• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 38
  1. #1
    Partecipante Super Esperto L'avatar di ama77
    Data registrazione
    28-07-2004
    Residenza
    In prov. di Novara
    Messaggi
    587

    Consiglio: corsi, master, scuola di psicoterapia o nulla per 1 anno?

    Ciao a tutti,
    sono in preda da giorni ad un delirium relativo alla fatidica domanda che affligge quasi tutti nel post-lauream: "e mò?"

    Premessa: ho 30 anni, una mia famiglia con maritino e bimbo di 2 anni appena fatti, una laurea precedente a quella in Scienze e Tecniche Psico (in Relazioni Pubbliche che spero di far fruttare quando sarà il momento di farmi pubblicità ma che per ora sicuramente ho accantonato) ed una Specialistica in Psicologia Clinica appena conseguita. Ad ottobre inizierò il tirocinio presso il dipartimento di psicologia di un ospedale e a maggio 2008 affronterò l'eds.
    Valutando tutto ciò e aggiungendo che sono una che non sa stare con le mani in mano, sono veramente ma veramente fortemente indecisa su cosa fare in termini di formazione ora...
    A settembre farò un mini corso della mia ex Univ (Cattolica) sul miglioramento delle relazioni e sullo sviluppo emozionale di sè "tra narrazione e rilfessività" e fin qui ok...
    Ma poi?
    Dubbio amletico:
    sto tranquilla e buona quest'anno, godendomi il mio tanto atteso tirocinio e preparandomi ben bene all'eds o mi butto già in una esperienza formativa più "seria" come quella che può offrirmi un corso di formazione annuale, un master o addirittura una scuola di psicoterapia?
    Mi sono informata molto in questi giorni su ops e sui siti dei vari enti privati e pubblici che offrono il tutto, ho trovato quello che mi potrebbe interessare di più, ma purtroppo non ho trovato una vera risposta al mio quesito...è ovvio che la devo cercare dentro di me, ma sono tanti (troppi) i dubbi...
    Non sono alle prime armi, ho una famiglia e tra qualche anno vorrei pure allargarla, avrei una gran voglia di frequentare un corso-master in psicodiagnostica ma anche di iniziare un giorno la scuola di psicoterapia che sento più mia (il mio sogno è avere un mio studio, che sia solo per consulenza e diagnostica o per terapia effettiva questo ancora non so...abito in un paesino dell'alto Piemonte, è una realtà un po' particolare che devo riuscire a comprendere fino in fondo) solo che non riesco a decidermi...: lo faccio oggi o no? E se lo faccio oggi e non riesco a star dietro a tutto? E se non lo faccio oggi e un domani mi pento di aver aspettato troppo?
    Aggiungete pure l'aspetto economico: lo stipendio lo prende solo mio marito e non è sempre facile fargli capire le mie esigenze formative visto che è lui che deve "sborsare" (i miei mi han già pagato i vari anni di Univ e direi che han già fatto fin troppo!!!) e giustamente abbiamo anche un bimbo da mantenere...

    Capisco che non posso chiedere a voi quello che dovrei fare io (ehm...mi sa che il caldo di questi giorni mi ha dato alla testa ihihihihihihih) però almeno un consiglio ve lo posso chiedere: voi, immaginandovi un attimo nella mia situazione, che fareste?

    Grassssssssie a tutti, ciao

  2. #2
    Partecipante Veramente Figo
    Data registrazione
    09-05-2007
    Residenza
    liguria
    Messaggi
    1,277
    Beh intanto complimenti hai un bimbo bellissimo (sempre che sia quello della foto) e poi.... ma dai goditi il tirocinio e il Corso che stai per iniziare.... e poi.... la Scuola di Specialità senza Esame di stato e tirocio non la puoi frequentare (quindi un pensiero di meno) per i Master non so se é necessaria l'abilitazione (ma credo).
    Leggevo ieri sera una certa favola ai miei cuccioli di una certa gara tra una lepre e una tartaruga........ sai chi é arrivato prima? la tartaruga!!!!

    Ciao mamma psicologa da una bismamma psicologa

  3. #3
    Partecipante Super Esperto L'avatar di ama77
    Data registrazione
    28-07-2004
    Residenza
    In prov. di Novara
    Messaggi
    587
    Ohhh ma ciao bismamma collega!!!
    Sì il bimbo è quello della foto, tra l'altro foto un po' vecchiotta...è il caso di cambiarla mi sa! Grazie però!!!
    La Scuola di Psicoterapia che piace a me inizia a gennaio e ti dà la possibilità che danno molte altre di iscriverti al primo anno conseguendo però l'eds nella prima sessione disponibile...maggio è la prima sessione disponibile dell'eds e quindi coi tempi dovrei starci (sempre che questa Scuola abbia ancora posti però )
    Il master biennale in psicodiagnostica (sempre quello che vorrei fare) inizia a marzo e mi dà la possibilità di iscrivermi anche senza aver conseguito l'abilitazione (mi hanno risposto ad una mail).
    Perciò il problema si pone ancora sotto questo punto di vista, in quanto in teoria tutte le opzioni sono disponibili.
    Quanto dici tu però è importante ed hai perfettamente ragione: io però sono una che nella vita difficilmente è stata tartaruga, anche questa Laurea l'ho ottenuta in meno di 2 anni pur avendo un bimbo che di anni ne ha proprio 2! E tu che sei mamma saprai benissimo cosa significa studiare con un bimbo così piccolo ed una esperienza nuova come la maternità che ti riempie le giornate.
    Sarà anche per questo che sono così dubbiosa...forse ho corso troppo nella vita...ora avrei bisogno di fermarmi per un po' ma non so se ce la faccio...

    Grazie davvero, ciao
    Il compito nella nostra vita non è di trionfare, ma di continuare a cadere, serenamente....
    (Robert Luis Stevenson)


    VISITA IL MIO CENTRO DI PSICOLOGIA CLINICA E PSICOTERAPIA
    centroclinicopangea

  4. #4
    erasmus!!
    Ospite non registrato
    ciao!i...voi che avete qlc hanno di esperienza in più potete forse rispondere a qst miei dubbi: ma xè esistono cosi tanti tipi di scuole di psicoterapia?qual è la differenza tra analista-psicoterapeuta-psicoanalista..? ma poi..se il lavoro di 1psicoterapeuta è curare una patologia..perchè cosi tanti orientamenti?cioè...1orientamento esclude 1altro, sn in contraddizione?quale è allora il modo migliore di operare, curare cioè 1 patologia... es..se uno soffre di depressione, o ansia, o semplicemente vuole aumentar la sua autostima..o ha qlc altra patologia, sintomo.... da qlc psicoterapeuta dovrebbe rivolgersi?cm fa a capire, qlc orientamento ha basi migliori x 1 terapia?...è forse un discorso un po contorto ,ma davvero nn riesco molto a capire xè tutti qst orientamenti se il fine comune è curar 1 patologia....come se uno è migliore dell'altro...o l esclude..ma sn un po confusa a riguardo..ma voi che mi dite?...grazie...

  5. #5
    Partecipante Figo L'avatar di simona.c
    Data registrazione
    02-05-2007
    Residenza
    scandicci (FI)
    Messaggi
    852
    Ama ti scrivo solo per solidarietà, ma non mi sento di darti un consiglio perchè anche io ho uuna situazione simile: 31 anni, laureata sto dando l'ultima prova dell'eds, lavoro come impiegata a tempo indeterminato, un figlio di tre anni e mi sto accingendo a iscrivermi alla scuola di specializzazzione quadriennale...
    nonostante ciò, anche io nutro spesso molti dubbi.. ce la farò a conciliare tutto? e se volessi un altro figlio sarebbe troppo tardi? sarò egoista a pensare alla mia "carriera/formazione" invece di rimandare e dedicarmi un po' di più all'educazione di questo figlio che già mi vede poco?
    Come vedi, non sei sola

  6. #6
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    16-10-2004
    Residenza
    Prov Mi
    Messaggi
    254
    Complimenti a tutte!!! Riuscire a conciliare il tutto immagino non sia per niente facile!

    Rispondendo alla tua domanda ama, se io fossi nella tua situazione quest'anno invece che dedicarlo alla formazione lo dedicherei a un lavoro part-time che mi permetta di mettere via un pò di soldi per iniziare la scuola di specializzazione a gennaio 2009.
    Quest'anno farei comunque il colloquio per la scuola di specializzazione: per sicurezza nel caso poi mi senta pronta per iniziare a gennaio 2008 e perchè parlando con i responsabili avrei un feedback per valutare se effettivamente è quella che voglio.

    Escluderei il master perchè mi sembra di capire che il tuo vero obiettivo sia la scuola di specializzazione, quindi meglio investire (sia a livello economico che di risorse) direttamente in quello!

    Un grosso in bocca al lupo!

  7. #7
    Partecipante Super Esperto L'avatar di ama77
    Data registrazione
    28-07-2004
    Residenza
    In prov. di Novara
    Messaggi
    587
    Erasmus: da moderatrice di questo forum (anche se non di questa sezione) ti dico che sei decisamente OT perciò ti consiglio di aprire un thread apposito per avere risposta alle tue domande o cercare qualche thread già esistente in cui inserirla...io appena posso ti rispondo via mp ok?

    Simona: ti ringrazio, la tua situazione è molto similare alla mia, anche se tu hai un lavoro fisso e quindi capisco che per te sia ancora più dura riuscire a conciliare il tutto. Io sono riuscita a godermi davvero tanto il mio bimbo, avendo smesso di lavorare (impiegata anche io) durante la gravidanza e quindi impegnandomi solo con lo studio da 2 anni a questa parte, ma organizzandomi quasi sempre nei suoi vari momenti di nanna. Da questo punto di vista posso ritenermi fortunata.
    Tu alla fine hai scelto la specializzazione allora...hai pensato anche ad altre alternative o sei andata abbastanza diretta nella tua scelta?

    Elisea: crepi il lupo! Io faccio alcuni lavoretti stagionali che mi impegnano non molto ma che mi consentono di mettere da parte qualche soldino, anche se dubito di poterci pagare la scuola (magari l'analisi personale ). Cmq mi sa che accetterò il tuo consiglio di contattare la scuola per avere un feedback e vediamo come va. Grazie mille anche a te.
    Il compito nella nostra vita non è di trionfare, ma di continuare a cadere, serenamente....
    (Robert Luis Stevenson)


    VISITA IL MIO CENTRO DI PSICOLOGIA CLINICA E PSICOTERAPIA
    centroclinicopangea

  8. #8
    Postatore Compulsivo L'avatar di riversky
    Data registrazione
    05-07-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    3,984
    Blog Entries
    1
    Invidia, invidia, invidia.....
    ragazze, complimenti......
    provo a dire anche io la mia per Ama...
    Ama, da quanto ho capito, tu e tuo matito non siete poi messi così male, economicamente, per cui...chi meglio di te può accingersi ad intraprendere una scuola di specializzazione. I presupposti ci sono tutti: passione per la materia e una solida base economica (anche se con qualche sacrificio) che consente di mettere da parte per qualche anno l'esigenza di lavorare...
    Se non avessi già deciso di intraprendere il mini-corso, ti consiglierei di iscriverti subito alla scuola di specializzazione. Mi sembra che per sei mesi puoi far coincidere le lezioni e il tirocinio...così guadagni un anno...vero è che l'esame di stato richiede molto impegno per essere preparato...
    Però hai pure un bimbo, nell'età più bella, e il tirocinio da seguire...
    Quindi, alla luce di questi dati, fossi in te starei "tranquilla" per quanto riguarda l'anno del tirocinio, ma magari inizierei ad informarmi sulle scuole che ti interessano di più. se hai tempo che ti avnza, puoi permetterti uno di quei lavoretti stagionali che già hai fatto, così, giusto per pesare di meno sul bilancio familiare(la scuola di specializzazione se la possono permettere in pochi...).
    Io lascerei stare l'idea del master in psicodiagnostica, anche perchè cenni di psicodiagnostica si affrontano anche nel corso della scuola di specializzazione e, per la mia modesta esperienza, al fine di trovare un impiego come psicologo è più utile la scuola di specializzazione...
    Non pensare di perdere tempo...invidio tantissimo il tuo avere le idee così chiare....
    In bocca al lupo!!!!
    "The road of excess leads to the palace of Wisdom..." W. Blake



    Il mio primo blog!!!

  9. #9
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    26-07-2003
    Messaggi
    743
    Io sono piuttosto perplessa sul frequentare specializzazioni in psicoterapia mentre si fa il tirocinio post laurea...
    Per prima cosa se l'obiettivo è quello di accelerare i tempi sappi che in realtà il "guadagno" è solo sulla carta: prima di POTER esercitare come psicoterapeuta devono comunque passare almeno 4 anni dall'iscrizione all'albo.
    Perciò se fai l'eds a maggio 2008, terminando mettiamo a settembre 2008 e aggiungendo i 2 mesi di tempo che l'ordine ha per accogliere la domanda, ti iscriveresti a novembre 2009: prima di novembre 2013 non potresti essere psicoterapeuta, anche se la scuola è già finita nel 2012.
    L'anno che guadagneresti ora lo perderesti dopo...

    In quanto al SAPER esercitare, i tempi sono individuali ma sicuramente legati all'esperienza personale e professionale: un anno in più dato da un buon tirocinio, dallo studio per l'eds e magari da qualche corso fatto durante il tirocinio (magari meno pesante di una scuola in termini di ore ma più centrato su argomenti utili per la professione e l'eds) può essere un aiuto e non una perdita di tempo.

    C'è poi una questione legata al tirocinio, che con la carenza di lavoro che c'è costituisce spesso l'UNICA occasione per vedere pazienti.
    Nel tirocinio post laurea non puoi fare nulla da sola ma solo osservare il lavoro di uno psicologo (ed eventualmente partecipare sotto la sua supervisione) e inoltre non tutti i tirocinii di psicologia sono tirocini clinici intesi come colloqui di assessment e test ma potrebbero essere anche attività di educazione affettiva, di prevenzione, ecc (rimando alle discussioni su 101 modi diversi di essere psicologo senza necessariamente essere terapeuta).
    Si tratta quindi di attività molto diverse da quelle richieste da un tirocinio di specializzazione, che ti richiede fin dal primo momento di fare diagnosi e prese in carico (cose per le quali è necessaria l'abilitazione, altrimenti non trovi sedi idonee di tirocinio).
    Solitamente ti richiedono 150-200 ore, cioè 3-4 ore a settimana grazie alle quali dovresti imparare ad essere psicoterapeuta (e ti assicuro che ce ne vorrebbero almeno il triplo).

    A questo punto o te le giochi nel senso che ci rinunci (e basi la tua formazione pratica su un anno in meno) o le fai (quelle del primo anno) al termine, ma perdendo la possibilità di coniugare teoria e pratica nel primo anno (molte scuole ti richiedono di portare casi fin da subito e ti fanno lavorare su quelli).
    A questo punto ti ritroveresti a pagare il primo anno usufruendone solo a metà: potresti seguire solo le lezioni, ma come lavorare sul TUO contatto col paziente se è sempre mediato dal tutor? Come lavorare sulle TUE emozioni provate nel colloquio se lo ha condotto un altro e tu lo hai solo osservato? Come fare supervisioni se non hai casi perchè al tirocinio vi occupate della somministrazione di questionari nelle scuole?

    Sono aspetti che secondo me vanno presi in considerazione, senza lasciarsi prendere dalla fretta di bruciare le tappe perchè il rischio è di trovarsi con dei "buchi" nella propria formazione.

    Ti consiglierei, inoltre, di utilizzare l'ambito del tirocinio per guardarti intorno e vedere se quello è proprio l'ambito che ami.
    Io appena laureata volevo fare una scuola cognitivo-comportamentale, poi dopo il tirocinio mi sono presa un anno per scegliere (durante il quale ho lavorato, seguito un master e un perfezionamento e letto tanti libri di orientamento cognitivo-comportamentale) e alla fine mi sono resa conto che quell'approccio mi piaceva (e mi piace) nella teoria ma che non riuscivo poi ad utilizzarlo nella pratica. Così mi sono iscritta ad una scuola ad orientamento psicodinamico!
    Vimae

  10. #10
    Partecipante Super Esperto L'avatar di ama77
    Data registrazione
    28-07-2004
    Residenza
    In prov. di Novara
    Messaggi
    587
    Ciao riversky, grazie anche a te, gentilissima! Il mini-corso dura proprio solo un weekend (a meno che non decida di iscrivermi anche agli altri weekend e quindi durerebbe fino a dicembre) perciò quello non preclude assolutamente nulla.
    Comincio a credere sempre di più, grazie anche ai vostri consigli, che il master in psicodiagnostica sarebbe in effetti relativamente "sprecato" qualora io decida di realizzarmi davvero come psicoterapeuta, visto che come dici tu stessa riversky (quanto mi piace il tuo nick!!! ) delle buone basi verranno fornite anche alla scuola.
    Ho letto un commento di una collega che frequenta la scuola che vorrei fare io (sarebbe lo IACP, che si basa sulla Psicoterapia centrata sul cliente di Rogers) e sono ancora più motivata, anche perchè ne parla proprio bene.
    Per quanto riguarda il "non siete messi poi così male economicamente" ecco...ehm...diciamo che non possiamo lamentarci troppo, però garantisco che una casa ed un bimbo danno il loro da fare sotto questo aspetto...in ogni caso con alcuni sacrifici ce la possiamo fare a pagare la scuola, questo sì (anche perchè quella che vorrei fare io ha tutto sommato un prezzo non esagerato).

    Domandina: ma durante la scuola di specializzazione, dopo aver conseguito l'abilitazione, io teoricamente potrei iniziare a lavorare come Psicologa (ingegnadomi) giusto? Certo...teoricamente...poi come sappiamo dal dire al fare...
    Potrei, sempre in linea teorica, aprirmi uno studio di consulenza, pur frequentando la scuola di specializzazione contemporaneamente o qualche cosa vieta che io eserciti come semplice Psicologa durante la specializzazione in Psicoterapia?
    Il compito nella nostra vita non è di trionfare, ma di continuare a cadere, serenamente....
    (Robert Luis Stevenson)


    VISITA IL MIO CENTRO DI PSICOLOGIA CLINICA E PSICOTERAPIA
    centroclinicopangea

  11. #11
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    26-07-2003
    Messaggi
    743
    Dimenticavo una cosa: che la psicodiagnostica venga trattata durante la specializzazione... credo sia un'asserzione perlomeno ottimista.
    In realtà spesso ci sono degli insegnamenti, ma solo nei primi due anni, e danno per scontate molte molte cose...
    Il focus della scuola è la terapia, non la diagnosi o la testistica, perciò di solito questa materia ha solo alcune ore
    Io ho avuto 12 ore al primo anno e altre 12 al secondo, e ti assicuro che chi non aveva già una buona conoscenza di test e strumenti ne ha usufruito molto poco dato che solo per imparare a siglare un Rorschach (cosa che la scuola non ti insegna perchè dovresti già saperlo fare) ci vogliono almeno 8-16 ore di lezione...
    Vimae

  12. #12
    Partecipante Figo L'avatar di simona.c
    Data registrazione
    02-05-2007
    Residenza
    scandicci (FI)
    Messaggi
    852
    Credo che tu possa esercitare come psicologa pur frequentando la scuola di specializzazione, anche perchè questo è il mio obiettivo avendo qualche (grosso) problemino economico..
    Cmq, per quanto riguarda la domanda che mi hai fatto, io ho scelto abbastanza diretta.. forse anche incoscentemente..
    ,a so che questo è quello che voglio fare, e di energie ne ho veramente troppo poche per poter "disperdermi" in corsi corsini corsetti.. così ho deciso di provare. La scuola la conosco da tempo, l'orientamento mi piace, mi hanno scelto nel colloquio di selezione, ed io ho deciso di buttarmi, invece di "accontentarmi". Anche perchè sinceramente io non misento così pronta e competente da poter fare anche solo colloqui di sostegno o di rieducazioni varie, quindi avrei comunque dovuto trovare qualcosa che mi desse un qualificazione; tanto vale allora abdare dritta alla mèta..
    Se poi mi renderò conto che ho fatto il passo più lungo della gamba, potrò sempre rimandare o ripiegare su altre strade...
    ma non voglio avere rimorsi o rimpianti

  13. #13
    Partecipante Super Esperto L'avatar di ama77
    Data registrazione
    28-07-2004
    Residenza
    In prov. di Novara
    Messaggi
    587
    Grazie Vimae, avevo già letto in un altro thread quanto hai scritto qui, ossia che devono passare 4 anni dall'effettiva abilitazione alla possibilità di esercitare come Psicoterapeuta. Infatti mi aveva colpito perchè era una cosa che non sapevo. A questo punto, giustamente, mi dovrei chiedere cosa serve accelerare ora se poi devo rallentare dopo...beh certo...effettivamente non avrebbe un gran senso...
    Il discorso che hai fatto tu, me lo sono fatta io stessa giorni fa, proprio leggendo diverse vostre discussioni...il risultato però sono stati questi dubbi, forse perchè nonostante io abbia visto decine e decine di corsi di formazione/perfezionamento di ogni genere e forma, non sono riuscita a trovare quello che fa per me (e quello non troppo distante da me, perchè con un bimbo piccolo non me la sento di spostarmi troppo, quindi ben venga Milano, che conosco a memoria, ma Torino è già impegnativa...) e che abbia una durata inferiore ad 1 anno (in previsione quindi dell'iscrizione alla scuola di psicoterapia tra 1 anno) ma che possa, come dici tu, aiutarmi a capire meglio le mie inclinazioni e formarmi in ambiti magari più specifici.
    Effettivamente anche io mi sono chiesta: e se il tirocinio mi apre una nuova visione della realtà terapeutica?
    Anche questa è sicuramente una cosa da tenere in considerazione...

    P.S. ho paura di essermi persa un passaggio però...se finisco l'eds nel settembre 2008 e l'ordine ha 2 mesi di tempo per accogliere la mia domanda, perchè mi abilito nel novembre 2009 e non 2008? E' stato semplicemente un tuo errore o passa 1 altro anno prima dell'effettiva abilitazione?

    P.P.S.: sulla carta il mio tirocinio dovrebbe essere proprio clinico in quanto basato sull'approfondimento:
    dell'attività psicodiagnostica;
    delle tecniche del 1° colloquio e valutazioni anamnestiche;
    dei modelli di intervento in Psico Clinica e Psicoterapia.
    Poi ti saprò dire
    Il compito nella nostra vita non è di trionfare, ma di continuare a cadere, serenamente....
    (Robert Luis Stevenson)


    VISITA IL MIO CENTRO DI PSICOLOGIA CLINICA E PSICOTERAPIA
    centroclinicopangea

  14. #14
    Partecipante Super Esperto
    Data registrazione
    26-07-2003
    Messaggi
    743
    Errore: è settembre 08, scusa!!!
    In quanto al tirocinio... spesso quello che c'è scritto sulla carta è ciò che si dovrebbe fare, quello che si fa è invece ciò che si legge in alcuni post (fotocopie, rispondere al telefono, ricerche bibliografiche per i tutor...).
    Prova magari ad informarti, se non lo hai già fatto, con chi sta facendo il tirocinio lì...

    Un'ultima cosa: Torino?
    Sarà mica il corso di psicodiagnostica dell'Istituto Adler?
    Se è quello posso dirti che è decisamente ben fatto e anche se terminasse dopo l'inizio della scuola è conciliabilissimo dato che puoi frequentare i moduli anche l'anno dopo (io sto facendo così...).
    Fra l'altro io l'ho iniziato proprio sulla frustrazione di non aver imparato molto dalle lezioni di psicodiagnostica della scuola!
    Vimae

  15. #15
    Partecipante Super Esperto L'avatar di ama77
    Data registrazione
    28-07-2004
    Residenza
    In prov. di Novara
    Messaggi
    587
    Ah grazie Vimae, mi informo sul tirocinio...e speriamo bene!!!
    Ehm...no il corso che intendevo io non sarebbe quello, anche perche' come dicevo prima Torino non sarebbe comodissimo per me e quindi non li ho guardati con interesse i corsi di questa citta'...pero' ora ci guardo meglio, si sa mai...
    A me ispirava molto il master biennale in psicodiagnostica dell'ASP di Milano...ma [ mooooooolto caro e quindi bisogna davvero pensarci bene...
    Il corso breve che intendevo invece sarebbe quello promosso dall'ISERDIP sempre di Milano che pero' mi han detto al tel che non sanno con certezza se verra' attivato e quando...
    Certo che se trovo qualche corso di psicodiagnostica che dura meno di un anno e non mi spenna magaaaaaari!!!
    Il compito nella nostra vita non è di trionfare, ma di continuare a cadere, serenamente....
    (Robert Luis Stevenson)


    VISITA IL MIO CENTRO DI PSICOLOGIA CLINICA E PSICOTERAPIA
    centroclinicopangea

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy