• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 24
  1. #1
    Matricola
    Data registrazione
    10-03-2006
    Messaggi
    15

    Psicologo nei consultori familiari

    Ciao, mi piacerebbe molto poter lavorare nei consultori, è da sempre quello che avrei voluto fare. Sono laureata in psicologia clinica (quinquennale) e ho già l'abilitazione. Sono a Roma. Sapete darmi qualche indicazione in merito? Serve la specializzazione in psicoterapia come per la dirigenza ASL? Si può iniziare col volontariato o... come? Mi rendo conto da sola sto chiedendo qualcosa di quasi impossibile, ma non si deve mai smettere di sognare, o no?

  2. #2
    Partecipante Assiduo L'avatar di lisaanna
    Data registrazione
    23-08-2005
    Residenza
    trieste
    Messaggi
    215
    Ciao!! si credo che il modo migliore per iniziare è il volontariato..io ho fatto uno stage nei consultori e gli psicologi sono tutti terapeuti...

  3. #3
    Matricola
    Data registrazione
    10-03-2006
    Messaggi
    15
    Che tipo di stage? E i terapeuti che hai incontrato che tipo di formazione avevano? Io continuo ad essere indecisa tra tentare una scuola pubblica oppure terapia sistemico-relazionale. Grazie!

  4. #4
    Partecipante Super Figo L'avatar di paroletta
    Data registrazione
    07-03-2006
    Messaggi
    1,618
    E' vero, nei consultori si lavora gratis, ma a quanto ne so si fa esperienza e ... ci si fa conoscere per poi avere invii nel privato. La strada è lunga ma ce la si può fare!

  5. #5
    Partecipante Assiduo L'avatar di lisaanna
    Data registrazione
    23-08-2005
    Residenza
    trieste
    Messaggi
    215
    Io facevo uno stage per master di psicologia giuridica e seguivo la psicologa che prendeva gli incarichi di relazione da parte del tribunale per i minorenni ma si occupava anche di affidi e adozioni....
    Non so dirti che tipo di indirizzo avessero...cque li faceva anche una mia amica per la specializzazione in ciclo di vita.
    Per quanto riguarda gli invii nel privato..si è vero, ma proprio questa mia amica ha avuto problemi seri per delle incomprensioni...bisogna stare attenti! se per caso una persona seguita dal consultorio improvvisamente si "scopre"che viene seguita poi da te in privato...beh si possono passare dei guai!per sicurezza è meglio cercarseli lontanto da dove fai tirocinio o volontariato i clienti...perchè anche se sei in buona fede lo psicologo del consultorio potrebbe "accusarti" di aver proposto a una persona seguita da loro gratuitamente di fare un percorso simile da te in privato e quindi costringendola a pagare!alla mia amica è successa una cosa simile e nel suo caso è stata tutta una serie di coincidenze ..difficili da dimostrare che i fatti sono tutti al contrario da quello di cui ti accusano!

  6. #6
    Matricola
    Data registrazione
    10-03-2006
    Messaggi
    15
    Bè, credo che la psicologa del consultorio in questione non avesse tutti i torti. Il consultorio è un servizio importante, GRATUITO, per tutti. Una delle cose che non sopporto della nostra professione è quella dei costi elevatissimi sia per quanto riguarda la formazione che per quanto riguarda la cura. Se è vero che la "cura della parola" funziona è giusto che debba essere gratuita o a prezzi minimi; come tutti gli altri tipi di cura, dovremmo trovare lo psicoterapeuta gratis anche in tutti gli ospedali. Poi non ci lamentiamo che la nostra professione non ha la stessa considerazione di quella medica.
    Io non vorrei mai usare il lavoro in consultorio per trarne dei benefici nel mio eventuale studio privato. Credo molto nel valore della CURA fisica e mentale che sia, e questa DEVE essere alla portata di tutti. Certo, in Italia le cose non funzionano per niente, lavorare nel pubblico per noi è quasi impossibile, ormai ne siamo tutti consapevoli.
    Per questo ho voluto iniziare questa discussione, per vedere se ci sono persone che come me ancora CREDONO nel servizio pubblico, gratuito, per la gente comune, per chi vive in questo mondo di oggi e non arriva a fine mese, e non per chi non ha problemi a sborsare 80 Euro per avere qualcuno a cui raccontare i propri sogni! La malattia mentale come tutte le altre malattie colpisce tutte le classi sociali!

    E se ci sono persone che la pensano come me, cerchiamo di capire insieme se c'è una strada per entrare a lavorare (senza fare la fame o senza per forza essere dirigente psicologo) nel servizio pubblico.

  7. #7
    marrosse
    Ospite non registrato
    Citazione Originalmente inviato da simona77 Visualizza messaggio
    Ciao, mi piacerebbe molto poter lavorare nei consultori, è da sempre quello che avrei voluto fare. Sono laureata in psicologia clinica (quinquennale) e ho già l'abilitazione. Sono a Roma. Sapete darmi qualche indicazione in merito? Serve la specializzazione in psicoterapia come per la dirigenza ASL? Si può iniziare col volontariato o... come? Mi rendo conto da sola sto chiedendo qualcosa di quasi impossibile, ma non si deve mai smettere di sognare, o no?
    ciao,
    mi è piaciuto molto quello che hai scritto nel tuo ultimo post.
    Ma purtroppo molti psicologi non la pensano così ed il disturbo mentale dell'altro diventa la loro fonte di guadagno in modo che fa presto a diffondersi lo stereotipo dello strizza cervelli affamato di denaro.
    Ho fatto uno stage in un consultorio e purtroppo, come hai detto tu, è difficile riuscire a lavorare in un servizio pubblico. So che ci sono delle apposite liste a cui bisogna iscriversi e quando c'è bisogno di uno psicologo chiamano in base a dei critieri specifici quindi la prima cosa da fare, secondo me, è farsi un giro sul sito dell'ASL e contattare qualcuno che può esserti d'aiuto.

  8. #8
    Partecipante Assiduo L'avatar di lisaanna
    Data registrazione
    23-08-2005
    Residenza
    trieste
    Messaggi
    215
    Ciao!scusate forse non mi sono spiegata bene e non voglio raccontare la storia della mia amica anche perchè sarebbe un pò lunga! ma lei non voleva assolutamente guadagnare su utenti del consultorio ..e per altro non si trattava nemmeno di psicoterapia..ma di altri corsi e per altro è stata una serie di incomprensioni, lei non sapeva determinate cose di queste persone perchè non le avevano riferito che già seguivano dei corsi al consultorio o che cque il consultorio aveva intenzione di organizzare la stessa cosa che proponeva lei...insomma è stata anche un pò ingenua lei perchè purtroppo essendo alle prime armi bisogna stare molto attenti...dico solo che per sicurezza è meglio accertarsi mille volte di farsi pubblicità con persone che non siano in quel momento già seguite per qualcosa..tutto qui! ovvio che sono d'accordo anch'io sul fatto che non bisogna guadagnare allre spalle degli altri non è deontologicamente corretto e non è intenzione di nessuno psicologo onesto!è che ci vuole poco per ritrovarsi dalla parte del torto..anche a scuola trovarsi a parlare con un ragazzino senza che il genitore ne sia al corrente!!cose normali e di cui non si pensa alle conseguenze!
    buona giornata!!

  9. #9
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    13-03-2005
    Residenza
    roma
    Messaggi
    128
    ciao simona!proprio ieri anke io ho iniziato a telefonare ad asl e consultori per proprormi come volontaria...non so se sarà facile, ma ci provo!in fondo mi propongo gratis e penso di poter esser utile, seppur minimamente, anke se il mio principale intento è quello di imparare e di fare una bella esperienza formativa...per lavorarci invece anke io so che ci vuole la specializzaz, mi sa che anke quelli ke sono semplici psicologi ce l'hanno...ANKE IO POI, COME TE, SONO INDECISAtra la scuola pubblica e una di indirizzo sistemico...ho fatto già il master in mediazione famil.con quest'approccio e mi piace, ma in realtà non voglio fare la terapeuta familiare e basta, seppur interessata alle dinamike familiari...Cmq io penso di provare in ogni caso le prove per 2 delle scuole universitarie..se vanno vanno, sennò si vedrà...soldi per una privata ora non ne ho...ciao e in bocca al lupo

  10. #10
    Citazione Originalmente inviato da simona77 Visualizza messaggio
    Bè, credo che la psicologa del consultorio in questione non avesse tutti i torti. Il consultorio è un servizio importante, GRATUITO, per tutti. Una delle cose che non sopporto della nostra professione è quella dei costi elevatissimi sia per quanto riguarda la formazione che per quanto riguarda la cura. Se è vero che la "cura della parola" funziona è giusto che debba essere gratuita o a prezzi minimi; come tutti gli altri tipi di cura, dovremmo trovare lo psicoterapeuta gratis anche in tutti gli ospedali. Poi non ci lamentiamo che la nostra professione non ha la stessa considerazione di quella medica.
    Io non vorrei mai usare il lavoro in consultorio per trarne dei benefici nel mio eventuale studio privato. Credo molto nel valore della CURA fisica e mentale che sia, e questa DEVE essere alla portata di tutti. Certo, in Italia le cose non funzionano per niente, lavorare nel pubblico per noi è quasi impossibile, ormai ne siamo tutti consapevoli.
    Per questo ho voluto iniziare questa discussione, per vedere se ci sono persone che come me ancora CREDONO nel servizio pubblico, gratuito, per la gente comune, per chi vive in questo mondo di oggi e non arriva a fine mese, e non per chi non ha problemi a sborsare 80 Euro per avere qualcuno a cui raccontare i propri sogni! La malattia mentale come tutte le altre malattie colpisce tutte le classi sociali!

    E se ci sono persone che la pensano come me, cerchiamo di capire insieme se c'è una strada per entrare a lavorare (senza fare la fame o senza per forza essere dirigente psicologo) nel servizio pubblico.
    ciao...anch'io sto provando ad entrare in un consultorio..ho fatto volontariato ad un csm...ho dovuto pagare...se vuoi possim scambiarci info..la mia mail è fierale@yahoo.it

  11. #11
    Matricola
    Data registrazione
    10-03-2006
    Messaggi
    15
    Hai dovuto pagare per fare volontariato??? Mamma...

    Grazie per tutte le risposte, vedo che siamo un bel pò. Bè continuamo a raccontarci esperienze, nel frattempo io inizierò a provare a chiamare i consultori poi vi farò sapere. Buon inizio settimana e in bocca al lupo a tutti!!!

  12. #12
    Partecipante Esperto L'avatar di Princesa76
    Data registrazione
    16-10-2004
    Residenza
    roma
    Messaggi
    298
    ciao...simona77....hai saputo qualcosa dai consultori??Anche a me piacerebbe molto...ma da quello che so non è facile neanche entrare come volontari renditi conto!!Mi hanno detto che occorre un tutor che ti firmi un foglio e occorre pagare un assicurazione, se ti accettano...ti risulta?o...vi risulta se qluncuno ne sa piu di noi?ciaoooo

  13. #13
    Partecipante Super Figo L'avatar di paroletta
    Data registrazione
    07-03-2006
    Messaggi
    1,618
    Mi sono espressa male in precedenza. Per gli invii nel privato conseguenti al fatto che uno lavora in consultorio, non mi riferivo ad invii creati da se stessi autoproponendosi ai clienti (si può incorrere a problemi, come avete detto voi, e poi non lo ritengo molto professionale).
    Intendevo che si conoscono molti colleghi e ci si può fare degli invii a vicenda; ad esempio io ed una mia collega ci scambiamo gli invii: lei mi invia i bambini e io gli adulti.

  14. #14
    Partecipante L'avatar di babangida74
    Data registrazione
    13-02-2006
    Residenza
    MILANO
    Messaggi
    53
    Scusate Visto L'argomento D'interesse, Mi Chiedevo Se Fosse Possibile Stabilire Una Convenzione Con L'asl E Farsi Mandare Qualche Paziente Ovviamente Questo Pagherebbe Un Semplice Ticket E A Noi Verrebbe Rimborsato Tutto Dall'asl.

  15. #15
    Partecipante Super Figo L'avatar di paroletta
    Data registrazione
    07-03-2006
    Messaggi
    1,618
    Fossse così semplice: magari!

    PS- babangiada perché scrivi con la maiuscola ogni lettera? Scusami, ma non aiuta la lettura del tuo messaggio!

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy