• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7
  1. #1
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    25-06-2005
    Residenza
    campi bisenzio
    Messaggi
    338

    Ipnosi e Piscologia Clinica

    ss

  2. #2
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    25-06-2005
    Residenza
    campi bisenzio
    Messaggi
    338

    Presentazione

    Ho aperto questa discussione per raccogliere esperienze, curiosità, domande e risposte sull'uso dell'Ipnosi in Psicologia Clinica e Sperimentale. Benchè preferirei una discussione fra persone che gia possiedono una modesta esperienza in questo settore sono benvenuti studenti e curiosi.
    Buona Replica a tutti

  3. #3
    Partecipante Super Figo L'avatar di paroletta
    Data registrazione
    07-03-2006
    Messaggi
    1,618
    Io non pratico l'ipnosi, ma mi farebe piacere conoscere esperienze in merito.

    Tu la pratichi? E' vero che "scardina" dei nodi del passato altrimenti irraggiungibili? E...l'ipnosi regressiva cos'è? .... Sono molto curiosa!

  4. #4
    jjonathan
    Ospite non registrato
    io non so molto a riguardo, ma credo che sia un metodo come un altro, può essere utile in certe patologie, tipo personalità multpla perchè il soggeto con tale disturbo cambia personalità andando in trance autoipnotica,quindi il terapeutra è bene che conosca qualcosa sull'ipnosi. Si può usare l'ipnosi per aiutare il soggetto a controllare gli stati di autoipnosi in modo terapeutico invece di automatico e patologico. Inolte so che ci sono dei modi per usarla in modo collaborativo (l'ipnosi infatti è di norma un metodo autoritario e asimmetrico, per questo a volte il terpaeuta è restìo nell'usarla).

    Per il resto, Freud ha elaborato il metodo delle libere associazioni per sostituire l'ipnosi, quindi credo che vada usata solo in casi particolari

  5. #5
    Partecipante Super Figo L'avatar di paroletta
    Data registrazione
    07-03-2006
    Messaggi
    1,618
    Ma agisce sul sintomo cercando di estinguerlo, vero?

  6. #6
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    25-06-2005
    Residenza
    campi bisenzio
    Messaggi
    338

    perdonate l'assenza

    perdonate l'assenza prolungata, ma ho avuto dei problemi telamtici non piccoli.

    L'ipnosi è uno strumento come un altro, infatti. Ci sno dei modi, peraltro molto differenti tra loro, per indurre le persone in un certo stato di coscienza con una particolare elettroencefalografia, la trance ipnotica.

    La possibilità di cambiare personalità in ipnosi è remota, e remota è la possibilità di perdere il controllo. Alcuni autori parlano di hidden observere, cioè osservatore nascosto, una parte di noi che impedisce la perdita del controllo. Un esempio famoso è quello di charcot il quale aveva in cura una suora capace di prendere in mano, in trance ipnotica, caffettiere ardenti, senza però scottarsi. Una volta le chiese di alzarsi la gonna alla caviglia (parliamo del 1800) e questa gli tirò un ceffone.

    Per il trattamento dei sintomi la risposta è si. serve a risolvere molto bene dei sintomi, la desensibilizzazione sistematica di wolpe fatta in trance è molto più efficace, ma su questo ci sarebbe altro da dire. Mi va di aggiungere che wolpe era un ipnotista tra le altre cose.

    Freud abbandonò l'ipnosi, si. e direi per fortuna altrimenti, forse, la psicoterapia non esisterebbe. però ciò fu dovuto al caso di Anna O. In particolare ad una reazione della paziente con lo psichiatra Breuer quando questi la "risvegliò" dalla trance.

    spero di essere stato esaustivo. Mi scuso ancora e mi farò sentire più spesso.
    ciao a tutti

  7. #7
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    25-06-2005
    Residenza
    campi bisenzio
    Messaggi
    338

    Ipnosi regressiva

    Rileggendo il formum mi accorgo di non aver risposto ad almeno una domanda, che cos'è l'ipnosi regressiva. Spero che queste mie incursioni stimolino la conversazione.

    La regressione ipnotica è uno dei tanti fenomeni ipnotici. Esiste infatti una ricca fenomenologia ipnotica che non vi sto qui a propinare noiosamente.
    La regressione consiste nel ritornare con la mente a periodi anteriori della nostra vita, cioè nel passato. Questo ritorno può essere più o meno intenso, alcune eprsone regredendo fino all'età infantile arrivano a manifestare i riflessi tipici dei bambini nati da pochi giorni come il riflesso palmare (si dice così giusto?) e di suzione. In realtà non sono veri e propri riflessi in questo caso, poiché i collegamenti nervosi che li determinavano sono scomparsi da anni (gia dopo poche settimana dalla nascita la riorganizzazione del sistema nervoso fa scomparire molti dei riflessi necessari al bambino in utero). Per cui c'è da chiedersi come mai persone regredite simulino comportamenti riflessi che spesso non sapevano nemmeno di avere avuto. Forse perché rimangono delle tracce nel SNC che vengono riattivate in trance, ma non sono un esperto di questo dibattito.

    Come si usa: tornando a Freud lui la usava per rievocare episodi rimossi dalla psiche del paziente

Privacy Policy