• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 27
  1. #1
    Nos*
    Ospite non registrato

    John Titor "L'uomo che viene dal 2036"

    Lascio a voi i commenti

    John Titor comunicava su InternetSosteneva di essere partito dal 2036 grazie alla tecnologia sui buchi neri Aveva ritrovato se stesso bambino, in questo preciso momento sta forse giocando alla playstation, o sbuffa chino sui compiti. Ha otto anni, vive a Tampa, in Florida e non sa di avere già incontrato se stesso - nella versione adulta. Questo, naturalmente, se la storia del sedicente John Titor ha un qualche fondamento. In ogni caso, l’autore dei messaggi comparsi qualche anno fa su Internet, incarna tuttora uno dei più suggestivi enigmi dell’era cibernetica: come minimo, siamo di fronte a un Nostradamus siderale. Come sia, il 2 novembre 2000 "qualcuno" che si presentava con il nickname Timetravel_0 entrò per la prima volta in un forum della Rete presentandosi come un viaggiatore del tempo in sosta di aggiornamento per assistere alla fine del Millennio: era partito dal 2036 per risalire sino al 1975. La sua missione (sosteneva di essere un militare americano) consisteva nel recuperare un esemplare del computer IBM 5100: quel modello era in grado di decifrare vecchi codici informatici segreti, e sopratutto poteva risolvere un problema del sistema Unix che (come è noto anche oggi) collasserà nel 2038. Timetravel_0 si qualificò poi come John Titor e raccontò il suo tuffo nel Ventesimo secolo, dove era già venuto al mondo per vie tradizionali, nel 1998. Recuperato il pc, l’uomo era andato a trovare il nonno, per poi transitare nel 2000, dove i suoi genitori lo avevano accolto «con paura e sollievo». Messo di fronte al proprio alter-ego infantile, aveva agito con circospezione, per non spaventare il piccolo. Ma come era arrivato sin lì? Che domande: aveva sfruttato semplicemente la tecnologia sull’utilizzo dei buchi neri. Gli studi intrapresi dal Cern di Ginevra (attenzione, solo nel 2001, dopo le rivelazioni di Titor) su quegli inquietanti oggetti cosmici avevano condotto alla scoperta di "buchi bianchi" che, nella curvatura dello spazio-tempo, funzionavano come scorciatoie verso il passato e l’avvenire. Occhio però: il progresso del 2036 non consente salti nel calendario più lunghi di sessant’anni, in ogni direzione. Inutile ficcarsi in testa di intervistare Dante o Gesù Cristo, ci si perde per strada. Titor aveva preso su il suo macchinario, battezzato C-204, lo aveva incastrato dentro una Corvette del ’66, e via andare. Per tornare nella sua quotidianità, invece, aveva chiesto a papà di poter usare un camioncino 4x4 Chevrolet. Com’è ovvio, nessun essere umano dotato di raziocinio darebbe credito a una sceneggiatura che pare uscita dalla penna di George Lucas o di Isaac Asimov. Così gli internauti incalzarono il buon Titor, chiedendogli di fornire prove su quanto doveva ancora accadere dall’alba del Ventunesimo secolo in avanti. E lui, imperturbabile: «Sareste davvero sorpresi di scoprire se l’Iraq ha delle armi nucleari o se era solo una stronzata perché tutti accettassero la guerra?». Badate: alla data della mail di John nessuno pensava troppo all’arsenale di Saddam. Il mondo viveva anni relativamente pacificati, non erano ancora venute giù le Torri Gemelle. Titor andrò oltre: predisse la diffusione del morbo della Mucca Pazza, annunciò gli esperimenti del Cern, e gli stessi ingegneri della IBM confermarono l’esistenza di passaggi riservati nella programmazione di quel computer d’antan. Quel che è peggio, il Nostro anticipò la stretta sui diritti civili negli Usa, puntualmente materializzatasi dopo il varo del "Patriot Act" voluto da Bush: «Ci sarà una guerra civile negli Stati Uniti nel 2005, e durerà circa dieci anni. Le rotture reali nel mondo inizieranno in Occidente, come risultato della politica estera statunitense. Questo avverrà subito dopo le elezioni presidenziali del 2004, con una serie di eventi che peggioreranno di mese in mese. Il conflitto coinvolgerà gli interi Stati Uniti entro il 2012 e finirà con una breve Terza guerra mondiale. Il presidente nel 2005 tenterà di essere un nuovo Lincoln e di tenere il paese unito, ma non ci riuscirà per gli interessi particolari». E ancora: «Il 2008 sarà una data entro la quale chiunque capirà che il mondo in cui pensavano di vivere era ormai finito». Qui il bignami titoriano traccia uno scenario apocalittico: la «fascistizzazione» dell’America provocherà lo scontro armato interno tra città «federate» e campagne (lo stesso John, nel 2011, avrebbe militato giovanissimo nell’esercito rurale), finché a risolvere il problema non interverrà la Russia, che il 12 marzo 2015 lancerà una prima atomica su Washington, e poi sulle altre metropoli in Usa e in Europa, in Africa e Australia. Anche in Medio Oriente fioccheranno bombe all’idrogeno e kamikaze tra Israele e i paesi arabi, la Cina annetterà forzatamente Corea, Taiwan e Giappone, vanamente contrastata da un esercito unico europeo che tenterà di sfondare a Est. Totale: tre miliardi di vittime, inverno nucleare e lenta ripresa, con il mondo costretto a ridimensionare la propria necessità tecnologica. Si recupereranno le bici, i cavalli, l’acqua dovrà essere filtrata, si tornerà a lavorare nei campi. In compenso l’Aids sarà sconfitto, si rinuncerà ai troppo nocivi cibi Ogm, funzioneranno treni ad altissima velocità, Internet garantirà ancora un collegamento globale, la religione avrà un ruolo centrale nella vita di ogni individuo. Gli Usa saranno divisi in cinque stati, la nuova capitale sarà ad Omaha, nel Nebraska. Il giudizio sul nostro presente? Titor ci va giù durissimo: «Forse dovrei confessarvi un piccolo segreto. Nel futuro nessuno vi ama. Questo periodo è visto come pieno di pecore pigre, egoiste, civicamente ignoranti. Dovreste preoccuparvi meno di me e più di questo». Qualcuno gli obietta: perché non profitti del tuo viaggio nel passato per cambiare almeno il tuo destino personale? E lui si lancia in una documentatissima dissertazione di astrofisica, nella quale spiega che la teoria quantistica delle stringhe si rivela fondata, e che è impossibile modificare le «linee temporali» lungo le quali si è incamminata la vita di ciascuno. Di queste «worldlines» ne esistono infinite, e nel «multiverso» ogni possibilità - ma in un inconoscibile altrove - si concretizza. Mentre la comunità della Rete si interroga sulla reale identità di Titor, bollandolo di volta in volta come uno scrittore ciarlatano, un agente segreto che gioca con messaggi obliqui, o uno psicoscienziato a caccia di responsi antropologici, lui annuncia il ritorno a «casa». È il 24 marzo 2001: risale sulla sua C204 costruita dalla General Electric e sparisce per sempre, dopo aver sparso nel mondo virtuale interviste, grafici di invenzioni, e persino alcune foto. Sua "madre", sempre su Internet, annuncia l’esistenza di un video con la scena del dissolvimento della macchina del tempo. Tre anni più tardi, un guastafeste informatico si presenta per dire di avere architettato la «burla». Ma ormai l’uomo del futuro «deve» esistere, in qualche modo. Così, nel 2005, spunta un altro temponauta: dapprima si fa chiamare Ethan Titor, poi Jensen. Lavora in un laboratorio artartico e giura di provenire dal 2118: sta cercando disperatamente John, e butta giù il sequel della storia. Dopo essere tornato con il pc IBM nel 2036, John è infatti finito in galera per aver sostato troppo nel Duemila diffondendo informazioni riservate. Ma qualcuno lo ha aiutato ad evadere grazie alla solita macchina intergalattica. Se qualcuno ha visto il ragazzino di Tampa, non gli dica nulla.

    http://www.google.it/search?hl=it&q=...n+Google&meta=

    http://www.voyager.rai.it/R2_HPprogramma/0,,239,00.html
    Ultima modifica di Nos* : 07-11-2007 alle ore 11.29.19

  2. #2
    Partecipante Super Figo L'avatar di **Ayax**
    Data registrazione
    25-08-2005
    Residenza
    Derry, Maine (USA)
    Messaggi
    1,689
    Ho visto il reportage su "Voyager" e, detto francamente, ho la sensazione che si sia trattato di una "bufala" ben architettata da qualcuno in possesso di informazioni "rare" (tipo quella sul computer IBM) nonchè dotato di una discreta fantasia.

    Detto questo i c.d. "viaggi nel tempo" sono scientificamente possibili, come pure sosteneva Albert Einstein. Ad oggi potrebbe essere addirittura realizzabile una macchina del tempo in grado di far viaggiare infinitesime particelle quantiche attraverso la dimensione spazio/tempo.

  3. #3
    Johnny
    Ospite non registrato
    è affascianante come storia, però è una combinazione che il metodo x viaggiare nel tempo è uguale a quello del flm ritorno al futuro? (solo che nel film avevano una delorian, questo ha una general electric).

    Detto questo:
    c***!" che sfiga vivere in questo periodo, stiamo lì a studiare ma se viene la guerra mondiale è tutta fatica sprecata meglio godersi la vita
    Ultima modifica di Johnny : 07-11-2007 alle ore 12.17.18

  4. #4
    Nos*
    Ospite non registrato
    Citazione Originalmente inviato da **Ayax** Visualizza messaggio
    Ho visto il reportage su "Voyager" e, detto francamente, ho la sensazione che si sia trattato di una "bufala" ben architettata da qualcuno in possesso di informazioni "rare" (tipo quella sul computer IBM) nonchè dotato di una discreta fantasia.

    Detto questo i c.d. "viaggi nel tempo" sono scientificamente possibili, come pure sosteneva Albert Einstein. Ad oggi potrebbe essere addirittura realizzabile una macchina del tempo in grado di far viaggiare infinitesime particelle quantiche attraverso la dimensione spazio/tempo.

    Viaggiare nel tempo in che senso?Spiegati meglio Ayax..Beh,francamente,se si tratta di una bufala,discreta fantasia..vuol dire che viviamo nelle menzogne?"Voyager" viene trasmesso su una rete nazionale.. a questo punto qui, discernendo discernendo..alla fin fine..la verità delle cose dov'è?Esiste?Ovviamente Ayax mi ricollego all'11 settembre,alla guerra in Irak..e a tantissime altre cose...A questo punto a cosa serve la televisione?
    Ultima modifica di Nos* : 07-11-2007 alle ore 12.21.53

  5. #5
    Giurato di Miss & Mister OPs L'avatar di Parsifal
    Data registrazione
    04-03-2002
    Residenza
    Nel buio vicino alle porte di Tannoiser
    Messaggi
    2,719
    Citazione Originalmente inviato da Nos* Visualizza messaggio
    la verità delle cose dov'è?Esiste?
    Questa è un'ottima domanda.
    Non so se esita la verità,ma non possiamo conoscerla.
    Le uniche cose certe...

    So che questo mondo è.
    Che io sto in esso come l'occhio nel suo campo visivo.
    Che qualcosa in esso è problematico,ciò che noi chiamiamo il suo senso.
    Che questo senso non risiede in esso,ma al di fuori di esso.
    Che la vita è il mondo.
    Che la mia volontà compenetra il mondo.
    Che la mia volontà è buona o cattiva.
    Che dunque bene e male sono in qualche modo congiunti al senso del mondo.


    Sì ma cosa c'entra con il 3d?
    Non lo so,però c'ho ragione e i fatti mi cosano

  6. #6
    Partecipante Figo L'avatar di Codename47
    Data registrazione
    11-03-2006
    Residenza
    GOMORRA - in attesa che Dio la distrugga
    Messaggi
    842
    Blog Entries
    12
    lo avevo conosciuto anche io da una puntata di voyager ed ho letto la storia su wikipedia. Affascinante come storia, però delle previsioni che riporta il wikipedia, una abbastanza grossa non si è verificata affatto. Parla di una guerra civile interna agli USA in cui le campagne si ribellavano contro le città. Doveva avvenire nel 2004-2005. A me non risulta sia successo.
    Credo ( e spero) che anche il racconto della Russia che nel 2015 usa bombe atomiche su tutto e tutti si sbagli.
    I suoi messaggi sono dal novembre 2000 al marzo 2001.... ha detto tante cose sul futuro... 2 parole sull'11 Settembre le poteva pure dire

    http://it.wikipedia.org/wiki/John_Titor

  7. #7
    Partecipante Super Figo L'avatar di **Ayax**
    Data registrazione
    25-08-2005
    Residenza
    Derry, Maine (USA)
    Messaggi
    1,689
    In realtà Voyager ha riportato solo un "caso" noto da tempo negli Stati Uniti (quello di John Titor appunto) che ha un po' la stessa credibilità degli avvistamenti nel Lago di Loch Ness dell'omonima creatura (diciamo che si tratta di una storia a cavallo tra improbabile e verosimile)...
    Citazione Originalmente inviato da Nos* Visualizza messaggio
    Viaggiare nel tempo in che senso?Spiegati meglio Ayax..Beh,francamente,se si tratta di una bufala,discreta fantasia..vuol dire che viviamo nelle menzogne?"Voyager" viene trasmesso su una rete nazionale.. a questo punto qui, discernendo discernendo..alla fin fine..la verità delle cose dov'è?Esiste?Ovviamente Ayax mi ricollego all'11 settembre,alla guerra in Irak..e a tantissime altre cose...A questo punto a cosa serve la televisione?
    Per quanto riguarda più strettamente l'ipotesi scientifica dei viaggi nel tempo inizia a leggere qui, se ti interessa l'argomento :

    http://it.wikipedia.org/wiki/Viaggio_nel_tempo

    Personalmente sono convinto che - se l'umanità non si estinguerà prima, cosa alquanto probabile - si potrà arrivare a raggiungere il livello tecnologico necessario per effettuare viaggi nel tempo.
    Del resto, facendo le rispettive proporzioni, per un uomo del medioevo sarebbe parso impensabile comunicare a distanza, trasmettendo voci, suoni, immagini, come noi facciamo oggi coi cellulari, ad esempio....tra mille anni, chissà, il viaggio nel tempo potrebbe essere una faccenda normale come lo è oggi comunicare attraverso le onde elettromagnetiche.

  8. #8
    Partecipante Super Figo L'avatar di **Ayax**
    Data registrazione
    25-08-2005
    Residenza
    Derry, Maine (USA)
    Messaggi
    1,689
    Ad ogni modo, bufala o meno, su questa frase di "John Titor" c'è da riflettere.

    « Il 2008 è l'anno entro il quale chiunque si renderà conto che il mondo in cui pensavano di vivere è ormai finito (o non è mai esistito). »

    A volte la fantasia anticipa la realtà degli eventi...

  9. #9
    Johnny
    Ospite non registrato
    scusate, ma se voleva dare la prova ke quel che dice è vero, avrebbe potuto dire informazioni di facile verificabilità, tipo chi ha vinto i mondiali.
    E poi guardacaso si chiama John, come John connor di terminator (nei siti che avete postato fanno anche noare che ci sono varie similitudini con vari film)

    A cosa ti riferisci, ayax?
    Ultima modifica di Johnny : 08-11-2007 alle ore 13.25.43

  10. #10
    Partecipante Super Figo L'avatar di **Ayax**
    Data registrazione
    25-08-2005
    Residenza
    Derry, Maine (USA)
    Messaggi
    1,689
    Mi riferisco alla semplice constatazione che il mondo e la vita attuale sono molto meno vivibili di quanto lo fossero 30 anni fa...nel corso dell'ultimo trentennio vi è stato uno sviluppo che non ha portato al progresso, anzi ha portato nella direzione contraria.

  11. #11
    Partecipante Figo L'avatar di Codename47
    Data registrazione
    11-03-2006
    Residenza
    GOMORRA - in attesa che Dio la distrugga
    Messaggi
    842
    Blog Entries
    12
    Citazione Originalmente inviato da **Ayax** Visualizza messaggio
    nel corso dell'ultimo trentennio vi è stato uno sviluppo che non ha portato al progresso, anzi ha portato nella direzione contraria.
    vabbè dai... non mi pare che la medicina e le tecniche chirurgiche abbiano fatto passi indietro negli ultimi trent'anni o che le macchine che aiutano l'uomo nel lavoro o che offrono altri tipi di vantaggi (vedi i computers e i cellulari per esempio), si siano involute negli ultimi trent'anni

  12. #12
    Partecipante Super Figo L'avatar di **Ayax**
    Data registrazione
    25-08-2005
    Residenza
    Derry, Maine (USA)
    Messaggi
    1,689
    L'ho detto, secondo me c'è stato sviluppo ma non certo progresso...
    Citazione Originalmente inviato da Codename47 Visualizza messaggio
    vabbè dai... non mi pare che la medicina e le tecniche chirurgiche abbiano fatto passi indietro negli ultimi trent'anni o che le macchine che aiutano l'uomo nel lavoro o che offrono altri tipi di vantaggi (vedi i computers e i cellulari per esempio), si siano involute negli ultimi trent'anni
    ...i cellulari producono nell'ambiente effetti nocivi a lungo termine che conosceremo con esattezza solo tra qualche anno (un po' come con l'eternit, che all'epoca in cui fu prodotto passò come materiale rivoluzionario...).
    A fronte di questo effetto negativo non capisco, concretamente, in che misura la vita possa essere migliorata con qualche stupidaggine in più detta per telefono o attraverso sms....
    Taccio, naturalmente, di altre ferite inferte all'ambiente (gas nocivi, rifiuti, sostanze chimiche).
    Per quanto riguarda la medicina : trent'anni fa si moriva di cancro e si muore tutt'ora ; con la differenza che i casi e l'incidenza della malattia sono aumentati, anche a causa dell'inquinamento atmosferico, alimentare, etc.
    Fermo restando questo, nei Paesi del terzo mondo si continua a morire anche per una banale polmonite...
    Per non parlare poi della granda truffa della tecnologia...grazie alla quale avremmo dovuto lavorare meno ed essere tutti più produttivi e remunerati.
    La sostanza è che chi lavora, lavora di più e guadagna meno, proporzionalmente, di 30 anni fa...senza contare i tanti che un lavoro non ce l'hanno, ovviamente...i quali però hanno la fortuna di poterselo raccontare via sms o via internet...

  13. #13
    Johnny
    Ospite non registrato
    cmq se io fossi john titor non starei tranquillo.
    sentivo al tg qualche giorno fa che dalla seconda guerra mondiale in poi sono state fatte scoppiare numerosi bombe atomiche e all'idrogeno x esperimenti (nelle isole, sotto terra,ecc...) e ciò ha fatto aumentare la temperatura sulla terra e ha aumentato la presenza di una sostanza (non ricordo quale) nell'atmosfera, facendo così aumentare il cancro.

    Se nella "terza gueera mondiale" di cui parla John fanno scoppiare varie bombe atomiche, ha poco da fare la ramanzina alla nostra generazione perchè loro (nel futuro) avrebbero rovinato la vita delle loro generazioni future con tutte quelle bombe atomiche.

    E poi vedo anche un element opersecutrio in tutta questa storia. Cioò, nel futuro succedono solo catastrofi??? niente di bello da raccontare?

  14. #14
    Partecipante Figo L'avatar di Codename47
    Data registrazione
    11-03-2006
    Residenza
    GOMORRA - in attesa che Dio la distrugga
    Messaggi
    842
    Blog Entries
    12
    ma nessuno ha letto quello che ho scritto io? La persona che su internet nel 2000-2001 si firmava John Titor, aveva parlato di una sanguinosa guerra civile in America nel 2004-2005 (mai accaduta) e non aveva fatto cenno all'11 Settembre. Archiaviarlo come un burlone no?

  15. #15
    Partecipante Affezionato L'avatar di samy2700
    Data registrazione
    28-06-2006
    Residenza
    prov di varese
    Messaggi
    103
    anch'io penso sia proprio una grande bufala...un uomo venuto dal futuro...per far cosa poi?
    grazie ci dice che le cose non andranno bene...lo sappiamo già!!
    ci dicesse come farle andare meglio almeno:-)
    a parte li scherzi concordo sul fatto che ci sia una grossa involuzione nella nostra civiltà e non sul fattore tecnologia,ma società...la gente è sempre più ignorante,menefreghista,senza ideali o prospettive...si vive alla giornata perchè il domani spaventa,troppo incerto,deludente,si fa finta di essere felici,ma non si sa cosa cercare per esserlo.
    Pessimo,vorrei davvero poter viaggiare nel tempo per nascere ai tempi dei miei genitori dove c'era la speranza di una vita migliore...ma poi chissà...nessuna epoca è stata in pace,serenità e felicità,fosse il destino dell'uomoè e sarà sempre un'insoddisfazione perenne

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy