• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 9 di 9
  1. #1
    Partecipante Super Esperto L'avatar di gengyfer
    Data registrazione
    30-01-2007
    Residenza
    padova
    Messaggi
    582

    logopedisti e neuropsicologi

    salve a voi tutti ragazzi di ops.....ho voluto aprire questo thread perchè penso non sia l'unica ad essere un po infastidita da varie similitudini che ultimamente sto vedendo fare tra logopedisti e neuropsicologi.....
    ora, considerato che tutti sappiamo la differenza tra le due professioni, non ammetto che si facciano confronti...scusate lo sfogo ma ascolto logopedisti che insistono ad arrogarsi il diritto di far cio che è nelle competenze di un neuropsicologo...con la presunzione di chi puo fare con solo 3anni di studio cio che noi possiamo far dopo 9anni......tutto cio mi fa arrabbiare..invece di pensar ad un lavoro di equipe fanno paragoni stupidi e secondo me senza un fondamento.....perchè non penso siamo noi gli stupidi a studiar 9anni......
    cosa ne pensate amici e soprattutto solo l'unica che ha avuto a che fare con tali persone?

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di Calethiel
    Data registrazione
    19-04-2005
    Residenza
    Roma provincia
    Messaggi
    3,590
    Gli stupidi presuntuosi e ignoranti ci sono in qualsiasi professione. Io sono molto fortunata, perchè le logopediste con cui ho a che fare sono ragazze molto preparate, e con cui si lavora benissimo insieme. Loro hanno le loro competenze e io le mie. Anzi, devo dire che su diverse cose sono molto più brave di me.
    Ma so che non è sempre così, anzi quasi mai. Spesso si incontrano persone che pensano di sapere tutto, e la cosa grave, è che spesso nelle strutture gli fanno fare il lavoro del neuropsicologo....

    Mentre il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito

    Non ti curar di loro, ma guarda oltre e passa

  3. #3
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di pimo_eli
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    provincia di Varese
    Messaggi
    1,480
    Originariamente postato da Calethiel
    Gli stupidi presuntuosi e ignoranti ci sono in qualsiasi professione. Io sono molto fortunata, perchè le logopediste con cui ho a che fare sono ragazze molto preparate, e con cui si lavora benissimo insieme. Loro hanno le loro competenze e io le mie. Anzi, devo dire che su diverse cose sono molto più brave di me.
    Ma so che non è sempre così, anzi quasi mai. Spesso si incontrano persone che pensano di sapere tutto, e la cosa grave, è che spesso nelle strutture gli fanno fare il lavoro del neuropsicologo....
    Ho la stessa esperienza positiva di Calethiel. I presuntuosi li trovi ovunque, ci sono medici, fisioterapisti, psicologi, logopedisti, neuropsicologi, psicoterapetui etc...
    Penso che gengyfer sia stata "sfortunata" a trovare dei professionisti così.
    Io lavoro principalmente in équipe e soprattutto a contatto con logopediste; è proprio un bel lavoro di squadra!

  4. #4
    Partecipante Esperto L'avatar di elieluna
    Data registrazione
    20-11-2007
    Residenza
    Massa-Carrara
    Messaggi
    309
    Blog Entries
    3
    Ciao a tutte!!!
    sono entrata da poco qua e vorrei sapere se qualcuno mi può aiutare...
    ...come si fa a diventare neropsicologa???
    ciao ciao

  5. #5
    Postatore Compulsivo L'avatar di Calethiel
    Data registrazione
    19-04-2005
    Residenza
    Roma provincia
    Messaggi
    3,590
    Prova a leggere questo thread
    http://www.opsonline.it/forum/showthread.php?t=48533
    e questa sezione del forum
    http://www.opsonline.it/forum/forumdisplay.php?f=150
    senz'altro troverai informazioni utili.

    E prima di fare una domanda, controlla che non ci sia già la risposta alcune righe più sotto....e comunque falla nel posto giusto. Qui si parla del rapporto tra logopedisti e neuropsicologi

    Mentre il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito

    Non ti curar di loro, ma guarda oltre e passa

  6. #6
    L'avatar di crissangel
    Data registrazione
    11-09-2006
    Residenza
    Veneto [behind an unbreakable window]
    Messaggi
    2,889
    Blog Entries
    4
    Citazione Originalmente inviato da Calethiel Visualizza messaggio
    Gli stupidi presuntuosi e ignoranti ci sono in qualsiasi professione. Io sono molto fortunata, perchè le logopediste con cui ho a che fare sono ragazze molto preparate, e con cui si lavora benissimo insieme. Loro hanno le loro competenze e io le mie. Anzi, devo dire che su diverse cose sono molto più brave di me.
    Ma so che non è sempre così, anzi quasi mai. Spesso si incontrano persone che pensano di sapere tutto, e la cosa grave, è che spesso nelle strutture gli fanno fare il lavoro del neuropsicologo....
    Quoto questo post di Calethiel perchè secondo me centra in pieno la questione, soprattutto le parti che io ho messo in grassetto. Il fatto a mio avviso è che la psicologia e la neuropsicologia nello specifico, come discipline applicate al campo della riabilitazione e dell'intervento, sono relativamente giovani e, almeno da un punto di vista formale, gli psicologi, adeguatamente formati nell'ambito della neuropsicologia, da poco tempo stanno portando i propri contributi in questo ambito.
    Nell'ambito dunque della riabilitazione ci sono altre figure professionali come i fisioterapisti, i logopedisti appunto, gli educatori, i terapisti occupazionali ecc che anche a livello del corso di laurea e dunque della preparazione accademica, affrontano l'ambito della riabilitazione, mentre invece lo psicologo, sebbene ormai riconosciuto come figura riabilitativa, non riceve una formazione adeguata in questo senso; i professionisti di cui sopra inoltre dispongono di un mansionario nel quale è prevista, tra le prestazioni possibili, anche la riabilitazione in senso lato, compresa quella cognitiva. Tuttavia, quando si parla nello specifico di riabilitazione cognitiva, tutte le figure sono implicate e ogni professista, portando specifiche competenze e proponendo specifiche attività, modifica e stimola il quadro cognitivo del paziente in trattamento.
    La valutazione neuropsicologica e la riabilitazione specificatamente neuropsicologica però è e deve rimanere prerogativa del neuropsicologo; certo, il logopedista ha la preparazione e gli strumenti adeguati alla valutazione, individuazione e riabilitazione degli aspetti linguistici, è pur vero però che il linguaggio è una funzione cognitiva e il neuropsicologo a sua volta ha gli strumenti e le competenze per valutare gli aspetti di suddetta funzione in ottica globale, che non significa generica, ma in relazione a tutte le altre funzioni cognitive che, a diverso grado e misura, sono tra loro interdipendenti.
    Il logopedista e il neuropsicologo seri dunque, dovrebbero essere in grado di lavorare ognuno portando il proprio contributo professionale essendo consapevoli di esso, ma anche dei limiti della propria professione e questo dovrebbe entrare in testa non solo ai singoli operatori ma anche e soprattutto ai direttori di equipe, anzichè stimolare la confusione che poi crea sovrapposizione di competenze e rivalità inopportune o attribuzione di incarichi a figure professionali che non ne hanno le necessarie competenze....scusate il papiro
    Sei un professionista? Servizio Supervisioni e E-book per professionisti

    Per la tua formazione post laurea, dai un'occhiata alle proposte di Opsonline:
    Corsi d'aula
    Corsi on line
    Webinar

    Regolamento Forum



    Innanzitutto, l'uomo normale è solo un'astrazione

  7. #7
    Partecipante Affezionato L'avatar di anto_2007
    Data registrazione
    17-05-2007
    Residenza
    roma-catanzaro
    Messaggi
    116
    sono perfettamente d'accordo con crissangel, hai colto nel segno ,
    ma vorrei confortare gengyfer con la mia esperienza. Non tutti i logopedisti per fortuna sono uguali e anche se ne ho conosciuto qualcuno eccessivamente "presuntuoso" (ma per fortuna l'incompetenza è difficile da nascondere ), ce ne sono anche altri che svolgono con professionalità il loro lavoro. Mi capita di collaborare con una logopedista che conosco da diversi anni e ti garantisco che nonostante la sua preparazione e oltre i suoi 10 anni di esperienza mai e poi mai si sognerebbe di fare un confronto col neuropsicologo o di entrare in un campo di competenza che non è il proprio, ad ogni modo è perfettamente in grado di lavorare in equipe, che a mio avviso è una delle qualità fondamentali per qualsiasi professionista che si occupa di riabilitazione.
    ANTO


  8. #8
    Ciao a tutti mi inserisco e mi presento sono una logopedista e sto studiando psicologia ( l'anno prossimo finirò la triennale)La diatriba tra queste 2 figure professionali è aperta da tempo, a volte in modo feroce, quello che mi sento di dire è che ci sono logopediste che non sanno fare bene il loro lavoro, così come ce ne sono di fantastiche e lo stesso vale per la categoria degli psicologi, degli avvocati, degli idraulici e dei panettieri.Detto questo Condivido in pieno il fatto che ognuno ha le sue competenze e il suo ambito d'azione ( non mi sono mai permessa di somministrare un test che non sia specificatamente per il linguaggio, nè tanto meno di fare riabilitazione neuropsicologica),ma vorrei sottolineare come molto spesso accada nelle strutture che venga richiesto alla logopedista ( che costa meno) di fare cose che spettano alla psicologa che magari nemmeno c'è...quindi credo che anche le mie colleghe logo dovrebbero avere il coraggio di dire di no ( anche se a volte è molto difficile) di fronte a situazioni di questo tipo!

  9. #9
    Postatore Compulsivo L'avatar di Calethiel
    Data registrazione
    19-04-2005
    Residenza
    Roma provincia
    Messaggi
    3,590
    Citazione Originalmente inviato da amicinzia Visualizza messaggio
    ma vorrei sottolineare come molto spesso accada nelle strutture che venga richiesto alla logopedista ( che costa meno) di fare cose che spettano alla psicologa che magari nemmeno c'è...quindi credo che anche le mie colleghe logo dovrebbero avere il coraggio di dire di no ( anche se a volte è molto difficile) di fronte a situazioni di questo tipo!
    Quello che dici è verissimo, e si, l'ideale sarebbe che una logopedista a cui venga richiesto un compito che non rientra nelle sue competenze si rifiuti, ma poi sappiamo che nella realtà delle cose non è così, e sul lavoro è anche rischioso rifuitarsi...

    Mentre il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito

    Non ti curar di loro, ma guarda oltre e passa

Privacy Policy