• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 5 di 5
  1. #1
    pawnhearts
    Ospite non registrato

    Psicologia Cognitiva e il mondo della ricerca

    Ho superato alla grande il test di ammissione per il corso in Psicologia Cognitiva di Padova (dico alla grande perchè a Medicina sono arrivato dopo i 1000 ). Ora però mi vengono un sacco di dubbi (e ovviamente mi vengono a 2 giorni dall'iscrizione). Quella volta che sono andato a Padova alla presentazione di Psicologia la tizia diceva che un percorso in cui c'è richiesta di uno psicologo è il mondo della ricerca e che P. Cognitiva era la scelta giusta per entrare in quel mondo. E io dico, bene perchè è proprio quello che volevo fare. Il problema è: è vero? Cioè, finita la laurea+tirocinio riesco a trovare lavoro? Ma ricerche di questo tipo se ne fanno in Italia? Voi avete esperienze, amici, conscienti, estranei che hanno intrapreso (con discreto successo) questa strada?.

    Ultima domandina: finita la scuola per psicoterapeuti della durata di 4 anni, un lavoro decente e attinente alla materia lo trovo o finisco a fare. Avete esperienze, conoscienti, amici, estranei che l'hanno frequentata?

    Scusate per le solite domande a cui siete giornalmente abituati a rispondere ma è importante.
    PS: Lo so che di psicologi ce ne sono tanti e che bisogna seguire la passione ma vorrei comunque della risposte concrete.

    Grazie.

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di paky
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    6,026
    credo che se ti piace la ricerca la laurea in Psicologia Cognitiva è un primo passo importante, ma il successivo passo fondamentale sia il dottorato. Credo che difficilmente, in italia, un laureato possa lavorare nel campo della ricerca senza

    Per quanto riguarda la scuola di psicoterapia, se dai un'occhiata nelle altre stanze del forum puoi renderti conto meglio (in particolare Orientamento alla formazione post-lauream, Sulle professioni di psicologo e Lavoro e imprenditoria).

    Se t'interessa sia la ricerca che la psicoterapia potresti laurearti (e cercare di farlo bene ), cercare di entrare nel dottorato e nei tre anni del dottorato frequentare una scuola di psicoterapia (privata, perchè l'iscrizione a quelle pubbliche è incompatibile con il dottorato).
    Certo non è una strada semplice ma se sei bravo e motivato (e durante il corso di studi e la tesi salti all'occhio a qualche professore) puoi farcela

    In bocca al lupo per tutto!
    ...love is passion, obsession, someone you can't live without.
    I say fall head over heels.
    Find someone you can love like crazy and who'll love you the same way back.
    How do you find him? Well, forget your head and listen to your heart.
    'Cause the truth is that there's no sense living your life without this.
    To make the journey and not fall deeply in love... well, you haven't lived a life at all.
    But you have to try, because if you haven't tried, you haven't lived.

    Meet Joe Black

  3. #3
    pawnhearts
    Ospite non registrato
    Oggi infatti ho scoperto che esiste una scuola di dottorato a Padova con relativo sito web con molte informazioni. Il tutto mi sembra veramente interessante. Quello che mi chiedo è se effettivamente dopo il dottorato (che non ho ancora capito se pagano tutti o solo quelli con la borsa di studio) riesco a trovare un posto nella ricerca. Cosi a naso, leggendo il sito sembrerebbe un settore piuttosto aperto (come diceva la tizia), e con possibilità di lavoro all'estero. Spero comunque di trovare resconti da gente che ha percorso questa strada.

    e durante il corso di studi e la tesi salti all'occhio a qualche professore
    Tu l'hai scritto in piccolo, però mi sa che l'unico modo per avere "successo" sia proprio questo: distinguersi dalla massa facendo vedere che sei originale e particolarmente portato.

    Azz, però con la scoperta dell'esistenza di un'attività di ricerca di un certo peso nella psicologia mi fa venire i dubbi che avevo fino a qualche giorno fa. Stavo optando per un'altra Università (per altro sempre attinente alla ricerca), ma questo rimette tutto in gioco.

    PS: Ho cliccato per sbaglio sul tuo sito di foto. Complimenti, ce ne sono alcune che sono meravigliose.
    Ultima modifica di pawnhearts : 12-09-2007 alle ore 20.24.07

  4. #4
    Postatore Epico L'avatar di paky
    Data registrazione
    25-06-2002
    Residenza
    Napoli
    Messaggi
    6,026
    dopo il dottorato bè... la certezza di lavorare non te la da' nessuno, ovviamente dipende da tante cose (es. come hai fatto il dottorato, con chi l'hai fatto, in che ambito...) e come in tutte le cose, bisogna avere la fortuna di trovarsi al posto giusto al momento giusto! Però diciamo che se senza dottorato è proprio moooolto difficile che tu possa fare ricerca ad un certo livello, con il dottorato, tanta buona volontà e un po' di fortuna è sicuramente più probabile

    poi certo il lavoro sicuro ormai non lo trovi con nessun percorso di studi!


    [OT: grazie mille per le foto! ]
    ...love is passion, obsession, someone you can't live without.
    I say fall head over heels.
    Find someone you can love like crazy and who'll love you the same way back.
    How do you find him? Well, forget your head and listen to your heart.
    'Cause the truth is that there's no sense living your life without this.
    To make the journey and not fall deeply in love... well, you haven't lived a life at all.
    But you have to try, because if you haven't tried, you haven't lived.

    Meet Joe Black

  5. #5
    Partecipante Assiduo L'avatar di @lice.rosa
    Data registrazione
    12-10-2006
    Messaggi
    198
    é dura in tutti i campi ma purtroppo i ricercatori oggi in Italia non sono molto ricercati
    :-)

Privacy Policy