uno scheletro .. il lavoro dei paleontologi: da frammenti d'ossa ricostruiscono interi DINOSAURI
    i nostri SOGNI sono sempre più PATRIMONIO COMUNE
    sono tanto stanca un po' di coda in autostrada e pupo/belva indemoniato per il caldo e la stanchezza da domani riprendo FULL TIME
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  10. #10
    Amus
    Ospite non registrato
    Chi dice che le ossa rappresentano la paura della morte?
    Io personalmente non credo alle uguaglianze dente=morte parente; bimbo=novità ecc. Il meccanismo è ben più complesso e affascinante :wink: per fortuna!

  11. #11
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di icemary
    Data registrazione
    17-05-2002
    Residenza
    Torino, Roma, Salerno e Caserta
    Messaggi
    1,277
    Sono sparpagliate.. non si sente all'altezza del compito di raccoglierle....

    Non credo abbiano a che fare con la morte in sè.....

  12. #12

    Re: Re: Re: Un meccano particolare

    Originariamente postato da Amuschella
    Chi dice che le ossa rappresentano la paura della morte?
    Io personalmente non credo alle uguaglianze dente=morte parente; bimbo=novità ecc. Il meccanismo è ben più complesso e affascinante per fortuna!
    Assolutamente d'accordo



    Originariamente postato da alea
    ...va ad inserirsi giustamente come aria fresca in un discorso che altrimenti rischia di "girarsi intorno"
    E’ quello che faccio quando non riesco a mettere a fuoco una situazione

    Magari sarò stato un po’ logorroico
    Scusatemi (soprattutto alla mamma e alla sorella)

  13. #13
    Amus
    Ospite non registrato
    Io ormai "ti" ho capito e AFFETTUOSAMENTE ti accetto...

  14. #14
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di alea
    Data registrazione
    11-04-2002
    Residenza
    torino
    Messaggi
    1,253
    MI SIETE MANCATI COSì TANTO .. TUTTI e vuol dire proprio TUTTI
    EZ non era diretto a Te come non era diretto ad Amus e che i nuovi interventi ed i nuovi arrivati sono così preziosi proprio perchè stravolgono schemi comuni e inseriscono sempre nuovi punti di vista
    UN BACIO GRANDE UN OPSABBRACCIO
    SONO QUI
    Pat
    "Il Signore, il cui oracolo è a Delfi, non dice nè cela, ma accenna" Eraclito

  15. #15
    Originariamente postato da alea

    SONO QUI

    Lo so e non sai quanto mi fa bene saperlo


Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy