• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 15
  1. #1
    ironica82
    Ospite non registrato

    La legge Levi-Prodi e la fine della Rete

    ragazzi io sono sconcertata
    questo governo mi sta deludendo ogni giorno di più ...ho appena letto questo articolo sulla legge Levi- Prodi che in patrica vuole TAPPARE LA BOCCA AD INTERNET
    Ricardo Franco Levi, braccio destro di Prodi, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, ha scritto un testo per tappare la bocca a Internet. Il disegno di legge è stato approvato in Consiglio dei ministri il 12 ottobre. Nessun ministro si è dissociato. Sul bavaglio all’informazione sotto sotto questi sono tutti d’accordo.
    La legge Levi-Prodi prevede che chiunque abbia un blog o un sito debba registrarlo al ROC, un registro dell’Autorità delle Comunicazioni, produrre dei certificati, pagare un bollo, anche se fa informazione senza fini di lucro.
    I blog nascono ogni secondo, chiunque può aprirne uno senza problemi e scrivere i suoi pensieri, pubblicare foto e video.
    L’iter proposto da Levi limita, di fatto, l’accesso alla Rete.
    Quale ragazzo si sottoporrebbe a questo iter per creare un blog?
    La legge Levi-Prodi obbliga chiunque abbia un sito o un blog a dotarsi di una società editrice e ad avere un giornalista iscritto all’albo come direttore responsabile.
    Il 99% chiuderebbe.
    Il fortunato 1% della Rete rimasto in vita, per la legge Levi-Prodi, risponderebbe in caso di reato di omesso controllo su contenuti diffamatori ai sensi degli articoli 57 e 57 bis del codice penale. In pratica galera quasi sicura.
    Il disegno di legge Levi-Prodi deve essere approvato dal Parlamento. Levi interrogato su che fine farà il blog di Beppe Grillo risponde da perfetto paraculo prodiano: “Non spetta al governo stabilirlo. Sarà l’Autorità per le Comunicazioni a indicare, con un suo regolamento, quali soggetti e quali imprese siano tenute alla registrazione. E il regolamento arriverà solo dopo che la legge sarà discussa e approvata dalle Camere”.
    Prodi e Levi si riparano dietro a Parlamento e Autorità per le Comunicazioni, ma sono loro, e i ministri presenti al Consiglio dei ministri, i responsabili.
    Se passa la legge sarà la fine della Rete in Italia.
    Il mio blog non chiuderà, se sarò costretto mi trasferirò armi, bagagli e server in uno Stato democratico.]
    dal blog di beppe grillo http://www.beppegrillo.it/
    Ultima modifica di ironica82 : 21-10-2007 alle ore 22.35.08

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di euphoria
    Data registrazione
    26-11-2006
    Residenza
    in una vita nuova
    Messaggi
    10,110
    Blog Entries
    8
    io ho appena firmato la petizione....toglietemi tutto ma non il mio blog
    Libera d'esser libera di poter essere... [ return ]




    La vita del puntuale è un inferno di solitudini immeritate.

    la certezza è il lusso di chi non è coinvolto

  3. #3
    Johnny
    Ospite non registrato
    ci resta il blog di ops

  4. #4
    Partecipante Leggendario L'avatar di pinga
    Data registrazione
    09-02-2002
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    2,111
    secondo me questa legge è una cavolata perchè a quel punto basta trasferire il blog su un blog-hosting che ha il server in uno stato diverso da quello italiano e ciao prodi e suo lecchino. anche perchè non credo che ti vengono a controllare se posti dall'italia, fermo restando che puoi pagare un copywriter che posti i contenuti al posto tuo oltre confine.

    oltre quello, mi sembra che questa legge leda enormemente quello che è l'articolo 21 della costituzione:

    "Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

    La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure."

    io non firmerò la petizione perchè queste petizioni mi hanno rotto le scatole: sono dei modi veloci ma poco efficaci per fare sentire la propria voce senza staccare il sedere dalla sedia.
    in italia ci stiamo prendendo il vizio di protestare con le petizioni, mentre si dovrebbe realmente andare in massa a protestare contro questi politici indagati, corrotti e anticostituzionalisti.
    Ultima modifica di pinga : 22-10-2007 alle ore 18.28.00

  5. #5
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di semplificatore
    Data registrazione
    29-08-2007
    Residenza
    Altrove
    Messaggi
    1,076
    Blog Entries
    1
    E' un provvedimento semplicemente fascista.

    Hanno capito che internet è vista dalla classa che produce.
    Hanno capito anche che internet fa circolare idee pericolose per la casta.
    Vogliono chiudere il mezzo per far circolare queste idee.
    A questo aggiungiamo pure che il grande Mastella vorrebbe far fuori il magistrato che sta scoperchiando le enormi magagne in cui è impastoiato...

    ribadisco che è ora di fuggire o di attendere fiduciosi il meteorite.
    Ultima modifica di semplificatore : 23-10-2007 alle ore 17.52.27
    "......c'è chi un giorno invece ha sofferto / e allora ha detto: io parto
    / ma dove vado se parto? / sempre ammesso che parto: ciao! ....
    "
    (da "E la vita e la vita" di Cochi e Renato, 1974)


    Clicca qui e godi con le foto di Semplificatore su Flickr

    http://it.youtube.com/user/accrocchio70

  6. #6
    lialy
    Ospite non registrato
    vada per il meteorite, almeno risparmiamo i soldi x il biglietto

    a me questo modo di fare politica mi sta facendo venire i conati di vomito...censurare il mondo dei blogger significa imbavagliare milioni di persone..tra i quali milioni di ragazzi che non hanno nessuna volontà di aprire gli occhi alle masse..fare antipolitica..o chissà che cosa...i blog sono lo strumento attraverso il quale molti di noi danno voce a loro stessi...
    finisce che per colpirne uno pagano in molti...tra un po' ci imporranno anche il coprifuoco...

    io non ho trovato la petizione nel blog di grillo...volevo leggerla...

  7. #7
    Giurato di Miss & Mister OPs L'avatar di Parsifal
    Data registrazione
    04-03-2002
    Residenza
    Nel buio vicino alle porte di Tannoiser
    Messaggi
    2,719
    Bè è quello che mancava nessuno tocca le tv del berlusca ma chiudono i blog.Vediamo cosa ne dice il partito DEMOCRATICO e gli amici del popolo alla loro sinistra.Evviva il comunismo e la libertà.
    E mastella ministro della Giustizia.

    La terra dei cachi

  8. #8
    Nos*
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da Parsifal
    Bè è quello che mancava
    La terra dei cachi
    Italia si Italia No

    http://www.youtube.com/watch?v=kgpxv...elated&search=

  9. #9
    Giurato di Miss & Mister OPs L'avatar di Parsifal
    Data registrazione
    04-03-2002
    Residenza
    Nel buio vicino alle porte di Tannoiser
    Messaggi
    2,719
    Originariamente postato da Nos*
    Italia si Italia No

    http://www.youtube.com/watch?v=kgpxv...elated&search=
    Solo un supereroe potrebbe salvarci da questa situazione.All'apparenza un tranquillo architetto milanese,maaa...
    http://www.youtube.com/watch?v=-Y9BE...elated&search=
    Ultima modifica di Parsifal : 22-10-2007 alle ore 21.55.32

  10. #10
    tipete
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da pinga
    secondo me questa legge è una cavolata perchè a quel punto basta trasferire il blog su un blog-hosting che ha il server in uno stato diverso da quello italiano e ciao prodi e suo lecchino. anche perchè non credo che ti vengono a controllare se posti dall'italia, fermo restando che puoi pagare un copywriter che posti i contenuti al posto tuo oltre confine.

    oltre quello, mi sembra che questa legge leda enormemente quello che è l'articolo 21 della costituzione:

    "Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

    La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure."

    io non firmerò la petizione perchè queste petizioni mi hanno rotto le scatole: sono dei modi veloci ma poco efficaci per fare sentire la propria voce senza staccare il sedere dalla sedia.
    in italia ci stiamo prendendo il vizio di protestare con le petizioni, mentre si dovrebbe realmente andare in massa a protestare contro questi politici indagati, corrotti e anticostituzionalisti.

    ti staquoto

  11. #11
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281
    A mio parere è una legge sbagliata e inapplicabile. E il modo migliore per renderla assolutamente inapplicabile è quello di fregarsene e continuare a tenere vivo il proprio blog. Credo ci sia un qualche miliione di blog scritti da italiani. Venite a prenderci. Che poi ne parliamo.

    Buona vita

    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  12. #12
    Partecipante Super Figo L'avatar di **Ayax**
    Data registrazione
    25-08-2005
    Residenza
    Derry, Maine (USA)
    Messaggi
    1,689

    Re: La legge Levi-Prodi e la fine della Rete

    Oramai per saccheggiare le tasche degli italioti non sanno più che inventare...

    Originariamente postato da ironica82
    La legge Levi-Prodi prevede che chiunque abbia un blog o un sito debba registrarlo al ROC, un registro dell’Autorità delle Comunicazioni, produrre dei certificati, pagare un bollo, anche se fa informazione senza fini di lucro.
    ...aspetto con euforia la tassa sul suolo calpestato e quella sulla quantità d'aria respirata...

  13. #13
    Partecipante Super Figo L'avatar di **Ayax**
    Data registrazione
    25-08-2005
    Residenza
    Derry, Maine (USA)
    Messaggi
    1,689
    Osservazione interessante, escludendo l'attesa del meteorite (ahimè, temo, troppo lunga..)...

    Originariamente postato da semplificatore
    ribadisco che è ora di fuggire o di attendere fiduciosi il meteorite.
    ...si potrebbe aprire un thread dal titolo "In che Paese fuggiresti?"

  14. #14
    Partecipante Leggendario L'avatar di pinga
    Data registrazione
    09-02-2002
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    2,111
    decisamente si, ayax

  15. #15
    Partecipante Assiduo L'avatar di vitanostra
    Data registrazione
    07-09-2007
    Residenza
    dal mondo
    Messaggi
    123

    Salviamo Internet. No alla legge Levi-Prodi.

    Ricevo e diffondo questa e-mail:

    Salviamo Internet. No alla legge Levi-Prodi.

    FATE GIRARE QUESTA MAIL..

    NON LASCIAMO CHE QUEL POCO DI INFORMAZIONE LIBERA E NON MANIPOLATA CHE ESISTE MUOIA.

    Salviamo Internet e i blog: firmiamo la petizione contro la legge Levi-Prodi e Obbligo Iscrizione Al ROC
    Proposta gia approvata dal consiglio dei ministri ma non ancora approvato dal parlamento:
    La legge Levi-Prodi prevede che chiunque abbia un blog o un sito debba registrarlo al ROC, un registro dell’Autorità delle Comunicazioni, produrre dei certificati, pagare un bollo, anche se fa informazione senza fini di lucro.

    la petizione ( http://firmiamo.it/salviamointernet#sign ) vuole fermare questo controllo di internet da parte del governo italiano! Il disegno di legge è stato approvato in Consiglio dei ministri il 12 ottobre. Nessun ministro si è dissociato. Sul bavaglio all’informazione sotto sotto questi sono tutti d’accordo.


    VAI QUI PER FIRMARE LA PETIZIONE :
    http://firmiamo.it/salviamointernet#sign


    VAI QUI PER SAPERNE DI PIU':
    http://www.diggita.it/story.php?titl...rizione_Al_ROC

    VAI QUI SE PENSI CHE QUESTA LEGGE SIA GIUSTA:
    http://www.shingokick.supereva.it/bravo.swf

    Dal sito:

    Attualmente la petizione è stata bloccata in quanto il disegno di legge verrà modificato a breve , poichè toccava alcuni punti ove la costituzione italiana lo proibiva . Ringrazio di cuore tutti i partecipanti e i supporters della petizione e mi raccomando di continuare così anche con le prossime petizioni ."

    La legge Levi-Prodi mette a tacere il popolo di Internet

    Proposta già approvata dal consiglio dei ministri ma non ancora approvato dal parlamento:

    La legge Levi-Prodi prevede che chiunque abbia un blog o un sito debba registrarlo al ROC, un registro dell'Autorità delle Comunicazioni, produrre dei certificati, pagare un bollo, anche se fa informazione senza fini di lucro.

    _________________
    Salviamo Internet. No alla legge Levi-Prodi.
    No ai bavagli alla libertà di espressione.
    ci vediamo in giro

Privacy Policy