• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 13 di 13
  1. #1
    L'avatar di Haruka
    Data registrazione
    30-11-2001
    Residenza
    Montreal - Canada
    Messaggi
    12,895
    Blog Entries
    4

    Perche' avete scelto psicologia?

    come da topic.. cosa vi ha spinto ad iscrivervi a Psicologia? Che corso fate? Prospettive per il futuro?

  2. #2
    SuperManu
    Ospite non registrato
    Tutto è iniziato quando ho avuto problemi con la scuola e mi sono rivolta ad una psicologa (avevo 14 anni) da lì ho detto perchè non farlo anche io? Notando soprattutto che la psicologa non era presente in molte scuole ma solo in quelle più IN . Poi con l'approfondimento la cosa si è evoluta adesso vorrei lavorare in un consultorio ed occuparmi nelle scuole di educazione sessuale.
    Per ora sono al secondo anno di Scienze e Tecniche dell'Intervento Clinico per la persona, il gruppo e le istuzioni all'Università di Roma, la strada è lunga magari ricambierò idea un'altra volta....

  3. #3
    Angelus
    Ospite non registrato
    Io l'ho scelto perchè mi sento portato naturalmente. faccio quello che prima a caserta era il corso di psicologia clinica (ora chiamato psicologia della prevenzione del disagio individuale).
    prospettive? finire sti 3 anni il prima possibile per uscirà da questa galera che è la SUN, trasferirsi possibilmente a urbino per fare la specializzazione, iniziare a lavorare come psicologo quanto prima. Mi piacerebbe nelle scuole, oppure nei consultori. ma uno studietto non sarebbe da disdegnare...

  4. #4
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    12-03-2003
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    83
    Io mi sono iscritta perchè mio padre è un bipolare e volente o nolente mi sono avvicinata alla psicologia.
    Ora naturamlmente le motivazioni sono cambiate: da quattro anni faccio l'educatrice con i bambini sordi e ho scoperto che lavorare con i bambini mi piace molto. Sto preparando l'esame di stato e sono preiscritta ad una scuola di specializzazione. Quello che voglio assolutamente fare è la psicoterapeuta. Voglio aiutare le persone, non guarirle, ma farle vivere un po meglio.
    Sicuramente la malattia di mio padre influenza ancora la mia vita, ma credo di averle dato un significato nuovo, più maturo
    Micia
    There are only two tragedies in life: one is not getting what one wants, the other is getting it.(Oscar Wilde)

  5. #5
    sheena
    Ospite non registrato
    va bene una domanda come risposta?


    me lo sto ancora chiedendo... nn ricordo esattamente perche' mi iscrissi..... tanti motivi=nessun motivo...

    posso dire xche' ho scelto l'indirizzo del lavoro piuttosto che uno qualsiasi degli altri: era l'unico che mi piacesse arrivata al momento di dover scegliere... l'alternativa sarebbe stata la psicologia clinica, ma... nn mi piaceva l'idea di lavorare come "psicologa".


    gia'! xche' nn ho scelto ingegneria? LOL

  6. #6
    Partecipante Figo L'avatar di Aedon
    Data registrazione
    10-05-2002
    Residenza
    L'isola che non c'è
    Messaggi
    830
    Perchè.....
    Io mi sono avvicinata alla psicologia per caso... al quinto anno di liceo. La mia compagna di banco mi parlava di psicologia psicologia psicologia, cominciai a leggere libri per capire cosa fosse veramente,...
    Poi una mattina di marzo, dopo una messa della nostra scuola, rientrando in classe venimmo gelati da uno sparo, ed un nostro compagno cadde a terra... si era suicidato in classe.
    Cominciai a pormi molti interrogativi... sulla vita, sulla morte, su come si possa affrontare l'una senza cedere alle tentazioni dell'altra.... ancora non sapevo cosa fosse la psicologia di preciso, ma sentivo che forse molti interrogativi mi portavano ad andarle incontro.
    Così feci il test di ammissione,... per caso... pensando che il mese successivo avrei fatto l'ammissione per il conservatorio, o per la facoltà di medicina, non avevo le idee chiare, accompagnavo la mia compagna di banco.
    A cinque anni di distanza la mia compagna di banco sta preparando la tesi in lingua e letteratura straniera, ed io sono qui, immersa nei libri di psicologia cognitiva, neuroscienze...appassionata più che mai del mistero che è la nostra mente

    Sostenitore del "Movimento per la riscoperta della lingua italiana"

    My Blog
    -----------------------------------------

    Il dolore di oggi...
    .......fa parte della felicità di ieri


  7. #7
    ...perchè mi sentivo portata...per colpa di Freud (folgorazione a 14 anni leggendo l'interpretazione dei sogni) e per colpa del mio analista (che fa tanto film di Woody Allen )...che btw mi pronosticò (avevo 16 anni) un grande futuro da psicologa ( )
    ...e per un milione di altri motivi, alcuni tristi altri meno...
    in bocca al lupo Harukina
    [“Tutte le lettere sono d'amore”]>>Yellow Letters

  8. #8
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di LaRoby
    Data registrazione
    29-12-2002
    Residenza
    vagabondando alla ricerca di me stessa...
    Messaggi
    1,348
    Non è mai facile spiegare i perchè delle nostre scelte, dei nostri comportamenti...... Del resto noi che studiamo psicologia sappiamo che l'uomo è guidato anche da forze inconsce, per cui una spiegazione definitiva, io non so darla.
    Sicuramente prima dei 18 anni non avevo mai pensato che la mia vita potesse andare nella direzione in cui sta andando. I miei sogni erano sempre stati tutt'altro e la mia razionalità imponeva un percorso coerente con gli studi superiori.
    Poi credendo che la mia timidezza e la mia riservatezza fossero un problema da risolvere, mi sono rivolta ad una psicologa e di lì ho capito molto cose..... ma proprio tante. Sono una che ha fame di conoscenza, una curiosa...... è così ho pensato che la mia strada fosse quella di capire (o tentare di capire) quello che c'è dietro il comportamento degli uomini.
    Io sono una cui il buio non piace.... mi piace vedere. Così amo pensare di avere scelto psicologia per portare un pò di luce negli oscuri meandri della mente.

    P.s: cmq il mio indirizzo è del lavoro.... scelto per due semplici ragioni: 1) perchè quando mi sono iscritta era l'unico; 2) perchè sono molto empatica e non credo che ce la farei a esercitare la professione clinica (benchè sia un ramo della psicologia che mi interessa molto).
    "Anche a me piacerebbe condividere il resto della vita con una persona, ma non riesco a farlo con uno che non amo, solo perchè non c'è di meglio. La medaglia d'argento. Conosco un sacco di persone che stanno con la medaglia d'argento, la seconda classificata, piuttosto che star sole." (Il giorno in più - F. Volo)

  9. #9
    kiky
    Ospite non registrato
    mia madre da quando ho 13 anni mi parla di piscologia....ha iniziato leggendosi quasi tutto freud e poi si è iscirtta ll'università per prendersi la seconda laurea in psi
    adesso lei è all'ultimo anno e io al primo




    per il futuro mi vorrei fare la psicoanalista....ma dato che il percorso è bello lungo nel frattempo sarebbe bello anche lavorare nelle aziende pubblicitarie

  10. #10
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    E'una domanda complicata Haru la decisione di fare Psicologia mi è venuta all'improvviso, ma non ho avuto mai alcun dubbio. All'inizio ero proiettata verso Filosofia... mi ha sempre affascinato la "mente" umana, però poi ho pensato che Psicologia, oltre ad interessarmi di più, mi avrebbe permesso di lavorare a stretto contatto con delle persone... di ascoltarle (la cosa che in assoluto preferisco)... dunque, con la massima sicurezza mi sono iscritta a Psicologia, senza nessun rimpianto ed è bello essere sicuri delle proprie scelte. ( quasi contemporaneamente mi sono iscritta anche al tanto sospirato Conservatorio )
    Sono al primo anno di Scienze Psicologiche dell'intervento clinico, e spero di diventare una brava psicoanalista/psicoterapeuta!
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  11. #11
    Beh... è stato un lungo percorso
    Prima volevo fare filosofia (colpa di kant...), poi il giornalista, e quindi scienze della comunicazione, poi sociologia e alla fine così, per un colpo di testa, quasi, psicologia... il bello che alla fine volevo fare psico o niente... (piu' o meno un'idea all'anno avevo )
    Però, a ben vedere, c'è un filo logico in questi cambiamenti... tutti verso la psicologia erano... ci sarà qualche ragione inconscia
    ...but still I am the Cat who walks by himself, and all places are alike to me.

  12. #12
    Partecipante Assiduo L'avatar di iceffusion
    Data registrazione
    27-09-2002
    Residenza
    Noci (Ba)
    Messaggi
    121
    io ricordo che andavo ancora alle scuole medie quando x caso mi trovai fra le mani un manuale di psicologia e cominciai a leggerlo trovandolo estremamente interessante...
    ciò ha condizionato la scelta della scuola superiore,il liceo socio-psico-pedagogico...e in quei 5 anni ho avuto conferme riguardo all'interesse nei confronti della disciplina
    ed ora eccomi al 2 anno di scienze e tecniche psicologiche,indirizzo relazioni d'aiuto....xchè in fondo mi auguro di poter fare in futuro ciò che non ho potuto fare alcuni anni fa x una persona a cui sono legata indissolubilmente che ora non c'è più
    L'uomo mortale, Leucò, non ha che questo d'immortale.Il ricordo che porta e il ricordo che lascia. (Cesare Pavese)

  13. #13
    Partecipante Assiduo L'avatar di Elettra
    Data registrazione
    19-02-2002
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    228
    Ank'io, come molti altri, ho xcorso strade tortuose prima di arrivare ad iscrivermi in psicologia.... Il desiderio era nato già nei primi anni del liceo, xkè mi rendevo conto ke provare ad aiutare la gente mi piaceva, anzi, era qualcosa di +... mi faceva sentire viva... al contempo stavo pure facendo psicoterapia in prima xsona, ed ero sempre + affascinata da questo campo. Poi, arrivata all'ultimo anno, mi è preso il terrore della disoccupazione (sono siciliana e lì questo problema ha dimensioni abnormi!!), così sono finita a... ingegneria come? avevo deciso di prendere il ramo biomedico... credendo ke, cmq, avrei aiutato qualcuno... ma presto mi resi conto quello era un lontano surragato del mio sogno... così lasciai la facoltà dopo un semestre d'inferno e di crisi esistenziali Ma si pose il problema ke a Messina psico non c'era... così optai x medicina... non passai i test d'ammissione x un pelo e alla fine, con sforzi immani anke con i miei ke non volevano ke partissi , ho iniziato il mio reale cammino, quello ke + sento mio !
    Ank'io non ho il ben ke minimo rimpianto, e non vedo l'ora di finire x poter lavorare con i bambini, x tentare di aiutarli...
    UN GROSSO IN BOCCA AL LUPO A TUTTI
    Lavora come se non avessi bisogno dei soldi.
    Ama come se nessuno ti abbia mai fatto soffrire.
    Balla come se nessuno ti stesse guardando.
    Canta come se nessuno ti stesse sentendo.
    Vivi come se il Paradiso fosse sulla Terra.

    La mia pagina personale :sole:

Privacy Policy