• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 14 di 14
  1. #1
    Partecipante Super Figo L'avatar di luna__pi
    Data registrazione
    05-06-2007
    Residenza
    Firenze (provincia)
    Messaggi
    1,648
    Blog Entries
    34

    Dislessia...info e consigli!

    Salve a tutti!
    avrei bisogno di informazioni e consigli su questa malattia!
    Il fatto è che tra breve comincerò a fare ripetizioni a una bambina di 12 anni a cui le è stata dignosticata una dislessia lieve (informazioni + precise sulla malattia ancora non ne ho perchè ne parlerò con la mamma solo tra qualche giorno )
    ora...qual'è il modo più efficace per insegnare a certe persone ed aiutarle veramente nello studio?
    Vi è capitato di avere esperienze simili?

    vi ringrazio in anticipo! ogni tipo di informazione è utilissima, anzi se conoscete libri o siti sui quali posso informarmi postateli!
    non si smette di giocare perchè si invecchia
    ma si invecchia perchè si smette di giocare

    (\_/)
    (°_°)
    ( ><)
    <- This is Bunny. Copy Bunny into your signature to help him on his way to world domination

  2. #2
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di pimo_eli
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    provincia di Varese
    Messaggi
    1,480
    Ciao!
    Innanzitutto io non mi riferirei alla dislessia come ad una malattia, cmq fa parte dei disturbi specifici dell'apprendimento.
    Ci sono diverse tipologie di dislessia ed ogni caso è a sé.
    Sulla dislessia ci sono molti libri, sono interessanti quelli di G.Stella. Per una bibliografia completa guarda il sito dell'associazione italiana dislessia.
    Tieni conto che i dislessici hanno problemi di lettura; molti di loro anche di comprensione.
    Nell'aiuto dei compiti dovrai aiutare a studiare; se ha problemi di comprensione meglio studiare insieme, fare molti schemi, basarsi molto sulle immagini del libro.

  3. #3
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    20-02-2005
    Residenza
    Sardegna
    Messaggi
    68
    Citazione Originalmente inviato da pimo_eli Visualizza messaggio
    Ciao!
    Innanzitutto io non mi riferirei alla dislessia come ad una malattia, cmq fa parte dei disturbi specifici dell'apprendimento.
    Ci sono diverse tipologie di dislessia ed ogni caso è a sé.
    Sulla dislessia ci sono molti libri, sono interessanti quelli di G.Stella. Per una bibliografia completa guarda il sito dell'associazione italiana dislessia.
    Tieni conto che i dislessici hanno problemi di lettura; molti di loro anche di comprensione.
    Nell'aiuto dei compiti dovrai aiutare a studiare; se ha problemi di comprensione meglio studiare insieme, fare molti schemi, basarsi molto sulle immagini del libro.
    Aggiungo...se ha problemi nella comprensione sarebbe utile se gli leggessi tu le cose;se ha problemi nella correttezza ortografica sarebbe utile utilizzare un programma di video-scrittura col correttore ortografico (word, open-office...).

  4. #4
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di pimo_eli
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    provincia di Varese
    Messaggi
    1,480
    Ah...e poi magari se ha un insegnante di sostegno sarebbe utile integrarsi con il suo lavoro. Cmq prima è meglio che tu veda un po? il caso

  5. #5
    Neofita
    Data registrazione
    09-03-2005
    Residenza
    trieste
    Messaggi
    7
    le è stata diagnosticata la dislessia solamente ora?....cmq per alcuni tipi di diselssia il trattamento sublessicale è risultato essere più efficacie di molti altri. lo puoi trovare nelle edizioni Erickson ad un prezzo abordabile (intorno ai 19 euro il libro con esercizi o in cd a 60 euro circa)
    sara

  6. #6
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di pimo_eli
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    provincia di Varese
    Messaggi
    1,480
    Citazione Originalmente inviato da saretta77 Visualizza messaggio
    le è stata diagnosticata la dislessia solamente ora?....cmq per alcuni tipi di diselssia il trattamento sublessicale è risultato essere più efficacie di molti altri. lo puoi trovare nelle edizioni Erickson ad un prezzo abordabile (intorno ai 19 euro il libro con esercizi o in cd a 60 euro circa)
    sara
    Credo che la nostra collega non debba fare un trattamento specifico per la dislessia, ma che debba far fare i compiti alla ragazzina (se ho capito giusto),quindi forse sarebbe meglio non sovrapporre le due cose.

  7. #7
    Partecipante Super Figo L'avatar di luna__pi
    Data registrazione
    05-06-2007
    Residenza
    Firenze (provincia)
    Messaggi
    1,648
    Blog Entries
    34
    innanzi tutto grazie per i consigli....come ha detto anche Pimo_Eli devo "solo" aiutarla a fare i compiti scolastici...e avendo ben poche informazioni su questo disturbo ma soprattutto non ho idea di come insegnare in modo efficace a una persona dislessica...(sono al secondo anno )
    per quanto riguarda lei, è molto seguita dai genitori e le è stata diagnosticata da diverso tempo la dislessia per quanto ne so...

    ora mi domandavo...farla leggere e correggerla è inutile giusto ?
    non si smette di giocare perchè si invecchia
    ma si invecchia perchè si smette di giocare

    (\_/)
    (°_°)
    ( ><)
    <- This is Bunny. Copy Bunny into your signature to help him on his way to world domination

  8. #8
    Postatore Compulsivo L'avatar di LuisaMiao
    Data registrazione
    07-02-2005
    Residenza
    Monza
    Messaggi
    3,204
    se hai dei dubbi su come procedere, chiedi alla madre se è possibile parlare con qualcuno che già segue la ragazzina. se fai capire alla madre che questo è utile in modo che tutti facciano la stessa cosa (cioè usino gli stessi metodi) per aiutare la ragazza a studiare, può darti via libera. a quel punto pensa tu se è meglio l'insegnante di sostegno, chi la segue con un intervento specifico (se fa qualche intervento).
    metti ben in chiaro che vuoi solamente allinearti al loro modo di procedere e non fare altro, né sostituirti a loro.

    in bocca al lupo!!
    Não sei o motivo pra ir
    só sei que não posso ficar
    não sei o que vem a seguir
    mas quero procurar.
    (Mafalda Veiga)

    Il mio blog

  9. #9
    Neofita
    Data registrazione
    09-03-2005
    Residenza
    trieste
    Messaggi
    7
    fare ripetizioni o sostegno scolastico non è cosa da poco! bisogna saper fare mediazione, instaurare un buon rapporto di fiducia reciproco, trovare strategie per potenziare la motivazione...ecc...( fra le varie metodiche proposte per l'aiuto al dislessico, sono maggiormente raccomandabili quelle che fanno riferimento alle tappe di apprendimento della lettura e, fra esse, la metodica sublessicale. è di facile somministrazione e non necessita la presenza di un operatore specializzato. studiato per chi legge stentatamente ,facendo molti errori. gli esercizi proposti nel libro consentono di automatizzare l'identificazione delle sillabe e di abbandonare la strategia di conversione grafema- fonema ovvero la via fonologica)

  10. #10
    Postatore Compulsivo L'avatar di LuisaMiao
    Data registrazione
    07-02-2005
    Residenza
    Monza
    Messaggi
    3,204
    Saretta hai ragione che per fare ripetizioni bisogna attivare diversi processi, conoscerli e quant'altro.
    Ma è ben diverso fare un trattamento specifico. E se, per ipotesi, la ragazzina facesse tutt'altro a scuola o con il professionista che la segue? Non si può certo, da ultime arrivate e con un ruolo di questo tipo mettere in discussione tecniche, metodologie e le scelte di chi segue la ragazza da tempo. Anzi, bisogna adeguarsi e cercare di capire quali strumenti sono usati dagli altri in modo da "allinearsi": e questo, in primo luogo, per dare continuità e senso al percorso scolastico della ragazzina.
    Não sei o motivo pra ir
    só sei que não posso ficar
    não sei o que vem a seguir
    mas quero procurar.
    (Mafalda Veiga)

    Il mio blog

  11. #11
    Neofita
    Data registrazione
    09-03-2005
    Residenza
    trieste
    Messaggi
    7
    hai ragione, io non intendevo suggerire alla nostra collega di fare di testa sua. piuttosto di informarsi innanzittutto sul tipo di dislessia della sua piccola studente, poi sulle tecniche usate a scuola (immagino nessuna), e successivamente informarsi sulle metodologie esistenti (Balance, Davis Pic., Lessiacale, Linguistico, Perc. mot. ecc ...)ed eventualemente con l'accordo di insegnanti e genitori proporne uno (la letteratura offre diverse ricerche sull'efficacia dei vari metodi; vedi Tressoldi, Iozzino, Lo Russo..)studiarlo a fondo ( se necessario fare qualche corso ) e applicarlo.

  12. #12
    Partecipante Super Figo L'avatar di luna__pi
    Data registrazione
    05-06-2007
    Residenza
    Firenze (provincia)
    Messaggi
    1,648
    Blog Entries
    34
    Infatti proprio oggi ho parlato con la madre...in questi giorni farò un colloquio con la pedagogista che la segue e mi dirà lei come procedere... menomale

    comunque continuerò a informarmi su questa malattia... se conoscete alcuni libri o siti che ne parlano ditemelo...

    GRAZIE mille!!v
    non si smette di giocare perchè si invecchia
    ma si invecchia perchè si smette di giocare

    (\_/)
    (°_°)
    ( ><)
    <- This is Bunny. Copy Bunny into your signature to help him on his way to world domination

  13. #13
    Postatore Compulsivo L'avatar di Calethiel
    Data registrazione
    19-04-2005
    Residenza
    Roma provincia
    Messaggi
    3,586
    E' seguita da una pedagogista???????? Non logopedista???
    Cmq anche io seguo una ragazza di 12 anni con anche dislessia, e quando studiamo leggo io, sottolineiamo le cose principali, facciamo schemi, le faccio ripetere le cose più importanti. Deve ragionare sulle cose, non imparare a pappagallo. LE sue difficoltà sono spec con i problemi di geometria, in parte xkè ha difficoltà a capire il testo, in parte xkè non le viene automatico "visualizzare" il problema, e quindi glielo spiego a pezzi, facendo dei disegni, semplificando nel limite del possibile il testo del problema. E' da gennaio che lavoro con lei (e in parallelo segue anche una terapia cognitiva, e da 1 mese anche logopedia) e devo dire che è migliorata molto

    Mentre il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito

    Non ti curar di loro, ma guarda oltre e passa

  14. #14
    Partecipante Affezionato L'avatar di anto_2007
    Data registrazione
    17-05-2007
    Residenza
    roma-catanzaro
    Messaggi
    116

    Riferimento: Dislessia...info e consigli!

    Ciao Calethiel!
    Scusa la banalità della domanda, ma in cosa differiscono logopedia e tarapia cognitiva? Cioè: La logopedia non è una terapia cognitiva? (o almeno così ho sentito dire da una logopedista che si occupa di DSA)?


    Ma visto che le citi come due cose differenti, mi viene da pensare che forsa la t.cognitiva sia fatta dallo psicologo (o terapeuta) e non dal logopedista.

    Mi sto avvicoinando da poco ai DSA, ma ho ancora le idee un pò confuse
    ANTO


Privacy Policy