• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 9 di 9
  1. #1
    Partecipante Affezionato L'avatar di Pandistelle
    Data registrazione
    05-01-2005
    Messaggi
    109

    gli psicologi possono esprimere pareri personali?

    Salve,non so se ho sbagliato sezione del forum per parlare di questa cosa,spero di no..

    Mi viene la curiosità di chiedervi ma secondo voi uno psicoanalista fino a che punto può utilizzare giudizi personali?
    Parlo di giudizi che esulano dalla terapia. Io ho sempre pensato che la cosa dovesse essere fatta all'interno del buon senso del terapeuta, cercando di evitare di ferire il paziente ma a volte mi sono sentita dire (e poi è capitato anche a me) di persone che si sono sentite dire cose per le quali hanno perso la fiducia nel terapeuta o che comunque le hanno scosse.

    L'altro giorno vado alla mia seduta di terapia.
    Parlo del fatto comune a molte persone di non sentirsi accettati nei propri panni,nei propri modi di fare e mi sento dire:
    beh,anch'io mi vergognerei ad andare in giro con te!

    E poi mi sento dire: sai,io ad esempio ho un amico omosessuale,ci facciamo delle grandi chiacchierate ma quando mi ha invitato alla sua festa di compleanno non ci sono andata perchè io mi vergogno a stare in mezzo ai suoi amici omosessuali.

    Non metto in dubbio che quello che pensa sia giusto per lei. Io alla festa del suo amico ci sarei andata perchè a me non cambia nulla a stare in mezzo a omosessuali,frikkettoni,punkettoni, a me che cambia?

    Però penso che in sede di terapia sentirsi dire,anche io mi vergognerei ad andare in giro con te,beh,poteva risparmiarselo. Vivevo bene anche senza la sua opinione a riguardo. E' personale,gratuita e sembra chiedere in risposta che una persona si vergogni di come è. Che debba cambiare per fare felice il prossimo.
    Io ritengo che non sia deontoloicamente corretto in quanto un terapeuta non è un tuo amico,incarna a rotazione un pò tutte le figure importanti della tua vita.
    Penso in quel momento di essermi sentita definitivamente condannata a sentirmi inadeguata per il resto dei miei giorni.

    Tuttavia sono aperta ad ogni vostra risposta,opinione,perchè vorrei capirci qualcosa..

    grazie

    Pandistelle

  2. #2
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di Francy*
    Data registrazione
    15-06-2005
    Residenza
    toscana
    Messaggi
    1,202
    Una domanda?..è possibile che il terapeuta volesse vedere che effetto ti faceva una sua frase detta in quel modo...??oppure quello che cercavi proprio tu da lui era una condanna??..altrimenti non mi sembra proprio modo,poi le cose vanno in viste a largo spettro..dicci tu!
    "Lo Zahir è un pensiero che all'inizio ti sfiora appena e finisce per essere la sola cosa a cui riesci a pensare...."

    Paulo Coelho.


    "Sull'orlo del baratro ho capito la cosa più importante miagolò zorba"
    "Ah sì? e cosa hai capito?chiese l'umano"
    "Che vola solo chi osa farlo miagolò zorba"

  3. #3
    Ghiotto patato ಠ_ಠ L'avatar di Biz
    Data registrazione
    16-10-2004
    Residenza
    Topadilegnopoli
    Messaggi
    23,702
    Sposto nella stanza Psicoterapie, mi pare che lì vada meglio
    "Guardatemi, signori...sono un uomo di sessant'anni e ho il corpo di un ragazzino.Ce l'ho in frigo."
    This is a blog
    This is not a link.

  4. #4
    Postatore Compulsivo L'avatar di barbara.deleo
    Data registrazione
    13-03-2006
    Residenza
    ALTROVE
    Messaggi
    3,636
    Blog Entries
    1
    la mia esperienza in terapia è senza dubbio positiva, anche se ho il problema opposto al tuo.... la mia terapeuta non esprime giudizi palesemente personali, tranne che nei casi in cui si parla di sciocchezze (come andare in vacanza o studiare)... certo, magari nel tuo caso può aver voluto vedere le tue reazioni, ma mi chiedo se non sarebbe bastata una sola affermazione, invece che comprendere nel discorso anche il suo amico omosessuale... forse il suo approccio terapeutico richiede questo tipo di proposta, sebbene personalmente non mi sentirei affatto in linea con una terapia del genere... per come sono fatta, questo mi distruggerebbe invece di aiutarmi, soprattutto perché anche io, come tante altre persone, ho qualche problema di autostima... già mi faccio le paranoie mentali da sola che proprio non ho il bisogno che siano gli altri a farmene ancora di più.... prima di iniziare il percorso avete parlato del tipo di terapia che ti veniva proposta?
    Magari non è il percorso giusto per te... tutto qui, magari hai bisogno di rivolgerti ad un professionista di diverso background, tu che ne pensi?
    Io, invece, a volte vorrei che la mia terapeuta parlasse un po' di più, perché ci sono lunghi silenzi di imbarazzo in cui, mentre forse lei crede che io stia riflettendo su chissà quali cose, io semplicemente cerco di non scoppiare a ridere e mi arrovello per trovare un argomento di cui parlare...
    perchè nel tuo caso non ne parli con la terapeuta?
    Perché non provi ad esprimerle il disagio che hai provato?
    Vedi cosa ne esce fuori e semmai cambia terapeuta scegliendone una che segua un approccio più consono a te.
    Fammi sapere come procede, mi interessa molto l'esperienza individuale nelle psicoterapie, naturalmente non intendo sapere i fatti tuoi, ma mi incuriosisce quale potrà essere la reazione della terapeuta.
    Un abbraccio forte.

  5. #5
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di manuelas
    Data registrazione
    19-11-2004
    Residenza
    modena
    Messaggi
    1,268
    Citazione Originalmente inviato da Pandistelle Visualizza messaggio
    Salve,non so se ho sbagliato sezione del forum per parlare di questa cosa,spero di no..

    Mi viene la curiosità di chiedervi ma secondo voi uno psicoanalista fino a che punto può utilizzare giudizi personali?
    Parlo di giudizi che esulano dalla terapia.
    Pandistelle
    capisco benissimo la tua confusione e delusione e anche io sono un po' confusa su questa cosa...mi sembra veramente assurdo e moooooooooooooooolto lontano dall'essere etico..e il "accogliente empatico e NON GIUDICANTE" dove va a finire??
    posso chiederti che formazione ha questa persona?

  6. #6
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di manuelas
    Data registrazione
    19-11-2004
    Residenza
    modena
    Messaggi
    1,268
    ehi...ci sei?

  7. #7
    Braveheart84
    Ospite non registrato
    Ciao,
    scusami, ma la frase del tuo terapeuta mi sembra fuori luogo...cioè, ma uno in psicoterapia non ci va per migliorare la propria autostima? A meno che non l'abbia per un motivo preciso e concreto...ma cmq non sono cose da dirsi secondo me!

  8. #8
    Partecipante Affezionato L'avatar di Pandistelle
    Data registrazione
    05-01-2005
    Messaggi
    109
    salve a tutti.
    Insomma,dopo un paio di sedute che mi hanno lasciata perplessa me ne sono uscita con un certo stile:Sono arrivata alla seduta e con molta calma le ho detto:
    Oggi parliamo del perchè mi hai detto quelle cose.
    Lei ci è rimasta abbastanza e mi ha chiesto di dirle cosa avevo provato mentre me le diceva.
    Era una provocazione in pratica.
    Allora ho insistito.Poi ha insistito lei.
    Poi io,poi lei..alla fine lei è stata contenta della mia reazione interessante ma non ha ottenuto la provocazione che voleva.
    mh.
    mi sa che forse dovevo arrabbiarmi.

    eheheheh!!

  9. #9
    Partecipante L'avatar di kendykendy
    Data registrazione
    08-10-2007
    Messaggi
    47
    Secondo te perché la tua psicoterapeuta ti ha detto che anche lei si vergognerebbe di andare in giro con te? la tua sensazione....qui non siamo in uno studio!
    con questa domanda non voglio lasciare intendere che approvo quello che lei ti ha detto anzi, ma penso comunque che ogni psicologo ha la propria personalità che inevitabilmente (in un modo o nell'altro) entra a far parte del rapporto terapeuta-paziente.
    ti faccio un'altra domanda: la sua affermazione oltre ad averti messo GIUSTAMENTE in "crisi", ti sta facendo riflettere, reagire..cioè, in qualche modo, ti sta servendo a qualcosa?
    Mi verrebbero da dirti altre cose ma preferisco aspettare una tua risposta soprattutto alla mia domanda iniziale.
    ciao e buona psico

Privacy Policy