• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 5 di 5

Discussione: ecm

  1. #1
    Partecipante Affezionato L'avatar di samy2700
    Data registrazione
    28-06-2006
    Residenza
    prov di varese
    Messaggi
    103

    ecm

    domanda:ma anche chi lavora come psicologo libero professionista ha l'obbligo degli ecm?

  2. #2
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    26-07-2003
    Messaggi
    743
    Solo se lavora con la sanità (libero professionista all'interno di una struttura sanitaria).
    Vimae

  3. #3
    Matricola L'avatar di BC66
    Data registrazione
    04-11-2004
    Residenza
    Bianza
    Messaggi
    18
    In data 1 agosto 2007 è stato siglato l'accordo Stato-Regioni concernente il 'Riordino del sistema di Formazione continua in Medicina'.
    Nell'accordo è riportato, tra l'altro, che ogni operatore sanitario deve acquisire 150 crediti formativi nel triennio 2008-2010 secondo la seguente ripartizione:
    50 crediti/anno (minimo 30 e massimo 70 per anno) per un totale di 150 nel triennio 2008-2010.

    In particolare, dei 150 crediti formativi del triennio 2008-2010, almeno 90 dovranno essere 'nuovi' crediti, mentre fino a 60 potranno derivare dal riconoscimento di crediti formativi acquisiti negli anni della sperimentazione a partire dall'anno 2004 fino all'anno 2007.
    BC

  4. #4
    Matricola L'avatar di BC66
    Data registrazione
    04-11-2004
    Residenza
    Bianza
    Messaggi
    18
    Si conferma, poi, che in relazione alla precedente normativa-che non riguardava i liberi professionisti- per il periodo sperimentale 2002-2007 i crediti ECM da acquisire sono in totale 150 e che per il 2007 ammontano a 30 (minimo 15, massimo 60).



    Si ribadisce ancora che “destinatari della Formazione Continua devono essere tutti gli operatori sanitari che direttamente operano nell'ambito della tutela della salute individuale e collettiva, indipendentemente dalle modalità di esercizio dell'attività, compresi, dunque, i liberi professionisti. E' evidente come ogni eventuale obbligo per i liberi professionisti debba fondarsi su alcune precise garanzie normative ed individuare agevolazioni sui costi supportati”.



    Il documento è molto esteso e ognuno di voi potrà leggerlo direttamente; si richiama l’attenzione in particolare su alcuni aspetti, tra cui le indicazioni sulle modalità, sui contenuti degli eventi ECM e sull’accreditamento dei provider. Vengono,poi, anche assegnati compiti certificatori agli Ordini, ma in questo momento non c‘è ancora molta chiarezza sulla prassi operativa; nell’accordo si puntualizza, infatti, che l’attuazione del “Riordino del Sistema di Formazione Continua” è comunque subordinata alla definizione di appositi interventi legislativi da adottarsi senza nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica.

    Abbiamo notizia che il CNOP, presente nelle Commissione nazionale attraverso il presidente Palma, lavorerà al fine di avere una maggior chiarezza nell’elaborazione delle norme attuative, in particolare per quanto riguarda i liberi professionisti (che non svolgono la loro attività in regime di convenzione e/o di accreditamento con il SSN), rispetto ai quali, infatti, il TAR del Lazio si era in passato espresso per la non obbligatorietà degli ECM, con la sentenza n° 14062 del 18/11/04.



    L’OPL, in collaborazione con il CNOP e con gli altri Ordini Regionali si sta in ogni caso attivando per approfondire questi aspetti e darne notizia immediatamente a tutti gli iscritti
    BC

  5. #5
    Matricola L'avatar di BC66
    Data registrazione
    04-11-2004
    Residenza
    Bianza
    Messaggi
    18
    CREDITI ECM ANCHE AI TUTOR DI TIROCINIO
    Riteniamo utile riportare quanto già inviato nell' ”OPL INFORMA” n°14 dello scorso luglio relativamente agli psicologi che svolgono attività di tutor per i laureati che devono sostenere l’esame di stato per l’abilitazione alla professione (anche per i triennalisti) e per gli psicologi specializzandi in psicoterapia che siano iscritti a scuole di specializzazione universitarie o riconosciute dal MURST.
    Il Ministero della Salute il 21/06/2007, con Determinazione della Commissione Nazionale per la Formazione Continua (CNFC) del 29 marzo 2007, ha approvato, infatti,il riconoscimento dei crediti formativi ECM ai tutor di tirocinio.
    Per maggior chiarezza, riportiamo integralmente il testo della suddetta determinazione, pubblicata sul sito del Ministero http://www.ministerosalute.it/ecm/ecm.jsp

    “La Commissione ha approvato il riconoscimento dei crediti formativi ai medici che svolgono i corsi di formazione specifica in medicina generale e ai docenti tutor che ospitano i colleghi in formazione (esempio: farmacisti) nella misura della metà dei crediti previsti per l'anno di riferimento (anno 2005: 30 crediti formativi, pari a 15 crediti formativi per attività di tutoraggio) calcolati per un periodo di impegno uguale o superiore a mesi sei.

    I crediti formativi per tutor possono essere riconosciuti anche per periodi inferiori a mesi sei. Il calcolo deve essere effettuato considerando i parametri generali (15 crediti formativi per sei mesi di attività) in proporzione al periodo di impegno applicando, ove necessario, l'arrotondamento del numero dei crediti per eccesso (esempio: due mesi di tutoraggio danno titolo a n. 3 crediti formativi valutati per eccesso a fronte di 2,5 crediti formativi).

    L'attestazione dei crediti formativi in qualità di tutor al medico, al farmacista, all'infermiere e così via, deve essere rilasciata dall'Ordine o dal Collegio di appartenenza.

    L'interessato deve essere munito di dichiarazione di svolgimento dell'attività di tutor rilasciata dall'Università o dall'Azienda dove il giovane specializzando è iscritto e frequenta il corso di specializzazione o di studio.

    I crediti formativi sono riconosciuti ai tutor medici che sono titolati a valutare l'attività operativa dei medici che devono sostenere l'esame di stato per l'abilitazione all'esercizio della professione.

    Considerato che l'impegno dei tutor è di almeno un mese per ogni medico che deve sostenere l'esame di abilitazione, ogni attestazione ad opera dell'ordine di appartenenza sarà riferita ad ogni singola valutazione. Il numero dei crediti complessivi che possono essere attestati al medico tutor non può comunque, complessivamente, superare i quindici crediti formativi.

    I crediti formativi sono attestati anche agli operatori sanitari che partecipano ai corsi universitari oppure presso gli Ordini per acquisire la qualifica di tutor nella misura di 0,5 crediti formativi per ogni ora di attività fino ad un massimo di 15 crediti acquisibili nell'anno di riferimento.

    Nel caso, i crediti formativi devono essere rilasciati dall'Università o dall'Ordine che ha rilasciato l'attestato di tutor.

    I crediti formativi attestati agli operatori sanitari per attività di tutor possono essere rilasciati a tutte le professioni sanitarie, nei casi in cui ricorrono i presupposti sopra illustrati”





    Come si può notare, nel testo non è esplicitamente indicata la figura dello psicologo, ma ne abbiamo avuto conferma tramite i nostri contatti opportunamente promossi con il Ministero.



    Ad un successivo approfondimento ci è stato anche dichiarato che tale possibilità può essere riconosciuta a partire dal 2005; il Ministero non ha però ancora reso disponibile il modulo di attestazione con il quale l'OPL potrà rilasciare gli ECM conseguiti.



    Si sottolinea, comunque, che la certificazione comprovante l'effettiva attività di tutoring deve essere redatta dalle università nel caso si tratti dei corsi di laurea ( sia triennale che quinquennale) e delle specializzazioni universitarie; dalle singole scuole di specializzazione riconosciute dal MURST nel caso di tutoring a specializzandi iscritti a questa tipologia di scuole; non essendoci alcun modulo già predisposto, ciascuna scuola o università può rilasciare un attestato in cui si certifica l'attività di tutor svolta dall’iscritto all’OPL, indicando il periodo e la durata del tirocinio e specificando il tipo di formazione del tirocinante (scuola specializzazione, laurea quinquennale, corso triennale).

    Pertanto invitiamo gli iscritti che, avendo svolto attività di tutor di tirocinio nella propria disciplina, sono interessati a richiedere all’OPL il rilascio dei crediti ECM relativi a tale attività, a indicarlo nell'apposito modulo on line pubblicato sul nostro sito (compila subito) in modo da essere informati tempestivamente circa la possibilità concreta di presentare la richiesta; è utile, intanto, raccogliere e conservare le dichiarazioni necessarie circa l'attività di tutor per il periodo di svolgimento della stessa.

    Non appena il Ministero renderà noto il modulo di attestazione dei crediti ECM, l’OPL potrà rilasciare l’attestato con i relativi crediti ECM conseguiti agli iscritti che ne abbiano fatto richiesta.

    Per ulteriori informazioni, si prega di contattare la segreteria OPL all’indirizzo: segreteria@opl.it o telefonare negli orari consueti di segreteria.
    BC

Privacy Policy