• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 5 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 63
  1. #1
    Postatore Compulsivo L'avatar di francesco27
    Data registrazione
    22-06-2006
    Residenza
    Long Island, N.Y.
    Messaggi
    3,732

    Padoa-Schioppa: "Bamboccioni fuori casa".

    Amici di ops ed amiche di ops, nonostante la levataccia sono contento di poter essere io ad aprire questo tread per commentare civilamente e semicivilmente l'atteggiamento si di Padoa Schioppa e del governo, ma sia del luogo comune che sostiene che i giovani italiani siano troppo mammoni per mettere su casa da soli.
    Per quanto mi riguarda questo è solo uno sporco tentativo di dissimulare i veri probelmi economici ed etici del lavoro.
    Il lavoro più redditizio trovato da me ammontava a 700 euro nette per 40 ore settimanali con contratti a 3 mesi rinnovabili secondo il raggiungimento obiettivi ( si parla dei famigerati call center).
    Ora oltre ad un giocoso e terapeutico sfogo su Padoa Schioppa( inizio io??? inizio io??? Sei brutto, talmente brutto che Matt Groening si è ispirato a te per disegnare l'assistente(mi riferisco all'alieno verde) di Zapp Brannigan , cliccate e vedetene tutti!!!!http://www.antoniogenna.net/simpson/...24x768Zapp.jpg

    http://antoniogenna.files.wordpress....6/futurama.jpg

    http://www.rainews24.rai.it/ran24/im...a-schioppa.jpg

    mi piacerebbe sapere cosa ne pensate e esperienze comparate magari di chi sa come vanno le cose all'estero, o magari esperienze positive di persone ben retribuite e con contratti indeterminati e chi può contribuire alla dicussione in tutti i modi!!
    Grazie a tutti i..... bamboccioni


    花は桜木人は武士
    "tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero".
    Nessun Metodo Come Metodo Nessun Limite Come Limite. B.Lee

  2. #2
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di PsykoSamu
    Data registrazione
    30-11-2005
    Residenza
    Piemonte
    Messaggi
    1,011
    Blog Entries
    3
    La battuta di Padoa Schioppa è sicuramente di cattivo gusto, ma non mi soffermerei su uno sterile discorso di offesa.
    Ci si può offendere o meno, indignarsi ed avere mille reazioni, ma non è questo il problema.
    Il dramma è che il quadro è vero. "Bamboccioni" o no, la maggior parte di chi ha 20-30 anni è ancora in casa dei genitori. Mi sembra un diversivo perdersi in polemica per un commento del genere, anche se sicuramente sgradevole.
    Da una parte ci sono seri problemi di welfare, dall'altra gli italiani non so sono mai distinti per la recisione del cordone ombelicale.
    La mia esperienza?
    Ho lavorato per 7 anni nella ristorazione con un contratto part time (per studiare) a tempo indeterminato, a 26 anni sono andata a convivere con il mio compagno che lavorava come precario in università (contratti da 6 mesi alla volta). Abbiamo preso una casa in affitto (completamente vuota e bella vecchiotta) e ci siamo tirati su le maniche. Non abbiamo comprato i mobili a catalogo, ma ci siamo sbattuti a recuperare la vecchia cucina della zia, i mobiletti del bagno regalati dalla mamma di un'amica e così via. Poi, un po' alla volta ci siamo permessi di rivedere l'arredamento. Attualmente mio marito (ci siamo sposati), lavora a tempo indeterminato (ha vinto un concorso) ed io ho lasciato il mio vecchio lavoro, adesso (laureata e con EdS) faccio riabilitazione neuropsicologica a domicilio con contratto a progetto.

    Siamo sicuramente un caso atipico, ma ce la facciamo.
    "Voi non avrete mai altri diritti, all'infuori di quelli che avrete saputo conquistarvi"
    Anna Maria Mozzoni, 1892

  3. #3
    Super Postatore Spaziale L'avatar di Chiaraaaaaa
    Data registrazione
    17-01-2007
    Messaggi
    2,559
    Originariamente postato da PsykoSamu
    La battuta di Padoa Schioppa è sicuramente di cattivo gusto, ma non mi soffermerei su uno sterile discorso di offesa.
    Ci si può offendere o meno, indignarsi ed avere mille reazioni, ma non è questo il problema.
    concordo
    anche se il modo e i toni hanno infastidito anche me, sta di fatto che, pur con mille contraddizioni, la questione sta in piedi
    è vero che siamo quelli messi peggio (vorrei ricordare che, oltre ai precari, ci sono quelli che lavorano in nero... e stanno anche peggio), ma resta vero il fatto che non siamo (bhè, io non tanto poi) disposti a sacrifici, nemmeno quando siamo nelle condizioni di farlo. Conosco persone che potrebbero con tranquillità vivere da sole, ma non lo fanno perchè vivendo a casa riescono ad avere livelli di vita elevatissimi
    e poi ci sono quelli, i più odiosi per me, che fingono di essere indipendenti, vanno via di casa e pesano ancora sulla famiglia... nulla da ridire, ma almeno on fingete di essere gli svedesi della situazione e non montate polemiche, per pietà

    insomma, il ministro ha colto una delle tante sfumature della nostra generazione.... senza generalizzare

  4. #4
    Styrofoam Crown L'avatar di Grace
    Data registrazione
    22-03-2007
    Residenza
    Sulla Mia Strada
    Messaggi
    4,928
    Blog Entries
    3
    Io non so se Padoa-Schioppa ha fatto la sua battutona per dissimulare i veri problemi(probabile),ma secondo me la battuta era azzeccata eccome,e il termine "bamboccioni" anche.Chi si è offeso per un termine cosi "alla buona" non è che sotto sotto ha un pò di coda di paglia?
    Non parlo dei lavoratori precari,part-time etc che per ovvie ragioni non possono permettersi di uscire di casa,ma parlo delle moltissime ma moltissime persone,che hanno un lavoro "fisso" e uno stipendio "sicuro",che rimangono a casa con la mamma non solo a 30 anni,ma fino a passare a miglior vita quasi!
    Questo è colpa,a mio parere:
    -delle MAMME che non hanno ancora saputo superare i sensi di colpa per lo svezzamento,che credono che il figlio non ce la possa fare da solo,che la nuora (e parlo di nuora perchè secondo me la maggioranza di "bamboccioni"è maschile)non si occupi del figlio come ha fatto lei,etc
    -dei FIGLI che,straviziati,non ce la possono proprio fare a mandare avanti una casa da soli,perchè la madre non gli ha mai detto neanche come si frigge un uovo,figurati come si accende la lavatrice..
    Questa è una casistica molto generalizzata,ci saranno sicuramente casi differenti,ma questo è il (mal)costume italiano.

    Chiedo scusa anticipatamente a chiunque possa sentirsi colpito....

    UNBELIEVABLE..I was surprised..I was surprised..I'm still surprised
    17 Luglio 2011, Udine
    We're gonna try to remember this picture right here in my mind,when I close my eyes tonight on that pillow..when I look up in the sky,I thank God of what I had here..I'll be thinking of this!
    We're gonna record this moment in time..the night we laid up in the sky of San Siro..at the end of It

    29 Giugno 2013, Milano
    Jon Bon Jovi

  5. #5
    Partecipante Assiduo L'avatar di Andrea1975
    Data registrazione
    05-07-2007
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    174
    La vita è fatta di priorità.
    Non credo sia necessario avere un contratto a tempo ind. per andare a vivere da soli o fuori dalla famiglia. In tanti lo fanno lavorando come camerieri o nei McDonald. Certo se quando hai il Contratto (questo con la C maiuscola) stai a casa dai genitori ti puoi permettere tante cose in più rispetto a chi si paga l'affitto, le bollette e la spesa.
    Il punto è cosa si preferisce: essere indipendenti, mantenersi da soli, ma stringere la cinghia e doversi adattare al lavoro che trovi; oppure vivere a casa con i genitori, trovare la cena pronta, avere più soldi da spendere e magari avere tempo per "scegliere" il mestiere tra quelli che ti capitano.

    Credo che gli interventi dello Stato in tal senso debbano mirare a ridurre questa forbice, a mio avviso ad oggi troppo consistente, favorendo chi vuole scegliere di essere indipendente.

    Per il resto onore a chi decide di sacrificare la propria indipendenza per arrivare a fare il lavoro che ama.

  6. #6
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di semplificatore
    Data registrazione
    29-08-2007
    Residenza
    Altrove
    Messaggi
    1,076
    Blog Entries
    1
    Il vecchio Padoa "Blast" ha detto una frase tipica per chi vive da quarant'anni dentro le auto blu.

    Comunque i bamboccioni esitono.
    E io sono uno di loro, non troppissimo fiero di esserlo.

    Vedrò di rimediare.
    "......c'è chi un giorno invece ha sofferto / e allora ha detto: io parto
    / ma dove vado se parto? / sempre ammesso che parto: ciao! ....
    "
    (da "E la vita e la vita" di Cochi e Renato, 1974)


    Clicca qui e godi con le foto di Semplificatore su Flickr

    http://it.youtube.com/user/accrocchio70

  7. #7
    Super Postatore Spaziale L'avatar di Lepre*marzolina
    Data registrazione
    04-10-2005
    Residenza
    nei peggiori bar di caracas...
    Messaggi
    2,886
    Non credo sia necessario avere un contratto a tempo ind. per andare a vivere da soli o fuori dalla famiglia. In tanti lo fanno lavorando come camerieri o nei McDonald.
    questo non è assolutamente vero....
    se dici così mi sa che non hai mai dato un'occhiata agli affitti...
    non vivo più a casa dei miei da circa un anno e ti posso dire che è difficile e spesso devo chiedere soldi ai miei...e non certo per farmi passare "gli sfizi" o per soddisfare "vizi"(ammenochè "mangiare 2 volte al giorno" non sia da considerare un lusso)
    il problema è che è scandaloso che affittare un MONOLOCALE in PROVINCIA costi minimo 500 euro al mese escluso condominio , bollette (e io con il telefono ricevo solo telefonate e non ne faccio da brava taccagna )
    se ci vogliono meno "mammoni" e "bamboccioni" perchè non iniziano a regolamentare la questione affitti/Mutui che sono i meno equi d'europa??????

    questi politici sono tutti "sapientoni"...anche io sarei "sapientona" in una macchina blu e con uno stipendio da favola come il loro.....ma invece non ho la macchina e cucino patate in tutte le salse perchè "costano poco ed abbuffano"
    dove c'è gusto non c'è perdenza

    ho sempre amato il mio prossimo...finchè era poco....



    Questo è il mio pesciolino numero 641 in una vita costellata di pesciolini rossi. I miei genitori mi comprarono il primo per insegnarmi cosa significasse amare e prendersi cura di una creatura vivente del Signore. 640 pesci dopo, l'unica cosa che ho imparato è che tutto quello che ami morirà
    C.P.



    E' cosi' difficile divertirsi di questi tempi, anche sorridere fa male alla faccia

  8. #8
    Partecipante Assiduo L'avatar di Andrea1975
    Data registrazione
    05-07-2007
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    174
    Originariamente postato da Lepre*marzolina
    questo non è assolutamente vero....
    se dici così mi sa che non hai mai dato un'occhiata agli affitti...
    non vivo più a casa dei miei da circa un anno e ti posso dire che è difficile e spesso devo chiedere soldi ai miei...e non certo per farmi passare "gli sfizi" o per soddisfare "vizi"(ammenochè "mangiare 2 volte al giorno" non sia da considerare un lusso)
    il problema è che è scandaloso che affittare un MONOLOCALE in PROVINCIA costi minimo 500 euro al mese escluso condominio , bollette (e io con il telefono ricevo solo telefonate e non ne faccio da brava taccagna )
    se ci vogliono meno "mammoni" e "bamboccioni" perchè non iniziano a regolamentare la questione affitti/Mutui che sono i meno equi d'europa??????

    questi politici sono tutti "sapientoni"...anche io sarei "sapientona" in una macchina blu e con uno stipendio da favola come il loro.....ma invece non ho la macchina e cucino patate in tutte le salse perchè "costano poco ed abbuffano"
    Non ho detto che è facile!
    Dico che se devi o vuoi smezzi l'affitto e vivi insieme ad altre persone.

  9. #9
    Partecipante Leggendario L'avatar di pinga
    Data registrazione
    09-02-2002
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    2,111
    è facile chiamare bamboccioni gli altri quando si guadagnano 6000 euro al mese e non ci si sa mettere nei panni dei ragazzi che pur lavorando non riescono a sbarcare il lunario da soli.
    il tempo indeterminato non c'entra, infatti per esempio i miei colleghi che sono passati a tempo indeterminato prendono meno di me perchè lo stesso stipendio è frazionato in 14 mensilità e non più in 12 come il mio.
    e' vero che non ho 13esima, 14 esima, ferie e malattie pagate però io a stento riesco ad andare avanti pur guadagnando nella media, essendo neolaureata e al primo impiego. non so come facciano i miei colleghi a tempo indeterminato con circa 880 euro al mese, seppur smezzino l'affitto come me.

    e comunque chi lavora e decide di rimanere coi suoi fa comunque una scelta legittima e libera e non merita comunque - a prescindere da quanto guadagna - di essere giudicato da un ignorante come padoa schioppa.

  10. #10
    Postatore Compulsivo L'avatar di francesco27
    Data registrazione
    22-06-2006
    Residenza
    Long Island, N.Y.
    Messaggi
    3,732
    ma io penso, al di la dei casi singoli di ogniuno di voi, che forse non ci siamo capito per ciò che concerne il mio primo post.
    e metto da parte quella che poteva essere non una critica sterile sulla battuta come qualcuno ha detto, ma vista la battuta che ho fatto sulla beltà di Padoa era una satira, una presa in giro, un umorismo, non colto.
    L'intento era di dire ciò, a parte le vostre scelte di rimanere a casa per interessi personali o quant'altro, ma secondo voi, state bene a sentire, è condivisibile il discorso di un ministro dell'Economia, si parla di una persona che ha "sotto controllo il mondo dell'economia e della finanza in italia", un persona che sa come va il mercato del lavoro e che ha strumenti specifici tali da capire in che condizioni economiche versa la nazione e i giovani di questa nazione, asserire che, questi stessi giovani sono bamboccioni?
    Vi domando quali strumenti ci mancano?
    Cosa va aggiunto al Sistema/Paese?
    Che tipo di governo è quello che dice bamboccioni ai giovani, pur sapendo che si lavora tanto, da precari, a proprio rischio e pericolo, senza pensione e senza la possibilità di assumersi la Responsabilità?


    花は桜木人は武士
    "tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero".
    Nessun Metodo Come Metodo Nessun Limite Come Limite. B.Lee

  11. #11
    Postatore Epico L'avatar di Alessia Va
    Data registrazione
    27-10-2003
    Residenza
    Lombardia
    Messaggi
    9,415
    Blog Entries
    315
    Io ho 34 anni e vivo ancora con i miei.
    Ma non mi sento affatto una bambocciona al contrario.
    Dipende da come si vive la situazione e quali sono le motivazioni.
    Partecipo sempre alla vita di casa, faccio la mia parte, dai lavori domestici alla spesa, e contribuisco ogniqualvolta c'e' una necessita'. Non solo i miei ci sono se ho bisogno qualcosa ma lo stesso ci sono io per loro per cui se vanno via bado io alla casa, qualche settimana fa che e' morta mia nonna mi sono data da fare cucinando stando loro dietro perche' per ovvie ragioni non erano molto presenti ed organizzati....insomma, "bamboccione" direi che e' chi si permette di vivere in un albergo e lo fa per il semplice gusto di fare la bella vita.
    Chi lo fa per ragioni economiche (laurea+difficolta' a trovare un lavoro...non solo stabile ma anche solo ben retribuito) ma non si rifiuta di rivoltarsi le maniche ugualmente, non vivere certo come un parassita.
    Quanto agli affitti ho provato a cercare casa, chi mi conosce ha seguito le mie peripezie...un monolocale non costa meno di 500 euro al mese, un bilocale non si trova a meno di 700-800 euro. Ho rinunciato ad un certo punto perche' avrei fatto veramente la fame...e non aveva senso....
    Abbiamo una casa grade, su tre piani.
    Il prossimo anno ci daranno un contributo per risistemare il tetto e dando I MIEI SOLDI metteremo a posto la mansarda per fare un appartamentino per me.
    Anche cosi dovro' fare i salti mortali, perche' a maggio scade il contratto e non mi sara' piu' rinnovato....e non so che cavolo di lavoro mi trovero' e se lo trovero' mai.
    Ma almeno so che posso fare un po' alla volta, e che i soldi che ci metto vanno per qualcosa che resta a me.

    Negli altri paesi ci sono sovvenzioni statali per aiutare chi non ha una stabilita' lavorativa.
    Ma mi diceva il mio collega tedesco-finlandese che le cose stanno cambiando anche li e presto la gente si ritrovera' esattamente al punto in cui siamo noi.
    Vedremo allora su quale base si potra' ancora parlare di "bamboccioni".
    Un gabbiano di Nessundove io sono, nessun lido considero mia patria, nessun luogo, nessun posto a se mi lega; è di onda in onda invece che io volo


    Trova pace in cio’ che sei e dove ti trovi.
    Le persone spesso sanno gia’ cosa fare; a te spetta il compito di mostrare loro il modo......ecco la vera saggezza.
    (Eragon – C.Paolini)



  12. #12
    Postatore Compulsivo L'avatar di francesco27
    Data registrazione
    22-06-2006
    Residenza
    Long Island, N.Y.
    Messaggi
    3,732
    alessia va


    花は桜木人は武士
    "tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero".
    Nessun Metodo Come Metodo Nessun Limite Come Limite. B.Lee

  13. #13
    Postatore Epico L'avatar di Alessia Va
    Data registrazione
    27-10-2003
    Residenza
    Lombardia
    Messaggi
    9,415
    Blog Entries
    315
    Originariamente postato da francesco27
    Che tipo di governo è quello che dice bamboccioni ai giovani, pur sapendo che si lavora tanto, da precari, a proprio rischio e pericolo, senza pensione e senza la possibilità di assumersi la Responsabilità?
    esatto
    Un gabbiano di Nessundove io sono, nessun lido considero mia patria, nessun luogo, nessun posto a se mi lega; è di onda in onda invece che io volo


    Trova pace in cio’ che sei e dove ti trovi.
    Le persone spesso sanno gia’ cosa fare; a te spetta il compito di mostrare loro il modo......ecco la vera saggezza.
    (Eragon – C.Paolini)



  14. #14
    Partecipante Assiduo L'avatar di Andrea1975
    Data registrazione
    05-07-2007
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    174
    Credo che ci sia una una situazione di fondo che influisce sulla discussione: qui dentro siamo tutti psicologi o aspiranti tali.
    Noi abbiamo scelto che la nostra professione sarà questa; abbiamo studiato in tal senso e cerchiamo e vogliamo (giustamente) un lavoro.

    Mio padre, inteso come la generazione precedente, prese un titolo di studio dopodichè si mise a cercare lavoro. Le caratteristiche del lavoro che cercava erano che fosse decorosamente remunerato e magari sicuro - punto!
    A lui non interessava più di tanto se era nel sociale o nell'edile, se era inerente ai suoi studi o meno, se era nel pubblico era meglio, ma alla fine andava bene purchè rispecchiasse le caratteristiche succitate.
    Questo, tra le altre cose, gli ha permesso di trovare un lavoro a 22 anni; a 26 con 4 anni di esperienza e anzianità di sposarsi e a 29 di avere 2 figli.

    Io, inteso come la nostra generazione, ho cercato il lavoro come psicologo (ribadisco che a mio avviso è giusto che sia così, ma bisogna accettarne alcune conseguenze): a 25 anni mi sono laureato, per 1 anni ho fatto il tirocinio gratuito, poi altri 2 anni di pseudovolontariato gratuito o quasi e a 27/28 ho cominciato ad avere uno stipendio strutturato.

    Concludo dicendo che essere chiamati "bambiccioni" può risultare fastidioso, però c'è anche una situazione economica ma anche culturale che fa si che i giovani italiani ritardino l'autonomia economica. E' una questione di scelte, ma dobbiamo anche farci carico delle conseguenze delle nostre scelte.

  15. #15
    Postatore Epico L'avatar di Alessia Va
    Data registrazione
    27-10-2003
    Residenza
    Lombardia
    Messaggi
    9,415
    Blog Entries
    315
    Quando i nostri genitori hanno trovato lavoro i tempi erano diversi.
    Ora prova come laureato a cercare anche un lavoro da operaio. A me andrebbe bene anche da commessa, sai, a sto punto...non sai quanti CV ho mandato...
    Ma la rispota che ho ottenuto (e cosi altri miei colleghi) e' che non potevano prendermi perche' ero 'TROPPO QUALIFICATA"....e non una volta sola...
    Un gabbiano di Nessundove io sono, nessun lido considero mia patria, nessun luogo, nessun posto a se mi lega; è di onda in onda invece che io volo


    Trova pace in cio’ che sei e dove ti trovi.
    Le persone spesso sanno gia’ cosa fare; a te spetta il compito di mostrare loro il modo......ecco la vera saggezza.
    (Eragon – C.Paolini)



Pagina 1 di 5 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy