• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 9 di 9
  1. #1
    Partecipante L'avatar di chiaraped
    Data registrazione
    31-07-2007
    Messaggi
    38

    Come Si Apre Uno Studio?

    Ciao a tutti, un'amica mi ha fatto conoscere questo sito e per questo la ringrazio di cuore.

    Vorrei sapere come muovermi per aprire uno studio.

    Io lavoro già come insegnante di scuola primaria di ruolo e vorrei avere notizie riguardo la possibilità di conciliare le due cose: scuola e libera professione.

    Ho una laurea in Scienze dell'educazione e varie specializzazioni.
    A chi devo chiedere per avviare uno studio psicopedagogico?
    é necessario aprire una partita IVA?
    Devo essere iscritta a un albo? Se sì, quale?

    Avrei mille altre domande da porre perciò se qualcuno sa rispondere almeno a queste mi regalerà un enorme sorriso!

    Grazie in anticipo a chiunque risponderà.

  2. #2
    Partecipante Esperto L'avatar di Princesa76
    Data registrazione
    16-10-2004
    Residenza
    roma
    Messaggi
    299
    ciao chiara nn poso aiutarti molto ma proverò a stimolare altre rispostecredo che per la libera professione occorre essere iscritti all albo quantomeno per rgolarizzare la propria attivtita altriemnti se ci pensi lo farebbero tutti!!!!Questo è quello che intuisco io, cmq aspettiamo che chi è piu informato risponda!!!

  3. #3
    Partecipante L'avatar di chiaraped
    Data registrazione
    31-07-2007
    Messaggi
    38
    Grazie! Purtroppo con la mia laurea non esiste un albo come quello dell'ordine degli psicologi. Esistono vari albi di associazioni di pedagogisti e questo mi pone molti dubbi.

    Comunque grazie e speriamo che qualche anima buona abbia maggiori informazioni di me e sciolga almeno qualcuno di questi dubbi.

  4. #4
    Matricola L'avatar di bigio1982
    Data registrazione
    29-08-2005
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    20
    Cara Chiara,
    per aprire uno studio bisogna essere in tanti....
    Ovvero, affinchè lo studio(ma poi di cosa ti vorresti occupare privatamente, visto che nn sei una psicologa o una logopedista?)abbondi di clienti è preferibile che l'equipe sia composta da molteplici figuri.
    ad esempio, se olessi occuparti di disturbi dell'apprendimento, dovresti cercare:
    un neuropsichiatra infantile, 1 psicologa, 1 logopedista, 1 educatrice.
    Trovare un appartamento in affitto, affittarlo, comprare il materiale che vi occorre per le diagnosi e le terapie; infine recarvi da un notaio per legalizzare la vostra piccola società.
    Ovviamente, ognuno di voi dovrà avere una partita iva.
    Scusa se mi permetto, ma seppur intenzionata, mi sembri un pò confusa in merito al suddetto progetto.
    E' un sogno impegnativo, ma realizzabile....buona ricerca.

  5. #5
    mannaggia
    Ospite non registrato

    ciao

    Ciao, provo a risp in poche righe...
    per uno studio psicopedagogico
    basti tu ed uno psicologo ognuno con una sua partita iva.
    Un posto, gli arnesi del mestiere, il setting...
    Ma nient'altro. Sarà cura per un cartello chiedere al comune, e lo psicologo all'ordine in materia di pubblicità, broschure, ecc..

    Altrimenti per un piccolo centro psicped
    potreste aprire una associazione, chee costa meno di tutto,
    poi potete scelgiere di affiliare ad altre più grandi,
    o partecipare a bandi per fondi e finanziamenti,
    con la stesura di uno statuto (in internet ce ne sono quanti vuoi da scopiazzare), e un 200,00 euro in tutto da dare ad un consulente, o al tuo commerialista, per la registraizone del marchio (se vuoi un logo lo aggiungi, non costa).
    Se apri l'associazione non serve una partita iva ciascuno, ne avrete una in due da usare per qualsiasi spesa, o guadagno.
    Fatti spiegare dal consulente come si usa e si scarica per gli acquisti, preventivi e consuntivi... e un pò di ragioneria spicciola.

    In bocca al lupo.
    Ciao.

  6. #6
    mannaggia
    Ospite non registrato

    ciao

    Ciao, provo a risp in poche righe...
    per uno studio psicopedagogico
    basti tu ed uno psicologo ognuno con una sua partita iva.
    Un posto, gli arnesi del mestiere, il setting...
    Ma nient'altro. Sarà cura per un cartello chiedere al comune, e lo psicologo all'ordine in materia di pubblicità, broschure, ecc..

    Altrimenti per un piccolo centro psicped
    potreste aprire una associazione, chee costa meno di tutto,
    poi potete scelgiere di affiliare ad altre più grandi,
    o partecipare a bandi per fondi e finanziamenti,
    con la stesura di uno statuto (in internet ce ne sono quanti vuoi da scopiazzare), e un 200,00 euro in tutto da dare ad un consulente, o al tuo commerialista, per la registraizone del marchio (se vuoi un logo lo aggiungi, non costa).
    Se apri l'associazione non serve una partita iva ciascuno, ne avrete una in due da usare per qualsiasi spesa, o guadagno.
    Fatti spiegare dal consulente come si usa e si scarica per gli acquisti, preventivi e consuntivi... e un pò di ragioneria spicciola.

    In bocca al lupo.
    Ciao.

  7. #7
    Partecipante L'avatar di chiaraped
    Data registrazione
    31-07-2007
    Messaggi
    38

    ok

    Mi sto muovendo per aprire lo studio. Purtroppo non ho ancora conosciuto altre figure professionali nei dintorni (compreso psicologi) per fare qualcosa assieme.
    Sembra comunque che per ora possa partire da sola, uno studio attrezzato c'è nel mio appartamentino, materiale ne ho, ora devo solo chiedere alla Dirigente il consenso!!Speriamo bene!!
    Nel frattempo mi darò da fare per avere qualche cliente. Due bimbi ci sono già, spero di aumentare presto il numero.

  8. #8
    Partecipante L'avatar di chiaraped
    Data registrazione
    31-07-2007
    Messaggi
    38

    certo

    per Bigio1982

    Piano piano le idee mi si stanno chiarendo.

    Sono d'accordo con te, sarebbe utile e bello essere in tanti. Ma non è così facile trovare tutte queste persone.

    Mi piacerebbe fare le cose in grande ma bisogna considerare le possibilità e le risorse disponibili al momento.

    Entro un mese spero di avere definito meglio il tutto e di fare finalmente il salto.

    Grazie.
    Ultima modifica di chiaraped : 29-08-2007 alle ore 13.42.47

  9. #9
    Matricola L'avatar di virginia78
    Data registrazione
    02-03-2005
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    21
    Quindi se ho capito bene non c'è situazione di incompatibilità tra la professione privata e il lavoro dipendente in questo caso, giusto?
    E l'autorizzazione al dirigente rimane un pro-forma o potrebbe venire negata?

    Sono interessata all'argomento..per il momento nessun studio privato in vista ma lavoro anch'io nella scuola e volendomi a breve iscrivere all'albo...vorrei sapere se tale iscrizione potrebbe poi effettivamente venir "sfruttata"!

    In bocca al lupo e complimenti per l'iniziativa!

Privacy Policy