• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 9 di 9
  1. #1
    Partecipante Assiduo L'avatar di poldina82
    Data registrazione
    26-01-2007
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    135

    Aiuto X Gestione Gruppo Bimbi

    Ciao a tutti, mi rendo conto di fare una richiesta un pò insolita... dunque, insieme ad altre 2 ragazze sono la catechista di un gruppo di 14 bambini (10 maschi e 4 femmine) di 3 elementare che stanno facendo il catechismo di prima comunione. il problema è che sono veramente ingestibili: si conoscono tutti perchè vanno a scuola insieme e noi "grandi" non riusciamo quasi nemmeno a parlare perchè loro gridano, parlano uno sull'altro, si alzano, si fanno i dispetti... L'unico momento in cui sono più tranquilli è quando c'è il sacerdote ma appena lui esce... il caos! La scorsa volta sono riuscita a farli stare zitti perchè ho fatto veramente la parte dell'arrabbiata ma, a parte il fatto che il silenzio sarà durato 2 minuti, so bene che quello di gridare non è un metodo educativo che funziona.
    datemi qualche consiglio, per favore! Noi avevamo pensato di fare un cartellone con delle regole da rispettare e di farlo firmare ad ognuno facendogli prendere l'impegno di rispettarle, ma funzionera?
    Si accettano suggerimenti.
    HELP!!!
    Polda82

  2. #2
    psichica psiche!!! L'avatar di sarettina85
    Data registrazione
    01-04-2007
    Residenza
    lombardia
    Messaggi
    76
    ciao Poldina, anche io ho avuto i tuoi stessi problemi con la mia classe di catechismo a parte il fatto che ero da sola a gestire un gruppo di ragazze di prima superiore (che non dovendo più fare sacrementi erano lì per loro scelta...ma la cosa non cambiava erano assolutamente ingestibili)io ho provato ad usare giochi di ruolo, movimento, musica ovviamente sempre a tema e abbiamo fatto la posta dei problemi e delle domande dove chi voleva poteva scrivere l'argomento di cui avrebbe voluto discutere agli incontri. queste però sono forse soluzioni per ragazzini un pò più grandi rispetto ai tuoi. mi chiedo se ci fosse un catechista maschio ad affiancarvi se cambierebbe qualcosa....cmq con i miei anche in terza elementare i cartelloni servivano a ben poco anche perchè i più sono lì perchè lo vogliono i genitori mentre loro dopo la scuola spesso desiderano solo correre. cmq ti capisco, non so quanto possa esserti stata utile, ma hai tutta la mia ammirazione!!e provare non costa "quasi" nulla. ciao

  3. #3
    Partecipante Assiduo L'avatar di poldina82
    Data registrazione
    26-01-2007
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    135
    Citazione Originalmente inviato da sarettina85 Visualizza messaggio
    ciao Poldina, anche io ho avuto i tuoi stessi problemi con la mia classe di catechismo a parte il fatto che ero da sola a gestire un gruppo di ragazze di prima superiore (che non dovendo più fare sacrementi erano lì per loro scelta...ma la cosa non cambiava erano assolutamente ingestibili)io ho provato ad usare giochi di ruolo, movimento, musica ovviamente sempre a tema e abbiamo fatto la posta dei problemi e delle domande dove chi voleva poteva scrivere l'argomento di cui avrebbe voluto discutere agli incontri. queste però sono forse soluzioni per ragazzini un pò più grandi rispetto ai tuoi. mi chiedo se ci fosse un catechista maschio ad affiancarvi se cambierebbe qualcosa....cmq con i miei anche in terza elementare i cartelloni servivano a ben poco anche perchè i più sono lì perchè lo vogliono i genitori mentre loro dopo la scuola spesso desiderano solo correre. cmq ti capisco, non so quanto possa esserti stata utile, ma hai tutta la mia ammirazione!!e provare non costa "quasi" nulla. ciao
    Grazie del supporto!
    Polda82

  4. #4
    crossing81
    Ospite non registrato
    ciao, mi hai fatto venire in mente il gruppo di catechismo che frequentavo da piccolo, eravamo quasi tutti maschi e tutti della stessa scuola del paese, ogni cosa iniziata finiva sempre nel disastro. Il ragazzo che ci insegnava nel tempo è sclerato parecchio arrivando ad urlare e cambiando continuamente "programma" dicendoci che così non andava bene. Se in lacuni lavori è riuscito a coinvolgerci, non ricordo però un senso di continuità di sabato in sabato, ogni volta era una noia andare, mi sembrava di non fare niente di interessante.
    Per quello che ho imparato lavorando con gruppi di bambini, credo che dare delle regole sia necessario prima di tutto perchè rappresentano una tutela per i bambini stessi. Facendo casino i bambini possono farsi male anhce involontariamente ad esempio. Se le utilizzi per creare un patto, come un modo per trovarvi tutti d'accordo, i bambini possono sentirsi sul tuo stesso piano e questo li fa sentire insicuri...in potere e con l'impegno di decidere la loro sicurezza ma per un bambino di 8 anni è un compito arduo.
    D'altra parte, non sono catechista, ma credo ci sia il problema di coinvolgerli in attività che spesso anche in famiglia non vengono sentiti come coinvolgenti.
    Mi viene in mente la possibilità di fare dei giochi motori all'inizio del gruppo e alla fine, in modo da potersi preparare e salutare scaricando l'aggressività che si crea in ogni gruppo. I giochi motori inoltre e forse prima di tutto li fanno divertire, perchè gli lasciano maggiore libertà e gli permettono di interagire con gli altri su un altro piano rispetto a quello scolastico sui banchi. A voi permettono di fare gruppo e di coinvolgerli poi in giochi più riflessivi e didattici che potete intervallare ai giochi motori. Mi ricordo che la mia catechista precedente mi raccontava un sacco di storie sui santi. L'attività che mi ha coinvolto di più con il catechista che poi è sclerato è stata il dedicare una giornata intera a pulire la stanza in cui facevamo catechismo...ho giocato e mi son preso cura di un posto a cui comunque tenevo...
    in bocca la lupo poldina

  5. #5
    Partecipante Affezionato L'avatar di glassina
    Data registrazione
    15-06-2007
    Residenza
    busto arsizio
    Messaggi
    95
    Ciao! Non ho particolari consigli da darti, purtroppo, ma hai tutto il mio appoggio: anche a me qualche anno fa è capitata una cosa simile, con la mia classe di catechismo... Io in realtà seguivo una catechista più grande, ma risultabva avere anche lei ben poca autorità sui bambini... Devo dire però che dipende anche da come ci si pone: dare delle regole chiare, dall'inizio, e farle rispettare credo serva almeno un po'... Ricordo infatti che con la catechista precedente c'erano molti meno problemi, proprio perchè c'era una sorta di "codice di comportamento", che bene o male quasi tutti rispettavano...
    In bocca al lupo!

  6. #6
    Partecipante Affezionato L'avatar di tishanisa
    Data registrazione
    16-06-2005
    Residenza
    formia
    Messaggi
    97
    ciao poldina! solidarietà anche da parte mia: sono alla mia prima esperienza di catechismo con una classe composta da 12 bambini, 3 di quarta e 9 di terza elementare. a dire la verità non stiamo avendo grossi problemi: siamo in due (tutte e due ragazze) e seguendo i consigli del nostro parroco trentenne abbiamo abolito il libro di catechismo. abbiamo una programmazione che ci dà le indicazioni per ogni incontro (seguiamo l'anno liturgico) e proponiamo ai bambini delle attività molto pratiche. abbiamo iniziato, ad esempio, con una specie di gioco proiettivo: ogni bambino sceglieva dal tavolo alcune immagini che per lui erano rappresentative della felicità, e poi se ne discuteva tutti insieme; la volta successiva gli abbiamo fatto unire tutti i quadernoni su cui abbiamo disegnato un grandissimo fuoco, poi ognuno si è colorato la sua parte e quando l'abbiamo messo insieme era spettacolare (il gruppo come più della somma delle parti )... poi raccontiamo storie tratte da materiale che ci ha dato il parroco, guardiamo filmati, facciamo ricerche (ad esempio quelle sui loro santi)... insomma, cerchiamo di coinvolgerli il più possibile: sono loro che parlano e discutono, noi forniamo l'input e moderiamo, talvolta con molte difficoltà perchè alcuni giorni sono più irrequieti. cmq è normale che non stiano zitti un attimo. ti consiglio un sito dove trovare materiale interessante: www.qumran2.net. inoltre nelle librerie specializzate trovi un sacco di materiale divertente da proporre per catturare la loro attenzione. in bocca al lupo!

  7. #7
    Partecipante Assiduo L'avatar di poldina82
    Data registrazione
    26-01-2007
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    135
    Grazie di tutti i vostri consilgli e soprattutto dell'appoggio!
    Polda82

  8. #8
    Partecipante Affezionato L'avatar di libertà80
    Data registrazione
    25-11-2006
    Residenza
    Abruzzo
    Messaggi
    92
    Quando insegnavo spagnolo e avevo questo tipo di problema nelle classi iniziavo ogni lezione con una dinamica di gruppo, questo aiutava a coinvolgere il gruppo e a comprendere il convivio tra le persone e sopratutto rispettare le differenze e i limiti di ciascuno. Poi i ragazzi erano veramente motivati a svolgerli. Spero essere stata di aiuto!!

  9. #9
    Neofita L'avatar di koalina85s
    Data registrazione
    31-05-2007
    Residenza
    milazzo
    Messaggi
    12
    ciao, io ho avuto esperienze scoutistiche e ti posso dire che con i bambini, soprattutto dai 6 ai 10 anni, l'importante e farli giocare..tutto quello che bisogna insegnargli deve essere posto sotto forma di gioco che però abbia delle regole da rispettare (in caso contrario penalità per la SQUADRA). in questo modo loro si divertono, vi divertite anche voi, e i bambini apprendono meglio...

Privacy Policy