• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 25

Discussione: morti in tv

  1. #1
    Partecipante Super Figo L'avatar di estela84
    Data registrazione
    22-05-2007
    Residenza
    toscana!
    Messaggi
    1,718

    morti in tv

    ciao a tutti..voglio proporre questo argomento ke secondo me in questi ultimi tempi è oggetto di discussione nelle case di tutti noi.
    Cosa ne pensate di tutto questo parlare e sparlare degli omicidi in tv? di rendere pubblici anche i minimi particolari? di mettere sotto i riflettori la sofferenza di chi ha perso una persona? cosa comporta tutto questo x ki vive in prima persona una tragedia sbattuta in tv?
    io penso ke purtroppo i media fanno leva su un tabù di tutti noi, la morte, e ke se nessuno li guardasse probabilmente nn li trasmetterebbero così tanto. Inoltre, credo ke ci siano più omicidi xkè mettendoli in tv e "pubblicizzandoli", secondo me è come se in qualche modo purtroppo li legittimassero, li normalizzassero nell'inconscio di tutti noi. Nn so se mi spiego bene, ma è come se hai continuamente un modello sotto gli occhi, e x quanto ti disgusti , nel momento di raptus esso ti si ripropone nella tua mente ed ecco ke viene messo in atto.
    E credo ke x i parenti messi a nudo davanti a tutta italia, beh..credo ke si crei un senso di vergogna in loro, come se fossero responsabili di tutto anke se così nn è, vengono stigmatizzati come "quelli ke..".
    Aspetto opinioni!
    grazieeeeeeeeee

  2. #2
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di semplificatore
    Data registrazione
    29-08-2007
    Residenza
    Altrove
    Messaggi
    1,076
    Blog Entries
    1
    Gli omicidi fanno audience....molto semplice....
    ...specie se sanguinari
    ...specie se morbosi, tipo tra membri della famiglia ma non causa semplice lite, bensì qualcosa di più premeditato
    ...specie se non si risolvono subito>tiritere da Vespa e altri mammelucchi simili> la gente ne è affascinata: i furbi cercano di scoprire i perchè, gli stolti si rammaricano se le vittime erano belle o brutte..... comunque seguono> + ascolti > + successo > + denaro

    Ma ci sono alcuni omicidi che passano inosservati dopo un minuto, pur se "spettacolari", sono quelli che per un motivo o per l'altro coinvolgono persone e/o istituzioni importanti....
    Ricordo un presunto suicidio (ma molti indizi facevano pensare ad un omicidio) di una guardia svizzera vaticana....una decina d'anni fa..... silenzio su tutti i media dopo due giorni....chissà perchè?
    E come non ricordare il "mitico" caffè di Sindona?
    O il celebre "suicidio" di Gelli?

    vabbè...è un'altra storia...
    "......c'è chi un giorno invece ha sofferto / e allora ha detto: io parto
    / ma dove vado se parto? / sempre ammesso che parto: ciao! ....
    "
    (da "E la vita e la vita" di Cochi e Renato, 1974)


    Clicca qui e godi con le foto di Semplificatore su Flickr

    http://it.youtube.com/user/accrocchio70

  3. #3
    Postatore Compulsivo L'avatar di barbara.deleo
    Data registrazione
    13-03-2006
    Residenza
    ALTROVE
    Messaggi
    3,636
    Blog Entries
    1
    Originariamente postato da semplificatore
    Gli omicidi fanno audience....molto semplice....
    ...specie se sanguinari
    ...specie se morbosi, tipo tra membri della famiglia ma non causa semplice lite, bensì qualcosa di più premeditato
    ...specie se non si risolvono subito>tiritere da Vespa e altri mammelucchi simili> la gente ne è affascinata: i furbi cercano di scoprire i perchè, gli stolti si rammaricano se le vittime erano belle o brutte..... comunque seguono> + ascolti > + successo > + denaro

    Ma ci sono alcuni omicidi che passano inosservati dopo un minuto, pur se "spettacolari", sono quelli che per un motivo o per l'altro coinvolgono persone e/o istituzioni importanti....
    Ricordo un presunto suicidio (ma molti indizi facevano pensare ad un omicidio) di una guardia svizzera vaticana....una decina d'anni fa..... silenzio su tutti i media dopo due giorni....chissà perchè?
    E come non ricordare il "mitico" caffè di Sindona?
    O il celebre "suicidio" di Gelli?

    vabbè...è un'altra storia...
    Sono d'accordo, si sfrutta quella sadica propensione umana al voyeurismo (non so se ho scritto bene) ed al piacere nel ricercare il torbido delle cose... si, argomenti di questo genere creano attenzione morbosa ed alzano la tiratura dei giornali e l'audience delle trasmissioni tv, ma si sa che tutto è mediato dai poteri che gestiscono alcune cose... il problema è che nessuno saprà mai fino a che punto, sono porte che nessuno aprirà mai e, nel caso si fosse così fortunati, si può superare la prima porta per ritrovarsene un'altra chiusa subito dopo.

  4. #4
    Partecipante Assiduo L'avatar di 071Chomi
    Data registrazione
    25-07-2007
    Residenza
    Manchester, UK
    Messaggi
    190

    Re: morti in tv

    Originariamente postato da estela84
    Cosa ne pensate di tutto questo parlare e sparlare degli omicidi in tv? di rendere pubblici anche i minimi particolari? di mettere sotto i riflettori la sofferenza di chi ha perso una persona? cosa comporta tutto questo x ki vive in prima persona una tragedia sbattuta in tv?
    E' una mossa vile ed egoista da parte dei direttori dei telegiornali. Alimentano il loro amato audience con le disgrazie altrui e alcune volte si permettono di concludere dei casi irrisolti come se stassero raccontando una "favoletta".
    "The love could make you happy."

  5. #5
    Partecipante Super Figo L'avatar di paroletta
    Data registrazione
    07-03-2006
    Messaggi
    1,618
    Uffa! Ho appena replicato all'altra discussione e non avevo visto che c'era questa!!!E meno male che l'avevo consigliato io di venire qui ad attualità!!

  6. #6
    Partecipante Super Figo L'avatar di paroletta
    Data registrazione
    07-03-2006
    Messaggi
    1,618
    Questo è quello che avevo scritto: Credo che la cattiveria "chiama" altra cattiveria. La violenza è ... particolare, nel senso che dal un lato è tremenda, orribile ecc. ecc. ma c'è un lato dove si percepisce un qualcosa che attira, un qualcosa di affascinante. Bisogna stare veramenti attenti al nostro "lato oscuro"!

  7. #7
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Premessa: non seguo mai queste cose in tv. Ma diverse passioni mi portano a interessarmi (sempre moderatamente) a questo tipo di cronaca specie se riguarda il passato.

    * fotografia giornalistica d'epoca, documenti varii legati al passato
    * personalità criminale (soprattutto serial killer)

    Se poi ci sia qualcosa di morboso, boh può darsi... il fascino del "noir"... che ne so. Certo mi fa schifo vedere come sfruttano questi casi, e la gente che li segue...

    Oppure mi fa schifo vedere al tg immagini di un ragazzino che muore annegato e mentre vanno queste immagini, il commento del giornalista che dice tipo "ma sarà sarà giusto far vedere questo video su Youtube, mostrare in questo modo la morte a tutti?"... ma ci sei o ci fai?!
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  8. #8
    Partecipante Assiduo L'avatar di Panphile
    Data registrazione
    02-09-2007
    Residenza
    A Venturina vivo,a Roma studio.
    Messaggi
    157
    Posso dare ben pochi giudizi su questo genere di eventi che oramai dilagano nei telegiornali e perfino in trasmissioni di intrattenimento,e tutti verterebbero certamente sul negativo/schifato.

    Non essendo ancora un'esperta mi diletto nel ricercare "giocosamente" le radici di questi fenomeni per comprendere il senso ed il piacere che fanno scaturire nella nostra società certe immagini dell'altrui dolore.
    E' ben noto a noi comuni mortali che ciò che fa maggiormente gola ai telespettatori ed agli pseudo-cinefili sono: Sesso e Violenza (in quest'ultima annovererei omicidi,storie di serial killer,splatter etc.). Questo purtroppo è maggiormente noto ai registi,agli sceneggiatori,alle redazioni di qualsiasi giornale e telegiornale.
    Diciamoci la verità,siamo stanchi dei film di paura,di massacri ed invasioni di perniciose specie aliene tanto spaventose,quanto aggressive che non hanno nient'altro da fare di notte,che mietere un po' di grano disegnando cerchi. Adesso quello che ci alletta è sentire vicini questi spargimenti di sangue,è la realtà.
    E' la vita reale che ci eccita,visto che oramai il reality è una moda.Sono le storie vere ed i film tratti da queste che ci fanno venire voglia di stare alla tv ed aspettare che la favola horror si evolva sotto i nostri occhi;vogliamo in un qual senso farne parte. E quanto ci piace sentire che ci sono state ulteriori scoperte...che in realtà Samuele non è stato ucciso da un arnese,bensì da uno zoccolo che apparteneva alla cara e vecchia Franzoni,che Maddy non è stata rapita,ma sono stati i genitori ad ucciderla.
    Si tratta di piacere per il cruento,di quell'aspetto che ci fa compiacere per il dolore...e più sangue e misteri ci sono nella vicenda,meglio è.
    Smentitemi se non ho ragione.

    I media stanno lentamente tramutando qualsiasi programma in quiz a premi,programmi di intrattenimento e reality. (Realities tra Sesso ed ostentazioni di aggressività verso i coinquilini/concorrenti).
    Perfino i telegiornali scadono nell'effimero (Studio Aperto...telegiornale del Gossip).
    Il problema è che perfino la visione delle morti tragiche sta cambiando. Ormai si tratta di MORTE DA INTRATTENIMENTO.
    Agli italiani piace stare distesi sul divano e guardarsi Bruno Vespa che intervista la Franzoni,che diamine...un evento. Una potenziale assassina al fianco del conduttore televisivo.E poi la stessa potenziale assassina davanti alle telecamere di Buona Domenica (programma noto per la raccolta differenziata delle peggiori specie di pseudo-artisti provenienti da ogni reality e,passatemi il termine,stronzata televisiva.In mezzo a quella gente la Franzoni farebbe di certo miglior figura).

    Ma perchè lamentarsi? Come diceva Giovenale: "Panem et Circenses".
    E la popolazione si quieta.


    Alessandra

  9. #9
    Partecipante Super Figo L'avatar di estela84
    Data registrazione
    22-05-2007
    Residenza
    toscana!
    Messaggi
    1,718
    Originariamente postato da Ember
    Oppure mi fa schifo vedere al tg immagini di un ragazzino che muore annegato e mentre vanno queste immagini, il commento del giornalista che dice tipo "ma sarà sarà giusto far vedere questo video su Youtube, mostrare in questo modo la morte a tutti?"... ma ci sei o ci fai?!
    Io ti do ragione! è capitato anke a me di vedere x sbaglio la scena di una persona ke si è trovato davanti un'onda di maremoto ed è rimasto impietrito ad aspettare di essere travolto..ma come si fa?!..io credo ke dovrebbero avvertire ke stanno x essere trasmesse scene a forte impatto emotivo, almeno uno può scegliere se seguirle o no! come le mani insanguinate di quel ragazzo ke ha ucciso la fidanzata..x me questa è violenza, violenza psicologica! nn tutti rimangono impassibili di fronte a certe immagini e inutile dire ke nn è affatto rispettoso x ki ha perso la vita. ci si pone il problema di mettere un bollino rosso x un film con un seno di fuori, ma immagini così forti possono essere trasmesse indistintamente a qualsiasi ora del giorno!e senza essere avvertiti..bah..............................

  10. #10
    Partecipante Assiduo L'avatar di 071Chomi
    Data registrazione
    25-07-2007
    Residenza
    Manchester, UK
    Messaggi
    190
    Originariamente postato da Panphile

    Ma perchè lamentarsi? Come diceva Giovenale: "Panem et Circenses".
    E la popolazione si quieta.
    Scusate la mia ignoranza, ma non avendo capito il significato della citazione, non ho capito neanche il significato della frase. Qualcuno può spiegarmela?
    "The love could make you happy."

  11. #11
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    "Panem et circensem" è un proverbio nato da Giovenale... significa che ciò di cui il popolo ha bisogno per stare quieto sono 1) elargizioni economiche e 2) la concessione di svaghi (spesso e volentieri stupidi o violenti, come piacciono alle masse insomma)...
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  12. #12
    Postatore Epico L'avatar di QuInCyyyyyy...
    Data registrazione
    13-03-2007
    Residenza
    sempre altrove,con la testa
    Messaggi
    5,944
    Blog Entries
    2
    ad inquietarmi è il fatto che,ogni tanto,si assiste ad una serie incredibile di casi simili...ricordate?2anni fa ci furono tanti,troppi casi di stupro per un certo periodo e,similmente,in qst giorni,accendi la tv e c è l ennesima vittima di un ubriaco alla guida o senza patente...mi viene in mente che dietro ci possa essere un inquietante imitazione che porta certi casi a ripetersi nel giro di poco tempo..

  13. #13
    Super Postatore Spaziale L'avatar di saretta85
    Data registrazione
    11-03-2005
    Residenza
    Su navi per mari
    Messaggi
    2,903
    Originariamente postato da QuInCyyyyyy...
    ad inquietarmi è il fatto che,ogni tanto,si assiste ad una serie incredibile di casi simili...ricordate?2anni fa ci furono tanti,troppi casi di stupro per un certo periodo e,similmente,in qst giorni,accendi la tv e c è l ennesima vittima di un ubriaco alla guida o senza patente...mi viene in mente che dietro ci possa essere un inquietante imitazione che porta certi casi a ripetersi nel giro di poco tempo..
    ...oppure solo una concentrazione da parte dei media su quel tipo di notizie, e sempre per questioni di audience.
    Auschwitz inizia quando si guarda a un mattatoio e si pensa:
    sono soltanto animali.(T.W.Adorno)



    <buona visione>


    Vegan Life!


    Il mio sito italo-spagnolo*click*

  14. #14
    Partecipante Assiduo L'avatar di Andrea1975
    Data registrazione
    05-07-2007
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    174
    L'attenzione, che alle volte sfiora la morbosità, per i fatti di cronaca nera a mio avviso c'è sempre stata: sono famosi i casi del XVIII secolo (Pierre Riviere), del Ventennio (lo smemorato di collegno) e dei giorni nostri (l'omicidio di via Poma o Cogne).
    Mi sembra però che siano cambiate 2 cose: oggi le comunicazioni sono più veloci e più accessibili ai grandi numeri, quindi sono più numerosi sia gli spettatori sia le fonti e si ha l'impressione di un bombardamento che colpisca una miriade di persone affamate dell'ultima notizia. Poi ho l'impressione che oggi la tendenza sia oggi di "mostrare i sentimenti del mostro": non le sue emozioni, i suoi pensieri, i suoi attegiamenti o la sua personalità, ma solo i sentimenti sue e delle persone che gli sono intorno.
    Come noi sappiamo, i sentimenti sono più emergenti e epidermici, più veloci e immediati quindi sono più facili da raccontare e spettacolarizzare. Ho l'impressione che, come spesso accade nella nostra televisione, si cerchi più che altro lo spettacolare e questo mi disturba più ancora della ripetitività.

  15. #15
    Partecipante Assiduo L'avatar di 071Chomi
    Data registrazione
    25-07-2007
    Residenza
    Manchester, UK
    Messaggi
    190
    Originariamente postato da Ember
    "Panem et circensem" è un proverbio nato da Giovenale... significa che ciò di cui il popolo ha bisogno per stare quieto sono 1) elargizioni economiche e 2) la concessione di svaghi (spesso e volentieri stupidi o violenti, come piacciono alle masse insomma)...
    Grazie
    "The love could make you happy."

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy