• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7

Discussione: Demenza sematica

  1. #1

    Silvietta
    L'avatar di sildel82
    Data registrazione
    22-01-2005
    Residenza
    prov di udine
    Messaggi
    2,146

    Demenza sematica

    Ciao a tutti!
    Sto preparando un'esame di neuropsicologia, e nei ludici del prof compare il termine "afasia semantica", però han detto che chiede spesso la demenza semantica, ma quest'ultima non compare in nessuna parte dei lucidi. Qualcuno saprebbe indicarmi i concetti fondamentali della demenza semantica??
    Silvia


  2. #2
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di pimo_eli
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    provincia di Varese
    Messaggi
    1,480
    La demensa semantica (SD) fa parte delle demenze fronto-temporali.

    - perdita progressiva dei concetti (incapacità di comprendere il significato delle parole, delle facce, dei suoni ambientali, odori, sapori e stimoli tattili)

    -eloquio fluente ma privo di contenuto (uso di parole pass-partout, repertorio conversazionale ridotto)

    - per una diagnosi corretta devono essere presenti:
    prosopoagnosia
    agnosia associativa (queste due sono dettate da compromissioni alle aree parietali)
    parafasie semantiche
    deficit di denominazione e comprensione

    - elementi che supportano la diagnosi:
    LINGUAGGIO
    assenti parafasie fonemiche
    parole idiosincratiche
    dislessia e disgrafia superficiale
    capacità di calcolo preservate

    COMPORTAMENTO
    persimonia, perdita delle emozioni sociali, scarsa preoccupazione per il futuro

    ASPETTI CLINICI
    perdita riflessi primari
    acinesia
    rigidità
    tremore

    Non esistono farmaci specifici; è fondamentale agire sull'ambiente, soprattutto sui caregivers che risentono principalmente dei cambiamenti di personalità e di comportamento.



    Questa tipologia di demenza non è da confondere con l'afasia fluente progressiva.

    Spero di essere stata utile, ma sicuramente non sono stata esaustiva

  3. #3

    Silvietta
    L'avatar di sildel82
    Data registrazione
    22-01-2005
    Residenza
    prov di udine
    Messaggi
    2,146
    Grazie 1000 per il tuo schemino. Quindi la demenza semantica fa parte delle demenze fronto-temporali, anche l'afasia fluente progressiva?
    Mi sei stato di grandissimo aiuto!
    Silvia


  4. #4
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281
    La demenza semantica, caratterizzata dalla perdita del significato delle parole e dal deterioramento nel riconoscimento di volti e oggetti, è una delle manifestazioni cliniche della degenerazione lobare frontotemporale ed è associata ad atrofia del giro temporale inferiore e medio.

    Le DFT sono forme degenerative focali, che colpiscono in modo selettivo e spesso asimmetrico le porzioni anteriori dei lobi frontali e temporali, che danno luogo a disturbi comportamentali e neuropsicologici tipici della corrispondente localizzazione lesionale. Altre forme degenerative focali possono colpire in modo altrettanto selettivo ed asimmetrico porzioni del mantello corticale, dando luogo a sindromi lesionali egualmente specifiche. Così, quando le lesioni degenerative colpiscono selettivamente le aree peri-silviane dell'emisfero sinistro, osserviamo la forma non-fluente di afasia progressiva primaria isolata da Mesulam ( ) e descritta già nel lavoro pionieristico di Pick (44). Quando è, invece, selettivamente colpito il lobo temporale sinistro, con un preferenziale interessamento della corteccia temporo-polare ed infero-temporale, abbiamo il quadro clinico della ‘demenza semantica’ ( ), vale a dire una forma fluente di afasia, caratterizzata soprattutto dall’ano mia e da un severo deficit nella comprensione delle parole.

    DEMENZA SEMANTICA: PATTERN NEUROPSICOLOGICI IN RELAZIONE ALLE ASIMMETRIE EMISFERICHE. M. Monti, F. Panza, V. Solfrizzi, F. Mastroianni, F. Torres, C. Capurso, M. Sabba, A. Capurso. 45° CONGRESSO NAZIONALE SOCIETA’ ITALIANA DI GERONTOLOGIA E GERIATRIA – Firenze 22-26 Novembre 2000.


    Semantic dementia (SD) is a progressive neurodegenerative disorder characterized by loss of semantic memory in both the verbal and non-verbal domains. The most common presenting symptoms are in the verbal domain however (with loss of word meaning) and it is therefore often characterized (incorrectly) as a primary language disorder (a so-called progressive fluent aphasia).

    Semantic dementia (SD) is also known as fluent Progressive Aphasia. It is a disorder of language in which patients demonstrate a progressive deterioration of semantic knowledge (understanding and recognizing words), while other cognitive faculties remain remarkably spared. Specifically, patients with SD retain the ability to produce fluent speech, but this speech becomes increasing meaningless. SD patients also lose the ability to recognize the meaning of specific words, or to spontaneously name familiar, everyday objects. As with all FTDs, as the disorder progresses and the primary symptoms (in the case of SD, language deficits) worsen, the patient may also develop other FTD features, including behavioral, social, or motor difficulties.


    Altre informazioni (in inglese) si possono ottenere cercando con Google

    Buona vita

    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  5. #5

    Silvietta
    L'avatar di sildel82
    Data registrazione
    22-01-2005
    Residenza
    prov di udine
    Messaggi
    2,146
    Grazie anche a te
    Silvia


  6. #6
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di pimo_eli
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    provincia di Varese
    Messaggi
    1,480
    Originariamente postato da sildel82
    Grazie 1000 per il tuo schemino. Quindi la demenza semantica fa parte delle demenze fronto-temporali, anche l'afasia fluente progressiva?
    Mi sei stato di grandissimo aiuto!
    sì anche l'afasia fluente progressiva ne fa parte.
    In pratica:
    demenze fronto-temporali:
    - variante frontale (FTD)...principalmente disturbi del comportamento e delle funzioni esecutive
    - afasia fluente progressiva (PNFA)...deficit del'espressione linguistica
    - demenza semantica (SD)... deficit dell'attribuzione di significato.

    E' uno schemino mooooolto riduttivo, ma magari ti è utile.

    Sono felice di esserti statA utile
    Buona giornata
    Eli

  7. #7

    Silvietta
    L'avatar di sildel82
    Data registrazione
    22-01-2005
    Residenza
    prov di udine
    Messaggi
    2,146
    Ok! Grazie ancora!!
    Silvia


Privacy Policy