• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7
  1. #1
    Partecipante L'avatar di Luna81
    Data registrazione
    22-04-2003
    Residenza
    Parma
    Messaggi
    31

    Burocrazia dopo la P.IVA

    Ciao!!
    Ancora qualche domanda..da psicologa vicina all'abilitazione (speriamo!!) che sono..
    1. Come si apre la Partita Iva
    2. Una volta aperta, si vedono i pazienti, si scrivono le fatture..E poi? Quali sono i passi burocratici a cui siamo annualmente tenuti ( e, di conseguenza, le spese?)

    grazie e buone vacanze!!

    Luna

  2. #2
    Partecipante Veramente Figo
    Data registrazione
    09-05-2007
    Residenza
    liguria
    Messaggi
    1,277
    Sito ENPAP e un buon commercialista.... anche l'ordine comunque fornisce info quello ligure anche nella pag iniziale sotto adempimenti fiscali.

  3. #3
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di pimo_eli
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    provincia di Varese
    Messaggi
    1,480
    Per aprire la p.iva devi andare all'agenzia delle entrate della tua città e compili dei fogli che ti danno loro, non devi pagare nulla.
    Per sapere se ti conviene aprire quella normale o agevolata secondo me è meglio che tu ti rivolga ad un commercialista prima di aprire p.iva.
    Poi ti devi iscrivere all'ENPAP e lo puoi fare entro 90 gg dalla prima fatturazione come psicologo.
    Per sapere come fare le fatture ti consiglio sempre il commercialista (magari anche quello dell'ordine, se non erro ogni ordine dovrebbe avere servizi di consulenza fiscale).

    Per altre info ti consiglio di andare in questa sezione del forum: http://www.opsonline.it/forum/forumd...?s=&forumid=77 troverai molte info utili.

    Curiosità: tu hai già intenzione di aprire uno studio privato? Hai già qualche giro di possibili pz?
    In bocca al lupo per il lavoro e anche per abilitazione!!!!!

  4. #4
    Matricola
    Data registrazione
    21-05-2007
    Residenza
    Piacenza
    Messaggi
    26

    Re: Burocrazia dopo la P.IVA

    Originariamente postato da Luna81
    Ciao!!
    Ancora qualche domanda..da psicologa vicina all'abilitazione (speriamo!!) che sono..
    1. Come si apre la Partita Iva
    2. Una volta aperta, si vedono i pazienti, si scrivono le fatture..E poi? Quali sono i passi burocratici a cui siamo annualmente tenuti ( e, di conseguenza, le spese?)

    grazie e buone vacanze!!

    Luna
    Vedo che sei di Parma...l'ordine dell'Emilia Romagna ha una sezione apposita sul sito e organizza anche incontri gratuiti di informazione per i neo-psicologi sugli adempimenti fiscali e la contabilità (tra l'altro non solo a Bologna ma in giro per la regione...l'anno scorso ne hanno fatto uno a Piacenza...magari quest'anno è in programma a Parma).
    Per il resto...sottoscrivo gli altri interventi: commercialista ed enpap...

  5. #5
    Partecipante L'avatar di Luna81
    Data registrazione
    22-04-2003
    Residenza
    Parma
    Messaggi
    31

    grazie..

    Originariamente postato da pimo_eli
    Per aprire la p.iva devi andare all'agenzia delle entrate della tua città e compili dei fogli che ti danno loro, non devi pagare nulla.
    Per sapere se ti conviene aprire quella normale o agevolata secondo me è meglio che tu ti rivolga ad un commercialista prima di aprire p.iva.
    Poi ti devi iscrivere all'ENPAP e lo puoi fare entro 90 gg dalla prima fatturazione come psicologo.
    Per sapere come fare le fatture ti consiglio sempre il commercialista (magari anche quello dell'ordine, se non erro ogni ordine dovrebbe avere servizi di consulenza fiscale).

    Per altre info ti consiglio di andare in questa sezione del forum: http://www.opsonline.it/forum/forumd...?s=&forumid=77 troverai molte info utili.

    Curiosità: tu hai già intenzione di aprire uno studio privato? Hai già qualche giro di possibili pz?
    In bocca al lupo per il lavoro e anche per abilitazione!!!!!


    Grazie a tutti per le info..
    No, era solo per sapere, al momento non ho un giro di pazienti..a dire il vero non lavoro nemmeno come psicologa. oltretutto mi sono appena abilitata e già così è stato difficile trovare lavoro..

    Luna

  6. #6
    Matricola
    Data registrazione
    02-11-2007
    Messaggi
    15
    Ciao ho un dubbio! Aderendo al nuovo regime della finanziaria 2008 sulle fatture che emetto per conto di un ente non metto l'iva perchè siamo esenti, ma la ritenuta d'acconto la devo mettere o no? I pareri dei commercialisti sono discordanti! Quale è la formula giusta? in più la ritenuta d'acconto per noi psicolgi è del 20 percento o del 10 percento?
    Chi riesce a divincolarsi in questo marasma mi aiuti, please
    Grazie

  7. #7
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di pimo_eli
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    provincia di Varese
    Messaggi
    1,480
    Citazione Originalmente inviato da fanvale77 Visualizza messaggio
    Ciao ho un dubbio! Aderendo al nuovo regime della finanziaria 2008 sulle fatture che emetto per conto di un ente non metto l'iva perchè siamo esenti, ma la ritenuta d'acconto la devo mettere o no? I pareri dei commercialisti sono discordanti! Quale è la formula giusta? in più la ritenuta d'acconto per noi psicolgi è del 20 percento o del 10 percento?
    Chi riesce a divincolarsi in questo marasma mi aiuti, please
    Grazie
    io ho il nuovo regime fiscale e quando emetto fattura a enti la emetto con ritenuta d'acconto (va messa!), per privati emetto fattura senza ritenuta d'acconto.
    La ritenuta è del 20%

Privacy Policy